Le voci dal nord: Spalletti fra Juve e Milan?


Sarà perchè la sua seconda espulsione stagionale ha destato un pò di preoccupazione, Luciano Spalletti è andato un pò fuori orbita e questo stà creando molto trambusto all’esterno, da Torino partono voci che vogliono Spalletti in bianconero ma da Milano rispondono alla stessa maniera. Secondo Repubblica di ieri, dopo le ultime prestazioni negative della Juventus, le quotazioni del tecnico Claudio Ranieri sono in ribasso. La squadra è peggiorata con il rientro dei veterani e l’eventuale eliminazione in coppa Italia sarebbe fatale all’allenatore. Sono tanti i dubbi che affliggono la dirigenza bianconera. E i dubbi scatenano pensieri, i pensieri suggeriscono idee e tra le idee fioriscono i nomi. L’ultimo è Luciano Spalletti, il possibile successore di Claudio Ranieri sulla panchina della Juventus. Questo è quello che da qualche giorno è uscito fuori, la Roma cambierà, il suo cambiamento partirà dalla guida tecnica o si ripunterà da Spalletti magari con molti nuovi calciatori. Oggi Senza il quarto posto lo stipendio di Luciano Spalletti (2 milioni all’anno più premi fino al 2011) diventerebbe insostenibile per la Roma. E allora Milan e Juventus sarebbero in prima linea per assicurarsi il tecnico di Certaldo. Secondo quanto riporta La Repubblica, Carlo Ancelotti ha già detto "sì" al Chelsea per un contratto triennale da 5,5 milioni di euro netti a stagione più premi. I candidati per la successione rimangono due: Frank Rijkaard, ma ha un ingaggio troppo alto, e appunto il tecnico giallorosso. Milan e Juventus hanno messo gli occhi su Spalletti, la Roma osserva ma senza drammi.


14 commenti su “Le voci dal nord: Spalletti fra Juve e Milan?”

  1. Ma come si va a volere Prandelli? Uno che è scappato da Roma con la scusa della moglie malata per poi allenare la fiorentina della confindustria. Stile juve non mente mai.

    Rispondi
  2. A mio avviso è probabile che il ciclo di Spalletti sia finito, ma questo sarà lui a deciderlo, mi dispiacerebbe se ne andasse, ma gli allenatori che restano 4 anni sono pochi, 5, ancora meno.
    Punto 1: Spalletti è un vincente, scommettiamo che se andasse a Juventus o Milan, vince…
    Punto 2: Scommettiamo che se Ancelotti viene a Roma non vince nulla
    Punto 3: Scommettiamo che seFerguson viene a Roma non vince nulla…
    Punto 4: E’ la nostra magica a non vincere, chi sarebbero gli allenatori vincenti della storia Romanista…3…
    Punto 5: Ragazzi rassegnamoci, questo calcio è uno schifo, non ci sono più scudetti come quello del Verona di Bagnoli o giocatori come Maradona che decidono di andare al Napoli, ora i big magari stanno in panchina ma giocano nelle come vengono chiamate top 10
    Punto 6: la mia Roma è comunque unica ed una vittoria qui è molto ma molto più bella pr noi tifosi…
    Punto 7: elencare questi punti rassegnati mi ha fatto molta tristezza e per questo vi saluto con un grande FORZA ROMA :25:

    Rispondi
  3. Rossella vendi si ma a chi gli sceicchi, gli americani, i russi in Italia non vengono o vogliamo un altro ciarrapico quest’anno i giocatori e l’allenatore si sono ridimensionati da soli

    Rispondi
  4. Totti è al di fuori delle questioni basta che si ragioni come nella Juve con Del Piero sei importante ma non fondamentale e certe volte stai in panca se non sei in forma , epoi basta con la cazzata che se c’era un altro al posto di Spalletti avrebbe fatto peggio tanto la riprova non c’è, dopo 4-5 anni un allenatore in Italia non regge in una squadra specialmente se non vinci qualcosa di importante, poi per me si può continuare con Spalletti ma a me dopo il colloquio con il Chelsea se ne poteva andare

    Rispondi
  5. ma secondo voi con questa squadra chi avrebbe fatto meglio di spalletti quest’anno??
    anzi chi avrebbe fatto meglio di spalletti in questi 4 anni
    ditemi chi per favore??
    l’allenatore non è il problema pensate che l’anno prossimo se viene ancelotti,prandelli,mourinho,ferguson o chi ve pare siamo competitivi per il quarto posto??
    c’è una sola soluzione ROSSELLA DEVE VENDERE ,
    e lei che ci sta ridimensionando

    p.s. a sto punto spero per spalletti che se ne vada a torino o in qualche club che si merita dove puo vincere, non di restare in una società che non lo merita

    Rispondi
  6. [quote comment=”50593″]prendiamo Prandelli e riniziamo da capo con lui e De Rossi , Brighi , Motta, e i giovani il resto tutti a casa[/quote]
    cacceresti Totti a casa :11: ???????”

    Rispondi
  7. il materiale non è certo inferiore al Genoa e fiorentina , e poi tutti i giorni di vacanza chi la dati, la preparazione da chi è stata concordata, per gli acquisti lui non conta nulla , la visita al chelsea la fatta o no

    Rispondi
  8. 4 anni a Roma sono tanti per un’allenatore non abituato a certe pressioni. Però con il materiale che aveva quest’anno(grazie Rosella) che poteva fare?

    Rispondi
  9. Il mister mi è sempre stato simpatico.
    Penso anche che sia abbastanza bravo, ma ce ne sono molti di meglio… lui è adatto per le squadre di medio-alta classifica, non per competere allo scudetto…
    Detto questo, ora BASTA!!!! I cicli finiscono, e quello di Spalletti alla Roma è finito da settembre… anche PSICOLOGICAMENTE abbiamo proprio bisogno di un nuovo allenatore, UNO VERAMENTE BRAVO, CHE NELLE PARTITE, SPECIALMENTE QUELLE TOSTE CHE DECIDONO UNA STAGIONE, FACCIA TIRARE FUORI LE PA**E ALLA SQUADRA…!!!!!!
    E poi una NUOVA SOCIETA’.
    E poi un nuovo portiere.
    E tanto altro ancora…

    Rispondi
  10. Luciano Spalletti è uno dei più competenti e bravi allenatori.
    Questa è un apremessa che voglio fare.
    Detto questo, se le voci sono vere, spero non si faccia l’errore dello scorso anno, quando il mister stava intavolando un discorso col Chelsea.
    Se se ne vuole andare, che se ne vada pure. Non obblighiamolo a restare.
    Un allenatore senza motivazioni influenza negativamente tutto lo spogliatoio!

    Rispondi

Lascia un commento