Spalletti: “Sono fiducioso per Menez”


Spalletti durante la conferenza stampa alla vgilia di Roma-Bologna parla della situazione infortunati della Roma in merito soprattutto agli impegni con le nazionali ci parecchi giallorossi: 
Questa volta la sosta ha portato bene alla Roma. Recuperati molti giocatori, rientrano gli squalificati, insomma un buon momento per voi. Come sta Menez?
“Allora è segno che non è molto buono come momento. Quando si sperava di aver recuperato qualcuno ti capita l’imprevisto. Sicuramente la sosta ci ha fatto bene perché anche il turno passato avevamo molti squalificati, molti infortunati che stanno portando a termine la riabilitazione. Per cui abbiamo rimesso a disposizione delle pedine importanti, però poi il pericolo è sempre dietro l’angolo e domani valuteremo bene Menez. Sono contento per quello che è successo nelle trasferte delle Nazionali: al di là delle fatiche fatte non ci sono state molte problematiche a livello di infortuni muscolari”.
Che problema ha Menez?
“Menez ha preso una bottarella alla caviglia ieri. Va valutato bene, però sono fiducioso. L’ho lasciato fuori per precauzione”.
Se recupera, potrebbe essere la gara giusta per Menez?
“Menez si è allenato bene per qualche giorno. Ha messo alle spalle vari problemini e ha qualità che si integrano bene nella nostra squadra. Lui deve ancora capire in maniera più concreta quello che lui si deve sforzare a interpretare meglio. Oltre alla qualità deve avere anche la continuità. Il campione ha una serie di caratteristiche, non una soltanto. Jeremy deve cercare di completarsi, però è un grande calciatore”.
Doni e Baptista sono pronti?
“Stamani mi sono sembrati abbastanza svegli, nel senso che hanno riposato bene, ieri si sono lasciati a casa apposta per mettere apposto la differenza del fuso orario”.
Brozzi ha espresso perplessità sull’acquisto di Cicinho e Menez. Lei era al corrente?
“Secondo me Brozzi è un ottimo professionista, ma in questo momento qui andare a tirare fuori gli episodi e le situazioni caso per caso penso non convenga a nessuno. Ho preso atto che mi vorrebbe dare un supporto da un punto di vista tecnico, tattico della squadra, di come fare gli allenamenti, la prossima volta ci parlerò e lo coinvolgerò in questa situazione”.
Erano sani i giocatori?
“Di Brozzi, per la sua qualità professionale, ci siamo fidati tante volte, per cui se avesse detto che quelli non andassero assolutamente presi mi sembra difficile che qualcuno possa essergli andato contro a piedi pari. Come ho detto prima, se si va a fare una analisi completa di situazioni e ne sono tante, per cui bisogna stare tranquilli”.


5 commenti su “Spalletti: “Sono fiducioso per Menez””

  1. baptista è un gran giocatore come menez……….il goal al torino,contro la samp e contro il genoa i bidoni non li fanno………..ha solo un momento di difficoltà

    Rispondi
  2. [quote comment=”49905″]Menez e un grande giocatore con qualita’ tecniche superiori un genio da coccolare non facciamo lo stesso sbaglio vedi cassano,con baptista in campo si gioca in dieci decisivamente bidone.[/quote]
    Baptista ha la stessa media gol di Mancini al suo primo anno, con quattro partite in meno.
    Considera anche che è il suo anno d’ambientamento, è un’annata più che buona. Ma te, come altri, non te rendi conto.
    Basta prendersela con Baptista.

    Rispondi
  3. Menez e un grande giocatore con qualita’ tecniche superiori un genio da coccolare non facciamo lo stesso sbaglio vedi cassano,con baptista in campo si gioca in dieci decisivamente bidone.

    Rispondi

Lascia un commento