Spalletti con i dubbi, ma volano tutti a Londra

Luciano Spalletti porta tutti a Londra. Il tecnico, per la trasferta di Champions con l’Arsenal, ha convocato anche Juan e Cicinho, che sabato, nella partita con il Siena, aveano lasciato il campo per problemi fisici. Tutti a Londra, tranne i sicuri irrecuperabili per la gara con l’Arsenal, Menez e Cassetti. Domani sera sarà una sfida di quelle che contano e Spalletti vuole tutti con sè, per poter decidere alla fine chi mandare in campo. Oggi partiranno anche gli acciaccati, per avere più possibilità di scelta sino alla fine. Dopo il ko con l’Atalanta i giallorossi si sono riscattati con la vittoria casalinga sul Siena, tre punti che contano soprattutto alla luce dei risultati delle dirette concorrenti per la zona Champions. Hanno vinto tutte, quindi in testa classifica invariata. La Roma non è tra le prime quattro, ma è ancora lì, ed è questo che conta. Ma a Trigoria ora si pensa solo all’Arsenal. Sabto Spalletti aveva temuto il peggio per gli infortuni. Prima Juan (che sembrava il più grave perchè aveva avvertito uno stiramento muscolare, e ieri infatti è stato rilevato un leggero versamento), poi Cicinho avevano dovuto uscire prima del tempo. Considerando che a casa erano rimasti Aquilani, Vucinic, Tonetto, Menez e Cassetti (oltre agli squalificati De Rossi e Perrotta, e a Panucci), la situazione non si metteva nel migliore dei modi. A fine gara, però, il tecnico ha ricevuto rassicurazioni su Cicinho, che subito è apparso recuperabile. Ieri è stata la volta di Juan. Il brasiliano è stato sottoposto ad accertamenti ai flessori della coscia destra: le sue condizioni non sono buone ma egli potrebbe recuperare; per questo oggi, a meno di decisioni contrarie dell’ultim’ora, partirà con la squadra. Tra i convocati anche Aquilani (fermo per una distorsione alla caviglia), e Vucinic, che era stato chiamato anche per la gara con il Siena, ma poi era tornato a casa. Il montenegrino accusa fastidi al ginocchio, ma è stato sottoposto a diversi controlli che hanno escluso problemi. Insomma Totti e compagni fanno gruppo e partono tutti insieme per Londra, dove li attende una gara difficile ma che sentono poter essere alla loro portata. Sabato Pizarro è stato chiaro: la squadra è chiamata a giocare sapendo di dover soffrire, perchè sbagliare l’approccio comporterebbe una disfatta pesante.

LEGGI ANCHE  Tutti gli ultimi aggiornamenti su Cristiano Ronaldo alla Roma ad inizio luglio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.