Cocaina, un fenomeno esteso a macchia d’olio

La cocaina era un ventennio fà un tipo di droga che era riservato o meglio era gradita ai ceti abbienti, le persone con i soldi, perchè l’accessibilità era influenzata dal costo elevato ed i consumatori erano senz’altro gente che denarosa ed un vizio del genere non intaccava minimamente il congruo patrimonio. Oggi la situazione è diversa e diversificata. L’uso è aumentato di gran lunga, soprattutto dai più giovani, la cocaina è ormai un fenomeno che si è esteso a macchia d’olio. Non è che tutti siano diventati ricchi, è calato enormente il prezzo di mercato della droga bianca per eccellenza, e da droga dei ricchi è diventata la droga per tutti. Secondo le ultime stime che arrivano dal Ministero dell’Interno, il sequestro della polvere bianca è cresciuto a dismisura, addirittura dai 68 kg sequestrati nel 2007, si è passati ai 600 kg sequestrati nell’anno che sta per finire. Incredibile espansione di un fenomeno di largo consumo. La cocaina è entrata nella grande distribuizione e oramai è il pericolo numero uno, nell’utilizzo delle droghe pesanti. L’utilizzo fra i minori è il dato più allarmante, converrebbe entrare nelle scuole, educare al buon comportamento, cercando di allontanare i ragazzi dalla droga del secolo, cosi definita dagli esperti. La paura è dettata da un largo uso, e da una accessibilità nel prezzo che rispetto a vent’anni è diminuito di un terzo ed ha permesso in questo maniera il largo e incredibile consumo.

Condividi l'articolo:

Lascia un commento