La squadra chiede cambiamenti ma è con Luis Enrique


Tutti i giocatori sono con Luis Enrique. Dopo, che i dirigenti hanno confermato il tecnico spagnolo, è arrivata anche la fiducia da parte dei giocatori. L’allenatore ha avuto un faccia a faccia di un quarto d’ora con i senatori del gruppo dove ha chiesto maggiore impegno. Totti, De Rossi, Perrotta, Pizarro e Burdisso hanno comunicato le perplessità della squadra: orario di allenamento di pomeriggio, formazione a ridosso della partita e troppi cambi di ruolo. Luis Enrique ha mostrato un atteggiamento di apertura, richiesto qualche tempo prima da Baldini al mister.

L’allenatore in seguito ha ribadito a tutto il gruppo: “Sono orgoglioso di come avete giocato a Firenze in inferiorità numerica. Ma in allenamento dovete essere più intensi”. Poi tutta la squadra si è riunita per preparare la sfida con la Juventus”.

Photo Credits | Getty Images


LEGGI ANCHE  Ola Solbakken è ormai ad un passo dalla Roma in vista di gennaio

25 commenti su “La squadra chiede cambiamenti ma è con Luis Enrique”

    • Io spero che abbiano chiesto la difesa a uomo sui calci piazzati, sono stanco di veder la Roma pigliar goal da calcio d’angolo o di punizione

      Rispondi
  1. Mha nn so se è eccesso di protagonismo, certo alcune scelte sfuggono a qualsiasi logica come le sostituzioni di domenica scorsa…su Taddei ha avuto parzialmente ragione (va bene come ripiego non come titolare). Io criitico le posizioni di pjianic e lamela, il fatto che Viviani e Caprari siano stati accantonati, il mettere un terzino a centrocampo domenica per poi far entrare altri due centrocampisti lasciando Totti (e caprari) in panca quando era palese che mancava un attaccante

    Rispondi
  2. Dico soltanto che é ingiusto prendersela con l’allenatore. E’ quello che ha meno colpe.
    E’ andata cosi. La Roma é stata acquistata in ritardo. E sono stati fatti errori. Ma il progetto c’é, e mai come quest anno ho seguito la Roma in questo modo.

    Io sin dall’inizio mi aspettavo questi risultati, anzi mi meravigliamo quando la Roma vinceva giocando un bel calcio.

    Se proprio devo puntare il dito, secondo me gran parte delle colpe é di Sabatini. Comprare é facile, specie se si hanno soldi, vendere e rinvestire no.
    Secondo me lo sbaglio grosso l’ha fatto anche quando settimane fa durante un intervista, che ho criticato, in cui diceva che questa Roma poteva raggiungere grossi obbiettivi da subito.
    Molti tifosi si sono illusi ed ora si pagano le conseguenze.

    Rispondi
    • diamogli a Luis due terzini validi, e un buon centrale….poi possiamo pure criticarlo.
      Nessuno ha in squadra un Cicinho o un Perotta che manco si muovono. Forse solo l’inter, e si vede com é messa l’inter.
      E inoltre stiamo giocando con 5 ventenni.

      Rispondi
      • Diamogli due terzini validi? Nessuno dice che dei problemi di organico non ci siano, ma Josè Angel l’ha scelto Luis. Luis ha mandato Crescenzi a giocare pur sapendo di non avere altri terzini. Luis quest’estate ci ha proprinato [email protected] sulla “rinascita” di Cicinho, dicendo che lo apprezzava… Il problema di Cicinho non è che lui a milano si sia rifiutato di giocare, il problema è che è un giocatore fisicamente FINITO da anni. A Firenze stava più fermo vicino alla panca a bere che a presidiare la fascia. Ma il punto veramente fondamentale è che un allenatore NON PUÒ AVERE UN SOLO MODO DI FAR GIOCARE LA SQUADRA. Devi anche vedere ciò che passa il convento, vedere lo stato di forma dei tuoi giocatori, e decidere di conseguenza. Se i terzini si dimostrano all’altezza, se non hai un centrale in condizioni di forma decenti, non imposti la squadra con la difesa altissima, non fai avanzare i terzini (tanto è inutile, non provano mai a cercare il fondo). Se la difesa è in difficoltà la aiuti e non la metti sotto pressione. Una volta che sei uscito dal momento critico, che hai recuperato qualche uomo (e magari con qualche acquisto) provi a cambiare le cose. Continuare a sbattere la testa contro al muro nello stesso identico modo per ora ti danneggia.

    • Ogni tanto, probabilmente nei momenti di sobrietà, scrivi delle cose interessantissimi.
      Bravo! E aggiungo anche che se si eredita una squadra con una difesa disastrata e si investe esclusivamente in attacco e per ruoli simili, é ovvio che i problemi vengono a galla.

      Rispondi
  3. io un briciolo di fiducia ce l ho ancora anche se dopo il secondo tempo di domenica sono molto perplesso. BASTA:
    – cambiare sempre formazione per stupire non si sa chi
    – mettere giocatori in ruoli non loro (perrotta e taddei terzini pjianic trequarti lamela attaccante)
    – fare sostutuzioni cervellotiche

    MENO PROTAGONISMO LUCHO

    Rispondi
    • non credo che sia una questione di protagonismo.
      Su Taddei ha avuto sempre ragione, nello rispolverare Rosi pure.
      Penso soltanto che gli mancano giocatori di un certo livello.

      Rispondi
      • “Su Taddei ha avuto sempre ragione”….Cioè giocare terzino sinistro?Ma ti sei bevuta il cervello??? Ha giocato bene 2 partite, una contro il lecce (non il Barcellona) e l’altra non ricordo…
        I giocatori ci sono e pure bravi, il problema è che adesso rendono tutti zero. Prima va via Luis prima ripartiamo

  4. La squadra non deve chiedere cambi sugli orari di allenamento ma ha fatto bene a chiedere che i giocatori vengano messi nel proprio ruolo!!!

    Rispondi
    • totti centravanti
      angel e rosi terzini ma non ali e basta
      lamela trequartista
      de rossi centrocampista davanti alla difesa

      è difficile luisito???????????????

      Rispondi
      • e cosa vuol dire che è Luis e non Spalletti?? Perchè si chiama Luis non può capire come dovremmo giocare a calcio?

      • Questa volta concordo con sorella. La roma deve asoslutamente giocare cosi. ANche se darei il lasciapassare ad angel e rosi di spingere ogni tanto, sennò li sulel fasce è dura avanzare.

      • A me Rosi e Angel terzini classici, Totti centravanti e via cosi mi ricorda solo il 4-2-3-1 di Spalletti.

        Infatti io ho ricordato al caro sorellarose che Luis Enrique è il nostro allenatore e non Spalletti! quindi si gioca come vuole lucho!

  5. Ok i cambi di ruolo o la formazione prima della partita (anche se in futuro dovranno essere più elastici)….ma pure dettare quando allenarsi proprio no!

    Cioè siete calciatori,è il vostro unico lavoro, avete la fortuna di guadagnare milioni e vi lamentate di quelle 2-3 ore di allenamento al giorno fatte o di mattina o di pomeriggio!?!? ma stiamo scherzando!?

    A me personalmente sta cosa dei senatori incomincia a stare stretta! molti dei senatori in realtà non sono proprio nessuno per decidere cosa si deve e cosa non si deve fare!!

    Questa è un ulteriore prova (come se c era bisogno guarda…) che la “rivoluzione” della rosa non è stata (giustamente) completata in estate (ripeto: giustamente! visto che tutti non si potevano cedere) e che andrà completata a gennaio!

    Questi devono ancora capire che non comandano più con questa società! ed anzi…hanno il tempo contato!

    Bha…

    Rispondi
      • Ok! Però loro, se non mi sbaglio, gli allenamenti li vogliono fare di pomeriggio! assurdo…

        pomeriggio o mattina, deve essere indifferente! devono obbedire a società e allenatore! senza se e senza ma!

      • si, si questo si….
        comunque a me pare strano che si allenino soltanto due orette.
        bho, questi fanno proprio la bella vita.

      • Di preciso non so quanto si allenano.

        Ti ho detto 2-3 ore per quel che mi ricordavo poco tempo fa!

        Se pensiamo che con Ranieri si allenavano 40 minuti…

Lascia un commento