Mingazzini difende Osvaldo, tra i due ci fu una litigata a Bologna


Anche Mingazzini prende le parti di Osvaldo. Tra i due ci fu una litigata nel luglio 2009, entrambi al Bologna. I calciatori rossoblù erano in ritiro a Sestola e dopo una sessione di allenamento si presero a spintoni. Il calciatore, attualmente svincolato, ricorda: “Sì, ci fu un po’ di baruffa ma Daniel è un bravo ragazzo e saldò anche la mia multa. L’episodio? Partitella tra di noi, normale contrasto di gioco. Osvaldo si rialza, ce l’ha con me e ci affrontiamo a muso duro”

I giocatori non si presero a pugni: “Macchè, spintoni, mani in faccia, ghigni rabbiosi ma niente pugni. Comunque: mi sa che quella storia è stata ingigantita. Quella fu una cosa normale. E comunque capita più di quanto credi, però non si viene a sapere. Ma finì subito. A fine allenamento era già tutto chiarito. E la sera in ritiro eravamo seduti uno accanto all’altro”.

Poi Mingazzini stesso fa un appello: “Non dipingete Daniel come un attaccabrighe. Semplicemente: non lo è. All’epoca era benvoluto nello spogliatoio del Bologna, e con me poi si comportò alla grande. La società multò entrambi, ma lui pagò anche la mia multa. Gli erano partiti i nervi, ma succede, è un ragazzo che nonostante la giovane età ha grande personalità, a volte si può anche sbagliare, no?”.

Il giocatore conclude affermando che non restò nessuno strascico tra loro: “No, assolutamente no. La sera dopo Osvaldo invitò tutta la squadra a cena per una pizza. Gli scazzi dentro uno spogliatoio che funziona si risolvono sempre così”. Poi conclude con l’operato di Osvaldo alla Roma: “La Roma? Se lo merita. Ha conquistato pure la nazionale. Guarda che ha delle qualità eccezionali, che pochi altri hanno. In allenamento gli ho visto fare cose pazzesche. E comunque con Daniel quella volta risolsi tutto in due minuti e ci siamo sentiti anche quando lasciammo entrambi Bologna: siamo in buoni rapporti”.


LEGGI ANCHE  Ola Solbakken è ormai ad un passo dalla Roma in vista di gennaio

9 commenti su “Mingazzini difende Osvaldo, tra i due ci fu una litigata a Bologna”

  1. Osvaldo è un grande uomo con 2 palle cosi !
    Osvaldo è anche un campione vero,un attaccante di razza,piu forti di tutti gli attaccanti italiani

    Rispondi
  2. Basta quest’intervista a chiarire tutto. Dovrebbero leggerla molti giornalisti….ah ma forse il loro lavoro non comprende l’informarsi…troppo impegnati a scrivere cazzate…

    Rispondi
  3. Io credo che certe cose dovrebbero rimanere nello spogliatoio, anche perchè a Roma e nella Roma un’episodio diventa drammma catastrofico.
    Io immagino di chi sia la colpa!è la società che deve intervenire.

    Rispondi

Lascia un commento