Probabile formazione, tanti nodi da sciogliere


La Roma si prepara per la trasferta di Firenze con tanti nodi da sciogliere riguardo la probabile formazione: Osvaldo è escluso per motivi disciplinari, Borini che sarà disponibile dalla prossima settimana, Borriello che continua nel lavoro differenziato si aggregerà al gruppo solo domani o giovedi, e  Totti ha rimediato anche ieri una botta alla caviglia, già dolorante. Tutti si domandano chi verrà schierato in attacco contro la Fiorentina.

Problemi, purtroppo si registrano anche in difesa: con le assenze certe di Burdisso e Kjaer, quest’ultimo fermato da una lesione al bicipide femorale sinistro,  sono ben poche alternative: Juan-Heinze, a meno che il tecnico spagnolo  proponga De Rossi in difesa, come provato ieri in allenamento.

Intanto è giunta la notizia che in settimana saranno pagati gli stipendi relativi ad Ottobre, quindi il ritardo è stato di poche settimane, e spesso in altri club di Serie A i calciatori attendono tempi piu’ lunghi.


LEGGI ANCHE  Mourinho pensa ancora a Lindelof per il mercato di gennaio

10 commenti su “Probabile formazione, tanti nodi da sciogliere”

  1. Che desolazione e amarezza vedere osvaldo sqaulificato dalla roma,in questo modo si rovina veramente un giocatore,in quanto se la stessa societa nn ti tutela,gli altri allora(giornalari e media) avranno campo libero per buttarti fango addosso e massacrarrti,rovinandoti la reputazione e l’immaggine.
    Una societa seria lava i panni sporchi in casa,nn li sbandiera ai 4 venti e in pasto all’opinione publica.
    Atteggiamneto della societa a dir poco comico

    Rispondi
  2. la fiorentina gioca con un solo attaccante di ruolo, quindi potrebbe anche decidere di portare i piedi buoni di DDR ad impostare fin dalla prima linea. Sfruttando cosi’ anche il rientro di Pizarro.

    Steck

    Taddei Juan o Heinze o DDr Cote

    pizarro gago pjanic

    bojan totti lamela

    Non mi dispiacerebbe provarla…

    Rispondi

Lascia un commento