Luis Enrique questa volta ha già scelto la formazione


Luis Enrique stavolta cambierà la Roma ma solamente per le defezioni di alcuni giocatori chiave, non più per sperimentare. Ormai la formazione giallorossa ha preso il giusto assetto di base e continuare a fare strane alchimie servirebbe veramente a poco. Gli assenti della trasferta saranno: Totti, Rosi, Borriello e Pizarro. In pratica la vecchia guardia giallorossa dello scorso anno. La formazione per Udine, contando anche le defezioni, è praticamente già svelata. Una rarità fino ad adesso con il mister spagnolo che spesso e volentieri ci aveva abituato a formazioni all’ultimo secondo.

In porta l’olandese Stekelenburg. In difesa verranno confermati sia Kjaer che Heinze visto che Cassetti ormai è relegato al ruolo di quarto centrale e Juan non convince ancora il mister spagnolo. Le uniche incertezze potrebbero riguardare proprio la retroguardia dato che potrebbe essere reinserito Josè Angel dal primo minuto con il conseguente spostamento di Taddei sulla destra.

A centrocampo saranno ancora De Rossi, Gago e Pjanic a guidare la manovra giallorossa. Ormai una presenza fissa nelle ultime partite. Lamela agirà da trequartista  davanti la coppia Osvaldo e Bojan.


LEGGI ANCHE  Mourinho pensa ancora a Lindelof per il mercato di gennaio

18 commenti su “Luis Enrique questa volta ha già scelto la formazione”

  1. io confermerei questa di rosa steke rosi (se disponibile) kjaer heinze taddei de rossi gago pjanic lamela osvaldo bojan è la piu plausibile fin’ora e la formazione ke mi ha convinto di piu

    Rispondi
  2. A parte Perrotta terzino, il resto mi pare davvero ottimale :). A mio modesto parere schiererei José Angel a sx e Taddei a destra, visto le sue ultime prestazioni buone…

    Rispondi
  3. Buona sera! Voglio porvi una domanda che non c’entra con l’articolo. Secondo voi Roberto Mancini non doveva essere esonerato dopo essere stato eliminato in champions dal Napoli?é vero che il Napoli gioca in contropiede e tutti in difesa, ma dopo che gli arabi hanno speso 220 milioni di euro in 18 mesi, non è possibile uscire ai gironi

    Rispondi

Lascia un commento