Facile facile


Atmosfera per pochi intimi ieri sera, solo la Curva Sud era piena, il resto dello stadio desolatamente semi-vuoto. Forse la sosta aveva ingannato i più, che tuttora pensano si riprenda a marzo come in Russia. Quelli che c’erano però hanno voluto far capire alla squadra che credono ciecamente in lei e nella filosofia dell’allenatore e, perché no, di DiBenedetto. Lo striscione esposto all’inizio della partita demarca infatti una rottura fondamentale con le richieste del passato, dovute perlopiù a una voglia di vincere troppo spesso ricacciata in gola, per lasciare spazio a un più abbordabile “Mai schiavi del risultato!”.

Vuoi l’atmosfera stile Palaghiaccio il mercoledì mattina alle 7, vuoi lo spessore dell’avversario, vuoi la costipazione del 25% della popolazione della Curva,  ma ieri la Curva non ha proprio sfoderato una delle sue prestazioni migliori. Ciò nonostante, i volenterosi ragazzi della Curva si sono adoperati per organizzare una veloce coreografia. Prove generali, direi. Magari in vista di una partita di cartello. Vai a sapere.

La partita inizia. Taddei a sinistra al posto di Josè Angel ormai non stupisce più nessuno, il mister ci ha spiegato che lui i centrocampisti li usa per un sacco di robe. Simplicio, ad esempio, gli serve per poter mandare qualcuno a prendergli i figli a scuola. E Rodrigo che fa? Fa il partitone, mostrando per la duecentesima volta in carriera lo straordinario spirito di sacrificio che lo contraddistingue. E la Curva stima chi sputa sangue. Sempre. È vero che in difesa Cuadrado se lo beve come un crodino ogni volta che viene lanciato, però è anche vero che la davanti Taddei crea il panico e si è porta a casa il duello. Insomma, su quella fascia pareva di guardare un match tra due pugili colla guardia abbassata (tecnica che ha fruttato gloria e milioni di dollari a Rocky Balboa, ma anche una serie innumerevole di destri in bocca).

La Roma produce tanto,e c’era da aspettarselo contro una squadra che non si chiude e che ha la presunzione e la sfrontatezza di giocarsela a viso aperto. La Curva sembra apprezzare. Dopo un paio di affacci nell’area del Lecce arriva il fisiologico gol della Roma. Schema ripetuto tre volte e alla terza il geniaccio bosniaco (che in Curva, ma oserei dire a Roma ha convinto proprio tutti tutti) infila Julione Sergio. La Curva festeggia in maniera composta, anche perché si rende conto che davanti a lei non ci sarebbe quasi nessuno a gustarsi lo spettacolo. Si ricomincia a cantare e la Roma ricomincia a cercare il gol. Che poi forse è il segnale migliore che va preso dalla partita di ieri: è una delle primissime volte che la squadra riesce a mantenere un buon livello di intensità per tutto l’arco della partita.  Quello cattivo è invece la fin troppo ovvia mancanza di cattiveria sotto porta.

LEGGI ANCHE  Migliori e peggiori in Inter-Roma: Zaniolo sempre ago della bilancia

Nell’intervallo il tifoso è tranquillo, la Roma sembra sul pezzo e il Lecce sembra veramente troppa poca cosa per impensierire i ragazzi di Luis Enrique. Qualcuno mormora che ci vorrebbe il capitano per finalizzare un po’ meglio le occasioni, qualcun altro si chiede se Luis Enrique ha chiesto ai propri 3 centrocampisti di scambiarsi posto ogni 10 minuti, ma fondamentalmente mi sembra di notare molti meno mugugni rispetto alla mia ultima corrispondenza dallo stadio. Ci vuole poco mi dirai, l’ultimo pezzo l’hai scritto al derby.

Il momento migliore della Roma coincide naturalmente col miglior momento della Curva. L’apertura di secondo tempo vede la produzione del massimo sforzo della Curva; non ce n’è gran bisogno a dire il vero perché Julio Sergio macchia una prova altrimenti tutto sommato sufficiente, facendosi uccellare dal tiro poco potente ma ben angolato di Gago. Immancabile il commento del pirla di turno in Curva: “Eeee quando la palla ti rimbalza davanti così diventa tutto più difficile…”.

La Roma sembra poter dilagare e invece Lamela e Bojan ingaggiano un duello per stabilire chi è capace di sbagliare il gol più clamoroso. E proprio mentre la gente comincia a spazientirsi arriva, puntuale come l’espresso Lugano-Basilea, il gol dell’ex. Maledetto Bertolacci. Ma che stai a fa a Lecce. Ma sarai meglio di Greco, no?  Boh…

A questo punto non si capisce più niente. Osvaldo segna un eurogol che manco Van Basten e un tizio che andrebbe rinchiuso nella cantina del signor Fritz (il mostro di Anstetten, avete presente?) o alternativamente nell’apposito dipartimento di neurogologia del San Pietro, glielo annulla!!! Cuadrado ne sfiora uno che a momenti mi manda all’altro mondo, ma per fortuna il finale di partita fila via senza grossi patemi. Alla fine ci prova Corvia, che da vero Giuda, prova a simulare in piena area di rigore al 94esimo. Cartellino giallo, fischio finale e manco l’onore di essere sommerso da una selva di fischi. Il tifoso, felice, stava già a cantà “Grazie Roma”. Se vedemo alla prossima, Daniè.

LEGGI ANCHE  Ola Solbakken è ormai ad un passo dalla Roma in vista di gennaio

P.S.: Mentre il Lecce accorciava le distanze ieri, è andato in scena un brutto episodio. Ho seguito da lontano e non conosco i motivi scatenanti, però picchiare in 10 un bibitaro non mi sembra un atto che ha bisogno di analisi approfondite per risultare condannabile. Spero che un episodio del genere non accada di nuovo, per il bene di tutte le persone che popolano il settore.

Photo Credits | Getty Images

Skeleton80 per Forza-Roma.com


33 commenti su “Facile facile”

  1. Finalmente si rivede una coreografia:
    quanto è bella la nostra Curva Sud ! Ho sempre brividi nel vederla colorata e ricca di significato,anche perche ormai con tutte le varie restrizioni è diventata una cosa IMPOSSIBILE anche esporre un cartoncino,infatti non so se sapete che dei tifosi ieri sera sono stati multati per questo…….
    ” sign o the times” cantava Prince;
    FORZA ROMA OLE’ cantavamo noi ieri sera,perchè nonostante tutto,tornelli-tessera tifoso-problema parcheggi-acqua 2euro-tabelloni luminosi dietro le porte- NONOSTANTE TUTTO noi stiamo li,accanto alla ROMA.
    E dunque lo striscione di ieri sera MAI SCHIAVI DEL RISULTATO delinea un segno dei tempi,un cambio di mentalità in noi tifosi giallorossi,appassionati a questi colori.
    D’altronde in anni passati,non avremmo mai digerito sconfitta nel derby ed eliminazione dai preliminari in UEFA, ma oggi c’è la voglia di accompagnare questo progetto e la pazienza figlia della consapevolezza nell’attendere il momento giusto per cogliere i frutti.
    E,per rimanere in tema, a noi LAMELA a qualcun altro laBANANA……
    FORZA ROMA . 😎

    Rispondi
    • P.S.= Ho notato pure io una massa di persone ammucchiate in basso vicino alle vetrate,ma data la distanza non avevo capito nulla.Pensavo a qualche semplice diverbio tra tifosi. Era in concomitanza del gol del lecce. Non conosco i motivi che hanno causato questo episodio.

      Rispondi
  2. Venerdi spero di rivedere la stessa formazione. De rossi – gago – pjanic sicuri. Bojan idem. bisogna vedere se metterà ancora lamela o proverà totti dall’inizio!

    Rispondi
  3. Rovesciata di Osvaldo > Rovesciata di Parola (album figurine Panini)

    Ragazzi l’ho rivista da un’altra angolazione, è stata una cosa straordinaria che non so quante altre volte rivedrò fare da un giocatore della Roma in vita mia.

    Rispondi
    • infatti anche se non è gol tutti ne parlano come se fosse stato un gol…perchè questa giocata è immortale e va aldilà del fatto di essere un gol ufficiale o no…questo è gol e che gol…..punto.

      Rispondi
  4. anke per ki fa le scommesse parlo…io per dire avevo giocato il pareggio dell’inter super quotato….e credetemi ho perso solo per l’inter xkè? xkè un pìrla decide che il gold è valido…vi sembra giusto? come me penso ce ne saranno stati altri 10mila sicuro!

    Rispondi
  5. Che bello…altra bella notizia…cicero probabile che non rinnovi più…lucho non lo vede più…Speriamo bene!
    Anche Greco è in scadenza…ma qui le cose cambiano…a me piace sto ragazzo…spero rinnovi il prima possibile subito dopo De Rossi…

    Rispondi
  6. Serve la tecnologia…nun c’è sta un càzzo da fa… :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:
    Ma voi vi ricordate come venne eliminata la fiorentina contro il bayern? Come il barcellona eliminò il chelsea in semifinale di champions? o per i più grandicelli…come vinse la rubentus la coppa dei campioni contro il liverpool?
    NOI ABBIAMO VINTO UN MONDIALE GRAZIE ALLA TECNOLOGIA…

    Rispondi
    • Ma radiato a vita è impossibile,pero cavolo era in linea ,visuale ottima,io lo sospenderei per tutta la stagione quello si..Errore troppo grande veramente,ti sconcilia con calcio,in quanto ruba la gloria ad un giocatore che ha fatto un gesto tecnico che riconcilia con il calcio,dopo lo schifo di calcioscommesse ,scudetti rubati,doping etc..

      Rispondi
    • tutti ui guardialinee dovrebbero mettersi gli okkiali… anke ki vede al cento per cento…anzi io metterei una telecamera virtuale che segue i movimenti dei difensori tramite un sensore, magari fissato sul braccio dei dife almeno cosi non si sbaglia, perkè non solo noi levando il gol ke per me rimane il gol dell’anno anke se nn convalidato, anke milan penalizzato e ha perso 2 punti, inter invece (COME SEMPRE) favorita gol netto fuorigioco convalidato. rimango dell’idea di ieri sera roma 3 lecce 1 poi possono dire ciò che vogliono! non me ne po fregà de meno

      Rispondi
      • anzi non vogliono mette la moviola in campo? benissimo allora ci dovrebbe essere una sorta di giudice che a fine partita dice gol valido perke non in fuorigioco, gol non valido perke in fuorigioco cosi nessuna tecnologia ma giustizia per ki gioca càzzo!

    • La cosa che mi da più fastidio é che si nota perfettamente che il signor Carrer alza la bandierina molto in ritardo, come se avesse avuto degli ordini dalla sala computer…. 🙄

      Rispondi
  7. io faccio parte della curva sud….ovviamente non tesserato….la curva sud ieri sera non ha smesso de canta un minuto…ma ripeto non stamo più negli anni 70/80…quelli erano altri tempi,altro entusiasmo e sopratutto meno repressioni e meno piattaforme televisive….purtroppo quel tifo fatto a prescindere non ci sarà più…ormai i tifosi sò diventati occasionali….se fanno vivi solo con inter milan giouve e lazie…il resto niente…..purtroppo oggi er mondo ultras sta in grecia,serbia e turchia…chi sà ste cose me capisce….

    Rispondi

Lascia un commento