Spalletti-Mutu: anime tristi dello stesso destino

"Cade la pioggia e tutto lava,cancella le mie stesse ossa…
dimmi a che serve restare lontano in silenzio a guardare la nostra passione che muore in un angolo…
tu dimmi poi che senso ha ora piangere, piangere addosso a me che non so
difendere questa mia brutta pelle così sporca, tanto sporca come sporca questa
pioggia sporca si ma tu non difendermi piuttosto torna fango si ma torna e dimmi che serve 
restare lontano in silenzio a guardare la nostra passione non muore, ma cambia colore…"

La pioggia è la crisi che avvolge i destini di Adrian Mutu e Luciano Spalletti, si sono sfiorati, quasi presi ma poi tutto è stato cancellato da un amaro contrordine, che li ha separati ed oggi vivono lontani il loro pianto di solitudine e risultati che non arrivano, i goal di Gilardino sono come macigni per Adrian pesanti come le sconfitte della Roma per Luciano. Il sogno di mercato, l’ossessione di vederlo a Trigoria poi la delusione per il mancato arrivo, le varie fasi di un matrimonio che si doveva fare, che era addirittura fatto ma sull’altare quando il si era sottinteso, qualcuno ha posto il veto e tutto è finito. La fine è stata però l’inizio del calvario per entrambi, la Roma ha dovuto fare un mercato di ripiego aveva addirittura allontanato l’ipotesi Di Natale ed Amauri per il prediletto Mutu, si è dovuta accontentare di quello che poi passava il mercato estivo…La pioggia cade incessante sui due che sembrano non avere piu amici nelle loro piazze, da beniamini a processati, da incantatori a condannati, da santi a peccatori, il rimedio esiste come per ogni cosa…loro sanno che sulla strada Roma-Firenze direzione raccordo anulare si trova la soluzione, basterà un cenno e Luciano ritornerà nella sua terra ma solo un attimo il tempo per far salire Adrian e riportarlo con i suoi bagagli a Trigoria.
Luciano Spalletti sa che con Mutu sarebbe stato diverso, avrebbe cambiato pure modulo, sarebbe stato felice anche se poi non arrivava piu nessuno, voleva disperatamente il talento viola e chissà se a Gennaio i due non esaudiranno il proprio desiderio… Ma prima c’è un mese e passa, Mutu i toscani li conosce bene quelli de Trastevere no e quindi il buon Luciano dovrà cominciare a risalire la china se vuole finalmente coronare il suo sogno di mercato.

Condividi l'articolo:

18 commenti su “Spalletti-Mutu: anime tristi dello stesso destino”

  1. A rega basta su… è evidente che c’è un probema psicologico!!!è la vita!!!

    Ma dopo 3 anni de calcio spettacolo questa ingratitudine contro luciano me sembra assurda!!!!
    Restiamo compatti
    nn ce so moduli che tengano o altre cazzate
    il problema è mentale

    Mettetevi l’anima in pace ,prima o poi risorgeremo.

    Rispondi
  2. [quote comment=”36231″]Caro Mazzoman non sono affatto d’accordo. Spalletti il modulo NON LO PUO’ CAMBIARE semplicemente perchè non ha una punta decente. Persino il Siena è messo meglio davanti. Per non parlare di Udinese e Genoa…In quanto a Taddei e Perrotta in passato hanno dato di più di quello che avevano anche grazie a questo modulo, ma non sono mai stati 2 campioni, ora sono finiti. Vucinic è un bluff colossale e i nuovi acquisti sono stati acquisti…aziendali. In questa squadra non si salvano che 3 massimo 4 giocatori. Pensi che un altro allenatore faccia miracoli? Mazzone poi….[/quote]

    scusa ma Vucinic e Baptista nel 4-4-2 ti fanno schifo?a me no! l’importante è non avere in campo il bolso di taddei e il bolso di perrotta poi va bene quasi tutto

    Rispondi
  3. [quote comment=”36206″]Per me non c’è bisogno di cacciare giocatori cosi su 2 piedi! La rosa è buona, è l’allenatore che non va!
    Riise è un ottimo giocatore, io lo proverei esterno alto, con meno responsabilità si sbloccherebbe e poi magari più in la lo riporti a fare il terzino.
    Loria essendo appena arrivato e non essendo un fenomeno soffre più degli altri la situazione, ma in un 4-4-2 meno spregiudicato secondo me la sua figura la può fare.
    Taddei è stato il miglior giocatore dell’era Spalletti, io non capisco come si faccia a criticare cosi questo giocatore che oltre ad essere un professionista esemplare è anche un ragazzo splendido (non fisicamente :6: ). Ora è un po indietro con la forma, ma ha avuto un lungo infortunio, si riprenderà!
    Perrotta penso sia finito, ma non credo che abbia più mercato. Cicinho è stata una delusione incredibile, ma magari anche lui in una squadra meno spregiudicata può fare il suo.
    Io domani giocherei cosi:

    Doni

    Panucci – Mexes – Juan – Tonetto

    Taddei – De Rossi- Pizarro – Riise

    Vucinic – Baptista

    Non so se risolve, ma almeno è una squadra schierata con logica. Una squadra più prudente, con un duo di attaccanti che sullo stretto qualcosa si può inventare, con Menez pronto ad entrare in caso di necessità.
    La Roma è forte, Mutu non è migliore di Baptista e Menez. Il problema è il signor Spalletti schiavo di se stesso e del recente passato che lo ha premiato più di quanto meritasse veramente.
    :26:[/quote]

    4-4-2??? Ma noi abbiamo Spalletti che è evidente che non sa giocare con altri moduli!chiunque farebbe il 4-4-2,ma lui no e se nessuno glielo impone qua andiamo in B diretti

    Rispondi
  4. [quote comment=”36230″]Nn so se kn Mutu kambierebbe qualkosa[/quote]
    forse si… c’è solo un piccolo poblema: che abbiamo tante possibilità di vedere Mutu giallorosso quante quelle di vedere rosella sensi suora!

    Rispondi
  5. Caro Mazzoman non sono affatto d’accordo. Spalletti il modulo NON LO PUO’ CAMBIARE semplicemente perchè non ha una punta decente. Persino il Siena è messo meglio davanti. Per non parlare di Udinese e Genoa…In quanto a Taddei e Perrotta in passato hanno dato di più di quello che avevano anche grazie a questo modulo, ma non sono mai stati 2 campioni, ora sono finiti. Vucinic è un bluff colossale e i nuovi acquisti sono stati acquisti…aziendali. In questa squadra non si salvano che 3 massimo 4 giocatori. Pensi che un altro allenatore faccia miracoli? Mazzone poi….

    Rispondi
  6. [quote comment=”36206″]Per me non c’è bisogno di cacciare giocatori cosi su 2 piedi! La rosa è buona, è l’allenatore che non va!
    Riise è un ottimo giocatore, io lo proverei esterno alto, con meno responsabilità si sbloccherebbe e poi magari più in la lo riporti a fare il terzino.
    Loria essendo appena arrivato e non essendo un fenomeno soffre più degli altri la situazione, ma in un 4-4-2 meno spregiudicato secondo me la sua figura la può fare.
    Taddei è stato il miglior giocatore dell’era Spalletti, io non capisco come si faccia a criticare cosi questo giocatore che oltre ad essere un professionista esemplare è anche un ragazzo splendido (non fisicamente :6: ). Ora è un po indietro con la forma, ma ha avuto un lungo infortunio, si riprenderà!
    Perrotta penso sia finito, ma non credo che abbia più mercato. Cicinho è stata una delusione incredibile, ma magari anche lui in una squadra meno spregiudicata può fare il suo.
    Io domani giocherei cosi:

    Doni

    Panucci – Mexes – Juan – Tonetto

    Taddei – De Rossi- Pizarro – Riise

    Vucinic – Baptista

    Non so se risolve, ma almeno è una squadra schierata con logica. Una squadra più prudente, con un duo di attaccanti che sullo stretto qualcosa si può inventare, con Menez pronto ad entrare in caso di necessità.
    La Roma è forte, Mutu non è migliore di Baptista e Menez. Il problema è il signor Spalletti schiavo di se stesso e del recente passato che lo ha premiato più di quanto meritasse veramente.
    :26:[/quote]
    straquoto…non a caso riise nelle ultime stagioni a liverpool giocava esterno di centrocampo e in quel ruolo ha vinto la champions..perchè non è bravissimo a difendere.

    Rispondi
  7. [quote comment=”36206″]Per me non c’è bisogno di cacciare giocatori cosi su 2 piedi! La rosa è buona, è l’allenatore che non va!
    Riise è un ottimo giocatore, io lo proverei esterno alto, con meno responsabilità si sbloccherebbe e poi magari più in la lo riporti a fare il terzino.
    Loria essendo appena arrivato e non essendo un fenomeno soffre più degli altri la situazione, ma in un 4-4-2 meno spregiudicato secondo me la sua figura la può fare.
    Taddei è stato il miglior giocatore dell’era Spalletti, io non capisco come si faccia a criticare cosi questo giocatore che oltre ad essere un professionista esemplare è anche un ragazzo splendido (non fisicamente :6: ). Ora è un po indietro con la forma, ma ha avuto un lungo infortunio, si riprenderà!
    Perrotta penso sia finito, ma non credo che abbia più mercato. Cicinho è stata una delusione incredibile, ma magari anche lui in una squadra meno spregiudicata può fare il suo.
    Io domani giocherei cosi:

    Doni

    Panucci – Mexes – Juan – Tonetto

    Taddei – De Rossi- Pizarro – Riise

    Vucinic – Baptista

    Non so se risolve, ma almeno è una squadra schierata con logica. Una squadra più prudente, con un duo di attaccanti che sullo stretto qualcosa si può inventare, con Menez pronto ad entrare in caso di necessità.
    La Roma è forte, Mutu non è migliore di Baptista e Menez. Il problema è il signor Spalletti schiavo di se stesso e del recente passato che lo ha premiato più di quanto meritasse veramente.
    :26:[/quote]
    Sono d’accordo, Taddei mi piace, ma mi piace quando gioca (ava) da Taddei, adesso è IMPROPONIBILE! Schierarlo ora è solo fargli del male. Perrotta secondo me è oramai finito, cioèbuonocome riserva, ma Spalla lo fa sempre giocare come titolare!!!! Preché non provare subito con Menez, bisogna sempre farlo entare a partita compromessa, con la squdra che gioca con il morale sotto i tacchi?

    Rispondi
  8. bah … non ho più parole comunque è vero quello che dice uno di voi …

    SECONDO VOI UNA SOCIETA’ che paga persone per vedere giovani talenti,
    è possibile mai che non esistano questi giovani ?
    Ce ne sono e anche molti credo, il fatto è che si và sempre a cercare nomi famosi e quelli giocani non giocano mai !!!
    Anche menez … perchè lo mettiamo quando persiamo 6 a 0 ???

    BOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO
    ciao e forza roma tranquilli che s’aripiamo :)))

    Rispondi
  9. Per me non c’è bisogno di cacciare giocatori cosi su 2 piedi! La rosa è buona, è l’allenatore che non va!
    Riise è un ottimo giocatore, io lo proverei esterno alto, con meno responsabilità si sbloccherebbe e poi magari più in la lo riporti a fare il terzino.
    Loria essendo appena arrivato e non essendo un fenomeno soffre più degli altri la situazione, ma in un 4-4-2 meno spregiudicato secondo me la sua figura la può fare.
    Taddei è stato il miglior giocatore dell’era Spalletti, io non capisco come si faccia a criticare cosi questo giocatore che oltre ad essere un professionista esemplare è anche un ragazzo splendido (non fisicamente :6: ). Ora è un po indietro con la forma, ma ha avuto un lungo infortunio, si riprenderà!
    Perrotta penso sia finito, ma non credo che abbia più mercato. Cicinho è stata una delusione incredibile, ma magari anche lui in una squadra meno spregiudicata può fare il suo.
    Io domani giocherei cosi:

    Doni

    Panucci – Mexes – Juan – Tonetto

    Taddei – De Rossi- Pizarro – Riise

    Vucinic – Baptista

    Non so se risolve, ma almeno è una squadra schierata con logica. Una squadra più prudente, con un duo di attaccanti che sullo stretto qualcosa si può inventare, con Menez pronto ad entrare in caso di necessità.
    La Roma è forte, Mutu non è migliore di Baptista e Menez. Il problema è il signor Spalletti schiavo di se stesso e del recente passato che lo ha premiato più di quanto meritasse veramente.
    :26:

    Rispondi
  10. La cosa che piu mi fa paura è il silenzio, l’indifferenza, l’azzenza della società. ce una società o siamo in mano a fantasmi?

    Rispondi
  11. Ma basta con queste MONATE!!!!! Ma con quali soldi?????????? meglio pagare qualche buon manager che vada in giro a scovare giovani talenti (sempre che Spalla poi li faccia giocare, e non sul tre a zero)

    Rispondi
  12. mutu è il passato,ora guardiamo a domani!ho letto che è previsto ANCORA il solito modulo con i SOLITI interpreti………………..senza parole!!!!!!!

    Rispondi
  13. ancora con questo mutu?
    proposta: regaliamo loria (tanto nessuno se lo compra) e vendiamo riise, cicinho, taddei e perrotta. ci prendiamo un esterno difensivo destro decente che faccia rifiatare l’ottimo panucci, vediamo se si riesce a riportare a roma andreolli e antunes (altrimenti li sostituiamo con giocatori nostrani decenti), poi tutto il resto dei soldi li spendiamo per acquafresca, o huntelaar, o adriano…

    Rispondi
  14. bravissimo il problema è sempre qllo…a gennaio c saranno i soldi x modificare un po’ la rosa oppure andiamo avanti a forza d loria e riise…xkè se è così addio sogni d gloria…. :26:

    Rispondi
  15. pur ipotizzando che si possa ancora provare a prendere Mutu, mi chiedo con quali soldi…in estate la cifra patteggiata si aggirava intorno ai 19 mln, quindi mi dovrei attendere per lo meno una cifra intorno ai 10-12 mln (forse perchè è aria di Natale??! :10: ). Ecco allora la domanda fatidica: dove sono i soldi per condurre simili trattative? del resto il problema non è solo un attaccante di ruolo, ma pure la difesa e direi anche il portiere. Insomma c’è molto da restaurare, dalle fondamenta al tetto…

    Rispondi

Lascia un commento