Dov’è il cambiamento?


Si pensava e si sperava che con lo "Smacco" Moggiano, con arbitri minacciati e venduti, partite combinate, minacce ai giocatori, grazie anche all’aiuto dei massimi dirigenti della FEDERAZIONE ITALIANA GIUOCO CALCIO, lo sport più seguito e più ricco d’italia sarebbe cambiato. Invece si sono tolti dagli schermi solo volti che continuano però a muovere i fili da dietro le quinte peggio di prima con la consapevolezza di tutti, anche nostra, ma non ci possiamo fare nulla questa è L’ITALIA. L’Italia dell’indulto, della criminalità organizzata, l’Italia dei potenti che comandano su noi poveracci, dei falsari, e soprattutto dei figli di puttana, di chi ha i milioni di euro e non paga le tasse senza conseguenze, di chi, se ruba una mela finisce in carcere con la chiave di cioccolata, di chi investe, ubriaco, uccidendo e gli ridanno la patente dopo un mese, di chi stupra ma era incapace di intendere e di volere, l’Italia degli aumenti senza freni, l’Italia che non riesce ad arrivare a fine mese, l’Italia di noi burattini. QUESTA è L’ITALIA. E nei vertici del calcio è ancora peggio, il Moratti che piangeva e si disperava, ora è diventato (ma lo è sempre stato) come quei pescecani che c’erano prima Grazie agli aiutini, a Tronchetti Provera che licenzia i dipendenti Telecom, ed hai milioni di euro che mette ogni anno per coprire i buchi che ha l’inter,  riesce a vincere gli scudetti, ma nonostante le polemiche degli anni passati, nulla è cambiato, il gol di Ibra sabato scorso era da annulare, l’ha presa con la mano, ma i commentatori mediaset, esperti di fisica applicata, hanno spiegato che la palla ha seguito una traiettoria particolare grazie all’esperimento che ci sarà al CERN per la creazione del buco nero, risultato non l’ha toccata GOL regolare, non facendo nemmeno vedere la moviola che dimostrava nettamente il contrario. I massimi dirigenti hanno dato credito ai tifosi Napoletani in una partita a rischio come quella dell’olimpico i risultati li abbiamo visti tutti con la scarcerazioni immediata, ma sapevamo tutto. E allora di cosa vogliamo parlare. In più, abbiamo la nostra società che ci fa credere cose che nemmeno nei libri di Tolkien si leggono. Franco Sensi combatteva, menava e incassava, ma non si piegava. Rosella invece è come Mister fantastic dei fantastici 4 si allunga, si accorcia e si torce come vuole Matarrese, non protesta e vende Campioni alla squadra che ci ha conteso e rubato lo scudetto. Sinceramente a mente fredda sono un pò deluso, e ormai la mia delusione può scomparire solo se la Roma vincesse lo Scudetto e/o Champions, basta con i quarti di finale, basta con i secondi posti, basta con le finali perse ai rigori. Ma forse è più facile vedere Pegaso in cielo che Totti con la Champions in mano.

LEGGI ANCHE  Mourinho pensa ancora a Lindelof per il mercato di gennaio


29 commenti su “Dov’è il cambiamento?”

  1. averoma sei un genio. tutti i miei più vivi complimenti. io non vivo a Roma e sono romanista da 25 anni, ma non ho mai fatto tutti quei chilometri!!!!! tanto di cappello!!

    Rispondi
  2. SONO 20 ANNI CHE MI FACCIO 500 KM OGNI DUE SETTIMANE PER LA MIA ROMA….L’HO FATTO CON I VARI PIVOTTO,TETRADZE,FABIO JUNIOR ECC.ECC. E PROPRIO ORA CHE VIENE IL BELLO NON MI ARRENDO!ROMA …..ALZATI E COMBATTI!!!!!!!!!!

    Rispondi
  3. E vero e cambiato poco ed e anche vero che dfomenica ce stata una dimostrazione evidente…il goal di ibra prende un altra direzione dopo il tocco di braccio…tant’è che miranbte neanche si butta…mentre la direzione nella gara della roma l’abbiamo vista un pò tutti…e un epilogo della scorsa stagione…ma e anche vero che piegarsi troppo non aiuta la società..perchè Roma nn ha il potere di altre città..e risaputo da anni…guardate la roma del grande Franco…di baldini…com’è l’anno buttata giù…la stessa roma chew attaccava tutti…e nn sbagliava nel parlare…..ma che fine ci hanno fatto fare in quegli anni ???…ci hanno quasi fatto a pezzi…Rosella e meno battagliera…nn e come il padre su certe cose…ma forse in questo momento questo ci può aiutare…io credo cmq..che la rosa della roma nn e la rosa del manchester..e non e la rosa del chelsea…e un ottima rosa..ma sicuramente non e la migliore d’europa…e questo non e essere pessimisti..ma realisti…quindi non pretendiamo di vincere chissà cosa..perchè se questo dovesse accadere sarebbe un altro miracolo del mister…e mi dispiace dirlo..non della società..che cmq nonostante tutto in questi anni ha fatto un buon lavoro per riportare la roma tra le big…ma questa roma ancora non e forte come le inglesi!!!……..anche se quella finale..sotto sotto..la sogno come tutti!!

    Rispondi
  4. Caro Alfredo, intanto grazie per aver risposto al mio intervento. Poi, su quello che hai detto ora sono d’accordo con te. Se non vinciamo con questa quando vinciamo? Beh, il campionato e la coppa sono molto lunghi e, qualunque epilogo ci sia, sappiamo che almeno un trofeo d’europa, obbligatoriamente, arriverà a Roma.
    E’ presto per dire che siamo fuori dai giochi, secondo me questo è l’anno buono, c’è da entrare in forma e, se riusciamo a girare la squadra, lì so cacchi pe tutti. Ho visto, nonostante il deludente 1 – 1, nella partita di domenica segnali abbastanza positivi, venire sopratutto dal fantasista Menez, anche se tutti continuano a dire “Aaaah, se mangiato quel, lo segnavo pure io.” .
    Diamo tempo, magari che ne so, a metà stagione potrai avere ragione tu, ma ora come ora possiamo solo ipotizzare.
    E sono d’accordo anche con te sulla convinzione. Ma, cerchiamo di darla anche noi alla Roma, perciò avanti tutti, a testa alta al grido di:
    DAJE ROMA DAJE!

    Rispondi
  5. dispiace vedere che non riuscite a capire che più si getta fango sulla Roma da parte della stessa tifoseria, più saremo bersaglio di critiche in Italia e in Europa, ottenendo i soprannomi di ROSICONI e PERDENTI…mi spiace ma questo articolo è indegno…la Roma che ho visto negli ultimi anni è stata straordinaria…dal baratro è riuscita ad ottenere risultati eccezionali…e mi sembra davvero fuori luogo criticare Rosella Sensi, che da quando ha lei le in mano le redini della Roma non abbiamo che ottenuto risultati straordinari pur non avendo certo alla base la disponibilità economica delle “grandi” del nord… ma la grande vittoria al Bernabeu contro il Real l’abbiamo già scordata?l’aver insidiato fino all’ultimo l’Inter l’anno scorso quando a 20 minuti al termine del campionato eravamo NOI I CAMPIONI D’ITALIA?rispetto la sua opinione Giannelli ma non la condivido affatto perchè lei ignora completamente il cuore del pensiero giallorosso, che è ROMA NON SI DISCUTE, SI AMA, che non è un semplice slogan, ma, per quanto mi riguarda,uno stile di vita, anzi, LO stile di vita di noi giallorossi…quello che, nel bene e nel male, nelle vittorie e nelle sconfitte, ci tiene attaccati a questi colori come nessun altra tifoseria al mondo…

    Rispondi
  6. se iniziamo così siamo finiti…il gol di ibra era irregolare? noi gliene faremo 4 regolari…manco il peggior arbitro potrà fare niente contro lo squadrone giallorosso quest anno….

    Rispondi
  7. Purtroppo questa e’ l’Italia… E per questo vivo all’estero da ormai 11 anni. Mi mancano Roma, la Roma e i Romani, ma la realta’ e’ che non ce la facevo piu’ ad andare avanti cosi’, fra mafia, corruzione, delinquenza e disoccupazione. E’ normale che tutto questo si rifletta nel calcio, che da sempre e’ lo sport piu’ seguito. E allora le regole come sempre le fanno i ricchi e potenti. Franco Sensi era unico e non si puo’ pretendere che Rossella sia forte come il Presidente. Io gli darei comunque tempo e fiducia, e’ ancora giovane.
    Un abbraccio a tutti i Romani e Romanisti in Italia e nel Mondo e sempre Forza Roma!!!

    Rispondi
  8. sono assolutamente daccordo con petrus,riguardo al caso doppig della juve dopo l’evidente fatto commesso in primo grado ed in appello e le varie ibarazzanti testimonianzew dei vari calciatori,è caduto tutto in cassazione,a chi interssa basta scaricare il caso da “un giorno in pretura”vergonoso come sempre.forza roma edmondo dantes

    Rispondi
  9. Alfredo ha fatto un realistico quadro della situazione del calcio italiano che poi è figlio della decadenza morale del paese intero (i “furbetti del quartierino” sono una genia numerosa!!). Ma pur limitandoci a discutere di questioni di calcio io mi chiedo semplicemente come può cambiare un sistema se i “protagonisti” sono sempre li stessi: ad esempio è possibile che ancora dobbiamo avere nei vertici Carraro e Matarrese?
    “calciopoli-2006”: strana vicenda quella delle intercettazioni, ma guarda caso il presidente di Telecom è nel consiglio della squadra beneficiaria della rivoluzione determinata dallo scandalo; altra stranezza: chi fu nominato al vertice della federazione? tale Guido Rossi, già presidente della Consob (e questo gli fa onore) ma anche advisor dell’INTER (anche questo un puro caso?). Infine, come si fa a condannare di corruzione una squadra e alcuni dirigenti (Juve in particolare) e contemporaneamente assolvere per non aver commesso il fatto gli altri attori della corruzione (cioè gli arbitri)? Manca il così detto “habeas corpus” e tuttavia così dovevano andare le cose: cosa si può fare per far vincere l’inter? semplice si spazza via la concorrenza: giù la juve, penalizzate Milan e Fiore, e noi per fortuna illesi da tanto sfacelo abbiamo provato a controbattere sul campo lo strapotere (o meglio la prepotenza) , ma non è facile partire di rincorsa…
    Oltre a “calciopoli” versione 2006, qualcuno ricorda che fine hanno fatto le denunce di Zeman nel precedente decennio (guarda caso ex-Roma e scelto proprio dal nostro mitico PRESIDENTE) sul doping farmaceutico? …uhmmm alla fine dei salmi mi risulta che poi Zeman non lo hanno fatto più restare nel grande circo del calcio e forse la nostra squadra è stata penalizzata anche per avere messo in evidenza, seppure indirettamente, talune “anomali” prestazioni atletiche di altre squadre (ricordate quanto “gonfiarono” nel giro di un anno i fisici ad esempio di Del Piero e Vialli ?)
    Mi attendo peraltro presto polemiche sugli arbitraggi: Collina sembra spingere verso una linea di “tolleranza zero” , ma già dalla prima giornata abbiamo notato evidenti difformità di giudizio su azioni similari (la trattenuta su Corradi (reggina) ha fruttato rigore quella su (mi sembra) Aquilani no…ma di questo avremo modo di riparlarne (purtroppo) in seguito.
    La dirigenza della Roma adesso non può fare altro che continuare come sempre a comportarsi in modo corretto e pulito. Quando avremo rivinto qualcosa che ci spetta allora sì che potremo toglierci molti sassi dalle scarpe…
    Per adesso però pensiamo al Palermo, facciamo 3 punti e andiamo avanti…

    Rispondi
  10. Preferisco tutta la vita arrivare secondo ed aver lottato fino all’ultimo con la rosa che è un terzo d quella dell’Inter, che vincere uno scudetto rubando giornata per giornata, vado fiero della mia Presidentessa, e se continueremo cosi otterremo molte soddisfazioni! Sempre Forza Roma

    Rispondi
  11. purtroppo questa è la pura verità. la pure verità di un’italia che va a rotoli, e come va a rotoli l’italia va a rotoli anche il nostro calcio…la roma si rialzerà, si deve rialzare, xk ricordiamo che la roma ha tutto e tutti contro..e vincere significherebbe umiliare il calcio moderno e il calcio comandato dal denaro…spero k qst nn rimanga sl un’illusione…FORZA ROMA

    Rispondi
  12. il cambiamento stà che al posto della juve c’è l’inter….calciopoli è sevita solamente a lei altrimenti adesso avrebbe vinto lo scudetto…a noi non è sevita per nulla visto che lo scudetto non lo vincevamo con la juve di moggi e non lo abbiamo vinto neanche adesso….il calcio italiano è tutta una mafia

    Rispondi
  13. o regà io nn capisco proprio.. è solo la prima di campionato e gia tutte queste storie… se la roma è davvero forte qsr’anno vincera proprio tutto e nn dimentikiamo ke anke ke l inter l’anno scorso è stata molto aiutata ,noi abbiamo gettato puntikome qll a empoli livorno andata e ritorno… se quest’anno la roma è forte nn getterà piu quei punti ke alla fine aiutini o meno ci xmettono di arrivare davanti a tutti!!
    vis et honor<
    forza roma sempre!!

    Rispondi
  14. Caro X SOUL X, io non ce l’ho con la dirigenza ed in particolare con Rosella, esprimo solo la mia stanchezza che ormai è arrivata al limite, è vero che abbiamo passato un periodaccio e bisogna ringraziarli e questo lo facciamo, dico solo che alla Roma basterebbe un pizzico in più di convinzione sia calcistica che dirigenziale per vincere tutto.
    Da come scrivi ti va bene tutto come è adesso, nella vita bisogna sempre migliorarsi e riuscire ad arrivare al top solo così si hanno soddisfazioni,
    Se non vinciamo con questa Roma , ma quanno vincemo????

    Rispondi
  15. Mah, io sono d’accordo sulla prima parte, ma quando si inizia a parlare dei Sensi, eccola che si va contro la società. Io non riesco a capire perchè ce l’avete tutti co sta società, ce l’avete a morte e ci campate su (non voi in particolare) facendo siti e blog contro la società. Io sono ORGOGLIOSO di questa società che PARLA ITALIANO, è onesta e fa il suo porco lavoro egregio ogni anno. Sinceramente, mi sembra anche un pò sconnesso il testo dato che poi, prima si parla di calciopoli e aiuti all’inter, e poi si dice basta con i secondi posti. Non ti pare un paradosso?
    Rosella che dovrebbe fare? Scomandare sulla FIGC, quando già siamo trattati come inferiori e troppe società si mettono in mezzo per non farci crescere? Io non so, se mi spiegate che cosa avete contro questa società.
    Altra cosa sconnessa è il fatto di Amantino. Quando è andato via prendevate per il culo gli interisti per il loro acquisto sbandato, e ora che fate? Lo rimpiangete?
    Beh, se volete andare contro la società, cari, cercate almeno di tenere in piedi una teoria coerente.
    FORZA ROMA E FORZA ROSELLA.

    Rispondi
  16. analisi perfetta dell’itala attuale,anche se è stato sempre cosi basta leggere qualche libro della sittuazione italiana prima della guerra mondiale (la prima),che sembra di leggere dei giorni nostri.la mdifferenza è che il “cancro “si è esteso ed ha preso il pieno potere delle cose, della gente,ha creato un muro invisibile tra le persone non c’è oiù solidarietà pietà ecc ,conta solo il benessere materiale e tutto subito,tutti i miti sono stati uccisi,chi parlava di giustizia,di pace chi con una rivoluzione credeva che il mondo sarebbe cambiato.è vero quest è l’italia ma io voglio credere che tutto questo un giorno verra abbattuto csi potremmo guardarci per quello che siamo con amore ,ci tenderemo la mano ad ogni bisogno,e per riemtrare nel conteso si potra andare allo stadio,in tutti gli stadi senza paure.forza roma

    Rispondi
  17. Giannelli non sono d’accordo qualndo parla di Rossella Sensi in quel modo!!la Roma nno ha il peso politico nè economico per fare le lotte anche perchè mi sembra che non è che abbiano portato a molto quelle fatte negli anni passati e se cede i giocatori all’ Inter è perchè i giocatori come Chivu e mancini avevano gia’ firmato contratti con loro in tempi non sospettti grazie ai loro procuratori non per una libera scelta della societa’!!

    Rispondi
  18. bravo SYR7, sono contento di vedere che la pensi come me… poi, in mancanza della moviola in campo, chi se ne fotte se Mediaset non vede il goal irregolare… e se non vede il rigore per la Samp… e poi se non ci danno un rigore su Aquilani… però mi cominciano a girare, non te lo nascondo.

    P.S. Rosella non si mette a 90 gradi. E’ inutile fare casino e perdere potere politico. Meglio fare credere di essere dei loro, per dividere la torta. Il potere calcistico arriverà tra breve….

    Rispondi
  19. Sono d’accordo. Quanti torti, l’anno scorso…vi ricordate una, dico solo una volta che Rosella abbia alzato la voce? Qui non si tratta di essere ladri come gli altri, ma se gli altri ce lo vogliono mettere in cu..almeno di non porgergli la vasellina come finora fatto, e che diamine!

    Rispondi
  20. E’ un articolo che trasuda vittimismo.
    Lo scorso anno effettivamente motivi di lamentarci ne avevamo.
    Poi però gli aiutoni all’Inter sono finiti (o almeno diminuiti) dopo la giusta strigliata agli arbitri da parte di Collina.
    Quest’anno vediamo come va. Il gol di Ibra era irregolare, ma difficile da vedere per l’arbitro. Aspetterei episodi più eclatanti prima di dire che c’è una congiura o un complotto per far vincere lo scudetto ad una determinata squadra.
    Questo è il mio pensiero.

    Rispondi
  21. Premessa, tutto quello che scrivo è sempre con un “secondo me” davanti, e rispetto l’idea di tutti, purchè civilmente espressa.

    REDAZIONE,
    non sono d’accordo! Mi fa schifo Abramovich, Moratti, e tutti quei dirigenti che spendono centinaia di milioni di euro per mettere in tribuna gente come Crespo, pur di levarlo a dirette concorrenti per il tricolore.
    Sono uno di quelli che ha cambiato idea, da contestatore della dirigenza attuale, a suo sostenitore:
    Non voglio la mia (scusate la nostra) Roma nelle mani di speculatori, preferisco Rosella, vederla sorridere quando vinciamo mi apre il cuore, perchè è il sorriso di una ragazza che vuole bene a questa creatura… le cessioni, le manovre diplomatiche, sono fatte nell’interesse della Roma, perchè (purtroppo) si vince anche acquistando potere politico, e a volte con cessioni dolorose, ma di gente mercenaria che non meritava i nostri colori….
    “Il fine giustifica i mezzi” diceva qualcuno, il Principe (Rosella Sensi) deve fare tutto nell’interesse del suo popolo (giallorosso).
    .
    Sulla schifosissima manipolazione delle partite sono invece d’accordo con voi.
    Forza Roma, la amo ogni giorno sempre di più.

    Rispondi
  22. e’ vero lo strapotere delle grandi nn ci permette di fare di piu di qllo k abbiamo ftt qsti anni!!!!pero’ io ormai nn me la prendo piu’, qnd sento la telecronaca delle partite rido visto k sabato sera i commentatori dell’inter sn riusciti a dire k nonostante tt si notava la forza e la potenza d qsta squadra!!ma kosa??e’ stata una partita dove la samp ha giocato molto meglio!!!!!ma ormai e’cosi’!!!!anzi ti diro’ io sono FIERO di qllo k fa la nostra squadra perk’e so k nn c’e’ nulla di regalato ed e’ tt sudato!!!!!GRAZIE RAGAZZI!!!!!

    Rispondi

Lascia un commento