Tifosi condannati per gli incidenti di Roma-Inter


TifosiIn merito agli incidenti che hanno preceduto la finale di Coppa Italia tra Roma e Inter dello scorso 24 maggio, il giudice monocratico Francesco Patrone ha condannato quattro tifosi giallorossi e ne ha assolto uno. Previo patteggiamento, sono stati condannati Daniele De Santis (un anno di reclusione), Davide Loreti (sette mesi e dieci giorni), Roberto Girolamo (otto mesi) e Emiliano Bigi (sei mesi). A tutti è stata concessa la sospensione della pena ma imposto il Daspo, divieto d’accesso negli impianti sportivi in cui è impegnata la Roma per i prossimi due anni. Periodo in cui, in concomitanza delle gare, i quattro romanisti dovranno firmare in un commissariato prima, durante e dopo le partite. E’ stato invece assolto Yuri Cefalo.

Da Repubblica


LEGGI ANCHE  Migliori e peggiori in Roma-Atalanta: focus sui rientri di Abraham e Zaniolo

2 commenti su “Tifosi condannati per gli incidenti di Roma-Inter”

  1. INFAMI ! Invece ai tifosi interisti che a Parma non dovevano andare e ci sono andati lo stesso e prima della partita hanno fatto un casino assurdo facendo cariche contro le guardie e hanno anche distrutto un asilo nido! A LORO NON GLI AVETE FATTO NIENTE,VERGOGNA!
    LIBERTA’ AGLI ULTRA’ – DIFFIDATI SEMPRE PRESENTI –
    AVANTI ULTRAS! UNICA MENTE SANA DI QUESTO CALCIO MODERNO!

    Rispondi
  2. Giusto, i teppisti se ne stessero a casa!!! E’ colpa loro se il calcio va in rovina e chiudono le curve anche alla brava gente!!!!!!!!!

    Rispondi

Lascia un commento