Marco Borriello segna il primo gol con la Roma

Lancio di Mexes, perfetto ed elegante controllo in acrobazia con il piede sinistro, scatto solitario verso la porta avversaria, un’occhiata al portiere in uscita ed un piattone mancino, preciso e letale, sul palo più lontano che vale il vantaggio giallorosso. Sono serviti otto minuti scarsi a Marco Borriello per segnare all’esordio nello Stadio Olimpico e volare a festeggiare sotto la sud. Tecnica, opportunismo, senso della posizione, in quel gol c’è tutto quello che contraddistingue il bomber di razza, quello che vive per metterla dentro. L’ex milanista è stato sicuramente, anzi nettamente, il migliore nel pareggio contro il Bologna. Oltre al gol ha impressionato come si è battuto per la squadra, la capacità di arrivare sempre prima sulle palle alte, la difesa del pallone che permette alla squadra di salire e per come, per tutti, è già diventato il punto di riferimento avanzato.
Un attaccante maturo che non si perde in giocate spettacolari (a quello sopperiscono i vari Totti, Menez etc), ma si concentra nelle giocate semplici ed efficaci. Uno che, se servito a dovere, la palla in rete la manda sempre. La scorsa stagione ha tirato fuori dai guai il Milan di Leonardo, speriamo riesca a ripetersi anche ora, per il bene della Roma.

Condividi l'articolo:

24 commenti su “Marco Borriello segna il primo gol con la Roma”

  1. Ah, ok mirko. che in difesa soffrono perché a centrocampo non coprono, so d’accordo. per il tridente si, ma quello no. so convinto che quando adrià giocherà e bene (almeno lo spero) nun uscirà più de squadra. e il tridente è con vucinic e borriello. totti e menez se fanne 30 minuti a partita. quando prima ho detto de menez, pure la redazione gli ha dato 5 pe la partita de ieri. daje roma daje

    Rispondi
  2. a nun te frega niente della punizione de Totti? annamo bene. senza de quella avremmo perso 2a1. e ieri de punti n’avemo persi 2, e no 3. comunque sto mister sta a riuscì nell’impresa de facce in***** pure su chi nun pensavamo mai de criticà.

    Rispondi
    • nono fermate, secondo me il problema non è menez, che ripeto gioca a centrocampo a coprire i buchi, ma non è nemmeno totti, il fatto è che totti poraccio non è immortale e non ci può salvare sempre lui, anche lui è un essere umano, il centrocampo purtroppo non copre e prendiamo davvero troppi gol, quindi io punterei sul 4-3-3 con attaccanti menez totti vucinic.

      Rispondi
      • beh non credo che con un 4-3-3 si risolva il problema del “non coprire”. Se si vuole essere abbastanza bilanciati la cosa migliore è un 4-4-2.
        Sicuramente il 4-3-3 da te descritto potrebbe dare spettacolo in avanti, ma nelle ripartenze la roma qualcosa concederebbe. Però a questo punto proverei di tutto. tanto quello fato fino ad ora non ha dato risultati.

      • la mia era un’osservazione che vale in generale. non mi stavo riferendo alla roma XD
        Purtroppo la rima ha dato via due esterni prendnedone 0; ora la dirigenza e ranieri raccolgono ciò che hanno seminato.

      • non lo so, cioè on ricordo questa punizione, sinceramente non ho rivisto ancora lapartita, ieri mi rodeva troppo, a fine aprtita ho spento tutto.

  3. ..avete ragione. non si deve mai parlare male di menez, mai, a prescindere. è l”unico insostituibile. per il mezzo gol de totti rivedete la punizione, ma forse alla radio nun se vedeva.

    Rispondi
    • parti dal presuipopsto che è lunico che con il cagliari e cesena ha fatto vedere qualcosa, ieri ha fatto il centrocampista, non mi frega niente della punizione perche la partita è finita 2a2, e non 2.5a2…quello è il fatto totti o non totti abbiamo perso 3 punti e se non te en sei reso conto ranieri ogni volta sostituisce quel poraccio.

      Rispondi
  4. Non so fino a che punto è colpa sua…ma oltre al gol…???…mai fatto salire la squadra nel momento difficile…mai preso una punizione…mai venuto incontro a prendere la palla…

    Rispondi
  5. si. il migliore dei nostri. un attaccante in gol su azione, finalmente, almeno questo, quanto tempo era passato! ..e, riguardo menez, stenderei un velo pietoso. quando farà qualche gol, o anche magari qualche assist, ne riparleremo. un altro che è sempre il migliore in campo quando non gioca. adesso manco più un’ora da 3quartista pe fa qualcosa. borriello-gol. totti-1/2gol+traversa. menez-?. Svejate pure te jeremy daje.

    Rispondi
    • Infatti, ceh ce serve a fà Menez?? Appena esce lui, il vuoto totale in campo. Si è visto ieri e contro il Bayern. Appena il francesino non è in campo, non facciamo un azione da gol.
      Meditate gente!

      Rispondi
      • aahahhah non ci credo….ancora che si parla male di Menez….

        c è se si contesta lui…a tutto il resto della squadra cosa si deve dire???

        e poi solo perchè ieri non è stato pericoloso o fatto dribbling è da contestare?? ma poi guardatelo com è messo in campo….spesso gioca a centrocampo a recuperare palloni (cosa che dovrebbero fare altri) ma soprattutto fuori ruolo….

        se a questo lo mettono in attacco e gli dicono ” prendi la palla e fai quello che vuoi” vedete cosa combina…

      • ahah e dv sarebbe il mezzo gol di totti? ve prego basta parlare di menez. ma le partite le vedete o sentite le radio? anche un bambino si rende conto che menez è costretto a fare il centrocampista a coprire i buchi di perrotta e de rossi.

Lascia un commento