Roma: allarme per Julio Sergio

Rassegna Stampa – Il Romanista – Meno tre all’esordio in campionato, scatta l’allarme Julio Sergio. Perché la Roma rischia di presentarsi contro il Cesena ancora una volta senza il suo primo portiere. Quello che per Ranieri viene davanti a Lobont e Doni. Che però non si vede in campo dalla amichevole di Grosseto dell’11 agosto. Sembrava una sciocchezza, un’uscita dal campo a scopo precauzionale per una leggera elongazione del flessore della coscia destra. Insomma, niente che potesse destare preoccupazione. Invece, dopo una settimana (quella scorsa) in cui sembrava essere vicino al rientro, il brasiliano ha dato forfait per la Supercoppa. E la marcia di avvicinamento al Cesena non è cominciata meglio. Lunedì ha svolto lavoro differenziato, mentre nella seduta di ieri non si è visto. Ogni giorno che passa si riducono le possibilità di un suo recupero. I tifosi cominciano a domandarsi se, in caso di una sua assenza, sia meglio puntare su Lobont oppure su Doni. Con quest’ultimo che per tutto il mercato era stato dato in partenza, il posto dovrebbe toccare al romeno. Che però in Supercoppa è andato molto male. Parzialmente giustificabile in occasione del pari nerazzurro, visto che neanche lui si aspettava il passaggio suicida di Vucinic, e pressoché incolpevole sul 2-1, Lobont ha invece sulle spalle quasi tutta la responsabilità del terzo gol che ha di fatto chiuso la partita. Possibile che venga dato spazio a Doni, ribaltando nel giro di pochi giorni tutte le gerarchie? Si vedrà nei prossimi giorni. Così come si studieranno le condizioni di Totti, alle prese con un problemino alla caviglia.

LEGGI ANCHE  Tutti gli ultimi aggiornamenti su Cristiano Ronaldo alla Roma ad inizio luglio

Il capitano dovrebbe farcela, ma in caso contrario si potrebbe pensare ad un attacco nuovo. Magari pure alla coppia Adriano-Vucinic, provata per un po’ da Ranieri sia lunedì sia ieri. Con Francesco in campo, invece, si potrebbe vedere una formazione simile a quella scesa in campo contro l’Inter, con in difesa Cassetti, Mexes, Juan e Riise. In mezzo al campo ci sarà Pizarro con una settimana di allenamenti in più nelle gambe. Vedere il Pek insieme ai compagni per tutta la settimana è un’immagine che fa sorridere, perché la Roma con lui o senza lui è una cosa ben diversa. Da capire anche se Taddei, entrato nella ripresa a San Siro, partirà titolare al posto di Perrotta. Davanti,invece, se non ci saranno sorprese, si dovrebbe rivedere il trio Totti, Menez, Vucinic, con Mirko chiamato a riscattare la prestazione disastrosa di sabato. A meno che, contro un avversario impossibile, Ranieri non decida di partire con Adriano per poi mettere dentro forze fresche quando il brasiliano non avrà più benzina nelle gambe. Ieri l’Imperatore, nella partitella in famiglia persa dalla sua squadra per 4-1, è stato protagonista di una grande azione personale con bolide finale che ha colpito il palo. A segno, invece, sono andati Juan per i gialli e Guillermo Burdisso, Taddei, Cassetti e Okaka per i bianchi. Ranieri, come al solito, ha insistito nel richiamare i suoi alla massima concentrazione: «Non vi fate mai vedere. Vi nascondete!». E non è più tempo di nascondersi, tra 3 giorni si comincia.

11 pensieri su “Roma: allarme per Julio Sergio

  1. Gerardo, quell’interessamento del Benfica per Doni non sarà mica uno scambio con Luisao, visto che Burdisso sembra in direzione juve?

  2. maMa chi gioca sabato sera? non mi presentate lobont che è vergognoso come una squadra come la roma possa avere un portiere di quel genere,il primo acquisto doveva essere un portiere che ti porta quei punti importanti nell’arco di un campionato,invece niente,Doni oramai non è più un portiere che ci si può contare ha la testa da un’altra parte…

  3. coerenza si, masochismo no. Lobont non si guarda. Se davanti a doni mettiamo andreolli, loria e antunes, è per lo meno probabile prenderne 4. io lo rilancerei, almeno titolare in coppa Italia. Se poi lo si vende per 2/3 mln a chi lo vuole, io ancora un tentativo per sorrentino (stessa cifra) lo farei.

  4. Io vado un po’ controcorrente e continuo a credere che dei tre portieri Doni sia il più credibile, sia come struttura fisica, sia come capacità di esprimersi tanto tra i pali quanto nelle uscite. C’è stato un periodo in cui veniva considerato fra i due – tre portieri migliori del campionato. Ora, i portieri brasiliani in generale tendono ad alternare periodi di massimo splendore a periodi di inspiegabile declino, basti pensare a Dida. Il punto è: considerando Doni attualmente fuori forma, un po’ come Adriano, se si è costretti a tenerlo bisogna capire che, a differenza degli altri ruoli, il portiere recupera la forma solo giocando. Poichè Lobont evidentemente non è un portiere di categoria, rischio per rischio, perche non sfruttare l’infortunio di Julio Sergio per ridare minuti a Doni e magari ci ritroviamo un portiere vero? P.S. leggevo di un interessamento del benfica per Doni. Magari lo si riesce a piazzare in extremis, ma a quel punto siamo sicuri che la società abbia tempo, voglia e possibilità di acquistare un altro portiere che dia garanzie superiori?

  5. precisando che adesso la A.S.Roma è della Unicredit…e che la Sensi è solo un fantoccetto messo li perchè non c’è nessun altro…non mi vorrei sbagliare ma i soldi che hanno in cassa credo siano i 4 o 5 ml che offrivano pe Burdisso euro più euro meno.

  6. Io non riesco davvero a capire com’è che non abbiamo soldi per poter comprare e, quando dico comprare, non intendo parametri zero o prestiti gratuiti, ma cacciare money.
    Nella passata stagione la Signora Mazzoleni disse se ci qualifichiamo per la Champions, potremmo fare mercato…Bene, siamo in champions, ma nonostante tutto mercato a zero euro.
    Qualcuno sa spiegarmi come mai, nn abbiamo money?
    Non vorrei che la gestione virtuosa di Miss Rosella, non sia cosi tanto virutosa e che con quei soldi deve mettere apposto qualche conto dell’As Roma?Abbiate pasienza, speigatemelo, se no non si capisce…
    Pure Catellini prendiamo a prestito con diritto di riscatto?E, per giunta ha
    30 anni se non di più?Un portiere decente, lo vogliamo conprare si o no?

  7. Adesso ci ritroviamo 2 portieri che non danno sicurezza,dopo Julio Sergio il vuoto.Se non prendiamo un altro portiere,facciano svegliare questi 2 che ancora stanno dormendo SVEGLIA!!!! sempre forza Roma… 😎

  8. metterei doni. ha avuto infortunie magari a roma non si trova benissimo in questo momento, però è sempre un buon portiere! Lobont l’ho visto troppo insicuro in queste due partite nelle quali ha giocato.
    In attacco totti vucinic menz, adriano lo vedo ancora un po “impacciato”. Spero, tuttavia, che non bisognerà correre dicendo “ci fosse stato julio sergio…” contro il cesena. Alla fine, con tutto il rispetto per il cesena, non credo la roma possa perdere…

  9. Coerenza fino in fondo: avanti con Lobont fino al ritorno di J. Sergio.

    Doni prende 4 goal a partita, non mi sembra che sia meglio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.