As Roma, Pizarro sorride Julio Sergio spera

Rassegna Stampa – Il Corriere dello Sport – Pizarro regala un sorriso, Julio Sergio no. Nel senso che da ieri il centrocampista cileno è molto più vicino alla convocazione per la Supercoppa, mentre al contrario sono aumentati i dubbi di poter utilizzare il portiere nel la sfida contro l’Inter.

PIZARRO – Il cileno è tornato ad al lenarsi con il gruppo. Ha svolto lo stesso una parte di lavoro diffe renziato, ma questo perché è pre visto dal suo programma di recu­pero dopo le cure (fattori di crescita) a cui si è sot­toposto per risolvere una volta per tutte i problemi di condrite alla cartilagine del ginocchio con cui sta facendo i conti ormai da diverso tempo. Non bisogna essere straordinari conoscitori di calcio per capire come il recupero di Pizarro sia fondamentale per questa Roma che Claudio Ranieri ha costruito intorno alla saggezza tattica, i ritmi e le geometrie del centrocampista nato a Valparaiso. Pizarro in questo lungo precampionato ha seguito un programma tutto suo, avendo come obiettivo proprio quello di essere a disposizione per la prima sfida stagionale contro quell’Inter da cui arrivò a Roma dopo appena una stagione trascorsa ad Appiano Gentile più a fare lo spettatore che il protagoni sta in campo. Il programma sta ri­spettando i tempi, ma c’è anche da dire che il cileno non gioca una partita ufficiale dall’ultima della passata stagione e che, ovviamente, non può avere nelle gambe inovanta minuti di una partita intera. Per capire che tipo di apporto potrà dare alla Roma sabato prossimo, saranno decisivi i prossimi due giorni. Al momento, una volta che fosse a disposizione, potrebbe garantire un tempo a certi ritmi, ma da qui a sabato c’è la possibilità che dimostri di avere un’autonomia superiore per la felicità di Ranieri che lo considera un giocatore imprescindibile per le fortune della sua squadra.

LEGGI ANCHE  Tutti gli ultimi aggiornamenti su Cristiano Ronaldo alla Roma ad inizio luglio

JULIO SERGIO – Anche ieri il portiere ha svolto lavoro differenziato. E questo non induce all’ottimismo più sfrenato per la gara di Supercoppa. Anche perché, giustamente, a Trigoria non c’è alcuna voglia di correre il minimo rischio considerando che ormai siamo prossimi al via della stagione ufficiale, una ricaduta per Julio Sergio vorrebbe dire dover disertare perlomeno la prima gara di campionato e questo è un rischio che nessuno vuole correre. Il brasiliano si è fatto male nell’amichevole di Grosseto quando, nel momento in cui dove va effettuare un rinvio da fondo campo, ha fatto un movimento strano e frettoloso, sentendo una fitta muscolare. Gli accertamenti ecografici non hanno evidenziato alcuna lesione, ma visto che non è la prima volta che si ferma per un affaticamento muscolare, nello staff tecnico e medico della Roma si va con i piedi di piombo per evitare guai peggiori. Se Julio Sergio non dovesse farcela, a Milano giocherà Lobont con il reintegrato Doni in panchina.

Un pensiero su “As Roma, Pizarro sorride Julio Sergio spera

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.