Jeremy Menez, la variabile indipendente


Mentre i riflettori sono puntati sulla “scommessa” Adriano, queste prime amichevoli estive hanno confermato come il francese oltre le sicurezze date dall’asse Totti- Vucinic possa essere l’autentica “variabile indipendente” dell’attacco romanista.

Certamente se l’Imperatore tornerà il giocatore incontenibile di un tempo, può da solo sbilanciare le sorti del campionato, ma nessuno può aspettarsi ad inizio stagione un inserimento immediato del brasiliano, per il grande lavoro fisico che sta svolgendo, ma anche per il tempo necessario che serve a fargli riprendere confidenza con le gare ed entrare nei delicati schemi offensivi. Chi invece sembra a un passo dall’”esplosione” è proprio Jeremy Menez che continua a ricevere gli elogi di Ranieri e dei senatori dello spogliatoio giallorosso, segno inequivocabile che aumenta la fiducia nei suoi confronti e questo non può che aiutare la complessa interiorità del talento parigino. Lo “psicologoRanieri sa bene il francese se motivato può essere fondamentale nel ridurre il divario con la corazzata interista e per ora sembra lo stia ripagando egregiamente. Una sventola di destro con palla all’incrocio e un tacco geniale contro l’Al Saad, più una travolgente aggiramento sulla sinistra contro il Paris Saint Germain, i suoi primi “high lights” delle amichevoli di agosto,  Lampi con cui Menez illumina le partite e impreziosisce di bellezza estetica il gioco, ma è proprio nella dimensione delle cose semplici, nei passaggi “banali” che si vede l’autentico miglioramento. Come ha dimostrato più volte, se il francese è distratto o insofferente sbaglia anche i passaggi banali, con l’arroganza del grande pittore costretto a fare l’imbianchino. La “cura Ranieri” invece è fatta di umiltà e sacrificio, di sudore e lavoro e se come sembra, il ragazzo delle periferie di Parigi capisce che “c’è solo la Roma”, allora Roma può ripagarlo e farlo diventare davvero il Grande Houdinì.

LEGGI ANCHE  Tutti gli ultimi aggiornamenti su Cristiano Ronaldo alla Roma ad inizio luglio

8 pensieri su “Jeremy Menez, la variabile indipendente

  1. Jeremy diventerà un grande,e gli faccio i complimenti x la convocazione in nazionale insieme a Mexes.Sempre forza magica Roma… 😀

  2. speriamo che sto scemo di menez cominci a far vedere i suoi colpi, xke secondo me se ci mette la testa puo diventare un fenomeno. il problema è che poi se diventa forte se lo vedemo subito 😀

  3. Menez assomiglia molto a Vucinic come Agilità, ma credo che Vucinic sia ancora + forte di Menez nel Tiro, se Menez si impegna negli allenamenti a rivedere Potenza e Precisione del Tiro in Porta, allora credo che sarà valorizzato anche + di 50 milioni di euro, ho visto miglioramenti comunque: + tecnica, + agilità, + velocità, ++ Precisione nei Passaggi, ++ Abilità da Mediano che gli si addice alla perfezione.

    Sinceramente io lo vedevo come trequartista, ma ora che ci penso è un ottimo mediano (Fascia Sinistra nella linea di centrocampo)

    Parlando d’altro, la sapete l’ultima??
    Magnati Cinesi comprano Liverpool, e potrebbe concludersi entro pochi giorni. ahha
    mi vien da ridere, appena hanno detto la prima volta che Cinesi si comprano Liverpool, già mancano pochi giorni dall’acquisto del Liverpool da parte dei Cinesi.Noi?ahha mi vien da ridere pensando che Unicredit ed altri dicono che ci vuole 2 mesi, 2 anni, e chissà!?Ma scherziamo?
    E’ da anni che si sta parlando del fallimento di Italpetroli per i debiti e ancora non si è trovato un compratore e si dice che ci vorranno altri mesi? ahha Burocrazia…Adesso si RIparla di Angelucci, ma chi è?A certo, un uomo consigliato da un Politico (non faccio nomi inizia con la D.) vabbè poi tutti i processi di crimini da lui commessi?E dove li mettiamo?Possibile altro Ciarrapico?Probabile!E noi andiamo a rischiare con quest’altro?
    Ma FINITELA, AABAR PER SEMPRE NELLA ROMA!!!
    E CHE SI CHIUDESSE LA TRATTATIVA IN POCHI GIORNI COME ALTRI CLUB!!!

    PS: Il Liverpool come la Roma è in vendita per eccesso di debiti, la differenza è che vanno a cercare i Magnati, noi vengono cercati i Magnanti che pensano solo ai soldi, profitto (detto dal romanista(?) Angelini…BhA!?!?!?

  4. jeremy è il + grande acquisto della roma degli ultimi 10 anni dopo batistuta……. è lui il segno di continuità con francesco totti qnd smetterà ! forza jeremy illumina !!!!!!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.