Tutti a difesa di Totti

Rassegna Stampa – Il Romanista  – La notizia del deferimento di Francesco Totti e della società giallorossa non ha colto del tutto impreparati né il capitano né la dirigenza romanista che un po’ se l’aspettavano visto che la Procura Federale aveva richiesto di visionare il filmato dell’intervista “incriminata” e la rassegna stampa del giorno seguente. Per questo motivo la reazione della società giallorossa è stata immediata e pronta. Il direttore dell’area tecnica si è subito coordinato con il presidente Sensi, che ha deciso di fare un ricorso d’urgenza contro il doppio deferimento (insieme a Totti è stata deferita anche la società).

La palla ora è in mano all’avvocato Conte, che ha già pronta una memoria difensiva, come conferma Gian Paolo Montali. «Appena ho ricevuto la notizia – le parole del direttore romanista – ho chiamato subito il presidente Sensi e abbiamo dato mandato all’avvocato Conte di fare immediatamente ricorso. Andiamo avanti per vie legali e preferiamo non dire niente per il momento perché la cosa migliore è fare le cose ufficialmente secondo le istituzioni, facciamo parlare il nostro legale». La Roma comunque ha deciso di rispondere subito e in maniera netta a quella che ritiene un’ingiustizia. «Abbiamo deciso per una presa di posizione forte e precisa, abbiamo una memoria difensiva molto precisa ma non la vogliamo anticipare via stampa. Preferiamo fare le cose per via ufficiale. Siamo molto determinati a difendere il nostro capitano e anche la società. Anche il presidente è determinato: è un ricorso parallelo per il giocatore e per la società, ma soprattutto per Francesco».

E in difesa di Totti è intervenuto anche Bruno Conti. Il direttore tecnico giallorosso proprio ieri è tornato nella capitale per sottoporsi ad una risonanza magnetica al ginocchio infortunato nell’amichevole (il Memorial Luisa Petrucci) cui ha partecipato qualche giorno fa a Riscone e per sistemare alcune questioni relative al Settore Giovanile giallorosso, ma non ha voluto far mancare il suo supporto al capitano. «Quanda parla Francesco escono sempre cose interessanti, perché lui dice quello che pensa. C’è stato questo deferimento, ma noi con Francesco stiamo insieme da sempre e finché non smetterà di giocare a calcio. Quando lui parla dice cose che sicuramente fanno riflettere, poi arriva il deferimento perché magari il suo tono può dare fastidio a qualcuno. Francesco sta lì e guai a chi ce lo tocca, faremo di tutto per dimostrare che a noi sul campo piace vincere in una certa maniera».

LEGGI ANCHE  Mourinho insiste per Cristiano Ronaldo alla Roma: affare quasi impossibile

2 pensieri su “Tutti a difesa di Totti

  1. Uniti e compatti,tutti insieme x difendere il capitano,e la AS ROMA.Non permettiamo a nessuno di metterci il bavaglio sempre e solo forza magica Roma… ❗

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.