Sulla Roma soffia vento d’arabia

IL TEMPO (A. AUSTINI) – Nei giorni scorsi esponenti di altissimo livello di Unicredit hanno incontrato in un lussuoso albergo romano dei rappresentanti del fondo sovrano saudita. Tema centrale di discussionela vendita del club giallorosso. Tanto per farsi un’idea, la banca centrale saudita detiene attività per circa 500 miliardi di dollari. Si attendono conferme e dettagli sull’effetivo interesse per la Roma. Di sicuro Unicredit ha canali preferenziali con il mondo arabo. Tra i suoi azionisti spiccano la banca centrale della Libia (controlla il 4,613%) e il fondo sovrano di Abu Dhabi, Aabar Investments (4,991%). Banca Rothschild, l’advisor incaricato di trovare un acquirente, ha già raccolto diverse manifestazioni d’interesse. Ma prima del 26 luglio, giorno della ratifica dell’accordo Italpetroli-Unicredit in sede di arbitrato, il mandato a vendere la Roma non sarà «operativo». Gli avvocati delle parti si stanno incontrando tutti i giorni e il presidente del collegio arbitrale Ruperto li ha invitati ad accelerare la scrittura dell’accordo per concludere il lavoro entro luglio. Intanto ieri si è rivista a Trigoria Rosella Sensi, che continua a gestire in la fase di transizione. Unicredit vuole un successore che presenti un progetto a medio o lungo termine. Quale interlocutore migliore di un ricchissimo sceicco? Gli imprenditori romani restano sullo sfondo. Il «re delle cliniche» Giampaolo Angelucci ha parecchi «sponsor» politici (Alemanno in primis) ma si attendono ancora suoi passi concreti.

LEGGI ANCHE  Tutti gli ultimi aggiornamenti su Cristiano Ronaldo alla Roma ad inizio luglio

22 pensieri su “Sulla Roma soffia vento d’arabia

  1. Strano che ancora non ci sia la notizia dell’interessamento di Al-Qaeda, magari in una cordata con il Vaticano  

    😆 😆 😆

  2. hai assolutamente ragione. è solo la variazione del debito che preoccupa. la storia di bilancio mostra che fino al 2008 erano andati avanti coi soldi loro. la crisi ha spazzato via molto del valore nominale degli asset speculativi ma soprattutto il loro immenso patrimonio immobiliare. ovviamente è possibilissimo assistere a un recupero di valoredi questi elementi (cosa che propbabilmente avverrà anche se è impossibile capire quanto) ma nel frattempo si sono fatti prestare i soldi dalle banche. è ancora tutto da dimostrare come siano in grado di gestire una società fino a ieri libera da debito mentre oggi sembra decisamente carica di prestiti.un esempio nostrano è ad esempio che fino a qualche anno fa (quando il debito della famiglia sensi non era in mora) nessuno si sarebbe mai sognato di dire che i sensi erano poveri… oggi sono rimasti con villa pacelli e un paio di appartamenti… 30 milioni in totale.  (Quota Commento)

    infatti è proprio sulla loro ripresa che hanno scommesso le banche che glui hanno prestato i soldi. ma qualcuno aveva scommesso anche sulla ripresa dei sensi quando gli prestò i soldi.

    per ultimo vorrei ricordare che questi sono 1 fondo, non “gli arabi”…. cioè gli arabi possiedono fondi che vanno da dio e fondi che vanno meno bene…

  3. adesso non diciamo che gli Arabi sono poveri…

    hai assolutamente ragione. è solo la variazione del debito che preoccupa. la storia di bilancio mostra che fino al 2008 erano andati avanti coi soldi loro. la crisi ha spazzato via molto del valore nominale degli asset speculativi ma soprattutto il loro immenso patrimonio immobiliare. ovviamente è possibilissimo assistere a un recupero di valoredi questi elementi (cosa che propbabilmente avverrà anche se è impossibile capire quanto) ma nel frattempo si sono fatti prestare i soldi dalle banche. è ancora tutto da dimostrare come siano in grado di gestire una società fino a ieri libera da debito mentre oggi sembra decisamente carica di prestiti.

    un esempio nostrano è ad esempio che fino a qualche anno fa (quando il debito della famiglia sensi non era in mora) nessuno si sarebbe mai sognato di dire che i sensi erano poveri… oggi sono rimasti con villa pacelli e un paio di appartamenti… 30 milioni in totale.

  4. esattamente. poi ripagano i prestiti con i profitti degli investimenti che fanno. se gli va male (tipo c’è la crisi e gli investimenti rendono di meno) sono fottuti.  (Quota Commento)

    Diciamo anche che sono attività a contorno del core business che è il Petrolio…ovvero, le banche ti danno soldi solo se hai garanzie…Rosella Docet….quindi gli Arabi hanno soldi, ma usano quelli delle banche per le attività di speculazione finanziaria…adesso non diciamo che gli Arabi sono poveri…

  5. POTREI FARE.PREGO DIO AFFINKE’ QUESTO AVVENGA,DAI ARABI FIRMATE STO CONTRATTINO,SE CI PENSATE

    eppoi, scusa, in caso, prega allah

  6. E SE FOSSE VERO???IO PER FESTEGGIARE NON SO QUALE PAZZIA POTREI FARE.PREGO DIO AFFINKE’ QUESTO AVVENGA,DAI ARABI FIRMATE STO CONTRATTINO,SE CI PENSATE ROMA E’ LA CAPITALE DEL MONDO,CITTA’ UNICA ED ETERNA!A KI ASPETTATE SCUSATEMI???   (Quota Commento)

    forse non hai letto il mio commento precedente. potresti vivere degli anni da nababbo e poi ritrovarti col culo per terra tra qualche anno. ma magari sei abbastanza anziano da fregartene… 😎 …

  7. dire che sti arabi per comprare azioni si fanno prestare soldi

    esattamente. poi ripagano i prestiti con i profitti degli investimenti che fanno. se gli va male (tipo c’è la crisi e gli investimenti rendono di meno) sono fottuti.

  8. Volevo informare i cari lettori che probabilmente (e giustamente…

    vuoi dire che sti arabi per comprare azioni si fanno prestare soldi?

  9. Strano che ancora non ci sia la notizia dell’interessamento di Al-Qaeda, magari in una cordata con il Vaticano  (Quota Commento)

    E se invece di venderla la affittassimo come multiproprietà con Agosto e Natale garantiti??

  10. E SE FOSSE VERO???IO PER FESTEGGIARE NON SO QUALE PAZZIA POTREI FARE.PREGO DIO AFFINKE’ QUESTO AVVENGA,DAI ARABI FIRMATE STO CONTRATTINO,SE CI PENSATE ROMA E’ LA CAPITALE DEL MONDO,CITTA’ UNICA ED ETERNA!A KI ASPETTATE SCUSATEMI???   (Quota Commento)

    Questa è prostituzione…

  11. E SE FOSSE VERO???IO PER FESTEGGIARE NON SO QUALE PAZZIA POTREI FARE.PREGO DIO AFFINKE’ QUESTO AVVENGA,DAI ARABI FIRMATE STO CONTRATTINO,SE CI PENSATE ROMA E’ LA CAPITALE DEL MONDO,CITTA’ UNICA ED ETERNA!A KI ASPETTATE SCUSATEMI??? ❗

  12. Strano che ancora non ci sia la notizia dell’interessamento di Al-Qaeda, magari in una cordata con il Vaticano

  13. Mah….chissà come andremo a finire…Angelucci mi spaventa, a quanto pare i ricchissimi Arabi hanno più debiti di Rosella…anche se tutto sommato 4 miliardi di dollari per un arabo sono uno scherzo…li ripiana di tasca sua volendo…vedremo che capita!  (Quota Commento)

    infatti ha fatto i debiti perchè non voleva stropicciare le banconote…

  14. Mah….chissà come andremo a finire…Angelucci mi spaventa, a quanto pare i ricchissimi Arabi hanno più debiti di Rosella…anche se tutto sommato 4 miliardi di dollari per un arabo sono uno scherzo…li ripiana di tasca sua volendo…vedremo che capita!

  15. Volevo informare i cari lettori che probabilmente (e giustamente) non si sono documentati più di tanto sulla crisi che il fondo AAbar è il fondo che è stato “salvato” con un iniezione di miliardi (!!!) di dollari l’anno scorso dal più grande crollo finanziario della storia. Si, infatti consiglio a tutti di dare un occhiata al bilancio 2009 di questo fondo.

    a pagina 9, la voce “Borrowings” mostra come il debito del gruppo dal 2008 al 2009 sia aumentato da 243 milioni di dollari a 4 miliardi e 109 milioni. senza contare le passività dovute al maneggio di strumenti finanziari derivati (cioè operazioni che dovrebbero essere “di copertura” per altre operazioni. Qui (sempre a pagina 9) il passivo è aumentato da 2,6 milioni di dollari a oltre 1 miliardo e 200 milioni. Insomma se rapportiamo il debito del fondo al capitale proprio del fondo realizziamo che il rapporto è di
    Infine, a pagina 42, è interessante vedereil dettaglio dei prestiti e scopriere che la maggior parte di questi sono prestiti finalizzati all’acquisto sdi partecipazioni in altre imprese (!!!), come ad esempio quello acceso per acquistare una porzione di Chrysler o Banco Santander(!!!). Confortante poi scoprire che Unicredit compare già tra i finanziatori.

    Good night and good luck!

  16. Sicuramente con gli arabi la Roma farebbe il definitivo salto di qualità… Niente + parametri zero, niente + budget rosicato x il mercato insomma ci compriamo chi vogliamo! Arriverebbero pezzi da 90 in una piazza che merita di essere ai primi posti al mondo solo per i tifosi che ha! Forse per alcuni aspetti sarebbe meglio un italiano, ma aimè gli italiani tutti questi soldi non li hanno… Per gli arabi comprare la Roma sarebbe davvero una spesa irrisoria (pensate un pò 😯 )! SEMPRE FORZA ROMA ❗

  17. dai dai firmate quest’accordo…unicredit si accorda già con gli sceicchi…il 26 firmano l’accordo definitivo di passaggio e il 27 vendono tutto agli sceicchi….
    daje daje sarebbe un sogno….

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.