Calciomercato Roma: Per Doni offerte da Galatasaray e Benfica


Rassegna Stampa – Corsera – Bisogna rinforzare la difesa, ma la Roma non potrà farlo prima di aver ceduto qualche pedina. Quello arretrato è il reparto che più richiede interventi strutturali: la conferma di Burdisso, un paio di terzini e, con meno fretta, un quarto centrale e il vice di Julio Sergio. Tra i rinnovi contrattuali già siglati e la grande attesa per l’arrivo di Adriano, quindi, la società giallorossa aspetta che si presentino acquirenti ben intenzionati. Dopo le prime tempestive operazioni di calciomercato, è il momento di valutare tutte le richieste e approfondire anche i sondaggi preliminari.

Qualcosa, ad esempio, si sta muovendo sul fronte Doni. Sul portiere si sarebbero orientati Galatasaray e Benfica, disposte a investire qualche milioncino anche per l’oneroso contratto, superiore ai 4 lordi a stagione. La Roma vedrebbe naturalmente di buon occhio la soluzione turca, mentre il brasiliano temporeggia, privilegiando la pista inglese, con Arsenal e Chelsea che, almeno per il momento, non sembrano intenzionate ad accelerare i tempi.

L’ingaggio di Fabio Simplicio potrebbe agevolare la partenza di Brighi, ambito da Samp, Genoa e Palermo. Tutte società che dispongono di una buona liquidità. Con la cessione del centrocampista, la Roma può realizzare un discreto gruzzolo, intorno ai 4-5 milioni. E in regime di autofinanziamento, il pagamento cash ha sempre priorità rispetto all’ipotesi scambi, nonostante in ballo ci siano uomini graditi a Ranieri come Sculli e Mesto.

Nel frattempo la Juve è uscita allo scoperto per Motta, ma, prima del benestare dell’Udinese, dovrà essere interpellata la Roma, proprietaria per il 50% del cartellino dell’esterno, pagato 3,5 milioni nel gennaio 2009. Nell’affare può rientrare il nome di Isla, centrocampista tuttofare, di cui Pradè parlerà con il manager Rodriguez entro pochi giorni. Per arrivare al cileno è indispensabile che l’Udinese ridimensioni le sue pretese di 10 milioni.

LEGGI ANCHE  Migliori e peggiori in Salernitana-Roma tra i giallorossi: tutti gli occhi su Dybala

Sbloccare la vicenda Baptista, invece, ha bisogno di tempi più lunghi. Sulle orme della Bestia si era mosso il Tottenham, ma a Trigoria confidano nel Mondiale per rendere più appetibile l’attaccante. Questa settimana sarà importante anche per ciò che riguarda le trattative minori come quelle per Andreolli e Cerci: obiettivi di parecchi club, soprattutto Bari e Bologna. Su entrambi si impone una decisione definitiva: i loro contratti scadono tra un anno.


9 commenti su “Calciomercato Roma: Per Doni offerte da Galatasaray e Benfica”

  1. abbiamo raffforzato l’attacco e leggermente il centrocampo( visto che Brighi va via), ma mi sembra che stiamo indebolendo la difesa.
    Mottta e Andreolli sarebbe meglio che restassero. 🙄 🙄 🙄 ❗

    Rispondi
  2. D’Agostino in comproprietà

    a paolè, bello de casa, ma che sei sceso dalla montagna der sapone? ma chi vuoi che ti dia sti soldi per brighi e per doni?

    Rispondi
  3. Beh, io 8M per Brighi li accetterei volentieri…Ma come, la Fiorentina ha preso D’Agostino in comproprietà per 4,5M …l’anno scorso l’Udinese non ne voleva 30M dal Real per il centrocampista ??? Bho, comunque Doni via per 7M, Brighi 7/8M, MOTTA DEVE RESTARE, Andreolli e Cerci in prestito…

    Rispondi

Lascia un commento