Adriano: il giocatore NON è indagato è solo un testimone

«Per ora a carico di Adriano non ci sono accuse, deve essere sentito solo come testimone, ma sarebbe bene si presentasse per chiarire i fatti che lo riguardano e dimostrare che non ha nulla da nascondere». Lo ha detto il giudice di Rio Luiz Alberto Cunha de Andrade, che si occupando del caso dei presunti rapporti fra l’Imperatore e il trafficante Fabiano Atanasio, uno dei capi dei “narcos” di Vila Cruzeiro, zona periferica (e “favela”) della metropoli carioca.

Adriano non si è presentato, mandando un suo avvocato ma ora, secondo il giudice «ha tempo per presentarsi fino a tutto mercoledì». Se non lo farà, e anche se domenica dovrebbe partire per l’Italia, per firmare con la Roma, Andrade ha detto che «potremmo trovare il modo per costringerlo a presentarsi in tempi brevi».

LEGGI ANCHE  Mourinho insiste per Cristiano Ronaldo alla Roma: affare quasi impossibile

4 pensieri su “Adriano: il giocatore NON è indagato è solo un testimone

  1. sempre meglio.
    comunque ormai è preso ed è inutile protestare ecc. speriamo solo ci faccia ricredere tutti quanti…

  2. come volevasi dimostrare tutta fuffa.

    ADRIANO E’ UN GRANDE ALTRO CHE SCONOSCIUTI O TONI O ALTRI
    ADRIANO E’ TROPPO FORTE TIRERA’ GIU’ LE PORTE AVVERSARIE ALLA FACCIA DEI CRITICI GUFACCI TIE’!

    FORZA ADRIANO FORZA LA ROMA OLE’!

  3. Sono sempre stato contrario all’ingaggio di Adriano e queste ultime notizie rafforzano la mia convinzione.
    La Roma deve scegliere il nuovo centravanti tra giocatori bravi e più affidabili ( ce ne sono tanti) anche se meno famosi.
    Se il criterio di scelta deve essere sempre il “parametro zero”, siamo destinati ad affrontare molte delusioni.

  4. PER LA BARBA DI PECOS BILL, QUEST’UOMO é HA UNA CALAMITA ATTIRAGUAI!!!

    Saluti, dal subcomandante Narcos 😎

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.