Gallas, il jolly difensivo a parametro zero. Per lui pronto un biennale

Rassegna Stampa – Il Romanista – Nonostante la diffidenza dei bookmaker inglesi, che lo vedono di ritorno in Francia al Psg o al Lione, William Gallas è il nome buono per la difesa della Roma. Il centrale che nella lista Mondiale di Domenech ha preso il posto di Mexes, ha tutte le caratteristiche che ne fanno un calciatore “da Roma”: ha un’esperienza internazionale invidiabile, frutto dei suoi 33 anni da compiere il prossimo 17 agosto e dei suoi 9 anni di Premier League tra Chelsea e Arsenal, è un pupillo di Ranieri che lo ha svezzato proprio a Stamfordf Bridge, è un vero e proprio jolly difensivo che può giocare anche esterno e, particolare da non sottovalutare, si svincola a parametro zero dall’Arsenal.

Alla società giallorossa, quindi, basterebbe trovare l’accordo con lui senza dover trattare con la società inglese per assicurarselo. C’è da dire che proprio perché tra poco sarà un giocatore libero, su Gallas sono piombate parecchie squadre: in Francia soprattutto Psg e Lione, in Italia, sembra, la Juventus. La Roma, che segue il giocatore già da qualche mese, parte un passo davanti alle altre proprio in virtù del fatto che Ranieri è stato l’allenatore col quale Gallas è esploso. Il vero nodo da sciogliere riguarda la durata del contratto, che poi è il motivo per cui ha rotto con i Gunners: Gallas vuole un biennale, e la Roma sarebbe disposta ad offrirglielo. Il suo arrivo in giallorosso potrebbe dare vita ad un effetto-domino che coinvolgerebbe anche gli altri centrali romanisti. Le idee più chiare sulle strategie giallorosse, però, ci saranno solo dopo che sarà svelato il futuro di Nicolas Burdisso.

LEGGI ANCHE  Guedes è un obiettivo concreto per la Roma di Mourinho

Se la Roma infatti riuscirà a riscattare il difensore argentino, col quale ha già trovato l’accordo per i prossimi quattro anni, è probabile che il “sacrificato” possa essere Mexes. Se invece la trattativa dell’Inter dovesse complicarsi (il nuovo allenatore interista potrebbe decidere di trattenere l’argentino), Gallas andrebbe a prendere il posto di Burdisso. Difficile comunque immaginare un quartetto difensivo composto da Juan, Burdisso, Mexes e Gallas non tanto per le difficoltà che potrebbe incontrare Ranieri a gestire quattro calciatori di questo livello (anche in considerazione del fatto che tre su quattro giocheranno il Mondiale e dei tanti impegni del prossimo anno), ma per gli stipendi “pesanti” che graverebbero sulle casse della società. L’orientamento della società, infatti, è quello di tenere tre big e un giovane (con un ingaggio leggero) a fare il quarto. Il ruolo che quest’anno è stato di Andreolli, il prossimo anno potrebbe essere di Guillermo Burdisso (anche se il suo agente ha smentito l’interessamento della Roma). Il fratellino, si fa per dire visto che è alto un metro e novanta, di Nicolas piace alla società giallorossa che vorrebbe portarlo a Trigoria. Non è detto che ci riuscirà perché l’agente del calciatore spinge per una soluzione rapida della questione e la Roma prima di aver risolto la questione Burdisso senior non si muoverà.

4 pensieri su “Gallas, il jolly difensivo a parametro zero. Per lui pronto un biennale

  1. Ma chi lo vuole! Riscattiamo Burdisso e dopo, per quanto mi riguarda, i 4 centrali possono rimanere questi che abbiamo ora, concentriamoci sugli esterni ora

  2. vendere mexes per prendere un 33enne è veramente una cosa senza senso…ma quanto può durare? Juan, Mexes, Burdisso e un altro centrale (Gallas) vanno bene per tutti gli impegni che avremo, ma in ottica futura vendere mexes per prendere un anziano che ti dura un’altra stagione è da folli…

  3. Magari Gallas…Ma non voglio che vada via Mexes…Se Gallas viene a fare il terzo bene, altrimeno NO !!! Juan, Mexes, Gallas, un giovane.  

    Esatto. O Gallas, o Burdisso. Solo uno dei due.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.