Le pagelle di Udinese-Roma


(LE PAGELLE DI UDINESE-ROMA di Gianfilippo Bonanno) – Una sofferenza durata oltre 90 minuti. La Roma barcolla dinanzi ad una Udinese vogliosa di ribaltare il 2-0 dell’andata. Il fortino giallorosso eretto dinanzi a Julio Sergio reggerà ma i momenti di paura e di ansia non sono mancati. Burdisso e Mexes devono fare gli straordinari per Riise a sinistra e Cassetti soffrono le folate bianconere. De Rossi è ancora un pò macchinoso e Baptista l’altra faccia della bestia. Taddei si adopera molto e Brighi randella che è un piacere. La Roma soffre ma alla fine conquista l’ennesima finale quella che potrebbe portare la stella d’argento in casa giallorossa. Ranieri è soddisfatto ma solo per questo.

LE PAGELLE GIALLOROSSE DI UDINESE-ROMA:

JULIO SERGIO: 5,5 il brivido che fà venire ai tifosi giallorossi adoperandosi in un uscita sbagliata sulla testa di Corradi è estremo. Molte parate a terra e tanto sostegno ad un reparto, Bertagnoli non è stato perfetto ma ogni tanto ci può stare. PERDONATO.

CASSETTI: 5 un espulsione da evitare e tanta sofferenza sulla fascia. Nel primo tempo frena le incursioni di Pepe nella ripresa traballa come un tagatà impazzito ed alla fine trova il tempo per lasciare la Roma in dieci. IMPACCIATO.

RIISE: 5 Sanchez è frizzante e lo mette in difficoltà più volte. John Arne arranca ma quando al minuto 81 perde il tempo mette a nudo tutta la sua fatica accumulata. Un pò di riposo sarebbe fondamentale perchè i guai della Roma vengono dalle fasce. STANCO.

MEXES: 6 se non fosse per gli esterni che lo fanno ammattire disputerebbe una gara in regola con le aspettative: liberare l’area da qualsiasi forcing bianconero e guardarsi dai pericoli di Di Natale e soci. Ad onor del vero non è andato male. TONICO.

BURDISSO: 6,5 il migliore giallorosso in campo. La sua reazione al goal subito è unica: Riise diventa piccolo piccolo dinanzi alla sgridata dell’argentino che non vuole perdere mai. Solo una disattenzione buca il muro eretto da Nicolas, il terribile. CAPOBANDA

DE ROSSI: 5,5 è un periodo così così per capitan futuro, l’impegno non manca, ma la confusione nell’impostare la manovra mette a nudo il suo status mentale e di forma ancora lontano dai suoi standard migliori. OPACO.

BRIGHI: 6 lotta come un leoncino in mezzo al campo. Si batte senza esclusioni di colpi e per impegno ed ardore è uno dei gladiatori in mezzo al campo. Poteva far ripartire in un paio d’occasioni la Roma in contropiede ma è troppo preso dalle randellate da mettere che non ha testa per farlo. SOSTANZA.

FATY: 5 Ranieri lo riprende tantissime volte. Lui è un pesce fuor d’acqua e non entra quasi mai nel vivo del gioco. Il francese si vede lontano un miglio che è fortemente fuori di testa e di gamba. SPAESATO.

TADDEI: 6 uno dei giocatori più in palla. A centrocampo da esterno non fà mai mancare il suo apporto, dopo l’espulsione di Cassetti và a fare il terzino senza esitazioni e soprattutto con coraggio ed attenzione. IMPEGNO.

BAPTISTA: 4,5 essere generosi nel ricordo della bestia che fu è l’unico modo per cercare di capire che fine ha fatto il vero Julio Baptista. Corre a vuoto e non entra mai nel vivo delle azioni offensive. La sua iniziativa poteva servire. FANTASMA.

TONI: 6 lottatore senza esclusioni di colpi. Li prende ma ne dà. In avanti è un punto di riferimento e nonostante le zero occasioni, forse una, Luca dà un segnale importante alla squadra. Per il gioco che riesce a fare è fondamentale ma da lui ci si aspettano pure i goal. FORZIERE.

MENEZ: 6 ravviva il gioco della Roma con qualche accelerazione ed in quel momento di assoluta sofferenza qualche respiro lo concede alla sua Roma. POSITIVO.

TONETTO: 6 ossigeno per i reparti, si posizione da esterno di centrocampo, potrebbe essere un ottimo acquisto per il finale di stagione. RISORSA.

VUCINIC: 6 entra e crea qualche pericolo, un paio di calcio d’angolo procurati aiuta la Roma a salire un pò dal forcing bianconero. IMPORTANTE.

RANIERI: 6 la Roma soffre soprattutto nella ripresa. Mette il 4-4-2 pragmatico e speculare per non perdere il doppio vantaggio e conquistare la finale del 5 maggio. Il suo obiettivo lo raggiunge nonostante la sofferenza ma a Claudio poco importa, la finale della Coppa Italia è troppo importante. TENACE.


13 commenti su “Le pagelle di Udinese-Roma”

  1. In estate dobbiamo comprare una punta. Ho sentito che vogliamo fare uno scambio Borriello-Baptista + 10 milioni. Speriamo che Galliani ci caschi ed accetti questo scambio. Riscattare Toni sarebbe da pazzi! Sta giocando una buona stagione, non lo metto in dubbio, comunque ha 32 anni!!
    Ormai non ho più parole per Baptista. 2 anni fa, quando la notizia diiventò ufficiale del acquisto di Baptista esultai, perchè pensavo che fosse stato un grande acquisto, ma invece… PECCATO.

    Rispondi
  2. clo, assolutamente Toni è stato uno dei migliori akuisti della stagione, è fenomenale ed ha fatto 2 gol da girato in mezzo a tre difensori, kuindi nn è vero ke nn crea okkasioni

    Rispondi
    • a scusate toni ha fatto 6 partite da titolare, 5 vittorie e 1 pari…. mesa ke da un bel kontributo alla vittoria ke dite?  (Quota Commento)

      infatti un kontributo l’ha dato nn sto dicendo qst ma a noi serve 1 giokatore ke i gol se li krea e nn ke deve essere servito e poi nn ho capito in ke modo farebbe salire la squadra visto ke molte volte crossano in mezzo e lui sta dietro
      quelli ke veramente fanno salire la squadra sn Cassetti e Riise

      Rispondi
  3. La Roma non la voleva assolutamente giocà sta partita, abbiamo limitato i danni e ci siamo stancati poco.
    Si pensi alla Samp, che è l’ultimo ostacolo.

    Rispondi
  4. e pensare ke Perdè nn ha voluto prendere Milito…..lui si ke sa crearsi le occasioni……..noi invece c’abbiamo toni e l’indescrivibile baptista 😥 😥 😥

    Rispondi
  5. aho basta ko sti 6 a Toni sn 3 partite ke fa ridere e gli date la sufficienza è vero ke ha fatto 5 gol ma se gioka male basta ha giokato male e nn è ke bisogna inventarsi cose ke nn fa xké ogni volta ke gioca male vi inventate ke fa salire la squadra ke guadagna falli ecc.
    quello ke ho avuto modo d vedere al derby è ke Toni i gol se li krea solo se sta al limite o dentro l’area ma se sta a centrocampo nn sa ke farci cn il pallone e se ki lo serve gioka male lui è pratikamente inesistente e kredo ke a noi serva una punta ke i gol se li krea pure da palloni sporki e secondo me sarebbe ottimo Matri

    Rispondi
    • aho basta ko sti 6 a Toni sn 3 partite ke fa ridere e gli date la sufficienza è vero ke ha fatto 5 gol ma se gioka male basta ha giokato male e nn è ke bisogna inventarsi cose ke nn fa xké ogni volta ke gioca male vi inventate ke fa salire la squadra ke guadagna falli ecc.
      quello ke ho avuto modo d vedere al derby è ke Toni i gol se li krea solo se sta al limite o dentro l’area ma se sta a centrocampo nn sa ke farci cn il pallone e se ki lo serve gioka male lui è pratikamente inesistente e kredo ke a noi serva una punta ke i gol se li krea pure da palloni sporki e secondo me sarebbe ottimo Matri

      quotata in tutto e x tutto

      Rispondi
      • quotata in tutto e x tutto  (Quota Commento)

        ma cn quale criterio paragonate toni a matri? è una cosa ke nn sta ne in cielo ne in terra, al di là delle opinioni sul giocatore, sono ruoli kompletamente differenti, matri va sulla velocità, toni è un attaccante di peso ke fa salire la squadra e forte di testa. sicuramente toni ieri nn era da 6 ma se metti 5 a toni a batista metti 3…

  6. Baptista vendiamolo pure all’inter per Burdisso più contanti. sarà l’ennesimo pacco che gli rifiliamo. Perdé fai qualcosa di buono per una volta in vita tua

    Rispondi

Lascia un commento