Le pagelle di Roma-Udinese


(LE PAGELLE DI ROMA-UDINESE di Gianfilippo Bonanno) – I Lupi Famelici battono l’Udinese e si avvicinano alla vetta. Una Roma a trazione interiore spazza gli spettri dell’ennesima rimonta e dopo tre settimane di “pareggite” acuta torna al successo battendo una coriacea Udinese. Vucinic è assatanato, Menez delizia la platea, Toni lotta e segna. Cosa vogliamo di più? Ranieri rivoluziona la Roma a causa di 5 assenze, 4 delle quali pesantissime. Pizarro e De Rossi sono stati sostituiti degnamente, con grande spirito di sacrificio i vari Perrotta, Brighi e Faty hanno lottato in mezzo al campo, pur soffrendo in qualche frangente sono stati bravi a far ripartire Menez, soprattutto, e Vucinic. Catapultiamoci nella settimana decisiva: mercoledì a Bologna e sabato all’Olimpico contro l’Inter, la Roma si giocherà la sua corsa scudetto. I giallorossi si presenteranno con un ottimo biglietto da visita: 19 risultati utili consecutivi, 13 vittorie e 6 pareggi.

Le pagelle giallorosse di ROMA-UDINESE:

JULIO SERGIO: 6 sui goal colpe zero come il fondo di un bicchiere. Non è precisissimo in presa ma alla fine non è chiamato agli straordinari. Il brasiliano chiama spesso Burdisso, il suo protettore. CUSTODITO.

CASSETTI: 5,5 soffre i giochetti di Di Natale, il capocannoniere svaria da destra a sinistra sul fronte giallorosso. Sembra una gommone in avaria ma nonostante gli stenti giunge sul finire a riva. FATICATO.

RIISE: 6 su un rilancio in area involontariamente apre a Di Natale le porte del pareggio. Il norvegese resta sempre e comunque un grintoso mestierante della corsia di sinistra. Garantisce forza e spirito battagliero, è bravo a proporsi quando la Roma tiene a bada la reazione bianconera. ENERGICO.
 
JUAN: 6 dopo un paio di gare al di sotto della sua media, il brasiliano si è stufato di fare l’ennesima magra figura, si mette dietro e non le lascia a dare a Floro Flores che gira lontano per cercare di sorprenderlo. Lui da vecchio lupo non s’intimorisce. ASSODATO.

LEGGI ANCHE  Dybala e Zaniolo subito protagonisti in Roma-Shakhtar

BURDISSO: 6,5 si riprende il suo posto e lancia un chiaro segnale al suo collega Mexes: “Nun ce trippa pè gatti” caro Philippe per scalzarlo via ne dovrai fare di strada. L’argentino carica e spesso dirige, il fuorigioco con lui in campo non si può proprio sbagliare. GARANZIA.

PERROTTA: 6 fascia da capitano che pesa come un masso. Ha dei compiti ben precisi e senza strafare la sua gara fatta di corsa e chiusure se la fà onestamente con un grande senso tattico. PROBO.

FATY: 6 a centrocampo è l’unico che stà nel suo ruolo, gironzola con le alte leve in mezzo al campo, sembra “Albertone” di un celebre cartone, a volte è goffo e si fà ammonire ma altre volte recupera bene e fà ripartire l’azione. Dai suoi piedi nasce la palla del vantaggio di Toni. INTEGRO.

BRIGHI: 6 meriterebbe un qualcosa in più rispetto ai suoi colleghi di reparto ma quel tocco su Sammarco ha di fatto rimesso in piedi l’Udinese. La ripartenza veloce è il suo forte e riesce a chiudere i varchi nonostante la superiorità a centrocampo dei bianconeri. Molta lotta e tanto sacrificio, tra i reparti riesce a fare un buon lavoro farcito però da qualche palla persa. RAGIONEVOLE.

MENEZ: 8 riesce ad accendere la Roma quando riparte. La luce giallorossa è Jeremy Menez, capace di propiziare il raddoppio, procurarsi il penalty, mettere in mezzo la palla del quarto goal e non è da escludere il suo lavoro di copertura. Menez ed il calcio vanno di pari passo e quando anche la Sud lo osanna, allora si che questa Roma è diventata anche sua. Devastante quando accelera incanta con dribbling estasianti. L’imprecisione sotto porta non fà una piega. Il suo sorrisetto nel finale è da spot pubblicitario. RICONCILIANTE.

LEGGI ANCHE  Come potrebbe giocare Dybala con la maglia della Roma

VUCINIC: 8,5 tripletta in giallorosso, la prima per Vucinic con la maglia della Roma. La seconda in carriera, ricordata dai cari cuginetti, lancia la Roma all’inseguimento. Il primo goal è da favola, il terzo non è facile come sembra e chiude la partita. Stà bene e si vede, come un lupo famelico morde gli avversari a suon di goal e trascina la sua Roma verso la vetta. IRRESISTIBILE.

TONI: 7 la sua gara modello: prendere posizione, conquistare palla o fallo, mettere dentro almeno un pallone a partita. Questo è Toni e ce lo tieniamo stretto. Capace di dare ossigeno a tutta la squadra quando gli avversari prendono il sopravvento. Lui è bravo a far salire l’undici giallorosso come pochi in Italia. INFALLIBILE.
 
PETTINARI: 6 bagna l’esordio all’Olimpico anche se l’emozione lo blocca un pò, futuro assicurato. BENVENUTO.

ANDREOLLI
: 6 subito entrato chiude un paio di azioni bianconere senza il minimo affanno. PRONTO.

TONETTO: S.V.

RANIERI: 7,5 ridisegna una Roma “rabberciata” priva di 5 stelle con una squadra operaia fino alla cinta ma geniale e devastante in avanti. Si fida di chi manda in campo, non ha dubbi sulla loro tenuta atletica e fisica. Alla vigilia definisce i suoi come “Lupi Famelici” e mentre in tanti lo prendevano per matto i suoi gli danno ragione. Claudio Ranieri conosce la sua Roma come le sue tasche, sà quanto può dare e se anche lui crede in una rimonta allora sì che la Roma può giocarsela fino alla fine. INGEGNOSO.


21 commenti su “Le pagelle di Roma-Udinese”

  1. ❗ J.Sergio 6;Cassetti 6;Riise6;Burdisso 7;Juan 6;Faty 6,5;Brighi 6;Perrotta 6;Menez 10;Vucinic 9; Toni 7. Andreolli 6,5;Tonetto s.v. ;Pettinari 6(ben arrivato).Ranieri 9 Fantastici ❗ ❗ ❗ ❗ ❗ ❗ ❗ ❗ ❗ ❗ ❗ ❗ ❗ ❗ ❗ ❗

    Rispondi
  2. uno era un assist per toni nel finale…
    l’altro non parlwerei di goal sbagliato,,,si e fatto 50 metri di campo lasciando dietro il difensore e si e trovato defilatissimo…ha provato a fare l’unica cosa che poteva..ovvero piazzarla con l’esterno…e se avesse segnato sarebbe davvero crollato l’olimpico…

    per quanto riguarda toni apparte il primo goal che era un lancione alto e lui ha fatto goal non su un passaggio facile…ma apparte quello ha messo il fisico in ogni azione….in fase difensiva ha recuperato 3000 palloni sui corner battuti dall’udinese….

    l’importanza di toni ieri sera e stata assurda…
    gli altri 2 (menez vucinic)….sono solo…dei fenomeni tecnicamente parlando

    Rispondi
  3. j.serio 6
    cassetti 6
    juan 5.5
    burdisso 7
    riise 5.5
    brighi 6
    perrotta 6
    faty 6.5
    menez 7.5
    vucinic 8
    toni 7.5
    andreolli 6
    pettinari s.v.
    ranieri 7.5

    vai cosi’ grandissima ROMAAAAAAAAAAAAAA

    scudetto e coppa italia

    Rispondi
  4. J. SERGIO… 6
    CASSETTI… 5,5
    RIISE… 7
    JUAN… 6,5
    BURDISSO… 6,5
    PERROTTA… 6
    FATY… 6,5
    BRIGHI… 6
    MENEZ… 9
    VUCINIC… 8,5
    TONI… 7,5
    PETTINARI… n.g.
    ANDREOLLI… n.g.
    RANIERI… 8

    Bene così, grandissima Roma!!!

    Rispondi
  5. vorrei gridare talmente forte la mia gioia di aver visto una roma
    come ho sempre sognato, che stò zitto…da ieri, non riesco a parlare,
    se apro bocca grido.

    GRAZIE RAGAZZI. ❗

    Rispondi
  6. grandissimo Geremia !!!!! sia x quanto riguarda l’aspetto tecnico che x il fatto di aver risposto sul campo,aspettando il suo momento senza una sola parola fuori posto

    Rispondi
  7. Se vinciamo a Bologna battiamo pure l’inter e lo scudetto poi sarà nostro !!!!

    Io ho fatto un sogno e l’ho chiamato Roma e lazio in serie B all’ultima giornata….

    Rispondi
  8. Concordo con Gianfilippo sul fatto che ieri sera Menez è stato straordinario soprattutto in fase di copertura e di sacrificio. Questo perchè i dribbling e gli assist sono cose “normali” per Jeremy, mentre quel lavoro oscuro e di sacrificio è sempre quello che gli ha chiesto Ranieri ed anche noi tifosi.
    Credo che l’emblema della partita di Jeremy non sia stata la corsa di 50 metri con il goal sbagliato all’inizio del secondo tempo, ma soprattutto la palla recuperata a centrocampo ed il conseguente assist per il primo goal di Vucinic……senza dimenticare l’abbraccio con Ranieri dopo la sostituzione.
    Ecco, se Jeremy farà queste cose anche in futuro, potrà veramente diventare un campione e (forse) la nostra stella.
    Ora la palla passa a Ranieri……farlo giocare con continuità e credere in lui.
    ❗ ❗ ❗

    Rispondi
  9. credo che Vucinc sia uno degli attaccanti più forti della storia della Roma, magari un pò discontinuo ma….quando è in giornata è spaventoso. Il due a zero che ha fatto è un grandissimo gol. Toni si sta dimostrando utilissimo…infallibile appunto. E Menez…speriamo abbia imboccato la strada giusta. Forza Roma ❗ ❗ ❗

    Rispondi
  10. Concordo sui voti, forse mezzo voto in più a Cassetti, ma va bene così.
    Questo è il Menez che vogliamo, quello che fa magie, dribbling straordinari, parte in velocità e non lo prendi più, fa assist e torna a coprire per poi ripartire. Per Vucinic ormai non ho più parole, gioca da pallone d’oro!!! Toni, proprio lui, il centravanti che ci serviva. Difende palla, subisce falli importanti nella metà campo avversaria, è sempre pronto in area e fa gol. Ma questo non è niente angora regà, tra poco rientrerà il capitano, rientreranno dalle squalifiche Mexes, Pizarro e De Rossi. Immaggino che spettacolo!!
    Ah, volevo dire, finalmente Ranieri ha dimostrato che ha le palle di schierare una squadra offensiva. Nonostante le tante assenze, ha schierato una squadra compatta, che quando attacca fa male, e subisce poco in difesa. Concordo sul voto, come del resto di tutti gli altri 😉

    Rispondi
  11. se menez avesse segnato dopo la corsa di 50 metri con palla al piede e il terzino ke lo rincorreva sarebbe crollato lo stadio e avrebbe meritato un 10
    forza menez continua così
    ❗ ❗ ❗ ❗ ❗ ❗ ❗ ❗

    Rispondi
  12. VINCERà LA ROMA VINCERà E LA LAZIO IN B PRESTO TORNERàà!!
    OGGI E SOLO OGGI FORZA NAPOLI…

    e se pure il cagliari ci fa un piacere… :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:

    ❗ ❗ FORZA ROMA!!!

    Rispondi
  13. Grandissima Roma, grandi tutti……ma soprattutto….grande Jeremy Menez! ha fatto cose SPETTACOLARI (e fidatevi …..sa fare di piu) e ha azzittito un po tutti soprattutto i contestatori, quelli che non credono in lui! Questo è un ragazzo che se gli viene data fiducia e fatto giocare nel suo ruolo naturale….fa non bene…..ma Benissimo!!! Spero che Ranieri ora lo faccia giocare molto di piu…perchè ne ha bisogno sia lui (Menez) che la Roma……

    Rispondi
  14. scusate redazione.
    vorrei chiedervi un favore: vucinic é stato molto decisivo fino ad adesso e vorrei sapere quanti punti gli dobbiamo a lui. senza i 3 gol die ieri erano gia 3 punti di meno..
    per favore!
    ps. chissa che c*zzo di voto che si sara preso handanovic ieri con quelle parate che ha fatto.. due belle su tiri di vucinic ma sopratutto quella finale su burdisso..

    Rispondi

Lascia un commento