Roma, aggrappati con le unghie e con i denti


Emergenza in casa Roma. Fra ammonizioni “pilotate” in vista di Roma-Inter del 28 e qualche giallo per stupidità, i giallorossi affronteranno l’Udinese con tante defezioni disciplinari. Totti non ci sarà e Vucinic rimane in dubbio. Mexes, De Rossi, Pizarro e Taddei, tutti in una volta. Ranieri riproporrà il suo 4-4-2, speculare con tanto di centrocampo operaio con Brighi e Perrotta in mezzo al campo, Menez e Cerci sugli esterni e Toni-Baptista di punta. Indietro Burdisso si riprende il posto al fianco di Juan e Cassetti quello di Motta. Riise confermato sulla sinistra. Da oggi con il ritorno al lavoro del gruppo a Trigoria, se ne saprà qualcosa di più. Attorno a Vucinic, infatti, ruotano molti dei dubbi di formazione di Claudio Ranieri. Una formazione che si preannuncia, tra squalifiche e acciacchi, altamente sperimentale. Totti, invece, dovrebbe tornare tra Bologna e Inter: fisioterapia, lavoro muscolare in palestra, un pò di corsa sul campo e piscina è stato il carico di lavoro di ieri. Il capitano, attraverso il sito internet personale, ha rivolto i suoi auguri di pronta guarigione ad Alessandro Nesta e David Beckham.
La Roma dovrà lottare con le unghie e con i denti, se si vuole rimanere agganciare fino all’ultimo al carro dei primi due. Nonostante le assenze, in un momento così delicato, si dovrà fare di necessità virtù per tornare alla vittoria dopo tre settimane di soli pareggi.


LEGGI ANCHE  Dybala e Zaniolo subito protagonisti in Roma-Shakhtar

7 commenti su “Roma, aggrappati con le unghie e con i denti”

  1. Io non mi fascerei troppo la testa.

    Brighi, Perrotta, la diga centrale, Cerci a destra,Menez a sinistra, la Bestia e Toni davanti.

    Con l’Udinese non solo vinciamo ma diamo pure spettacolo !!! ❗

    Rispondi

Lascia un commento