La Roma ascolta le offerte per Diawara dalla Premier League

La Roma ascolta le offerte per Diawara dalla Premier League

La Roma è disposta a vendere il centrocampista legato all’Arsenal Amadou Diawara per 27 milioni di sterline mentre la dirigenza sta studiando la possibilità di assicurarsi tre giocatori della Premier League, secondo alcune recenti indiscrezioni. Diawara si è trasferito nella capitale italiana solo l’estate scorsa, ma ha lottato ed ha conquistato un ruolo da titolare. In effetti, due infortuni non lo hanno aiutato al punto da perdersi poi la chiamata della nazionale della Guinea .

Rumors precedenti hanno indicato che la Roma ha ora deciso di separarsi dal centrocampista. I club più importanti in Serie A sono incerti che la sua forma migliorerà se dovesse rimanere la prossima stagione. Non è un caso che le stesse voci di corridoio ci dicono che i due club stavano “pensando” a un accordo di scambio con l’Arsenal che avrebbe incluso Lucas Torreira.

Ora, il  Daily Express afferma che la Roma sta intensificando i piani per liberarsi nel più breve tempo possibile di Diawara, evidentemente non più nei piani del tecnico Fonseca. Oltre ad essere aperti agli accordi di scambio, i giallorossi sono dunque disposti a vendere il centrocampista a titolo definitivo per 27 milioni di sterline.

La Roma vorrebbe ingaggiare il difensore dell’Arsenal Sokratis Papastathopoulos, il centrocampista del Chelsea Jorginho e Chris Smalling del Manchester United. Obiettivi non semplici, ma tutto sommato raggiungibili per una serie di motivi che dobbiamo analizzare più da vicino.

Smalling è un obiettivo a lungo termine per la Roma, visto l’accordo che ha poi portato al prestito dell’inglese nella scorsa stagione direttamente dal Manchester United. Tuttavia, senza fondi extra, il club non è disposto ad aumentare troppo la propria proposta iniziale per soddisfare il prezzo richiesto dallo United.

Jorginho, nel frattempo, è uno dei tanti centrocampisti Blues in lotta per conquistare spazio sotto la guida tecnica di Frank Lampard. Era un obiettivo per l’ex tecnico della Juventus Maurizio Sarri, che è stato licenziato all’inizio di questo mese.

Quanto a Sokratis, l’arrivo di Gabriel Magalhaes potrebbe scuotere la difesa dell’Arsenal. L’affare riguardante il difensore del Lille Gabriel sarà probabilmente approvato al più tardi questa settimana, il che significa che altri difensori potrebbero andare via da Londra. Diawara, nel frattempo, potrebbe diventare come una valida alternativa per l’Arsenal a Thomas Partey. Secondo quanto riferito, i Gunners si sono ritirati dall’accordo per il fulcro dell’Atletico Madrid.

Daniele Mesto

48 pensieri su “La Roma ascolta le offerte per Diawara dalla Premier League

  1. Amici,
    il sito è fuori uso da settimane. Ho provato a scrivere all’amministratore per chiedere spiegazioni ma non ci sono riuscito.
    Quando scrivo dal computer, a volte, il commento viene pubblicato. Lo stesso commento non compare in nessun modo se consulto il sito dal cellulare.

    I disagi del sito non sono nuovi. Tempo fa mi era venuta in mente addirittura l’idea di proporre agli utenti di fare un gruppo whatsapp per evitare il pericolo che il sito si fermasse da un momento all’altro. Non l’ho fatto pensando che per molti condividere il proprio numero di telefono non sarebbe stata una buona idea. Adesso mi pento di non averlo proposto!

    Detto questo, lascio qui la mia mail per chiunque volesse contattarmi e, magari, provare a restare in contatto in qualche modo. È una bella comunità, ed è davvero un peccato che finisca per problemi tecnici…

    La mia mail è [email protected]

  2. Non c’è una, dico una sola manovra di mercato dove la roma sia coinvolta. Tonali per noi sarebbe stato perfetto e neanche abbiamo provato a prenderlo.
    L’unica speranza è che prendano smalling (che non migliorerebbe la squadra, al limite resterebbe come era l’anno scorso) altrimenti ci indeboliremo ulteriormente. In questo momento siamo da settima posizione in campionato. La nuova proprietà neanche si è presentata a roma (credo sia l’unico caso nella storia dello sport professionistico) e menomale che avevano detto che sarebbero stati presenti.

  3. delle prime 7 in classifica siamo di gran lunga la squadra che si sta muovendo meno sul mercato. siamo stati completamente fuori dalla lotta a tonali, quando per noi sarebbe stato un bel punto di ripartenza un giocatore giovane italiano e forte.
    il colpo di mercato sarà il ritorno di smalling che è un buon centrale ma che avevamo già l’anno scorso, quindi resteremo nella migliore delle ipotesi forti come l’anno scorso in quel reparto.
    per il resto è tutto fermo… a tratti è una situazione inquietante

  4. si parla di depay alla roma, mi chiedo qnto possa essere credibile un ennesimo esterno offensivo che per giunta costa più di 40 mln e piace pare al barca…. soliti giornalisti

  5. Salve a tutti,
    mi piacerebbe partecipare alle discussioni riguardanti la nuova proprietà, ma la maggior parte dei messaggi che scrivo in questi giorni sparisce purtroppo nel nulla. Spero si tratti di un problema temporaneo.

  6. Amici,
    vorrei partecipare alle discussioni di questi giorni riguardanti la nuova proprietà, ma quando scrivo qualcosa spesso il sito non la pubblica.

  7. @@@ sbagli se fai paragoni con Viola e Sensi.

    @@ pur con mezzi ridotti, Presidenti per ora
    irrangiungibili.

    @ Amavano la Roma, primi Tifosi della Squadra,
    sempre presenti e sempre pronti a difendere
    l’As Roma 1927,
    mettendosi contro tutto e tutti.
    Invisi per questo.
    Contestati anche.
    Ma stavano là, in prima linea
    mettendoci sempre la faccia.

    *** altri tempi altro calcio è vero.

    ** prima allo stadio vedevi sciarpe,
    ora telefonini per i selfie,
    o riprendere mentre c’è l’inno.

    * prima cantavi per 90°, tifavi,
    neanche vedevi la partita.
    E per giorni non parlavi…

    FORZA ROMA SEMPRE!💛🧡🐺

  8. Adesso persino Fonseca comincia ad allarmarsi… la rosa è corta!
    Poi “l’affare” Dzeko è quanto di peggio si possa pensare: in pratica regaliamo un Top Player alla Rubbentus per 10 milioni e poi li usiamo per prendere Milik dando via anche Under al Napoli!
    Diamo via due giocatori per prenderne uno solo, che tra l’altro ha avuto anche diversi problemi fisici.
    Non ci vuole un grande Ds per capire che si tratta di un grosso sbaglio.
    Spero accada qualcosa che faccia andare tutto a monte.

  9. Adesso persino Fonseca comincia ad allarmarsi… la rosa è corta!
    Poi “l’affare” Dzeko è quanto di peggio si possa pensare: in pratica regaliamo un Top Player alla Rubbentus per 10 milioni e poi li usiamo per prendere Milik dando via anche Under al Napoli!
    Non ci vuole un grande Ds per capire che si tratta di una follia.
    Spero accada qualcosa che faccia andare tutto a monte.

  10. Leggo le parole di Friedkin e mi vengono certi brividi… “Conoscere Fonseca e i calciatori? Non vediamo l’ora. Recentemente abbiamo fatto una videochiamata davvero positiva con Paulo e non vediamo l’ora di venire a Trigoria per continuare la conversazione di persona su come stanno andando i preparativi per la nuova stagione. E poi siamo impazienti di incontrare tutti i giocatori e iniziare davvero a conoscerli bene, come squadra e come persone”.

    Videochiamate?
    Conoscere i calciatori?
    Venire a Trigoria in gita?

    Sensi e Viola una cosa del genere non l’avrebbero mai detta… erano altri tempi, però a me non convince.

    1. Più che altro è strano che già non li conoscono, davvero insolito per una dirigenza interessata ad acquistare un club, da dove gli è nato questo interesse? Verrebbe da pensare che qualcuno glie l’abbia offerta prospettandogli il business intorno allo stadio. Insomma, le solite vecchie dinamiche che conosciamo bene e che non hanno portato niente di buono. 🤔

    2. Infatti con Sensi e Viola abbiamo vinto decine di scudetti.
      Non si sono ancora insediati (causa covid) e già sono sommersi dalle critiche, e qualcuno si sorprende quando si pensa al disamore di Pallotta. Critiche dall’inizio alla fine ce ne sono sempre state per tutti, anche Sensi e Viola venivano massacrati ogni giorno ma qui abbiamo la memoria corta

    3. Ciao Alex,
      capisco il tuo disagio nel leggere certe cose. Tutti abbiamo la speranza che questa nuova proprietà possa far bene. Tuttavia credo che i nuovi proprietari siano culturalmente più vicini a Pallotta che non a Viola o Sensi. Al di là di come gestiranno la squadra, io credo che sia oggettivamente impossibile sperare che possano capire e condividere una passione con lo stesso trasporto di noi tifosi. Per loro “it’s a soccer team”. Senza contare che, anche con Viola e con i Sensi, la nostra tifoseria ha instaurato un rapporto in molti casi conflittuale. L’intervista appena rilasciata potrebbe accompagnarci a lungo, come fu per le dichiarazioni iniziali di Pallotta.

      Tutta la differenza, io credo, la faranno i dirigenti al comando e la chiarezza su chi è effettivamente al timone. La Roma è un ambiente fertile per le guerre interne: giocatori contro allenatori, allenatori contro società, giocatori contro Ds, giocatori contro altri giocatori o ex-giocatori.
      Senza una persona sola nettamente al comando tutto questo è destinato a ripetersi. Se avranno la lungimiranza di scegliere una persona capace e stare dalla sua parte quando lo spogliatoio si lamenta per qualcosa, allora vedremo una Roma diversa.

    4. Ciao Alex,
      capisco il tuo disagio nel leggere certe cose. Tutti abbiamo la speranza che questa nuova proprietà possa far bene. Tuttavia credo che i nuovi proprietari siano culturalmente più vicini a Pallotta che non a Viola o Sensi. Al di là di come gestiranno la squadra, io credo che sia oggettivamente impossibile sperare che possano capire e condividere una passione con lo stesso trasporto di noi tifosi. Per loro “it’s a soccer team”. Senza contare che, anche con Viola e con i Sensi, la nostra tifoseria ha instaurato un rapporto in molti casi conflittuale. L’intervista appena rilasciata potrebbe accompagnarci a lungo, come fu per le dichiarazioni iniziali di Pallotta.

      Tutta la differenza, io credo, la faranno i dirigenti al comando e la chiarezza su chi è effettivamente al timone. La Roma è un ambiente fertile per le guerre interne: giocatori contro allenatori, allenatori contro società, giocatori contro Ds, giocatori contro altri giocatori o ex-giocatori.
      Senza una persona sola nettamente al comando tutto questo è destinato a ripetersi. Se avranno la lungimiranza di scegliere una persona capace e stare dalla sua parte quando lo spogliatoio si lamenta per qualcosa, allora vedremo una Roma diversa.

    5. @@@ sbagli se fai paragoni con Viola e Sensi.

      @@ pur con mezzi ridotti, Presidenti per ora
      irrangiungibili.

      @ Amavano la Roma, primi Tifosi della Squadra,
      sempre presenti e sempre pronti a difendere
      l’As Roma 1927,
      mettendosi contro tutto e tutti.
      Invisi per questo.
      Contestati anche.
      Ma stavano là, in prima linea
      mettendoci sempre la faccia.

      *** altri tempi altro calcio è vero.

      ** prima allo stadio vedevi sciarpe,
      ora telefonini per i selfie,
      o riprendere mentre c’è l’inno.

      * prima cantavi per 90°, tifavi,
      neanche vedevi la partita.
      E per giorni non parlavi…

      FORZA ROMA SEMPRE!💛🧡🐺

    6. Sono giorni che provo a scrivere, ma ogni messaggio viene cancellato. Scrivo ancora per vedere se questo messaggio fa la stessa fine.

  11. xrinforzare qsta squadra basta poco.
    ma ho l’impressione ke in qsto mercato ci indeboliremo, soprattutto se dovessero partire dzeko e veretout.
    se qlke presunto-dirigente parlasse magari alleggerirebbe lo stato d’animo dl tifoso ke tra web e programmi-sportivi ne sente di tutti i colori.
    xsonalmente vorrei uscire dal pessimismo cosmico ke sembra oramai avvolgere le mie membra.
    ma nn c riesco. xkè nlle operazioni continuo a vedere incompetenza o se preferite debolezza.

  12. per rispondere a Coco avevo fatto presente in un altro articolo che a prezzi abbordabili avrei preso tre giovani da inserire in organico quali Frattesi, scamacca e locatelli. scamacca pare sia già in portogallo e sugli altri si stanno scatenando le altre squadre. ovviamente prendere i Tonali anche per l’atavico bisogno di un regista, ma il milan ormai sembra stia per chiudere. Vlauvic mi piace nn credo sia maturo per essere titolare fisso anzi e nn credo che la fiorentina lo molli per meno di 40 mln (siamo solo noi che regaliamo i giocatori gli altri se li fanno pagare) su Milik ho forti dubbi sulla sua tenuta fisica poi a roma si rompono tutti. terrei tutta la vita Dzeko a prescindere da tutto a da tutti in quanto è l’unico che riesce a far girare la squadra ma oramai è in prepensionamento quindi e gli affiancherei 2 giovani di talento ed un attaccante maturo modello lasagna da prendere con 2 spicci. se potessi avere un budget consistente avoja qnt giocatori visto che in organico abbiamo quasi esclusivamente solo mezze figurine, ma visto l’andazzo….la vedo dura

    1. bè, frattesi poteva venire a gennaio e causa covi è saltato.
      la roma poi ha lasciato scadere il riscatto xkè nn aveva i $ e decisamente altre priorità, tipo smalling.

      scamacca sta xandare in portogallo e locatelli costa un botto.

      bisogna costruire la squadra intorno a dzeko. alle giuste cifre si possono prendere tanti giocatori adatti ai moduli di fonseca e ke soprattutto alzino qualità e garra. ci vuole raziocinio, okkiolungo e un pizzico di culo.

      1. Appena saputo che Frattesi nn verrà alla Roma (da fonti dirette) almeno ad oggi, quindi anche lui fuori…

  13. Ovviamente ancora il mercato deve ingranare ma con le imminenti cessioni di schick kolarov dzeko e juan jesus potrebbe prendere quota. La base è buona e sembra che ci sia qualcosa da reinvistire grazie alla ricapitalizzazione di friedkin (che vorrà presentarsi con una squadra competitiva, al solito in questo periodo dell’anno mi piace buttare giù una bozza di squadra + riserve (in questo sito era una bella abitudine)
    Meret
    Florenzi smalling ibanez spinazzola
    Diawara Veretout
    Zaniolo pellegrini miki
    Milik

    Mirante
    Brunello mancini fazio calafiori
    cristante Villar
    Perez pedro el shaarawy
    Vlaovic

    In:
    Milik 20
    Vlaovic 25
    Elsha 10
    Pedro 0
    Smalling 15
    Meret 25
    Tot: 95

    Out:
    Cetin prestito
    Dzeko 10
    Kolarov 1
    Under 25
    Kluivert 20
    Jj 2
    Shick 30
    Santon 2
    Pau 25
    Tot: 125

    Saldo positivo e Monte ingaggi nettamente alleggerito e squadra più completa in tutti i reparti.
    Difesa a 3 sempre possibile se prendiamo un altro centrale low cost con mancini ibanez smalling

    Che ne pensate?

    1. Per arrivare tra il 7 e il 12 posto ci può state, per sperare di andare in europa league la vedo dura. Poi sulle quotazioni dei giocatori sei molto ottimista. Nn vedo un solo giocatore di livello tutti buoni ma nessuno a livello di Dzeko. Centrocampo con cristante e diawara da paura….
      Sulla carta in qsto momento sono nettamente davanti a noi e sta aumentando il gap con:
      Juve,inter,lazio,atalanta,napoli,milan…e credo nn solo queste.

    2. squadra migliorata lievemente nelle scelte di attacco, ma rimane invariata e drammatica la situazione in difesa e a centrocampo.

  14. A questo punto sono quasi convinto. Americani, non-americani, italiani, la vecchia dirigenza, la nuova dirigenza. E’ da un bel po’ che in genere si comportano tutti piu’ o meno allo stesso modo, e allora mi viene proprio a pensare a male. A questi, chiunque essi siano, gli arriva la busta sottobanco, e quindi gli interessa la propria tasca invece che della maggica Roma. E come si sa, il pesce puzza dalla testa.
    Spero proprio di sbagliarmi, ma gli affari conclusi finora da qualche anno a questa parte mi fanno arrivare alla conclusione di sopra, questi ce magnano sopra, e fanno i giochetti zozzi

  15. dopo i disastri dgli anni precedenti nn ci dovremmo stupire se molti giocatori li stiamo svendendo, molti sno difficili da piazzare anke xgli ingaggi assurdi ke i geni hanno messo sul groppone dl bilancio.
    poi è kiaro: uno si incazza se dai kolarov a 1,5ml rinforzando ulteriormente un avversaria.
    sta passando il msg ke siamo una società debole, ultra-incasinata e dve nn si alzerebbe un trofeo manco se arrivasse messi…

    da ultimo: la rube alla seconda mi ha fatto venire in mente qndo la roma fece zero punti alle prime 2gare. in panca c’era spalletti ke poi venne esonerato dopo la sconfitta coi ladrones. ri-vivremo lo stesso film?

  16. Rifletto sulle parole di Sabatini ieri in Tv, quando ha detto che Dzeko dovrebbe restare a Roma e che non si può fare calcio senza passione, riferendosi a Pallotta. Sabatini è un grande uomo, non solo di sport, come ce ne sono rimasti pochi.
    Comprendo la legittima voglia di vincere di un giocatore non più giovane, ma rifletto sul fatto che per un tifoso giallorosso vedere Dzeko con la maglia a strisce della Rubbe è l’ennesimo schiaffo in faccia, dopo i molti già subiti, e un grande dispiacere per chi ha sempre sostenuto questa squadra anche nei momenti peggiori della sua storia.
    Mi chiedo se ci sia un vero progetto in questa società e quale sia.
    Perchè quello sbandierato dal bostoniano e dal disastroso Monchi (che evidentemente sa vincere solo col Siviglia) non era un progetto di crescita sportiva, ma solo propaganda per creduloni per coprire il vero obiettivo, cioè quello di vendere ogni estate i pezzi migliori rafforzando la concorrenza e indebolendo la Roma.

    E a questo proposito la mia riflessione oggi è: la Roma negli ultimi anni si è indubbiamente indebolita e i numeri lo testimoniano. Dai secondi/terzi posti di Spalletti è passata ai quinti/sesti di oggi e il peggio è che le avversarie (tipo Milan) si stanno rinforzando (Tonali) mentre noi pensiamo solo a vendere o peggio a svendere.

  17. Dare al Napule Under, Riccardi e 10 milioni per Milik sarebbe un “affare” per la Roma?
    Ma questi dirigenti romanisti chi sono, che lavoro fanno, a chi obbediscono, cosa capiscono di calcio?
    Ricordo che una volta le strisciate compravano dalle “piccole” i futuri campioni dando in cambio due bruscolini e un panchinaro… quelli sì che erano affari!
    Noi invece facciamo fare gli affaroni agli altri e poi piangiamo perchè non ci sono soldi e ogni anno dobbiamo vendere i giocatori buoni. Questa è l’unica verità, il resto solo chiacchiere da bar.

    1. Milik è in scadenza sarà un braccio di ferro che durerà fino alla fine del mercato, spero che con un piccolo conguaglio riusciamo a prenderci anche meret che non vuole più fare il secondo.
      Personalmente escludo totalmente che Milik in scadenza venga valutato più di 20 milioni complessivi.

  18. ma sto sito come funziona, solo io ho problemi nel connettermi e postare?
    la campagna acquisti della roma fin qui è stata inesistente si cerca solo di vendere e vendere male i propri giocatori….senza un vero ds senza alcun colpo battuto dalla nuova proprietà speriamo bene di non essere passati dalla padella alla brace. siamo molto in ritardo da tutti i punti di vista, avendo una squadra senza identità da allestire mentre i giorni passano. sento dei nomi accostati alla roma da brivido mentre leggo di svendite varie.

    1. Concordo, giorni fa usai anch’io l’espressione “dalla padella alla brace”… spero di sbagliarmi però insisto nel dire che, storicamente, le presidenze straniere in Italia non hanno mai portato a risultati concreti.

  19. Ci sno gli intoccabili (mirante-veretout-pellegrini-zaniolo) e ki invece se parte di certo nn provokerà tra i tifosi scleri nè marce di protesta.
    xsonalmente penso ke se fanno le cose cn razionalità, si liberano dei rami sekki e di ki ha toppato, si può costruire una buona squadra. dopodikè, mi auguro e spero ke la maxi-operazione col napoli sia solo na strunzata giornalistica, xkè sennò sai ke benvenuto alla famiglia friedkin….

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.