La Roma ha individuato l’erede di Kolarov per la prossima stagione

La Roma ha individuato l’erede di Kolarov per la prossima stagione

La sosta natalizia è ufficialmente iniziata e la Roma, al netto dell’ottimo momento di forma vissuto, può finalmente tirare un po’ il fiato. L’occasione è ottima per fare anche il punto della situazione sul mercato, considerando il fatto che i giallorossi a breve dovranno prendere una decisione su Kolarov per il rinnovo del contratto, trovando eventualmente un accordo economico che si preannuncia non così semplice per il terzino diventato indispensabile per la Roma.

Il possibile erede natura di Kolarov

In un contesto del genere, come si può facilmente immaginare, diventa importante anche individuare eventuali alternative a Kolarov, soprattutto nel caso in cui le richieste del terzino non dovessero essere allineate alle possibilità della Società. Soprattutto considerando l’età del diretto interessato. Non è un caso che Napoli e Roma vogliano firmare il difensore dell’Arsenal Sead Kolasinac, secondo quanto riportato proprio in queste ore da Sky Sports News .

In particolare, la fonte afferma che il Napoli, ora sotto la guida di Gennaro Gattuso, sarebbe entusiasta di portare il terzino sinistro della Bosnia-Erzegovina in Serie A già il prossimo mese, sfruttando in questo modo una sessione di mercato come quella di gennaio di solito avara di grandi occasioni per il mercato.

La Roma, tuttavia, è interessata a un accordo in vista della la prossima estate quando cercherà di sostituire Aleksandar Kolarov, 34enne che rischia non a caso di finire senza contratto. Kolasinac ha ancora due anni e mezzo di contratto con l’Arsenal, mentre ha collezionato quattordici presenze in questa stagione. Era la prima scelta sotto la gestione del precedente manager, Unai Emery, ma resta da vedere se le cose continueranno ad andare così con il nuovo capo allenatore Mikel Arteta, che prenderà il comando della squadra per la prima volta a Bournemouth il giorno di Santo Stefano.

L’Arsenal potrebbe fare movimenti sia in entrata, sia in uscita a gennaio provando a risalire la china della Premier League. Non è un caso che i Gunners, secondo quanto riportato dalla stessa fonte, stanno prendendo in considerazione l’idea di concretizzare una mossa di marcato con l’attaccante del Bayer Leverkusen Kevin Volland. Staremo a vedere se sarà Kolasinac l’erede naturale di Kolarov alla Roma

LEGGI ANCHE  Guedes è un obiettivo concreto per la Roma di Mourinho

9 pensieri su “La Roma ha individuato l’erede di Kolarov per la prossima stagione

  1. Il mio auspicio per il 2020 è che Petrachi esca dalla sua dimensione italica dell’usato sicuro e osi un po’ nel mercato internazionale.
    Mi sembra infatti abbastanza chiaro che Mkhitaryan, e Smalling siano state trattative imbastite da Baldini altrimenti sarebbero arrivati ben altri nomi.
    Nel panorama internazionale ci sguazzavano alla grande sia Sabatini che Monchi.
    Ora spero lo inizi a fare anche il nostro DS.
    Ce ne sono tanti di prospetti interessanti, da Szloboszlai dei Red Bull Salisburgo al brasiliano Veron.
    Dai Petrachi, un po’ di coraggio!!!

  2. Auguri
    Ma quale totopunta pseudo vice Dzeko… solo un nome, quello di un predestinato dall’avvenire segnato: Andrea Pinamonti

    Kolsanic al di là delle doti tecniche e fisiche ha quella tigna che per una squadra dall’umore/entusiasmo facilmente alterabile è essenziale. Mi domando se sia un caso che la semifinale di CL sia concisa con l’innesto di Kolarov

    Riguardo al confronto roma/lazio, premessa che trovo giustissima l’affermazione di Pablito quando ricorda che nel calcio i confronti siano difficili, ad ogni modo al di là dei risultati effettivamente ottenuti secondo me c’è da considerare che se nell’anno zero riuscivamo a segnare Buffon al posto di Stekelenburg e Pirlo al posto di Gago, probabilmente avremo aperto un ciclo dai risultati diversi… questo per dire che se si vuole fare un confronto, bisogna sempre tenere conto delle condizioni iniziali – a mio modo di vedere l’asr (parzialmente dualismo con quel sempre verde di Baldini) amministrata dal buon Sabatini, nella prima sessione di mercato americano abbiano tentato un all-in o comunque di vivere ben al di sopra delle nostre possibilità, che nel futuro ha comportato delle scelte per certi versi segnate (autofinanziamento/cessioni importanti)

    Per finire purtroppo non abbiamo la possibilità di spendere e spande, soprattutto in ottica riscatto di Smalling che verosimilmente lo United pretenderà l’importo entro la chiusura del bilancio 2019 e data la potenziale grande concorrenza è giusto non tirare la corda e farsi trovare pronti. Ad ogni modo costato questo stallo in vista della sessione invernale, francamente mi da fastidio che le compagini a quanto si dice stiano già a buon punto con i pezzi più pregiati del campionato (Kulusevski e Amrabadt su tutti, curioso di vedere anche gli esistiti di Orsolini, Boga e Castrovilli anche secondo me resterà un altro anno)

    Per come lo vedo date le possibilità che ci sono in questa stagione sarebbe doppiamente conveniente lo scenario della nuova proprietà soprattuttto in ambito FairPlay

  3. Buon Natale a tutti !
    Riguardo il vice Dzeko ,a volte ho ironizzato sul fatto che Petrachi ha riportato in Italia Zaza e Kalinic ,due attaccanti che a me non piacciono affatto ……
    Scherzavo fino ad un certo punto….
    Considerando il modus operandi del nostro DS che riesce a tenere segreto il nome dei suoi acquisti fino alla chiusura dell’affare,mi aspetto una sorpresa .
    Mi auguro che ,come avvenuto per Mkhitaryan e Smalling,possa arrivare qualche buona occasione dalla Premier

    1. Trattativa segreta o meno mi auguro che prenda una terza punta.
      Una scommessa: Leonardo Campana.
      Un gradito ritorno: Scamacca
      Un rimpatrio: Cutrone.
      Uno da rilanciare: Vinicius.

  4. parere xsonale: mi sembra la solita caxata, anke xkè hai già spina cme eventuale sostituto. io penserei all’adesso cmq, salvo partenze impreviste, serve un numero 9. se Ibra accettasse di fare il vice-dzeko sarebbe l’ideale. ma dubito ke, considerando il xsonaggio, accetterebbe un ruolo da secondo.
    altri nomi: lorente, santander,petagna.

    1. Ci sarebbe anche Mariano Diaz che quest’anno non ha mai giocato a Madrid ed era già stato accostato quest’estate.

      1. nn l’ho messo xkè recentemente il suo procuratore ha detto ke sarebbe andato via (nn in italia) cn prestito biennale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.