Dzeko all’Inter, siamo ai dettagli?

Dzeko all’Inter, siamo ai dettagli?

Dzeko all’Inter, ci siamo. Sembra infatti che il passaggio dell’attaccante della Roma alla corte di Antonio Conte sia quanto mai imminente.

Secondo quanto riportato su Twitter dal giornalista Haris Mrkonja di N1, il bosniaco potrebbe firmare nella giornata di domani. Per questo motivo, l’attaccante dovrebbe tardare di un giorno al raduno con la sua nazionale, raggiungendo i compagni il 1° giugno a Sarajevo.

433 pensieri su “Dzeko all’Inter, siamo ai dettagli?

  1. La roma oggi ha bisogno e lo ripeto, di UOMINI che diano tutto per la maglia e che la roma sia un grande passo in avanti per la loro carriera o un occasione imperdibile per lanciarsi o rilanciarsi!!

    me ne frega il giusto che vendiamo, ma come detto da monchi, il problema non è vendere ma comprare.

    Forse sarò uno dei pochissimi a roma che è ottimista e non perche lo sono nella vita, ma perche ho sensazioni positive su questo allenatore e su petrachi che ha sempre lavorato per portare i giocatori che voleva il mister.

    Fonseca vuole una squadra tecnica, che sappia far girare il pallone e che sappia essere dinamica e i profili che la roma sta cercando rispecchiano queste caratteristiche.

    PS: magari ANDERSEN della samp. tra un paio di anni lo vorranno tutti in europa.

    1. Ma chi vuoi che dia tutto per la maglia?
      I giocatori si sentono tutti di passaggio.
      Nessuno viene a roma per restarci, roma è diventato uno scalo internazionale

  2. O.T.
    informazione importantissima

    p.s.
    se non mi rispondete, ve metto al posto dei birilli del bowling.

    @@@ dal vostro cellulare, avete problemi con il sito?

    Se sì, ditemi quali per vedere se corrispondono ai miei.

    @@ avviso ai naviganti “c’ho già la palla…”

    Buona domenica a tutti
    …Anche a quelli che dicevano che Piris fosse un gran terzino…

    Saluti dal vostro AVE che mai vi abbandonerà in balia di Pallotta e Baldini 👋

    1. Ciao Ave
      non ho difficoltà ad entrare nel sito,
      Il problema è che scriviamo su un articolo ormai sovraccarico di post ,
      se Gorzio ci facesse il favore di pubblicare qualcosa di nuovo ….

    2. @@@ grazie ragazzi.

      io invece impazzisco per inviare un commento.
      Pagina che si muove di continuo, poi
      si blocca dandomi interruzione.
      Non scorre
      rimane ferma per minuti.
      Me lo fa anche quando ci sono pochi commenti.

      Cambio sito, uno qualunque
      nessun problema.
      Mah!

      Buona serata.

  3. Per liberare Petrachi abbiamo dovuto concedere Freddi Greco al Torino mentre Massara è andato al Milan senza che la Roma creasse alcun problema …..
    Ma dobbiamo per forza passare da coxxxoni in tutte le situazioni ???

    1. @@@ pablito se non sbaglio la Roma a Massara gli ha dato il benservito.

      Se ti ricordi qualche mese fa andò a Boston.
      Giacomo disse di trovarsi in completa sintonia con le sue idee
      e che il nuovo ds, ce lo avevamo in casa.

      Poi forse è intervenuto “Biancofiore…”

      Un saluto 👋

  4. Abbiano problemi di soldi giusto?
    Perfetto perché non andiamo dal real madrid a farci prestare ceballos per due anni?
    Prestito secco di due anni, tanto da loro non gioca.

  5. Siamo al 23 di giugno Manca una settimana alla chiusura del bilancio sociale della Roma con il cappio del fair play è la necessità di chiudere in pareggio il bilancio o perlomeno di ridurre al minimo le perdite…..quindi andremo a svendere un paio di giocatori sempre nella logica di programmazione che da 8 anni questa società porta avanti..incapaci. tutti hanno messo le basi x rinforzare le rose, tutte tranne la roma…..qsti stanno smontando il giocattolo ora che nn fanno più lo stadio…e si stanno avvitando su se stessi con tutte le cazzate che hanno fatto, ho paura di dive andremo a finire, ora sulla carta nn siamo neanche da 8′ posto con le cessioni di manolas e dzecko….

  6. Secondo voi aspetteremo più tempo per la costruzione del nuovo stadio o per la pubblicazione di un nuovo articolo da parte di Francesco Gorzio ?😀

    1. Spero per l’articolo di Gorzio!
      Ps: va detto che, quando ho avuto problemi di accesso, mi ha rispondo immediatamente!

      1. Si ,anche con me è stato molto disponibile, colgo l’occasione per ringraziarlo

  7. Provocazione: ma non è che Zaniolo è un po’ un bluff? Ha iniziato benissimo mostrando grande temperamento e buona tecnica, è stato pompato dai giornalisti per poi perdersi in svariate prestazioni deludenti, mi sembra un giocatore di difficile collocazione: troppo offensivo per fare il mediano, troppo indisciplinato per fare la mezzala, troppo poco tecnico per fare il trequartista e troppo lento per fare l’ala. Mi sembra un ottimo giocatore che a mio parere non vale i 70 milioni di cui si parla, poi magari fa un ulteriore salto di qualità ma secondo me a quelle cifre è sacrificabile…

    1. Zaniolo essendo giovanissimo e molto duttile va formato come calciatore e qui entrano in gioco le capacità di chi lo allena e lo gestisce ……

      1. @ pablito
        C’è un motivo se si fanno queste considerazioni su zaniolo. Così quando la roma lo svenderà a 35/40 milioni alla juve diranno che l’affare lo abbiamo fatto noi.

    2. tempo avevo scritto: vendiamolo a 70ml, così da nn xdere altri pezzi pregiati.
      e cmq in italia bastano 3partite xdiventare un fenomeno.
      sicuramente la proxima stagione (se rimane) si vedrà la reale pasta dl giocatore. faccio un esempio: barella e chiesa sno stati gli unici ke hanno migliorato di anno in anno.
      altri si sno xsi, e altri ancora (tipo donnarumma) vanno ad intermittenza..

  8. MERCATO
    Leggo commenti di chi vorrebbe un mercato sfavillante per recuperare le posizioni perse.
    Io penso invece che il nostro mercato dovrebbe essere improntato all’austerity, facendo operazioni intelligenti low cost e facendo il possibile per rivalutare la rosa sconclusionata che abbiamo in ottica di non perderci troppo economicamente.
    Purtroppo i nostri unici giocatori appetibili sono anche quelli dai quali ripartire.
    Quelli da cedere quelli per i quali nessun DS sano di mente oserebbe formulare un’offerta.
    Detto questo i miei unici incedibili sono:

    Manolas
    Luca Pellegrini
    Karsdorp
    Florenzi
    Zaniolo
    Lorenzo Pellegrini
    Coric
    Under
    Elsha
    Kluivert
    Schick

    Avrei inserito anche Dzeko ma è inutile trattenere chi se ne vuole andare.

    Da Petrachi vorrei un cambio di rotta.
    Non serve spendere cifre folli.
    Monchi era ormai diventato la barzelletta d’Europa, ovvero quello al quale fregare i giocatori sul filo di lana, cedere pippe al sugo a decine di milioni ed acquistare campioni a prezzi di saldo.
    Spero che la pacchia (per gli altri) sia finita.
    Leggo di Barella a 50 ml.
    Veretout a 25-30 ml.
    Sarebbe folle nelle nostre condizioni.
    Barella andava preso un’anno fa al posto di Cristante ora è tardi.
    Veretout l’ha preso Corvino a 7 ml: ora la Fiorentina ne vuole 3-4 volte tanto, troppo direi.
    Poi invece i pummarola considerano troppi i 36 per Manolas quando per il loro Koulibaly ne vogliono minimo 90.
    Per Luca Pellegrini leggo di offerte ridicole tra i 10 e i 15 ml.
    Insomma piuttosto che continuare a svendere i nostri e strapagare gli altri spero in un mercato con pochi acquisti ma mirati e low cost.
    Anche perché le altre big della serie A non mi sembra stiano spendendo cifre folli, anzi.
    La Juve prende Ramsay e Rabiot a parametro zero e Demiral a 16 ml: questi sono affari.
    Anche Sensi all’Inter in prestito con diritto di riscatto a 30 ml sarebbe un’operazione ottima (tanto i nerazzurri non lo riscatteranno mai a quelle cifre).

    1. hai detto bene, ci sno giocatori ke manco se glieli regali se li prendono.
      ora la proxima settimana mi aspetto la calata di mutande pur di racimolare i soldi di dzeko e manolas.
      ma diko io.. xkè nn provi a piazzare altri giocatori, così poi da luglio fare la voce grossa vs inter e napoli. certo se poi svendi già ponce a 3milioni dve vojamo andare..

  9. Il Napoli prima di fallire ha giocato tra il 98 e il 2004 5 serie b su 6. Aggiungo che il bacino d’utenza è il 4 in italia dietro alle 3 strisciate conta quasi il doppio dei tifosi della Roma. Vorreste cacciare la proprietà americana che ci ha salvato dal fallimento dovuto alla gestione sensi, sistemando quasi completamente gli enormi debiti. Il tutto dopo 5 champions giocate +1 preliminare perso in 8 anni dal club che conti alla mano aveva il quinto fatturato in Italia poco più avanti di lazio sampdoria fiorentina e atalanta (ricordo che per molti anni la champions è stata riservata alle prime 2 con la 3 che andava ai preliminari, 1 champions l’abbiamo persa a porto com de rossi ingenuamente espulso e criticato aspramente dal 90% della tifoseria). Ripartire dalla B perché vi sta antipatico Pallotta o Baldini, o per la romanità distrutta (i Pellegrini, Florenzi, Frattesi, Riccardi sono tutti milanesi) azzerando tutto il patrimonio del parco giocatori creato in 8 anni per tornare competitivi intorno al 2040. Vi meritereste la Florentia Viola…

      1. Nel senso che di romanità in squadra ce n’è e ce ne sarà ancora tanta a dispetto delle parole di totti

    1. nn mi sta antipatico paperino, ma di pallone nn ci capisce un cazzo. e uno così ke tra l’altro manco si degna di venire a roma, sta ampiamente dimostrando ke nn sa gestire una società di calcio coi suoi fedeli sfascia-squadra.
      lo ringrazio xaverci salvato a suo tempo, mò si faccia da parte xkè il suo ciclo a roma è finito.

    1. Ho letto 3+3 di bonus + 20% su futura rivendita, onestamente sarebbe stata una bella scommessa per noi, lo avrei tenuto…

      1. di qsti 3 ml il 40% è da dare alla sua società di provenienza. sai ke affare ke abbiamo fatto..

  10. Partire dalla B dopo aver disputato 5 champions league?? Voi non state bene… il Napoli fallito ci ha messo oltre 20 anni per arrivare a livelli dignitosi e in classifica ci ha superati solo negli ultimi 2 campionati, grazie ad un paio di mercati azzeccati (cessioni di lavezzi cavani higuian e jorginho incluse). Inoltre il Napoli pre fallimento aveva una squadra che lottava per la salvezza e non di rado retrocedeva, ricordo un campionato fine anni 90 chiuso a 6 punti o giù di lì ottenuti e inevitabile ultimo posto…

    1. se ci ha superato dopo i disastri da te elencati..
      rafforza ancora di + il discorso ke la roma è gestita da una banda di cojoni senza testa nè cuore e ke invece di migliorare/crescere ci muoviamo a gambero!!

      1. I disastri non sono minimamente paragonabili ai nostri, loro sono una società oggettivamente più gloriosa della nostra e hanno patito veramente le pene dell’inferno tra retrocessioni ultimi posti fallimenti e serie C, noi ci lamentiamo per un 6 posto, ddr non rinnovato a 36 anni e Totti dimissionario da dirigente non mi sembra paragonabile. Comunque ci hanno messo 15 anni per tornare dove gli compete e a parte l’ultimo anno sono sempre stati più o meno al nostro livello, nessun expolit che gli abbia fatto benedire gli anni di aronica e montervino, qualche coppa italia e secondo/terzo posto, in europa il nulla. Oggi beneficiano di ottimi mercati soprattutto in uscita e sono un gradino sopra, non lo devono certo al proprio fallimento. Poi oh, se volete tifare una squadra in serie B con presidente italiano vi consiglio il Frosinone….

      2. si ma fatti una domanda: cmè ke gli altri migliorano o mantengono una posizione stabile, mentre noi andiamo sempre indietro? il fpf? i conti?
        cazzate, è xkè siamo in mano a dgli imbecilli. dve cedere e levarsi dalle balls

  11. Il Napoli fallito é partito da zero é tornato in serie A e quest’anno avrà lo stesso fatturato della Roma in pochi anni e SENZA stadio, e noi, dopo 9 anni di nulla, continuiamo a crederci i migliori, i più bravi sui social..

  12. @down, non credo che Pastore, come ha fatto capire anche Totti in conferenza stampa, sia stato un acquisto voluto di Monchi, ma imposto da Baldini, cosi come ho i miei dubbi su Cristante e Coric.
    Pero’ c’é anche da chiedersi chi abbia voluto lo smantellamento della squadra e le sue cessioni e chi abbia infine voluto Monchi. Quindi concordo con quanto scritto da Aleste.
    Pallotta per me é il male supremo e spero vada via anche a costo di partire dalla serie B. pero’ riconosco che Monchi abbia fatto di tutto per completare un disastro annunciato con acquisti sensa senso che solo lorysan apprezzava.

    1. Io penso che a Pallotta freghi poco chi viene venduto e chi acquistato. Infatti abbiamo visto con quale “freddezza” ha gestito il caso DDR.
      A lui interessa che il DS faccia plusvalenze perché dal mercato viene una fetta importante del budget. Ed essere in regola con i conti per Pallotta è la cosa più importante, più dei risultati sportivi. Quindi pensare che lui sia l’artefice di uno smantellamento o di un ridimensionamento non ha senso. Non ho certezze a riguardo, ma penso di non sbagliarmi quando dico che il mercato degli ultimi 2 anni è tutta farina di Monchi e Baldini non c’entra nulla. Appena Pallotta ha compreso che lo spagnolo non capiva un cxxxo gli ha dato il benservito.

  13. Manolas al napoli sembra fatta.
    Non si capisce nemmeno chi abbia seguito la trattativa per la roma.
    Rinforziamo ancora una volta una diretta concorrente.
    Oltretutto loro venderanno koulibaly all’estero e faranno anche plusvalenza.

    1. Pare non ci sia nessuna trattativa al momento, sembra possa andare al Napoli solo pagando la clausola. (Un po’ come avvenne per pjanic)

  14. Inter e Napoli hanno anche loro il fpf ma possono contare sugli enormi introiti champions. Noi anziché cercare di vincere disperatamente le ultime partite contro genoa e sassuolo eravamo troppo impegnati a disperarci per De Rossi e ovviamente la squadra ne ha risentito nettamente. Ora ci disperiamo per manolas dzeko zaniolo luca Pellegrini e persino per ponce (su cui personalmente avrei puntato). Speriamo che petrachi si inventi qualcosa di buono e non ci faccia svenare per gente come veretout

    1. nn e vero,l anno scorso eravamo in semifinale e abbiamo venduto tutti i top (alisson naiggolan,strootman ) e pure paredes.Pallotta mi sta deludendo.

      1. Totti strootman non era un top, era un discreto giocatore scaricato anche dal Marsiglia ( caratterialmente era un uomo spogliatoio ma non può essere questo un caratteristica per rimanere ). Radja è stato venduto nella sua fase discendente di carriera e lo ha dimostrato all’Inter che lo vuole mandare via.

        L’unico giocatore vero che ti sei venduto è altissimo che non hai rimpiazzato e questa è una grande colpa.

        Ci sono dei giocatori che hanno fatto le storie come dzeko, manolas, DDR che minaccia la.societa per aver preso n’zonzi… ( Non mi sento di mettere Kolarov in mezzo visto che ha fatto una stagione da 10 goal quasi e svariati assist ) e altri che hanno deluso come Olsen, lo stesso n’zonzi, pastore e coisi via.

        PS: paredes è stato venduto due anni fa perché volevo fare il titolare e il titolare era DDR.

      2. Il mercato dell’anno scorso a posteriori scorso è stato deludente, però i soldi incassati sono stati reinvestiti (male) con gli acquisti importanti di Olsen nzonzi Cristante pastore kluivert e altri minori per un totale di oltre 140 milioni. Solo la cessione di strootman fu incomprensibile perché avvenuta dopo la fine del mercato e mi sarei aspettato che i soldi (30mln) fossero reinvestiti a gennaio o portati a bilancio per non essere schiavi del fpf adesso. Paredes fu il primo scempio di monchi, giocatore fortissimo che venne scaricato prima dalla piazza (er mattonella) e poi dal ds, alla luce dei fatti di nzonzi è possibile che ci sia stata un’influenza più o meno diretta di ddr. Continuo a sostenere che quei 4 punti persi nelle ultime 4 giornate possano costituire uno spartiacque negativo nella crescita del club che molti qui hanno un po’ sottovalutato.

  15. @@@ venduto Lola Ponce così dicono, allo Spartak Mosca
    (protagonista di Notre Dame-spettacolo bellissimo)

    Il “cinepanettonaro” afferma che in merito a Manolas,
    non sa con chi trattare non avendo la Roma un ds.

    Nel caso di “Lola” quindi chi si è occupato
    della trattativa

    Quasimodo?

    1. Caro AVE, viste le cifre ridicole (3 ml + 3 bonus + 20% futura rivendita) sembra opera di Monchi.
      Cioè questo qui ancora molto giovane segna 20 reti nel campionato greco e i russi facoltosi se lo portano via per 3 ml. Noi facciamo plusvalenza di soli 400.000 €.
      Se è invece opera di Petrachi è un pessimo biglietto da visita.
      Che società di cojoni

      1. @@@ ciao under, l’ho letto da un’altra parte
        dalla Roma nessuna dichiarazione in merito.

        I russi hanno dato l’ufficialità.

        Opinione personale.
        Può averla conclusa solo Petrachi.

        E sempre opinione personale
        prepariamoci ad un mercato di sangue.

        Servono soldi (40/50 ml entro il 30 giugno se non sbaglio)
        Questi sono bruscolini.

        Un saluto 👋

      2. Già inizi con Petrachi? Bisogna vedere la scadenza del contratto,e se tu valuti alto il potenziale del giocatore ,quel venti percento è importante. A meno che non vogliano fare di lui una Bandiera. Il quaranta percento dei 3mln va in Argentina perciò per me il contratto di vendita è perfetto. Siccome rinunciamo ad Allison e Salah, figurati se ad oggi interessa avere un rosa Ponce…

      3. Inizio cosa?
        Guarda che Petrachi nei miei desiderata come DS era al 3 posto dopo Sabatini e Pecini, quindi ho tutto il diritto di poterlo criticare visto che da lui mi aspetto tanto.
        Non mi dirai che Ponce sia stato ceduto bene!
        Fare a distanza di 4 anni dall’acquisto, con tutti gli ammortamenti già fatti, una plusvalenza di soli 400.000 € è una cosa ridicola.
        Va in scadenza il prossimo anno?
        A questo punto me lo tengo anche perché la percentuale sulla prossima vendita è bassa.
        Il campionato greco sarà anche di bassa qualità, ma comunque Manolas lo abbiamo pagato caro all’epoca (15 ml).
        Uno che segna 20 reti in stagione, ancora molto giovane, non può costare 3 ml.
        Devo ricordarti quanto abbiamo pagato Bianda uno che non ha dimostrato ancora nulla?

      4. Mi puoi parlare anche di Zaniolo allora….mi sarebbe piaciuto vedere guardiola sulla panchina della Roma ma non do del cojone al signor Fonseca perché non vuole Ponce in rosa… Ok!? Io mi fido di te percui trattativa perfetta in futuro entrerà una cifra importante da quel venti percento.

      5. Il cojoni è rivolto a chi ha perfezionato questa brillante operazione non certo a Fonseca. Se fossi il DS di una società di calcio la Roma sarebbe la squadra dalla quale attingere a piene mani. Siamo unici nel far fare gli affari agli altri. Francamente la cosa mi ha un po’ stufato, dal momento che con Sabatini eravamo abituati bene: di solito gli affari li facevamo noi. Nel caso Ponce il giocatore va in una squadra che i soldi ce li ha e credo si potesse fare molto ma molto meglio. Guadagnare 1.8 ml (1.2 vanno in Argentina) da un giocatore che 4 anni fa era stato valutato quasi 5 ml, che quest’anno ha segnato a raffica in tutte le maniere, che ha solo 22 anni, è semplicemente una stronzata.
        E va detto.
        A chiare lettere.
        Se fossimo ricchissimi e non esistesse il FPF ovviamente me ne fregherebbe zero del suo prezzo di cessione, ma se per non aver incassato abbastanza dalle cessioni “minori” siamo costretti a cedere giocatori importanti allora il discorso cambia.

  16. È uscito fuori il nome di Luca Pellegrini come possibile giocatore sacrificabile per via del FPF.
    Rimango allibito.
    Anche perché le cifre che girano (15 ml) sono veramente ridicole.
    Il ragazzo deve ancora dimostrare tutto, ma ha un potenziale inespresso enorme.
    Certo ora come ora anche Santon può essere considerato più affidabile ma Luca è un diamante grezzo che potenzialmente ha tutto (tecnica, fisico, carattere e velocità) per diventare il migliore italiano nel ruolo.
    Cederlo sarebbe una cagata immane.

    1. Io lo farei titolare l’anno prossimo al posto di kolarov che non so regge più in piedi.
      Avresti già in casa un terzino giovane italiano e di buona prospettiva.ed invece lo mandano via
      Tutto sbagliato

  17. @@@ PETER
    In tema di FPF.
    Io credo fermamente che nonostante una proprietà fin troppo ligia a rispettare i paletti del FPF, la Roma aveva posto le basi per stare saldamente nelle prime 3 posizioni assieme a Juve e Napoli, mantenendo un certo distacco dalle milanesi.
    Per colpa di acquisti sballati da parte di Monchi abbiamo perso competitività.
    Tu, aleste, CUCS, ruga etc etc siete liberi di criticare Pallotta, ma dovete riconoscere i danni compiuti dall’andaluso per dare un giudizio corretto sull’operato della società.
    Monchi ha avuto tra le mani nell’arco di 2 anni una quantità di denaro doppia rispetto a quella gestita da Sabatini in tutti i suoi anni di permanenza a Roma e nonostante tutto è riuscito nell’impresa di indebolire la squadra.
    Capirei di più le critiche se non si fosse investito ma qui siamo di fronte a una delle società che spende di più nel calciomercato in Europa.

    1. Ma la domanda che devi porti è: perché i ds della roma vendono Ad ogni mercato così tanti giocatori? La risposta è perché servono soldi per fare mercato. Ma questo lo decide pallotta. L’americano dopo la semifinale poteva pure non vendere nessuno e tenere quella roma senza correre il rischio di rivoluzionare tutto da capo. Potevi vendere naingollan e basta e tenere lo scheletro di una formazione da semifinale di champions. Invece l’americano ha voluto massimizzare i soldi vendendo i giocatori nel momento migliore ( poi massimizzare per modo di dire visto che sommando tutto ce li hanno anche pagati poco salah e Alisson).
      Poi allo spagnolo questo gioco non è riuscito perché ha comprato malissimo ma è stato corso un rischio quasi inutile e ci è andata male

  18. forse e dico forse, se petraki (sempre ke venga ufficializzato) opererà cme col turin, è un osso bello duro nlle trattative, quindi nn dovrebbe abbassarsi le mutande cme hanno fatto recentemente i vari dirigenti.
    ma aspetto sempre i fatti.

  19. Inter abbonati 40 000 senza lo stadio di proprietà
    Conte allenatore Godin e altri grandi in arrivo
    Il Napoli senza lo stadio non stravolge la squadra e chiama James Rodriguez
    Noi ? e non abbiamo lo stadio, il fpf (cazzata visto che non siamo più sotto il controllo per 3 anni).. e Manolas se ne voleva andare.. pero’ abbiamo sempre i migliori dirigenti, talenti e pure allenatori.
    continuate pure..da 8 anni non c’avete capito un cazzo

    1. Aggiungo che siamo senza direttore sportivo, proprio nelle settimane dove fare mercato è fondamentale. Il padre di zaniolo che dice che non sa con chi deve parlare per il contratto del figlio.
      Dilettanti allo sbaraglio

    2. “pero’ abbiamo sempre i migliori dirigenti, talenti e pure allenatori.”

      chi lo ha detto?

      “(cazzata visto che non siamo più sotto il controllo per 3 anni”

      non siamo piu sotto la lente d’ingrandimento, ma come ogni società al mondo è soggetta a fpf.

      “Conte allenatore Godin e altri grandi in arrivo”

      tutti che esaltano godin, ma ricordo che ha 34 anni il ragazzo e con tutto il rispetto non è cr7 come fisico.

      James rodriguez? giocatore che non ha MAI convinto in nessuna squadra dal 2014 da quando era del real. bel sinistro, nulla piu.

    3. Venderanno anche Inter e Napoli, continui a vivere nel mondo dei balocchi. Il Napoli ha i conti a posto, perché ha stipendi più bassi e il controllo dei diritti d’immagine dei tesserati. Ma che te lo dico a fare..

      1. @erminio ho capito ma vuol dire che sono stati più bravi a gestire gli stipendi ed i diritti di immagine. Quindi hanno dirigenti migliori

      2. I risultati dicono questo, negli ultimi due anni. È anche vero però che solo una piccola parte di giocatori a questo livello accetta la cessione dei diritti di immagine, o stipendi così bassi. Noi in sede di mercato abbiamo avuto più potere d’acquisto rispetto al napoli. Sono stati bravi nonostante questo, a trovare i giocatori giusti per competere e far combaciare i conti. Da questo punto di vista noi abbiamo certamente sperperato. Soprattutto negli stipendi. Per questo non mi strappo i capelli se vendono i senatori e si riesce ad abbassare il monte ingaggi. Quello degli anni passati è ahinoi insostenibile.

  20. vediamo se hanno imparato qlkosa e nn calano le braghe davanti a inter e napoli!
    si parla di sacrificare luca pellegrini xil fpf, ci sta e ci metterei pure defrel: 30ml dovresti farceli.

    1. Sarebbe l’ennesima follia : ci siamo accollati Santon valutato circa 10 milioni e poi vendiamo un promettentissimo Luca Pellegrini per 15……

      1. e vabbè, tanto fa la fine di uno dei tanti talenti spacciati xil futuro e poi venduto xun piatto di lentikkie. guarda frattesi. sò una banda de cojoni.

    2. la Roma volendo potrebbe investire anche 300 milioni senza problemi e rientrare sotto i 40 milioni entro 3 anni.. il FPF é solo una cazzata inventata per giustificare le loro incapacità. Anche se non vendevi Salah cosa ti avrebbero fatto, una multa, una riduzione della rosa..?

      1. ah su qsto quoto alla grandissima. ora siamo fuori dal controllo dl fpf e quindi se cedono alle rikiesta di inter e napoli sarebbe la dimostrazione ke incapaci erano e incapaci restano.

  21. Salve a tutti.

    Una domanda agli utenti: dopo quanto accaduto negli ultimi due anni, pensate si possa affermare che i traguardi raggiunti in questi anni dalla società (piazzamenti Champions, secondi posti, semifinale) fossero dovuti principalmente all’operato di Sabatini, che sarebbe quindi da giudicare-malgrado alcuni errori- eccezionale?

    O dovremmo forse pensare il contrario: che sia stata l’eccezionalità in negativo di Monchi a far crollare quello che era un lavoro fin lì pregevole ma non eccelso? In poche parole: possiamo sperare di tornare competitivi senza il Fumante, o dovremo aspettare un altro mago (vero)?

    1. bè, il lavoro di sabatini (malgrado alcune stekkate notevoli, mi vengono in mente iturbe e ibarbo comprato rotto) è stato importante.
      ma qsto nn toglie il fatto ke cn il duo paperino-testa grigia siamo condannati al nn migliorarci e quindi a nn crescere mai, basta andare a ripercorrere sempre gli stessi errori commessi, tra cui lo smantellamento periodico dlla squadra nonché la gestione sclerotica dgli allenatori.
      serve una nuova società, anke xkè oramai la tifoseria ha voltato le spalle a qsti giullari travestiti da uomini dl calcio..

      1. juve e napoli sono di un altro pianeta…l inter con conte potrebbe fare un salto di qualità poi noi ce la battiamo con atalanta,lazio,milan(occhio che se nn fa le coppe potrebbe esse la favorita per il 4 posto) e fiorentina

    2. basterebbe un allenatore con carattere che fa valere le sue richieste(non un yes man) e un ds che non faccia il fenomeno…tanto la roma pe i prossimi 5 anni non vincerà lo scudetto questo è poco ma sicuro…qualcuno ricorda le parole di garcia nel secondo anno? la società lo aveva preso per pazzo poi cosa si è vinto?la roma vivacchierà tra champions legue e europa legue per molti anni…la dimensione è piu o meno quella della lazio, inutile fare voli di fantasia
      il napoli sta trattando james rodriguez e noi stiamo vendendo manolas per sostituirlo con verissimo(tutti il mio rispetto per verissimo che puo essere un buon calciatore)
      vediamo petrachi e fonseca cosa combinano…ovviamente faranno il possibile in base alle loro qualità e al budget date da pallotta(o baldini)

    3. Diciamo che Sabatini da solo ha sostenuto il bilancio della Roma per 6 anni, e che sono fisiologici alcuni errori ma è enormemente più alto il numero di giocatori comprati da Sabatini che hanno reso molto sia in campo che nel bilancio della Roma io rimarrò sempre grato a Sabatini per il suo operato. Monkey invece è da denuncia penale…… per come vogliono gestire la società Sabatini era perfetto e serve un altro DS come lui a meno che non vogliono cambiare rotta e metterci i soldi veri e non galleggiare con le plusvalenze

    4. Walter Sabatini è un grande talent scout .
      Era ed è ancora innamorato della Roma e non sarebbe stato difficile trattenerlo se fosse stato messo in grado di lavorare al meglio.
      Invece Pallotta gli ha piazzato addosso la Zecca col suo database ritenendo obsoleto il suo modo di lavorare e pensando che scovar talenti, vender bene ed acquistare meglio fosse un gioco da ragazzi. Inevitabile che Walter mandasse tutti a quel paese. Ritengo che la sottovalutazione di Sabatini sia stato l’errore più grande commesso da James, più ancora della scelta di Monchi che sulla carta sembrava un fuoriclasse.
      Quanto al tuo quesito credo si possa dire che è stato fatto scappare un DS eccellente per prendere un DS incapace.
      Il che vuol dire che qualunque dirigente al posto di Monchi non potrebbe far peggio ma anche che per raggiungere le vette del fumante
      dovremo esser bravi e fortunati a scovare un DS capace.

    5. A me sabatini non piaceva, aveva un modo di fare mercato isterico sempre alla ricerca affannosa di gioielli nascosti anche quando sarebbe stato sufficiente andare sul sicuro con buoni giocatori.
      Non dimentichiamoci tutte le pippe ar sugo che ci ha portato. Poi ha imbroccato due campagne acquisti di livello costruendo una bella squadra distrutta dallo spagnolo. In ogni caso era di un altro livello rispetto a monchi

  22. Si puo’ dire che Pallotta, oltre ad essere un emerito cazzaro, é pure il presidente più perdente della storia della Roma o i soliti lorysan ed Erminio o cocolino si sentiranno offesi?

  23. Ave concordo: l’ultima volta che abbiamo lottato per lo scudetto realmente é stato con il primo Ranieri, le altre volte era una lotta continua fno alle ultime giornate.
    I secondi e terzi posti della Roma americana invece sono stati frutto di un campionato mediocre a due o a tre.
    Quasi sempre poco entusiasmanti e noiosissimi, senza nessun tipo di senso di appartenenza, senza aver mai avuto la sensazione di poter vincere qualcosa, senza identità di squadra, sempre con l’ansia dello smantellamento…

  24. @@@ erminio il mio disamore è quello di tanti altri
    è il frutto di una speranza covata dentro e non realizzata (per il momento).
    Poteva essere una proprietà congolese o salvadoregna, non cambiava nulla.

    Non è Pallotta in quanto Pallotta
    è quello che non è stato realizzato
    come sono state gestite determinate situazioni
    il via vai continuo di personaggi
    che non ti permettono di avere stabilità
    un vero progetto figlio di idee concrete.

    Il fpf esiste, ma non basta a giustificare
    scelte e comportamenti fatti in questi otto anni.

    Potevamo, dovevamo fare di più
    ne avevamo i mezzi secondo me.

    Ai deboli di memoria secondi e terzi posti
    li abbiamo fatti anche con Viola e Sensi
    e ogni tanto ci scappava pure una coppetta.

    Certo ho vissuto anni bui non lo nego
    ma sapevo (e sapevamo) che quella era la realtà.

    Viola e Sensi sono stati contestati lungamente
    eppure erano italiani
    eppure erano sempre dalla nostra parte.

    @@ è sempre un piacere scambiare opinioni.

    Un saluto 👋

    1. Gli introiti della Roma non le permettono di vincere scudetto e Champions. È un fatto, poteva starci anche mago Merlino, l’unica cosa che potevamo vincere ma non l’abbiamo fatto era la coppa Italia. Il nostro fatturato è meno della metà di quello della Juve, arrivare secondi gli anni scorsi è lo scudetto delle altre 19. Ma non è abbastanza a quanto pare per dire che abbiano fatto un buon lavoro fino alla scorsa stagione dove si è rotto il giocattolo, per le mosse di monchi principalmente, per le bizze dei senatori secondariamente.
      Il disamore per me è psicosi di massa. Abbiamo fallito una stagione ma le 5, cinque, CINQUE precedenti abbiamo fatto il massimo. Ma sono 8 anni blablabla. Perdonami la parlata da bar, ma è ciò che penso espresso nella maniera più sintetica possibile.

      1. @@@ potremmo parlare per ore
        sinteticamente ti dico che è giusto avere
        idee diverse.

        Comunque molte volte ho l’impressione che i
        miei post siano di difficile interpretazione.

      2. Però, Erminio, il fatturato mi sembra sia diventato l’alibi principale.
        E’ un dato importante, vero, ma l’Ajax ha eliminato Real Madrid e Juventus.
        Ed ha il fatturato della Fiorentina.
        Insomma, si puà fare qualcosa, se la società funziona, anche con il fatturato della Fiorentina…….
        E l’Atalanta è arrivata davanti a noi, con un fatturato davvero minimo….
        Insomma, fatturato elemento importante, ma non sempre, se la Società funziona.

      3. se è per questo noi abbiamo eliminato il Barcelona e stavamo per eliminare il Liverpool, ma nella lunga corsa (campionati) c’è ben poco da fare e i fatti lo dimostrano.

  25. Scusate se ritorno su argomenti poco piacevoli ma rendetevi conto di cosa sta succedendo: non si sa neanche dove la squadra dovrà andare in ritiro.
    C’è addirittura il sindaco di pinzolo che rompe le palle perché dice che c’è un contratto tra loro e la roma e la roma non si può tirare indietro.
    Cani e porci parlano della roma ed i nostri prestigiosi dirigenti stanno in silenzio assoluto

    1. Ale permettimi ma ma si sa BENISSIMO dove si va in ritiro.

      La roma dopo aver saputo che doveva fare i preliminari, ha scelto subito pinzolo.

      La roma anche senza preliminari andrà a pinzolo.

      Ad una domanda precisa del giornalista il sindaco di pinzolo ha detto che la roma ha fatto un contratto e deve rispettarlo.

      cosa c’è di cupo, di misterioso, di non certo?

      PS: poi permettimi di dire che è inutile che la società parli, tanto non gli crede piu nessuno, tanto vale non parlare ahahah

  26. Parlando di calcio io sno molto curioso di vedere all’opera la squadra di fonseca, perche finalmente vedremo ( a quanto pare ) un bel gioco e un esaltazione di coloro che hanno un minimo di tecnica.

    Io personalmente sono curioso anche di vedere pastore che magari per molti è un appestato e anche per totti ( vergognoso quel passaggio ), ma è un giocatore che se recuperato sotto il punto di vista fisico è il giocatore, tecnicamente piu forte della roma e uno dei migliori in serie A per come tratta il pallone.

    Fonseca gioca con un vero trequartista, uno che ti manda in porta e li zaniolo potrebbe trovare la porta chiusa, discorso diverso per lorenzo pellegrini.

    Ripeto, pastore oggi non si vende e per questo lo terrei e lo rivalorizzerei perche è un giocatore di grande qualita ed esperienza.

  27. Mertens? dipende sempre come vuole giocare fonseca.

    Sicuramente fonseca attua un gioco molto tecnico, non a caso i suoi idoli sono guardiola e sarri, allenatori che fanno un gioco veloce e dinamico dove la palla viaggia a notevole velocità.

    Icardi per dire pur essendo un ottimo giocatore è inferiore a mertens a fatto di velocità di esecuzione ( il fisico fa la differenza in tal senso ), mentre higuain è un caso differente ( esperienza ne fa da padrona e un ottima tecnica individuale ).

    Un attacco con el sharawy, mertens e under potrebbe ricalcare quello del napoli ( anche piu forte secondo me ).

    Manolas per mertens e soldi? personalmente manolas NON LO SAREI VIA, ma se devo darlo via io accetterei 30mln piu mertens.

    Ricordiamo ancche che il prossimo anno mertens entra in scadenza, quindi il suo costo oggi è di circa 10-15mln realisticamente parlando.

  28. Manolas? Ci stiamo lavorando da quando Albiol ci ha comunicato il suo disinteresse a proseguire con il Napoli, dato che non vogliamo costringere nessuno a stare con noi anche in virtù della sua età. Per Manolas ci sono due scogli da superare: capire l’aspetto caratteriale che mi pare riscontri qualche problema, ogni tanto fa le bizze. Giuntoli dovrà capire se è compatibile con il nostro spogliatoio perché non possiamo avere problemi. Il secondo nodo è legato alla Roma, che non ha ancora un direttore sportivo.

    Dobbiamo capire a che prezzo acquisirlo, perché parliamo di un calciatore che inizia ad avere la sua età e che diventa un vuoto a perdere perché poi non lo puoi rivendere. Ci sto ad investire del denaro, ma la clausola deve essere abbassata perché se si abbina allo stipendio altissimo del calciatore è chiaro che siamo troppo alti. Con tutto il rispetto che ho di Manolas, con una logica legata alla sua età, lo valuto una cifra molto più bassa.

    Mo pure il napoli ce viene a prendere i migliori che brutta fine..e poi sta testa di …di adl dice sono troppi 36 (lo fa x abbassare il prezzo) per manolas (28) ma 96 per koulibaly (27) cosa sono??che tutta sta differenza nn ce.La forza delle societa si vedono pure dalle clausole che mettono punto.

    1. cioè dopo una dikiarazione dl genere fossi manolas li mandassi affanculo.
      cè una clausola? la paghino tutta. sennò ke cazzo la mettono a fare.

    2. Ma come mai le altre squadre pure se non vanno in Champions riescono a trattenere i loro migliori giocatori anche per due anni mentre noi non solo dobbiamo vendere sempre di corsa ma una non vuole pagarci la clausola di Manolas, l’altra vuole pagarci Dzeko 10 milioni, tutti ci trattano come una società ridicola, come dei pezzenti che vendono alla prima offerta a prezzi stracciati. Pallotta è una merda, mi fa cazzate, deve andarsene fuori dai coglioni, tutti hanno capito che sta società è ridicola, tutti. Azzardano pure consigli su come aiutarci a vendere prima, prima volta nella storia delle clausole che un presidente interessato ad acquistare invita la società che vende ad abbassarla, ci trattano con sprezzo, con sufficienza, ce ne rendete conto? Contiamo quanto siamo competenti, quindi 0.

      1. Mica offendere delaurentis. Noooooo! Ma va’ là!?! Offendi la Roma perché la gente parla. Non stai bene. Sei anche tu partecipe della svalutazione di una rosa tra le prime 16 d Europa. Buon lavoro

  29. Credo che mertens possa rappresentare il falso nueve perfetto per il gioco di fonseca. Adl ha dichiarato vale che manolas vale molto meno della clausola perché ha un’età (28) quindi per questo stesso principio il 32enne mertens non può valere più di 10mln. A voi piacerebbe sostituire dzeko con il belga?

    1. scusa coco ma quel che dice adl e na cavolata bella buona se tu dici che koulibaly(27anni) vale 96 milioni manolas nn puo valere 36..nn ce mai e poi mai sta differenza.

      1. Sono d’accordo con te. Adl è solo uno speculatore ma mertens sarebbe un bel colpo

  30. Edin Dzeko ha deciso: vuole salutare la Roma per approdare all’Inter. Il Messaggero scrive che il club nerazzurro è consapevole della decisione del bosniaco, per questo gioca al ribasso con la dirigenza capitolina.

    Le cifre. La Roma ha inizialmente chiesto 25 milioni di euro per il bosniaco ex Manchester City e Wolfsburg, per poi scendere a una richiesta di 20 milioni. L’Inter offre invece 12 milioni di euro più il cartellino del 19enne attaccante merola.
    ora una società con le palle ke fa? dice prendere o lasciare e invece cme finirà?

    1. Proporrei scambio alla pari con nainggolan che secondo me ha quella valutazione più o meno. Inutile parlare di incompetenti o meno, da adesso in poi la responsabilità sarà di petrachi, lasciamolo lavorare e poi valuteremo

      1. eh ma ora qnto prende d’ingaggio radja.
        e cmq se fonseca gioca col 4-2-3-1, nn cè spazio xlui da trequartista anomalo. là abbiamo già pellegrini e zaniolo.

  31. ma poi di ke mercato dobbiamo discutere? i geni vendono manolas ad una diretta concorrente rafforzandola ulteriormente e nlla trattativa ci mettono djawarà ke è ancora rotto?
    se abbiamo una banda di cojoni, sempre operazioni da cojoni faranno…

    1. finche ce sta proprietà la realta è questa, ma se lavorano bene o decentemente possiamo fare meno schifo da quel che facciamo…nell anno di garcia avevamo venduto maquinhos,lamela e osvaldo…ora non voglio dire che si puo ripetere qll anno ma ora i danni sono stati fatti quindi bisogna rimedia e costruire una rosa affidabile
      su manolas ce poco da fare ora, ha una clausola di 36 mln e se ti pagano qll cifra decide il greco(se lo vendono a de meno allora so dei coglioni, anche se per me gia lo sono)

      1. nn discuto la clausola, se vuole andare, vada.
        ma l’eventualità ke ci infilano djawarà nlla trattativa e ke andremo a comprare a luglio.

      2. dipende dalla valutazione di diawara, alla fine non è l ultimo dei registi,è giovane e puo essere utile alla causa magari crescendo

      3. si ma xkè prenderlo rotto. se ci fai caso siamo l’unica società italiana ke in qsti anni ha preso calciatori rotti.

  32. avrà pure fatto danno totti, ma di base sta società ha sbagliato oggi, ha sbagliato ieri e continuerà a commettere sempre gli stessi errori domani. nn si può migliorare, nn si può crescere e ci muoviamo cme un gambero, all’indietro. paperino ha fatto il suo tempo. prima lo capisce, mejo sarà xla as roma.

    1. io non capisco perchè il napoli puo decidere chi vendere,come vendere e quando vendere mentre noi ci dobbiamo sempre affrettare
      stesso discorso la lazio….se lotito dice che non vende a meno di un determinato prezzo non vende…noi invece dobbiamo sempre fa sconti su sconti

      1. Perché spiace dirlo ma de laurentis è uno con le palle. Lotitchio non c’ha una lira è un essere spregevole ma non fa regali a nessuno.
        Aggiungo che lotirchio ha in tare un ds molto capace

  33. @ave
    Sono diretto spesso, ma te lo chiedevo proprio per una sensazione, “come e cosa esattamente ci stanno togliendo gli americani” è per chiedere in realtà: siamo sicuri che non sia una percezione soggettiva il disamore di cui spesso parli?

    Lo prendo come spunto di riflessione, non vederla come una disputa, so che spesso qui dentro avendo opinioni diverse, semplice curiosità di analisi possa essere confusa con la consueta gara a chi ha ragione, ma non è questo il caso.

    La Roma ha sempre vissuto momenti di dissenso popolare da quando sono nato. Questa volta sembra un po ingigantita dalla presenza di una proprietà straniera, e in tempi come questi “la difficoltà di integrazione” è all’ordine del giorno. Come se gli errori di uno straniero abbiano più peso rispetto a quelli che avrebbe potuto fare un Romano. Questi errori vengono vissuti come la distruzione di cose “nostre” per mano di terzi. Ma la Roma rimane li, passa gente ma la Roma è sempre la stessa cosa.

    Noi crescendo abbiamo diversi momenti di vivere il romanismo. Ma sono quasi sicuro che ci sono giovani tifosi che la amano quanto e più di noi 10 o 20 anni fa. Tifosi diversi che vivono il romanismo diversamente da noi probabilmente, ma niente che ci vieti nonostante l’evoluzione (o involuzione) tifo, che procede parallelamente a quella del mondo in cui viviamo, di essere i tifosi che siamo sempre stati.

    1. Riflessione molto intensa e pacata che apprezzo, nalla stragrande parte.
      Il disamore che anche io provo, fortissimo, verso la Roma è indubitabilmente una percezione soggettiva.
      Lo prova il fatto che a identità di fatti accaduti, alcuni continuano a dare credito alla Società.
      Di oggettivo ci sono solo, a mio parere, i punti e i piazzamenti.
      Anche quelli però valutabili soggettivamente, come un genitore fa con i voti a scuola del figlio.
      Bel voto, ma se ti applicassi potresti essere il primo della classe!
      Insomma, passando al calcio, ottimo il terzo posto del 1^ anno di Difra (visone dei “pallottiani”), ma se avessimo tenuto Spalletti e non venduto alcuni tra i migliori, potevamo puntare allo Scudetto (mia visione)!
      Concordo sul fatto che siano perdonati di meno, ad una proprietà Statunitense, gli errori che la Società ha fatto ma – e sul punto non concordo – che nasce a mio parere non da “problemi di integrazione”, ma da un fenomeno contrario.
      Nel senso che ricorda (mia opinione) – l’uomo, per come parla e si pone, dal cambio del marchio in poi, e per la sua provenienza geografica, ovvero la Nazione più potente del mondo – più che la difficoltà di essere accolto, il fenomeno “predatorio” (che non riguarda solo la Roma….) dell’acquisto diffuso degli asset italiani, specie i migliori, a prezzo di saldo, intercorso negli ultimi 15 anni!

    2. ti sintetizzo con una frase che mi ha detto un mio amico juventino: voi romanisti ci avete fatto la morale su delpiero e ora guarda come avete trattato le vostre 2 bandiere…almeno noi abbiamo vinto gli scudetti

      chi vuol capire capisca ma nella roma da quando ci stanno l americani non ci sono ne sentimenti ne risultati….ce stata una mezza rivolta quando rossella sensi ha venduto per 21 mln aquilani al liverpool ma si vendono i migliori ogni anno per questione di bilancio e dobbiamo sempre sta zitti? davvero tu credi che l anno prossimo avrai sia un titolare che una riserve piu forte di derossi nel suo ruolo?per quanto mi riguarda io gli avrei rinnovato il contratto almeno per la panchina

      1. Bravo daniel hai centrato un tema importante: anche con la cessione di aquilani ci furono pesanti critiche, era un figlio di roma anche lui. Nonostante la romanità della proprietà la sensi fu aspramente criticata.
        La differenza però è che lei era mortificata dall’aver dovuto vendere aquilani, presentò il fatto come una dolorosa necessità.
        Questi personaggi che abitano trigoria oggi continuano a parlare di crescita, a parlare di grande roma, di roma che non è un supermercato e continuano a vendere i migliori quasi ogni anno

  34. rega lo sapete come la penso,pallotta e baldini per me fanno schifo, ma ora bisogna iniziare a parlare di calcio…tra 10 giorni si parte per pinzolo. Abbiamo dei nodi da sbrigliare nel miglior modo per la roma, penso che chi non se la sente o voglia andar via puo farlo(basta portare un gruzzoletto in dote) poi andar a prendere i giusti sostituti.Bisogna prendere calciatori talentuosi ma anche con carattere perchè solo il talento non basta; schick è l esempio(tutti notano il suo talento tranne io ma non lo applica per la causa della roma).Pallotta deve sapere che quest estate non puo sbagliare nulla, deve avvicinarsi gente competente che sappia costruire una buona squadra, solo cosi puo riguadagnare credibilita(sempre se l ha mai avuta); è inutile che fa comunicati stampa o manda i suoi cani in conferenza per smentire totti, quello che parla è il campo e totti sul campo la credibilità se le creata vincendo con la roma e con la nazionale(ha vinto un mondiale,non solo per merito suo chiaramente,con una placca alla caviglia) quindi io ho il mio pensiero ma voglio che l ultima parola sia il campo a dire la sua

    FORZA ROMA IN PRIMIS E ONORE A CHI FA E FARA GRANDE QUESTA SQUADRA

  35. @ erminio
    Chiedi cosa ci hanno tolto, io ti chiedo cosa ci hanno lasciato.
    Abbiamo solo e sempre chiesto rispetto, le false promesse sono una mancanza di rispetto.
    Il clown spagnolo che va in conferenza stampa a dire che non vendiamo salah, alisson ect… è una mancanza di rispetto.
    Vendere i più forti dopo una semifinale di champions è una mancanza di rispetto. Trattare in questo modo le due bandiere della squadra significa togliere qualcosa.
    Io , dal punto di vista del tifo, ho paura che un giocatore della roma giochi troppo bene perché sono consapevole che verrà ceduto. Da lamela e marquinhos in poi è sempre successo. Ci hanno tolto la possibilità di affezionarsi ad un giocatore, di tifarlo. Io mi sono sempre affezionato ai calciatori della roma, non ai campioni( sempre avuti pochi) ma a gente come tommasi, carboni, lanna solo per citarne alcuni.
    Quando vendi subito un giocatore che è esploso togli la speranza alla gente di poter cambiare le cose in futuro perché comprare bene è difficile ma come ci ha dimostrato monchi ancora più difficile è ri-comprare bene.
    Ci hanno tolto la voglia di guardare al futuro con speranza

    1. Sono tutte cose che scegli tu di privarti. È soggettivo, io ero molto meno fiducioso nel futuro durante la presidenza sensi figlia. Scarti e parametri zero per una crescita zero gia annunciata. Ogni anno.

      Io di Totti fino a 45 anni in campo non me ne faccio nulla, le bandiere per essere ammirate non è necessario che siano nella Roma vita natural durante. Totti e De Rossi ce li siamo goduti e restano bandiere, per ciò che hanno fatto. Non serve secondo me questo accanimento nel tenerli perennemente nel grembo materno. Le loro carriere sono arrivate al capolinea, e quando saranno pronti e capaci torneranno. Ora non servono quasi a nulla ed è giusto che sopra tutto ci sia la Roma non le bandiere. Totti secondo me può fare giusto il presidente, non è capace a fare altro. Troppo grande l’ego, colpa nostra.
      Con ddr in panca invece secondo me vinceremo. Ma è presto ancora.

      1. È vero che con rossella lo scenario era nero, difatti aveva tutti contro anche lei. Però in quel momento si percepiva l’attaccamento alla squadra. Non si comprava nessuno questo è vero, però quelli buoni si provavano a tenere. Io ricordo che chiese quasi scusa alla tifoseria per aver venduto aquilani al liverpool… questa cosa è impensabile con gente che ti mente spudoratamente dicendo che benatia non verrà ceduto ( e molti altri prima e dopo di lui).
        Questi americani non hanno capito la piazza, questa è l’unica verità

      2. Secondo me con la gestione all’amatriciana non si vince mai nella vita, per me è un bene non piegarsi alla piazza. E dico anche a Daniel che con del Piero hanno fatto strabene gli juventini non c’era nulla per cui percularli..
        Spero sia propedeutico anche per noi da quest’anon.

  36. Salve a tutti.
    Ho ascoltato con attenzione la conferenza di Totti e credi che i motivi che lo hanno portato a questa decisione siano stati raccontati solo parzialmente.

    Francesco credo abbia parlato con sincerità. Penso anche, però, che la sua sincerità sia influenzata dal trattamento che si aspetta di ricevere, perché alcune sue affermazioni non sembrano collimare con la realtà che lui stesso racconta.
    Inoltre la retorica alla quale ci ha abituati tende ad essere sempre un po’ vittimistica. Che parli di allenatori o dirigenti, Francesco dipinge spesso situazioni nelle quali altre persone ce l’hanno inspiegabilmente con lui, senza concedere mai la possibilità di un errore da parte sua. Persino quando, alcuni mesi fa, ha raccontato del calcione rifilato a Balotelli-un gesto veramente brutto- ci tiene a dire che era entrato in campo nervoso a causa dell’allenatore che non lo aveva messo in campo fin lì, e che comunque anche i giocatori dell’Inter lo ringraziavano per quanto appena fatto. Malgrado la simpatia che nutro per il personaggio, devo dire che questo modo di vedere le cose non gli fa onore.

    La società lo ha seguito nella scelta di Ranieri, ed ha apprezzato la sua iniziativa personale nei confronti di Conte. Questo non sembrerebbe il quadro di un dirigente totalmente ignorato o le cui idee vengono colte addirittura con fastidio. Se consideriamo che appena due anni fa Totti sembrava voler fare l’allenatore, la richiesta di avere maggiori poteri a me sembra lavorativamente prematura.

    Anche sulla misura di questa considerazione Totti è rimasto sul vago. A volte sembrava suggerire di volere pieni poteri, e questo sulla base della sua conoscenza di Trigoria e della sua romanità. Altre volte sembrava desiderare solo di essere preso in considerazione.

    Io continuo a pensare che avrebbe potuto utilizzare meglio il proprio potere mediatico.
    Dato che non si è mai fatto problemi a fare il separato in casa e a criticare fortemente la società, non capisco il suo silenzio nel momento in cui nessuna richiesta dell’allenatore-Difra- veniva accolta. Un’intervista bomba del tipo:”Vedo che i prospetti cercati non sono quelli indicati dalla società e questo mi preoccupa” avrebbe messo Monchi alle strette ben prima che lo facessero i risultati.
    Dire solo oggi che la società lavorava contro Difra è un esercizio a mio parere tardivo, anche perché non ci fornisce alcuna spiegazione di simili scelte da parte della società, se non che ci sono persone che vogliono il male della Roma: un esercizio retorico che gli fa ottenere molte simpatie ma che resta talmente vago da avere poco significato.

    Per questo motivo immagino che il non detto sia il grande assente di una vicenda che, con questi contorni, resta difficile da valutare.

  37. Il tutto era inevitabile… inutile dire che con un altra società, allenatori, modi, sarebbe andato diversamente…

    Quel che è stato è stato, ora resta la roma, NON PALLOTTA, ma la roma.

    I giocatori passano, i presidenti passano, gli allenatori passano, ma la roma resta ( grande delusione quando totti ha detto che le bandiere restano e non la roma… ), il resto sono chiacchiere da bar.

    La cosa sicura è una dopo questa conferenza di totti: i viscidi vermi dell’informazione… anzi, della DISINFORMAZIONE ora potranno cagare in testa alla roma, ma una piccola frangia di noi romanisti ( piccola ) anche rimane in trincea per proteggerla.

    proteggere chi? pallotta? NO, LA MAGLIA.

    avete sputato in faccia a viola, a sensi e oggi a pallotta.

    Viola e sensi incarnavano un sentimento, incarnavano un periodo che nel calcio non esiste; pallotta incarna ciò che è di piu lontano dal tifoso, ma non per questo lo odio.

    Inutile dire che i capitani, quelli veri dovrebbero unire e non dividere… perche maldini quando venne CACCIATO da berlusconi se ne stesse zitto e studiò tutto il tempo per essere pronto… non ricordo conferenze stampa, anche perche maldini pur essendo un campione è inferiore al milan… totti senza sapere una parola di inglese in una società internazionale ( come facevano pallotta e totti a comunicare è ancora un mistero… infatti non comunicavano ) abbandonando qualsiasi forma di studio…

    ALLA ROMA SOLO CHI VUOLE SPACCARSI IL SEDERE.

    La sensi avrebbe dato la roma a totti perche sapeva che se avesse cacciato via il capitano ( ex ) sarebbero successi macelli…

    TUTTI PROSTRATI a roma… tutti codardi leccaculo da strapazzo.

    Pallotta ha l’unica COLPA di non essersi piegato a 90 all’ambiente e ai romani…

    SENSI DISSE BENE:”l’unico modo per stare tranquilli a roma è farsi amico l’ambiente”.

    Quanto aveva ragione….

  38. Le parole di pallotta su fonseca mettono i brividi. Ha detto sempre le stesse cose di ogni allenatore.
    Pallotta bla bla bla

  39. vorrei andare leggere o.t.
    Al di là dei pareri contrastanti sono felice che in questo forum si mantengano toni quasi sempre pacati ed educati, oggi mi è capitato di leggere commenti dei tifosi romanisti sui vari social e c’è veramente da rabbrividire per la pochezza, l’ignoranza e la maleducazione di quei 4 ragazzini che ahimè compongono il 90% del tifo romanista.
    Per un attimo mi sono vergognato seriamente. E quello di cui mi dispiaccio è che Totti proprio perché persona intelligente abbia fatto deliberatamente leva sulla parte più ancestrale del tifoso, facendo uscire la melma. Qui c’è chi è d’accordo con Totti senza inneggiare la morte di Pallotta o Baldini fortunatamente

  40. Ragazzi dopo anni di convivenza è normale che Totti da un parte, la società dall’altra abbiano compiuto degli errori.
    Mi sembra fisiologico.
    Quindi è assolutamente inutile agitare motivazioni per favorire il punto di vista di Totti o quello di Pallotta.
    Nessuno è esente da colpe.
    Un Pallotta che non chiama Totti da 2 anni è raccapricciante. Dà l’esatta misura di quanto il capitano sia importante per Pallotta: poco.
    Totti che continua a farsi i xxxxx propri da dirigente come e più di quando era solo un calciatore allo stesso modo è deprimente.
    Gli errori più grandi però li ha fatti la società perché da dirigenti con i capelli grigi ci si sarebbe aspettato un comportamento più lineare, chiaro e risoluto. Invece per indorare la pillola del fine carriera se ne sono usciti con la buffonata del contratto da dirigente al termine della carriera da giocatore. Ma perché? Su quali basi? Da subito si è capito che la cosa non sarebbe potuta funzionare e quindi l’addio del capitano la vedo come la fine di un’equivoco non un dramma.
    Si è avuta sempre la percezione che i dirigenti soffrissero la personalità ed il potere di Francesco. Totti quel potere l’ha esercitato da giocatore e ha iniziato ad apprezzarlo anche da dirigente dopo l’uscita di scena di Monchi.
    Quando pensava di essersi ritagliato un ruolo importante (scelta di Ranieri e contatto con Conte) e di poter scegliere lui il nuovo allenatore, l’hanno escluso dalla decisione (Fonseca è un scelta di Petrachi o Baldini non sua). Per questo e solo per questo se n’è andato.

    1. Ciao Downunder
      convengo che la società non ha messo Totti nelle migliori condizioni e penso che allo stesso tempo Totti non si sia messo a sua volta nelle condizioni migliori per svolgere il ruolo di dirigente,
      ma non ho sentito una sola parola di autocritica da parte dell’ex capitano ……
      Solo una precisazione : il contratto da dirigente è stato fatto dalla Sensi consapevole che quando Totti avrebbe smesso lei non sarebbe stata più il presidente della Roma …..

      1. Ma soprattutto una telefonata Totti a pallotta per esporre i suoi problemi no? Meglio fare la pagliacciata di ieri di punto in bianco..

      2. Erminio Totti è sempre vissuto nel ventre accogliente della sua Roma. Che ne sa di come funziona il mondo e delle dinamiche lavorative. I calciatori sono spesso ragazzini milionari maleducati, presuntuosi ed ignoranti. Non dico che Totti sia come loro ma non mi meraviglio che la mancata comunicazione col Presidente sia stata da lui accettata come una cosa normale dal momento che forse non si parlavano nemmeno quando era calciatore.
        Ma uno come Pallotta, che gestisce patrimoni milionari dei suoi clienti, che ha centinaia di dipendenti, che sa come gira il mondo, che ne ha viste di cotte e di crude dovrebbe sapere bene che è fondamentale per un proprietario il confronto frequente con chi amministra i propri asset.

      3. Davvero? Pensavo che quella fosse solo una promessa ed il contratto gliel’avesse fatto Pallotta. Evidentemente ricordavo male.
        Questo alleggerisce un po’ le responsabilità della proprietà americana ma concordo con te Pablito che resta l’incapacità nel gestire il fine carriera di Totti e il suo nuovo ruolo da dirigente.
        L’hanno fatto vivacchiare perché non si aspettavano nulla di costruttivo da lui e lui ha vivacchiato perché è nella sua indole.
        Invece avrebbero dovuto pretendere impegno, pretendere che studiasse, che lavorasse attivamente per la società e solo dopo averlo messo alla prova, esprimere un giudizio che poteva essere promozione o bocciatura.

  41. Ciao a tutti
    la gestione americana non piace neanche a me,ma pensate che Totti con questa conferenza stampa (che ho riletto attentamente) ha fatto il bene della Roma ?
    Io non credo proprio,ha complicato una situazione già difficile e poi si augura che Fonseca troverà un ambiente tranquillo e sereno …….

  42. @@@ ciao Peter, ricambio i saluti.
    Il nostro modo di vedere il calcio,
    la Roma per quello che ci riguarda,
    non tornerà più.

    Tre scudetti, qualche coppa,
    ma non ci siamo mai lamentati.

    Ci lasciavano la nostra seconda casa
    il Nostro Tifo
    il Nostro Amore
    la Nostra Passione
    verso questi Colori che ci scorrono nel sangue.

    Cosa vogliono?
    Una grande Roma? La facciano
    Otto anni non bastano?
    Non ne basteranno sedici allora.

    Va bene così.
    Ma ridateci quello che da sempre ci Appartiene.

    p.s. sei sempre un grande!

    Un saluto 👋

      1. @@@ premesso che siamo tutti tifosi,
        ma ognuno con storie e punti di vista diversi.
        Possono essere accettati o no
        condivisi o no.

        Ho seguito la Roma per anni, intensamente.

        Il disamore è stato creato,
        così come c’è stato un pessimo ricambio generazionale.

        L’ho scritto molte volte,
        probabilmente ti è sfuggito.

        Come probabilmente abbiamo fatto percorsi diversi,
        ma non per questo non amiamo questi Colori.

        Un saluto 👋

  43. “Entro cinque anni lo scudetto.” (Pallotta-2012).
    “Saremo la regina d’Europa” (Baldissoni -2013).
    “L’anno prossimo sarà una Roma planetaria” (Sabatini-2013).
    “Prima lo scudetto e poi la Champions” (Pallotta-2014).
    “Benatia non è mai stato in vendita, mai avviato trattative. E’ un nostro calciatore, importante dentro e fuori dal campo.” (Pallotta-2014).
    “Farò della Roma uno dei più forti club del mondo” (Pallotta 2014).
    “Roma super attrezzata per vincere lo scudetto, ne sono certo.” (Baldissoni-2015).
    “Pjanic non si vende. In passato abbiamo sbagliato a fare troppe operazioni di mercato” (Pallotta-2016).
    “Salah al Liverpool? Con quesjte domande mi sembrate dei giornalisti di Roma. Continuano a farci offerte per molti giocatori, e se dessimo retta a tutti partirebbero i tre quarti della nostra rosa” (Pallotta-2017).
    “Rüdiger non è in vendita e ci sono zero possibilità che parta. La Roma non è un supermercato.” (Monchi-2017).
    “Se farò una squadra forte? Ci vediamo al Circo Massimo a fine anno”. (Monchi 2017).
    “Alisson non si muove da qui altrimenti mi metterò io in porta”. (Monchi-2018).
    “Finalmente non siamo obbligati a vendere i pezzi più importanti, possiamo comprare prima di vendere, la squadra sarà rinforzata”. (Monchi-2018).
    Ceduti 7 titolari in 14 mesi!!! MORTACCI VOSTRa.

    pallota bla bla bla

    1. Tottijo scusami ,ma sei un bambino dell’asilo ???? Sei così ingenuo da abboccare a delle dichiarazioni di facciata sicuramente fuori luogo ,ma anche montate ad arte dalla stampa ?
      Se ammiri tanto Totti dovresti ricordare anche le sue dichiarazioni quando giocava …..

      1. te bruccia cosi tanto eh?ora per te sono occasioni di facciata ma state zitto falso.

      2. Tottijo io ho espresso il mio disaccordo nei tuoi confronti civilmente,sei pregato di non usare termini offensivi,grazie

      3. guarda pablito nn sn il tipo che offende senza senso.rileggi:ma sei un bambino dell’asilo ???? Sei così ingenuo
        puoi scrivere che nn quoti quel che scrivo ma nn ce bisogno di insultare,siamo romanisti cn idee diverse,cmq forza roma

      4. C’erano dei punti di domanda,erano domande retoriche…….
        “Stai zitto falso” è molto diverso rispetto ad “ingenuo”…..
        In ogni caso farò più attenzione
        Forza Roma

  44. Lorysan:a sceneggiata di lucci che inneggiava a totti piu grande della roma e al pari se non di piu di cesare mi ha fatto VERGOGNARE di far parte di questa città ( con la faccia compiaciuta del caitano… il mio capitano è ddr, non totti

    Scusami lorysan ma i tuoi commenti mi hanno sempre irritato..nn solo riguardo a totti ma in generale nn hai mai una tua opinione vai sempre dove va il vento,cmq il tuo capitano sara pure derossi e ovvio hai cominciato a guarda la roma nel 2011 e nn ce sei mai andato allo stadio,e vivendo a roma questa cosa fa davvero un brutto effeto.Saluti

    1. Che spettacolo tottijo!!! Io sono bersagliato proprio perché sono una voce che esce dal coro… Coro di cui fai parte te e tanti altri. In tal modo queste offese da stadio non mi toccano!!!

      Io dico solo una cosa caro Totti, FORZA ROMA SEMPRR E COME DICEVA IL GRANDE VIOLA, I GIOCATORI NON VANNO DIVINIZZATI!! PRIMA LA MAGLIA!!

      FORZA ROMA!!

  45. mettetevi nei panni di totti,
    sno sicuro ke il 99% dgli utenti si sarebbe comportato cme il pupone.
    e ricordatevi ke ha detto solo la metà dlla merda ke avrebbe potuto gettare sul management, vedendo le cose dall’interno.
    preferisco lui con la sua ingenuità e trasparenza ke vedere i colori dlla as roma insozzati da squallidi xsonaggi ke nn sanno neanke il significato dlla parola: passione.

    1. Ciao Rugantino,non sono affatto d’accordo :
      fossi stato al posto di Totti,se vedevo dei giocatori e dirigenti sghignazzare dopo una sconfitta li avrei appesi al muro !
      Non si può fare,certo,ma perlomeno sarei andato di persona dal Presidente ……e se non mi avesse dato ascolto avrei appeso al muro lui….
      Invece lo stesso Totti ha dichiarato che non ci parla da due anni ……
      Mi spiace ,ma a me la conferenza di Totti non è piaciuta per niente.

      1. ma io nn sto parlando dlla conferenza in sè.
        io sto dicendo: mettiti nei panni di totti in qste ultime tre annate e vedrai ke ti si avvelena il sangue. è un discorso ke vale in qlsiasi settore eh? qua cè un centro di potere ke nn solo nn ci capisce un cazzo di pallone, ma continua a sbagliare nlle dikiarazioni, ngli atteggiamenti. cè poco da fare loro vivono su marte, noi sulla terra.

  46. lorysan:La sceneggiata di lucci che inneggiava a totti piu grande della roma e al pari se non di piu di cesare mi ha fatto VERGOGNARE di far parte di questa città ( con la faccia compiaciuta del caitano… il mio capitano è ddr, non totti ), fatta di una stampa asservita ai potenti ( totti ) e mai doma a distruggere chi è in difficoltà

    NN so Perche ma i tuoi commenti mi irritano sempre.Quel che dici oggi nn lo scrivi domani. Il tuo capitano sara pure derossi xche sei troppo piccolo e come tu hai detto che hai cominciato a guardare la roma 2010 e nn ce sei mai stato allo stadio (tifoso del divano)

  47. Baldissoni ha parlato ma non ha detto nulla, sto viscido verme schifoso..
    la Hall of Fame… si la fame del maiale di cementificare Roma.
    Baldissoni.. fuori dai coglioni.
    #pallottamaiale

  48. AHIME il giochetto della verità non funziona…

    Quando dice:”io dico sempre la verità… non lavoro in una società che non la dice”, mi pare ovvio che si ponga in maniera assolutista nei confronti della società.

    Lui sa perfettamente che il 90% delle persone a roma ( per fortuna qualche anima c’è che la pensa diversamente ) da ragione INCONDIZIONATA a totti, senza aprire di un minimo il cervello e usare la ragione, il ragionamento.

    La sceneggiata di lucci che inneggiava a totti piu grande della roma e al pari se non di piu di cesare mi ha fatto VERGOGNARE di far parte di questa città ( con la faccia compiaciuta del caitano… il mio capitano è ddr, non totti ), fatta di una stampa asservita ai potenti ( totti ) e mai doma a distruggere chi è in difficoltà.

    CI sarebbero cosi tante cose da dire su ieri, ma le uniche cose su cui do ragione a totti sono il potere di baldini e la distanza di pallotta, il resto è assolutamente opinabile e criticabile facilmente.

    PS: ti hanno comunicato all’ultimo di farti smettere? io ricordo un comunicato UFFICIALE ad inizio anno di una tua dipartita dal calcio giocato… hai poco potere? ti contraddici ogni due secondi quando, quando in realtà il potere lo avevi, eri operativo; ranieri chi lo ha voluto? chi ha portato avanti la trattativa per shick? chi parlava con conte? chi ha spalleggiato di francesco e monchi per non farli andar via?

    Quello che posso consigliare è di essere imparziale e usare il ragionamento su queste situazioni, perche sennò finite come ugo trani che oggi festeggia ( “oggi è una giornata bellissima” ) o mario corsi ( “oggi la roma non esiste piu ” ).

    Io rimango fedele con quello che ho sempre pensato: non servono protagonisti in società o nella squadra, ma servono LAVORATORI!!!

  49. Ascoltate Baldissoni, non che sia il top dei dirigenti per carità ma ha fatto dichiarazioni serie e comprovate da FATTI, nessuna accusa campata in aria per aizzare la folla, nessun isterismo, nessuna vendetta personale.

  50. baldissoni ha parlato del nulla, ennesima figuraccia della roma e de ste povere teste de legno….ma nn era meglio il silenzio??? ha ancor di più fatto da cassa di risonanza alle accuse di totti. qsti sono veramente incompetenti…speriamo che fonseca e petrachi (se sarà lui il DS) sappiano fare una squadra decente nell’attesa che qsta proprietà se ne vada…

  51. E riguardo l’affermazione delirio ” vogliono allontare i romani….”

    1. Florenzi e Pellegrini sono romani.
    2. Bruno Conti e Ddr senior sono ancora al loro posto.
    3. Difra ex giocatore romanista
    4. Il tanto acclamato Ranieri, che ha fatto più schifo di Difra, è romano.
    5. Conte è pugliese

    Se credeva davvero a ste stronzate, si dimetteva subito dopo il mancato rinnovo di Ddr.
    Ed invece no, si è dimesso soltanto pochi giorni fa, perchè è stato preso l’allenatore voluto da Baldini.
    Si è dimesso per problemi suoi, personali.
    Il bene della Roma, la romanità, i romani fuori da trigoria non c’entrano nulla. Sono solo scuse per far incazzare ancora di più i tifosi creduloni.
    Totti è stato sempre così. Buon calciatore, ma persona schifosa

    Ahhh voleva Conte, io volevo Guardiola.
    Sono più bravo io.

    1. il discorso dlla romanità nn c’entra nnt. è una sua fissazione.
      qua è un discorso di cme viene gestita la società nl suo complesso.
      cioè a cazzo di cane e xdipiù cn un modo di fare a mò di presa xil culo.

      1. certo, a me questa società non è mai piaciuta
        , ma è da fessi non vedere lo schifo che si nasconde dietro questo personaggio
        totti è una persona squallida
        ha sempre usato la Roma, i tifosi per i suoi interessi. è una copia di marione
        credo che ora si possa aprire una fase nuova, e sono sicuro che senza certi personaggi la Roma faccia meglio

      2. io posso dire solo 1cosa: se la società fosse stata kiara sin da subito sia cn lui ke cn ddr nn ci sarebbe stato sto casino. se tu nn-presidente o dirigente nn hai i cojoni di dire le cose in faccia ai tuoi tesserati vuol dire ke qsto mestiere nn lo puoi fare.

  52. così cme nl calcio esistono sul campo i campioni, i 4 polmoni, i buoni mestieranti e i brokki. lo stesso vale xki sta seduto dietro una scrivania, quindi esistono i dirigenti illuminati, ki si fa valere nonostante le poke risorse e gli inadeguati. qlli nostri sno una cricca di incapaci e pure pavidi e hanno ampiamente dimostrato ke nn sanno gestire un club di calcio.
    è tutto qui.

  53. Caro Aleste85, ti rispondo qui.
    Le parole contro Pallotta, le ho esaurite, ne ho parlato approfonditamente, da anni.
    Mi peretto di ricordare Рnon a te, ma in generale, e senza nessuna polemica Рche sono stato critico Рperch̬ ho visto il gesto come non sincero, ipocrita e finalizzato solo ad accaparrarsi simpatie dei tifosi Рnei confronti del Presidente amche quando si butto nella Fontana, dopo la vittoria contro il Barcellona.
    Per molto tempo l’ho chiamato “il tuffatore”.
    Se il tuffatore non lascia e se ne va, non ne usciamo.
    Oggi lo penso cento volte più di prima.
    La lettera a Repubblica, da manina societaria, è stato il peggio del peggio.
    Voleva mettere Totti contro De Rossi, e giustificare il pensionamento di DDR.
    Ha sortito – per fortuna – l’effetto contrario.
    La disistima verso la Società è cresciuta esponenzialmente e come si dice abbaimo capito tutto.
    Tutti o quasi.
    Ciò detto, sono tifoso della Roma, e spero che Fonseca faccia bene, con un bel gruppo di giovani motivati.
    Certo che con questa Società non ci sono speranze, ma solo cubature.
    E misteri.
    Perchè qualcuno dovrà spiegare ai tifosi perchè una Società quotata in Borsa viene eterodiretta da un Dirigente ombra.
    Qualche motivo ci deve essere…..
    Poi, come detto, se si ricrea una banda Spalletti, di qualche anno fa, non posso che prenderela bene.
    Malgrado il mio giudizio sul tuffatore, sia quello dello scorso anno, peggioratissimo.
    Ricorderemo questa Presidenza come la più lontana dai tifosi, ed io ho oltre 50 anni di Stadio.
    Ma la vita continua.
    Probabilmente, sportivamente, male, sino a che non si cambierà la Proprietà.
    Perdonatemi, ma che saremmo arrivati a questo punto, così in basso, lo si era capito da anni.
    Ricordi il problema delle barriere, i DErby con il minimo degli spettatori nella storia del calcio romano?
    Ricordi Pallotta che dice (per far vedere che si interessava al problema…): ho appuntamento domani con il Prefetto per parlare delle barriere e Gabrielli che dice:
    “nessun appuntamento previsto con il Presidente”.
    Ma cosa ci si poteva attendere, da una persona che si comporta cosi?
    Poi ci chiediamo perchè Conte fugge via……?
    Tutto ciò premesso, non posso non sperare che Fonseca non faccia bene.
    Anche se le speranze sono sottozero……

      1. il problema che non basta che fonseca lavori bene….se il ds e staff non fanno le cose nel modo giusto un uomo solo puo far poco

    1. basta andare a rileggersi tutte le dikiarazioni di sto ebete (e qlle dei suoi fidi) xcapire la tenace quanto reiterata presa xil culo ai tifosi. qndo totti ha parlato di verità e trasparenza intendeva proprio qsta sua capacità tipicamente americana di depistare e di buttare fumo ngli okki. da qui il roma-gate, noi siamo i buoni tutti gli altri i cattivi etc etc..
      ma prima o poi la polvere da sotto il tappeto straborda e là cominciano i cazzi.
      qsto giullare ha ormai xso credibilità e qndo xdi credibilità puoi fare solo 1cosa.
      uscire di scena..

  54. @@@ brutta la fine dei due figli prediletti di Roma.
    Triste epilogo.
    A volte le grandi storie d’amore, finiscono in modo brusco.

    Io sono un figlio di Roma.
    Di San Giovanni”entro le mura” la cui Passione per questi Colori, mi è stata tramandata da bisnonni nonni padri zii.

    Cos’è la Romanità.
    Cos’è il Romanismo.
    Non so spiegarvelo.

    Ognuno ce l’ha dentro, frutto di Passioni e Sentimenti personali.

    Quando si parla di Roma, si parla di un insieme di cose che vanno oltre il calcio e che le altre squadre non potranno mai avere.

    La bacheca è vuota è vero,
    Ma il Cuore del Tifoso sarà sempre pieno.

    Ciao France’ Danie’.
    FORZA ROMA SEMPRE!

    AVE

    1. Ieri pensavo a te, e ad Attilio.
      Mancava il vostro commento.
      Sono contento di leggerti.
      Il momento è pessimo, però.

      1. @@@ è per questo che mi defilo un po.
        Leggo.
        Cose che alcuni di noi dicono da anni.

        Ora non resta che aspettare e vedere quello che succederà.

        Un 👋 saluto.

      2. ciao Ave… belle parole, ormai della vera Roma, quella dell’ultimo scudetto, non rimane più nulla. Quello che ci contraddistingueva una volta l’hanno bruciato un po’ alla volta.

  55. non ce l’ho ne contro Totti ne contro Shick, ho trovato una caduta di stile quella di Totti dire “ve l’avevo detto che Pastore non era buono”, ha voluto fare il fenomeno per l’ennesima volta quando in realtà le cantonate le ha prese anche lui, senza considerare che il potere decisionale lo aveva eccome, se no col casso che andava a trattare con conte per portarlo a Roma. Poi deduco che Conte (giustamente) ha chiesto 9 milioni netti a stagione e allora la proprietà non se l’è sentita di andare fino in fondo.
    Comunque non ho mai detto che adesso le cose volgeranno per il meglio, ho semplicemente criticato il fatto che Totti ne abbia fatto una questione personale, in un mondo calcistico dove vengono esonerati allenatori, licenziati direttori sportivi con curricula di spessore, lui da dirigente “novellino” se n’è andato sbattendo la porta in faccia ad una società che puntava sulla sua crescita professionale, solo perché si chiama Francesco Totti.

    1. viene Conte a roma e secondo te per 9 miln nn si accordano?? magari avrà richiesto delle garanzie nei giocatori e nella squadra….e lì…..,la roma nn le avrà date no?! e lui ha virato da un’altra parte. come fa totti a nn farsene una qstione personale? se la società voleva farlo crescere allora gli avrebbero fatto un percorso definito e chiaro, invece l’unica cosa chiara è che la società nn è stata nè corretta nè chiara con Totti, lasciando che i fraitendimenti diventassero muri ed attendendone l’esplosione come fu con spalletti…. se volevano potevano tenerlo in considerazione e farlo sbagliare facendogli mettere la faccia sulle sue scelte…ma nn l’hanno fatto e le uniche situazioni, confermate, dell’operato di totti sono conte e ranieri, che lo dipingono di fatto come una persona con grosse conoscenze e appeal da parte dei professionisti del settore oltre che competenza, il resto so chiacchiere dei detrattori e dei giornalai. Ciò che dispiace è che alcuni tifosi imboccati da chi sa quale avversione fratricida lo critichino senza cognizione di causa

      1. secondo me il vero motivo per il no di conte è baldini, quando conte ha saputo di chi tirava i fili ha rifiutato, come poteva lavorare con una persona che in passato j ha dato del drogato? e vice versa come baldini poteva scendere a compromessi dopo le dure lotte a palazzo?

  56. Ma porco Pallotta, contenti di che in questi 8 anni?
    Della semifinale champions e poi? IL NULLA
    Giocatori di passaggio, si belli bravi e vincenti, ma altrove!
    non sapendo più che pesci pigliare vi attaccate a Totti che ha voluto Shick.. ahahahaha

    Bla bla bla dell’azienda, mannaggia alla troia di Baldini, ora ci vogliono i fatti: presentati con 3 top players e inizia a vincere o andatevene a fanculo.

    1. Purtroppo il FPF fa comodo ai ricchi per mantenere il vantaggio sui concorrenti. Poi fa comodo pure ai morti di fame così possono giustificarsi con i tifosi per le cessioni ed i mancati acquisti

  57. “Non capisco come gli errori di un ds possano aver fatto dimenticare i 5 anni precedenti.”

    cosa ce da ricordare in questi 5 anni? fatta eccezione per le 10 vittorie di seguito e la semifinale di champions quali sono le gioie indimenticabili? i secondi e terzi posti? aò questi quando so arrivati hanno detto di voler far diventare la roma un regina d europa quindi hanno fatto il minimo di quello che hanno promesso qualificandosi in champions
    io ricordo i 7 a 1 con il bayer e fiorentina, il 6 a 1 con il barcellona e tante rimonte e goleade con squadre come lecce,cagliari e atalanta
    se a voi fa piacere essere presi per il culo a me non fa piacere….con giocatori come juan jesus(non errore di monchi ma del predecessore) non puoi vince na sega

    1. arrivavamo 2i in un campionato a 2 e 3i a 3 con il Napoli, ma quasi sempre ad almeno 20 punti dalla prima, ma di che stiamo parlando?
      vedrai ora che ritorna l’Inter sti ricordi del cazzo quanto valgono?
      Siamo una piccola Roma.. altro che e Pallotta é un morto di fame

    2. Non ho parlato di gioie, ne stai parlando tu. Per fare demagogia come al solito. Mi esprimo abbastanza bene, e puoi capire tranquillamente che non parlo di quei 5 anni come 5 anni da ricordare ne di cui gioire. Ma 5 anni buoni che non possono essere definiti “sbagliati”.

  58. Buongiorno a tutti. Nel mondo in cui la nave naviga in tempesta…. tutti via… Ha giocato fino a 40 anni che nemmeno in terza categoria. Contratto da dirigente precompilato partito dopo che ha lasciato il corso da allenatore dopo una sola lezione “a causa dei troppi impegni” (chissà quali). DDR rinnovato due volte fino a 36 e pure lui niente, voleva fare ancora un altro anno. Florenzi rinnovato tra gli insulti dei suoi stessi tifosi romani e romanisti. Pellegrini riportato a Roma insieme a Di Francesco. De Rossi padre allena ancora la Primavera. Conti sta ancora a Trigoria.
    E pensa se non li avessero voluti caccià! Avrebbero richiamato pure Aquilani venduto al Liverpool da quella merda di Rosella Sensi che oggi se la rideva in diretta nazionale e magari pure Giannini, sfanculato da Franco Sensi e oggi ridotto a sentenziare dai radiolari. Per ovvi motivi non avrebbero potuto riportare in società il povero Ago venduto al Milan da Viola, però Giacomino Losi….

    p.s.
    Ma quante società “Vincenti” hanno il presidente al centro sportivo. Perchè qui si sogna di grandi compratori, che dovrebbero lasciare i lori maggiori affari economici (che li han fatti diventare grandi compratori agli occhi di noi tifosi) a plenipotenziari per fare il presidente H24. Sarà mica il contrario? Io miliardario faccio la bella vita, sto vicino ai mondo economico che mi ha fatto diventare miliardario e demando ad un plenipotenziario una attività economica che in tanti anni di storia ha vinto di merito solo e dico solo tre scudetti….
    Ma fatemi capire, Maldini e credo Boban han fatto la gavetta e dopo anni son tornati al bilan. Mica fanno la campagna acquisti. Più che dargli la carica di DT che dovevano fare, la statua a Trigoria? Dargli pieni poteri il giorno dopo insediato, senza aver fatto un minimo di apprendistato? Ma in quale società si agisce in questo modo. Da che mondo è mondo o porti esperienza e gavetta o la acquisisci cammin facendo.

    Scusate il pistolotto. Ah! Dimenticavo… io ho un solo capitano ed il suo nome era Agostino. A buon rendere e Forza Roma.

  59. CALCIOMERCATO ROMA – Francesco Totti si è mosso in prima persona per Patrik Schick. Come riporta Gianluca Di Marzio nel corso di Calciomercato-L’originale su Sky Sport, l’ex capitano della Roma, insieme a Di Francesco, ha parlato con il calciatore della Sampdoria per provare a convicerlo ad approdare a Trigoria. L’Inter, nel frattempo, ha incontrato nuovamente gli agenti del ceco per fare il punto della situazione. L’intenzione dei nerazzurri è quella di bloccare il più a lungo possibile l’attaccante in attesa di un rilancio.

    1. se ti vuoi sentir dire che totti è il male della roma e che quest anno vinceremo il triplete allora te lo dico ma purtroppo non sarà cosi
      al 18 giugno l unico uomo di calcio ufficiale è un allenatore che ha allenato in ucraina(puo esse bravo o meno questo non te lo so dire) poi abbiamo tt persone che non capiscono nulla di calcio e un ds fantasma
      bruno conti che ha sempre lavorato bene con i giovani con l americani non lavora piu al settore giovanile, balzaretti se ne andato(qll che faceva qua non lo mai capito), totti per la tua gioia e la gioia di altri se ne andato….ora vediamo il grande pallotta co mago merlino da londra dove ce portano…voglio proprio vedere

    2. Il problema di schick è che l’hanno fatto giocare da esterno, rovinandolo. Da punta di movimento può essere un giocatore importante, guarda come gioca in nazionale

  60. L’incapacità totale di pallotta la si evince facilmente dal fatto che pensa di governare una società vivendo dall’altra parte del mondo. La stupidità di pallotta la si evince invece quando pensa che il suo uomo di fiducia possa anche esso vivere a migliaia di chilometri da roma. Hanno mandato via il cuore della società, le scuse sono finite. Vediamo cosa succede in questa campagna acquisti

  61. Dopo aver ascoltato e riascoltato la conferenza stampa posso tranquillamente dire che non ha ho detto cose che non erano già di dominio pubblico o comunque intuibili per chi segue la Roma da anni con attenzione e non con gli occhi distorti da pregiudizi. Che gli si può contestare? Oggi un giorno triste xché la roma si è privata del suo figlio più importante e lì a Trigoria rimangono dei burattini in mano a Baldini, male assoluto della roma. Pallotta nn può gestire la squadra a distanza né delegare ad un consulente come Baldini….se dopo 8 anni nn l’ha capito allora la strada è segnata. Basta navigare a vista facendo e rifacendo ogni anno senza il ben che minimo progetto o logica, solo in attesa del grande affare stadio…. servono capacità idee e soldi….basta pallotta. Ed ho l”impressione che tutto questo sia stato architettato a tavolino x togliere tutti i detrattori di Baldini

  62. @cucs
    “Si rassegni e pensi a vincere comprando oggi giocatori validi, senza vendere i residui migliori.”

    Ricordiamoci quanti giocatori validi qui sono arrivati, quanti sono cresciuti, e quanti ne sono arrivati. Pallotta non li ha trovati già qui i giocatori buoni che ha venduto.

    Monchi ha fallito i rimpiazzo a salah, allison e naingollan. Non è colpa di pallotta. Ora si dovrà fare bene come prima di monchi, quando chi partiva veniva degnamente sostituito. Non capisco come gli errori di un ds possano aver fatto dimenticare i 5 anni precedenti.

    1. La priorità la darei all’assemblare una rosa adeguata a Fonseca. Naturalmente per salire quel gradino sceso quest’anno andrà fatto più che un buon lavoro. Ricostruendo uno spogliatoio quasi da zero (se come pare i senatori stiano salutando in tanti).

    2. E’ vero che sono arrivati tanti buoni, alcuni buonissimi.
      Ma colpevolizzare solo Monchi delle strategie societarie, concretizzatesi in vendite (input societario, per me……) e acquisti sbagliati (alcuni in effetti davvero sbagliati…), mi smebra troppo semplice.
      Io, malgrado le convincenti opinioni di tanti altri, continuo a pensare che Monchi sia un grande Direttore Sportivo, altrimenti con una squadretta non vinci tre EL.
      Penso che abbia fallito a Roma, per gli stessi motivi per cui scappano tutti.
      Fonseca ?
      Arriva in un momento difficilissimo.
      Squadra giovane e motivata, affamata.
      Deve puntare su quello.
      Sarà dura, però.

      1. Cucs non si può puntare su quello.
        Quelle situazioni sono vincenti se mantieni un gruppo nel tempo. Da noi come un giocatore emerge viene ceduto, questo comporta che i giocatori si sentono di fatto di passaggio. Non si può costruire nulla così

    3. È colpa di pallotta nella misura in cui gli ha dato l’ incarico di ds. se sbaglia uno che lavora sotto di me è come se sbagliassi io, funziona così nelle aziende. Oltretutto avrebbe potuto opporsi allo smantellamento totale della squadra voluto dallo spagnolo

  63. @@@ Aleste
    Caro Ale, io temevo il peggio. Temevo che la contestazione di Totti a Pallotta riguardasse gli obiettivi della società.
    Praticamente temevo cavalcasse gli argomenti di contestazione degli antisocietari, ovvero:
    – Pallotta interessato solo allo stadio
    – Siamo un supermarket
    – Scudetto della plusvalenza
    Bla bla bla
    Invece alla fine ha semplicemente detto che i vertici sono incompetenti e che si sono liberati di lui in quanto elemento scomodo.
    Praticamente ha detto la verità.
    Dove sta la competenza di Baldissoni e Fienga in campo sportivo, loro che sono attualmente i massimi dirigenti dell’AsRoma? A malapena sanno che si gioca in 11.
    E come non dare dell’incompetente ad un DS che preferisce Pastore a Ziyech o Cristante a Barella.
    Totti ha vissuto il ruolo di dirigente in epoca Monchi, praticamente nel medioevo del calciomercato.
    Io non ho mai lesinato critiche a Francesco per il suo egocentrismo e per il suo sentirsi sopra tutto per diritto divino.
    Anche oggi ci ha dispensato qualche perla: “m’hanno fatto smettere”, “tutto passa (presidenti, allenatori e giocatori) tranne le bandiere (Lui)”.
    Ma a parte i soliti difetti, gli riconosco l’onestà nell’aver riconosciuto che:
    – molti degli errori di Pallotta derivano dalle scelte sbagliate dei suoi dirigenti e non sono quindi dovute ad suo disimpegno o a disinteresse
    – solo il FPF è il motivo per il quale la società ricorre a dolorose cessioni non certo la volontà di monetizzare per altri fini
    – se la società si strutturasse in maniera più normale potrebbero essere risolti molti degli attuali problemi.
    Questo conferma quello che penso da tempo e che mi fa sostenere questa proprietà sperando che possa migliorare imparando dagli errori fatti.
    Ovvero che la volontà di Pallotta di mantenere la Roma ai vertici sia genuina (lo testimoniano i soldi investiti sinora) e che l’attuale downgrade della squadra sia solo figlia di 2 anni di orrori da parte del DS più scarso che la serie A abbia mai visto e di una governance sconclusionata e illogica condita da una dirigenza con competenze sportive nulle.

    1. “Invece alla fine ha semplicemente detto che i vertici sono incompetenti e che si sono liberati di lui in quanto elemento scomodo.”

      Per me questa cosa è di una gravità mostruosa, questione di interpretazione della cosa

  64. Buonasera a tutti
    non ho letto tutta la conferenza e mi chiedo :
    Totti ha spiegato perché ha rifiutato il ruolo di DT ?
    Ha spiegato perché ha abbandonato i corsi a Coverciano ?
    E perché non ha voluto studiare l’inglese in questi due anni ?
    Secondo lui basta aver pronosticato il flop Pastore per pretendere potere decisionale ?
    Passatemi la battuta,ma su questo forum lo avevamo capito tutti …….eccetto Lorysan😅

    1. Ma tu in tutta onestà ritieni che totti senza inglese o senza patentino di coverciano non possa aiutare sotto il profilo tecnico la roma?
      Cioè mi stai dicendo che francesco totti ha bisogno di un patentino?
      Lui Per giudicare fonseca o pastore ha bisogno di un patentino?

  65. Questa storia ha preso una svolta drammatica. Non so se avrò la forza di continuare a combattere, la roma la guarderò sempre ma mi sento svuotato. Non c’è futuro con questa proprietà, mandiamoli a casa. Insieme si può fare

  66. A me quel che ha detto Totti, molto soft, ma preciso, e la risposta tosta e dura della Società, mi fanno pensare che non ci sia nessuna confusione nella Società.
    E che all’addio di Totti erano preparatissimi.
    Le cose (cessioni, acquisti, questo si, questo no…..), ed i ruoli dirigenziali (ufficiali e non), non sembrano davvero, da quel che ne esce, frutto del caso.
    Ma di ben precise strategie e interessi.

      1. si, temo che prima di ogni altra cosa, ci sia il business Stadio.
        Poi, posso snagliarmi.

  67. I romani non possono essere accomunati ad una tribù o popolo qualsiasi di Italia. Furono gloriosi e per secoli a governare il mondo. Nani malefici di Boston, Londra e fuori le mura di Trigoria, che Odino possa vomitare su di voi la sventura e che questa possa essere la vostra fine. Che vengano sgozzati il suino e la sua troia in nome di ROMA.
    Ave Capitano

  68. Dopo aver letto tutta la conferenza stampa non riesco a prendere le difese di nessuna delle due parti. Ci sono cose che mi sono piaciute poco, altre che mi hanno fatto riflettere.

    1 Totti non è uscito ancora dall’ottica del giocatore di calcio, che forte della sua grandezza dettava tutte le condizioni, nel calcio giocato funziona così perché i giocatori hanno enorme peso contrattuale e stabiliscono le regole ma dal momento che ti insedi in una società in qualità di dirigente ti confronti con regole e codici non scritti del tutto nuovo e devi avere l’umiltà di capire che sarai trattato come gli altri e che il rispetto, il potere e la fiducia dovrai guadagnartelo col tempo e conseguendo dei risultati. Lui da questa intervista’ , con tutta la”ingenuità e la buona fede che lo contraddistingue come persona, ne è uscito come uno che pensa che tutto gli sia dovuto ora, esattamente come quando era calciatore, ha detto che per lui la Roma conta più di tutto ma bei fatti ha dimostrato il contrario, ovvero di buttare ulteriore benzina nel fuoco in un momento già delicato e di far pesare il fatto di essere più grande della Roma

    2 Ciò nonostante la società ne esce malissimo, come sospettavamo Totti ci conferma che c’è confusione nei quadri dirigenziali, che si fanno scelte tecniche dilettantesche senza guardare alle esigenze della squadra e navigando costantemente a vista, che il d.s ha scelto un allenatore e poi non è stato in grado di prendergli i giocatori per fare il suo calcio, che i calciatori stanno facendo il caxxo che gli pare perché non si sentono legittimati dall’assenza del presidente.

    Questo dato al contrario di Erminio e Lory mi rende fortemente pessimista sul futuro, al contrario loro non penso che deromanizzare la Roma porti aria nuova e possa gettare le basi per un futuro migliore, semplicemente perché non credo che Totti e De Rossi spostino più di tanto nel marasma attuale, né in positivo ne in negativo. Sono pessimista perché l’incompetenza di cui sospettavamo e a cui prima davamo mille attenuanti e giustificazioni è stata acclarata dal capitano che negli ultimi otto anni ha visto all’opera la società sotto svariati punti di vista. Ditemi come si possa essere speranzosi per il futuro e credere che gente così incompetente non nel futuro a breve termine non farà delle scelte che ci faranno sprofondare ancora più nel baratro. Lo chiedo soprattutto ad Erminio e Lory ma possono intervenire tutti naturalmente.

    1. Io dopo questa intervista ho la certezza che il prossimo anno ci piazze Remo dal quinto posto in giù, prima ero combattuto tra dubbi e speranze, oggi tendo a vedere tutto nero, prima credevo che questa gente avesse grandi idee e ambizioni ma che combattesse ogni giorno con tanti problemi interni ed esterni che ne rallentavano l’ascesa, adesso tendo a pensare che siano dei semplici incompetenti che vogliono fare l’affare della vita con lo stadio e spacciarsi per quello che non sono ai tifosi come i più abili ( o meno abili) venditori di fumo.

      1. Esatto il punto è questo. Sono un’armata brancaleone venuta qui per provare a fare l’affare della vita con lo stadio. A loro Dei tifosi non frega niente, ed il problema è che sono pure incompetenti

    2. per me totti ha fatto bene a dimettersi, se stava la senza fare niente era inutile rimanere….se vorrà andare a vedere alla roma ci andra per cavoli sua senza “rubare” lo stipendio alla società e se vorrà dire una sua opinione da esterno potra farlo liberamente non essendo piu un tesserato
      la cosa che ha fatta totti l avrebbe dovuta fare difrancesco a inizio anno…gli hanno costruito una squadra non per lui(cosa che noi comuni mortali o fucking idiots avevamo detto) ma è rimasto sulla poltrona pagando molte colpe non solo sue
      io avrei fatto la stessa scelta di totti, non è una questione di non umiltà ma questione che a me non piace prendere soldi per non fare nulla e prende responsabilità di altri….se un progetto è mio ci metto la faccia ma se io non contribuisco a nulla come faccio a mettere la faccia?se le cose vanno bene o male mi prendo meriti o demeriti di altri?

    3. Per me sopravvaluti Totti, ho sentito dire a ddr esattamente il contrario. Cioè che questa è una società di professionisti che lavora al top delle proprie possibilità. Il nostro fatturato (mi spiace tornare sempre qui) non è un fatturato da semifinale di Champions, ne da podio in serie A, eppure comunque è li che siamo stati per 5 anni consecutivi prima della stagione appena conclusa.

      Totti ragiona, o più semplicemente decide di mostrare di ragionare come la gente, la maggiorparte, che senza trofei vede questi 8 anni come 8 anni di errori. Sbagliato, non è così. Non serve neanche spiegarlo.
      Per ora di sbagliati conto i primi due anni e l’ingaggio di monchi, son più gli anni positivi e le cose giuste. 8 anni di errori è una forzatura populista. Ed è su questo che incentra tutta la conferenza di Totti, dire alla gente ciò che già vociferava nei baretti, o sui forum. Roba che tutti i romanisti sentono da parecchio. Che poi lui ci creda o meno non posso saperlo.
      Ma so che se qualcuno apprende le mosse societarie dai giornali, come ha detto oggi, potrebbe non avere tutta quella conoscenza della gente che lavora con lui. In ogni caso cosa ci da la sicurezza, che anche qualora avesse la piena visione (che ha palesemente detto di non avere) di quello che accade e di come lavorano gli altri, abbia in se tutte le risposte per far vincere la Roma?
      Perché Totti dovrebbe sapere come gestire una società calcistica in modo da portarla alla vittoria?

      Da qui viene l’ottimismo, ora si segue un solo metodo, non c’è da districarsi tra il metodo ddr, quello Totti, e quello Pallotta. Si seguira solo un metodo quello degli uomini che compongono la piramide societaria. Insomma meno confusione. Poi oh possono anche fallire e andare a casa, ma saremo almeno nell’ordine della normalità dopo un ventennio.

      1. Naturalmente intendo l’ottimismo dopo questa conferenza. In generale qualcosa dovrà cambiare, bisogna sempre migliorare, se si sbaglia tocca rimediare, ma non sarà una stagione a non farmi guardare al futuro sportivo della Roma come sempre, a non farmi vivere lo sport con ottimismo. Grattandosi, ma servirebbe almeno un’altra ahahah

      2. De rossi, dagli audio emersi, ha descritto una società di livello dilettantesco. Quando dice che avrebbe firmato per qualsiasi cifra ed a quel punto pallotta gli ha detto di si fa capire la mediocrità della dirigenza.
        Nessuno sostiene che con totti si vince, e nessuno vuole farlo amministratore delegato.
        Si parla di un ruolo tecnico, un giudizio su un giocatore da acquistare o da vendere… su un allenatore. In questo poteva darci una grande mano. Ad esempio ci saremmo evitati pastore

  69. Debbo dire, lasciatemi parlare da avvocato per una volta, che la risposta della Roma, all’intervista di Totti è secca e tosta, come mai la società è apparsa in altri momenti (specie nel resistere agli acquisti dei nostri migliori ex giocatori….).
    Questo vuol dire (a mio sommesso giudizio, e ricordando che sono solo mie ipotesi):
    – che del fatto che Totti vada via non gliene importa nulla;
    – che, quindi, il fatto che lo hanno spinto a dimettersi non sia un caso;
    – che quando vogliono essere tosti lo sono;
    Рche Baldini ̬ potentissimo.
    Рche il perch̬ lo scopriremo.

    Viene tanto voglia (oramai è il modo di parlare dei politici indagati…) di “autospendersi” dal tifare Roma.
    Non ci riesco, però.

  70. Ho letto ora l’intervista di Totti.
    Temevo molto peggio. Invece non è stata un’intervista sbracata. Ha detto le cose che tutti si aspettavano dicesse senza però calcare troppo la mano. Ha criticato Pallotta anche se alla fine tra tutti i vertici societari James ne esce meglio di molti altri. Le parole più dure sono state rivolte a Baldini, ai dirigenti romani che forniscono a Pallotta informazioni non corrette e non hanno a cuore i risultati sportivi della squadra e indirettamente a Monchi reo di essere un’incompetente. Una caduta di stile su Pastore ed il solito refrain su “m’hanno fatto smettere”. Ma, ripeto, alla fine è stata un’uscita di scena che nei modi (conferenza a reti unificate) si poteva anche evitare per non buttare ulteriore benzina sul fuoco ma sebbene molto spettacolarizzata non è stata violenta e rancorosa come temevo e almeno per questo ho apprezzato il discorso di Francesco.
    Come ho trovato sincero l’invito a Pallotta di venire più spesso a Roma rivolto da un fresco ex giocatore; lontananza che Francesco individua come una delle ragioni per la quale a Trigoria vige l’anarchia ed il lassismo.
    Peraltro ha posto l’accento su alcuni particolari interessanti.
    1) Eusebio ha chiesto dei giocatori e quel xxxx di Monchi non gliene ha preso nemmeno uno.
    Ero abbastanza certo che DiFra non avrebbe potuto volere giocatori inadatti al suo gioco come Pastore e Cristante. Cade la corresponsabilità di Eusebio (vero Lory 😄) per il mercato idiota dell’andaluso. E DiFra ne esce benissimo, da persona correttissima, non avendo mai detto una parola contro Monchi. Peccato non aver creduto in lui. Ma il tempo è galantuomo ed Eusebio si prenderà le sue rivincite.
    2) Pallotta non parla con Totti da 2 anni !!!!!!!!
    Questa in assoluto la cosa che mi ha colpito di più. Capisco le difficoltà della lingua ma un Presidente non può ignorare un proprio dirigente in questo modo. Non è accettabile.
    3) Pallotta sarebbe manipolato da persone di sua fiducia a Roma che distorcono la verità dei fatti. Ora non so se questo è vero oppure no. Di certo anche Totti ha individuato nell’assurda governance della Società uno dei problemi maggiori.

    1. Down io ho trovato questa conferenza stampa di una gravità quasi senza precedenti nella storia del club. Ne esce una roma che è una polveriera, fatta da incompetenti totali e gente a cui della squadra non frega niente.
      Non capisco come tu possa dire che ti aspettavi di peggio… doveva sparà a qualcuno per farla finire in modo peggiore

      1. comunque sono parole simili a quelle di ranieri…non è che solo totti ha dato un quadro negativo della gestione della roma….se conte e gasperini hanno rifiutato un motivo ce sta

        allo stato attuale ci sono i brutti risultati(a parte le 10 vittorie di seguito co garcia e la semifinale di champions)pieni di figuracce, la verità della roma , la verità di totti e rifiuti degli allenatori….ogniuno si fara una propria idea ma la roma cosi è gestita male

    2. Commento pacato che condivido in molti punti.
      Temo però che la disorganizzazione societaria (peraltro solo apparente), sia a questo punto voluta.

  71. Non perdetevi in queste cavolate, tanto sta società di cacca resterà.
    Il duo Petrachi-Fonseca mi piace.
    Ds con esperienza, efficace ed efficiente e allenatore preparato che pratica un bel calcio.
    Spazio ai giovani.

    1. adesso chi si diceva che creava problemi non ce….zero alibi,vediamo ora che si inventano pe non fare le cose nel modo giusto

  72. “ci sono giocatori che ridono quando perdono, dirigenti che sono contenti se la roma perde.” a questi infami stanno lasciando la squadra. i romani a cui interessa la roma li mandano via

    1. Lui invece teneva il broncio se a segnare erano i compagni e piangeva quando perdevamo.
      Ma come fate ad andare dietro a ste dichiarazioni infantili.

  73. Che questa società faccia pena lo sappiamo tutti, che pastore non andava preso pure, che baldini non ci capisce una mazza pure, e sappiamo anche che palotta è cojone.
    Ma sta conferenza è stata una pagliacciata, da bambino viziato che fa i capricci quando non ottiene ciò che vuole.

    “Mi hanno fatto smettere”. A 40 anni che cavolo t’aspettavi?
    “Vogliono allontanare i romani”. Florenzi e Pellegrini sono forse siciliani?
    Non vuole fare nomi ma fa capire che il giocatore che non andava preso è Pastore.
    Proprio un gran signore.

    Ma solo i ragazzini possono andare dietro alle sciocchezze che dice sta prima donna.

    Forza Roma, Forza Fonseca.

  74. Julio Cesar
    Chivu
    Samuel
    Lucio
    Maicon
    Zanetti
    Cambiasso
    Sneijder
    Pandev
    Milito
    Eto’o

    Quanti milanesi c’erano in campo all’inizio della finale quando l’inter ha vinto la Champions e fatto il triplete?
    Neanche uno, anzi nemmeno un italiano, ma nessuno si è lamentato e tutti hanno tifato lo stesso

    Però nella Roma ci vuole la romanità
    Io invece voglio i giocatori forti anche se vengono da Marte.

    Pallotta e Baldini hanno fallito e dovrebbero andarsene, ma siamo sicuri che poi non arriva gente anche peggiore di loro?

    1. il piu grande problema di pallotta e co che ci hanno preso per il culo x anni…il problema non è totti o non totti, la romanita o non romanita ma che si vende e poi si compra malissimo…negli ultimi 2 anni sono partiti giocatori forti non ripiazzati adeguatamente ma si continua a promette vittorie
      la roma e roma cmq sono stati sempre attaccati ai figli della lupa e se oltre a risultati scandalosi si maltrattano le bandiere cosa ce di essere orgoglioso di esse della roma?

    2. Roma e milano sono due città molto diverse. Io te lo posso dire che sono nato a roma ma sono fondamentalmente cresciuto a milano dove tutt’ora vivo.
      A milano non c’è l’attaccamento quasi viscerale alla squadra che trovi a roma… inoltre è una città più europeizzata, a milano morto un papa se ne fa un altro. Mi ricordo che allo stadio Fischiavano sedorf per farti capire il livello di interpreti che sono richiesti.
      Noi siamo più “romantici”
      , più tradizionalisti… a certi valori ci teniamo

      1. Vero.
        Hanno meno storia, meno senso di appartenenza, ma hanno saputo prendere da ciò il lato positivo.
        Osano e fanno di più.

    3. Ciao Julia!
      Non siamo sicuri che arrivi uno migliore.
      Siamo però sicuri che uno antipatico come lui, non lo troveremo più.
      E poi, non ha vinto nulla.
      Chi arriverà può fare peggio ?
      Molto difficile.
      Un saluto a tutta la famiglia!!

  75. Ditemi cosa c’entra lo stadio per favore, se la giunta blocca tutto Pallotta e tutti gli investitori fanno una causa al Comune tale da metterlo in ginocchio. E poi se lo fanno a Fiumicino (progetto quasi identico)

    1. quindi se si vende salah a 40 e si prende schick a 42 mln è colpa dei suoi tifosi? stesso discorso nello spendere 50 mln x 2 seghe come pastore e nzonzi?i tifosi non decidono niente anzi spendono e con la roma ci sono piu amarezze che gioie

      1. Anche qui la gente ha la menoria corta. L’acquisto di shick fu il biglietto fa visita del totti dirigente. Andate a cercare le dichiarazioni di 2 anni fa

      2. veramente shick è stato preso da monchi dopo che non è riuscito a prende marhez

    2. Lo stadio non c’entra nulla con quel che sta succedendo.
      Io purtroppo essendo avanti con gli anni (60 tra un mese….), e conoscendo la mia amata (ma piena di difetti…..) Roma, sono anni che dico che lo Stadio, se ma i si fosse fatto lo avrebbero visto i miei nipoti (perchè a Roma, fare/costruire è difficile, specie se è evidente che l’obiettivo del Costruttore di turno è il profitto…, anche se i lavori fossero iniziati i vari comitati di quartiere avrebbero rallentato per anni la costruzione).
      Dico solo che dopo essersi messo contro Totti e DDR, a Pallotta nessun funzionario pubblico agevolerà il percorso del Progetto.
      Oggi aiutare Pallotta, a Roma, è diventato più impopolare che mai.
      Si rassegni e pensi a vincere comprando oggi giocatori validi, senza vendere i residui migliori.
      Non c’è alternativa, per me.
      Attenzione: uno Stadio nuovo serve eccome, ma non a Pallota, ma ai tifosi della Roma, perchè l’Olimpico, lasciatemelo dire è bello (esteticamente), inserito in un contesto ambientale (tra il Tevere e Monte Mario, vicino allo Stadio dei Marmi) meraviglioso.
      Ma è sporco, si vede male, mal tenuto e ai limiti dell’abbandono.
      Fatiscente o quasi.
      Povera Roma mia.

    3. ma quale comune in ginocchio, se vogliono je trovano qualcosa che non va nel progetto e non sganciano manco i soldi di un caffè

      1. la storia del mega risarcimento è stata detta dalle radio e dai giornalisti di Regime.
        Il comune, se trova qualche cosa che non va , può fermare la costruzione di qualsiasi opera; anche se chi vuole costruire abbia speso un miliardo per il progetto.

  76. in otto anni si è lavorato bene sono nell estate dopo le dimissioni di baldini(andato a totthenam),in quell estate si è preso la responsabilità sabatini scegliendo allenatore e calciatori…caso strano?!
    mo al di la di totti o no qui ci vuole uno a roma che prende decisioni; non ha senso che decide chi sta a londra senza sapere come se lavora qua a trigoria…poi rega il calcio non è filosofia, se hai gente con garra e talento stai in alto ma se ai delle mammolette non hai possibilità di vittoria ma nemmeno de sta in alto.
    soluzione che propongo io?
    pallotta proprietario
    un presidente onorario con grandi poteri decisonari che sta a roma(possibilmente italiano)
    vice presidente
    direttore tecnico
    direttore sportivo
    allenatore e staff
    per quanto riguarda l aria tecnica

  77. “mi hanno fatto smettere di giocare” (cit.F.Totti)

    Questo non lo posso sentire dire.
    Oltre 40 anni e ancora voleva giocare.

      1. Hanno commentato per un’ora e mezza la conferenza con un’edizione speciale, dovete trovare il marcio ovunque.

      2. “dovete”
        dovete chi?
        io ho solo fatto un commento su una notizia che hai dato tu.
        🙂

  78. Per la cronaca, l’intervista non è andata in onda su roma radio e roma tv per problemi tecnici, dalle 15,30 alle 17 sono andati eccezionalemente in onda david rossi e ale paglia a leggere i messaggi dei tifosi che auguravano la morte a loro e alle loro famiglie. Questo è il tifoso medio oggi…

    1. Coco non essere ingenuo. Non è questione di marcio, è il fatto che avevano paura che sparasse dei missili alla proprietà ( missili che di fatto ha sparato)

  79. “Alla gente bisogna dire la verità, questo ho detto ad alcuni dirigenti”.
    Ho sempre chiesto sempre e solo questo.
    Per l’ultima volta ancora un Grazie Capitano

  80. Però Baldini quando andava a pescare Samuel Emerson Batistuta e Montella piaceva a tutti. Vorrei sapere cosa avrebbe fatto il “Totti dirigente” per pisciare in testa a una società intera. Sono davvero disgustato, ho gioito ai suoi gol, ho pianto 2 anni fa per il suo addio ma oggi crolla un mito, un bamboccione viziato che crede che tutto gli sia dovuto, impari da De Rossi ad avere un pizzico di stile nel l’uscire di scena. Gli avevano ufficialmente offerto un ruolo da DT con ampi poteri decisionali, con adeguamento salariale, mica il posto da magazziniere, hanno giustamente ascoltato Baldini (non certo l’ultimo degli scemi) e questa è la sua vendetta PERSONALE

    1. vediamo pallotta e baldini dove ci porteranno….ora i 2 mali della roma non ci sono piu….vediamo…parlano i risultati,sempre

      1. Il primo male della Roma sono i suoi tifosi, penso che questo lo sappia anche totti

  81. vabbè, sno cose ke si sapevano da anni nn da mesi.
    ke il club sia gestito a cazzo di cane e pure ubriaco ora è semplicemente sotto i riflettori.
    ma acclarata l’incompetenza dl management, le invidie, le paure dei dirigenti, i complotti, il prendere xil culo i tifosi, etc etc, dico io..
    ma xkè paperino nn vende e ci fa un piacere a totti, ehm.. volevo scrivere a tutti.

    tanto se aspetta il via libera dllo stadio se attacca al tram, xkè adesso la giunta ne approfitterà xbloccare tutto. e su nn-presidente fatti un esame di coscienza.
    c’hai provato e tè annata male l’avventura, torna al basket.

    1. A questo punto Pallotta lo Stadio- che era suo, non della Roma – se lo sogna.
      Non si sarebbe mai fatto, ma se solo c’era una possibilità, la vicenda DDR- Totti, ha tolto ogni dubbio…

      1. lo scrivevo ai tempi di zeman, tutto bello lo stadio ma se non hai una buona squadra come pensi de riempirlo? ok i tifosi piu attaccati ci andranno sempre e comunque ma se non rendi appetibile la squadra come trovi nuovi tifosi?

  82. roma di ranieri 6 v 4p 2s 22 punti 17 gol fatti 12 subiti
    roma empoli 2 1
    spal roma 2 1
    roma napoli 1 4
    roma fiorentina 2 2
    samp roma 0 1
    roma udinese 1 0
    inter roma 1 1
    roma cagliari 3 0
    genoa roma 1 1
    roma juve 2 0
    sassuolo roma 0 0
    roma parma 2 1

    roma di difra 7v 2p 3s 23punti 25 gol fatti 23 subiti
    parma roma 0 2
    roma entella 4 0 coppa italia
    roma torino 3 2
    atalanta roma 3 3
    fiorentina roma 7 1 coppa italia
    roma milan 1 1
    chievo roma 0 3
    roma porto 2 1champions
    roma bologna 2 1
    frosinone roma 2 3
    lazio roma 3 0
    porto roma 3 1champions

    sotto ho detto una stronzata ranieri non ha migliorato la media punti ma ha aggiustato la difesa che ha preso gol da squadre da retrocessione…oggettivamente la scelta di ranieri non mi è parsa ne una mossa vincente ma nemmeno una scelta sbaglia(fosse arrivato prima, magari a gennaio)

    1. Ranieri uomo vero.
      Romano e Romanista.
      E anche Difra brava persona.
      Tritato dalle vendite compulsive/sbagliate/eterodirette.

      1. sotto ho detto un inesattezza è ho riportato dei dati…stima per ranieri, un po meno per difra che non si è saputo imporre

  83. Ho visto grandi pezzi dell’intervista di Totti.
    Ne ho letto lunghi stralci.
    Mi è piaciuta, molto.
    Il tono, senza enfasi, concreto.
    Ha chiarito perchè Difra è stato tritato, delle metodologie delle vendite/compulsive, dei trofei vinti, dello strapotere di Baldini (perchè, poi, ha questo potere “esterno”?).
    Del fatto che in due anni Pallotta non lo ha mai sentito.
    Ha parlato bene.
    Ha parlato bene di DDR, come Daniele meritava.
    Belle le parole su Ranieri, uomo vero, vincitore “pacato” della Premier League, mica robetta……..
    Stasera, da Torino, mi sento un pò più orgoglioso del solito, nell’essere romano.
    Grazie Francesco.

  84. P.s.
    Squallido il riferimento a pastore. Prima dice che per rispetto non avrebbe fatto nomi, poi per nutrire il suo ego fa capire a chiunque di chi stesse parlando. Uomo piccolo.

    1. daiii ermi negare che si so buttati 50 mln x pastore e nzonzi è impossibile….molti nel sito avevano le stesse perplessità che ha tirato fuori totti

      1. Cosa c’entra? Per rispetto avrebbe dovuto tacere, e lo sai bene. Lui in conferenza stampa, mondo visione, reti unificate, cazzi e mazzi, che dice quelle cose di un tesserato della Roma. Sta cosa è schifo e basta, è prescindere dai pareri su tutto il resto.

  85. Musica leggera e uno speciale su Marco Delvecchio.
    Non hanno avuto il coraggio di sentire e far ascoltare la conferenza stampa del Capitano .
    Hanno oscurato tutto !!!!
    Manco nella Russia di stalin,nella Corea del Nord,nel Vietnam,in Cina,nella DDR,nella jugoslavia titina,nella Cambogia di pol pot,a Cuba,in Venezuela e nel Ventennio, sono arrivati a tanto !!!

    Dimetteteve Tutti !!! ANNATEVENE TUTTIIIII !!!! Vennete e SPARITE !!!!

    A tutti i pallotta boys,i tiratori della carretta societaria ,ecc.,voglio dire che ormai Tutti hanno capito,anche quelli che all’inizio parteggiavano per questa dirigenza, che è finita la presa per il cu. l .o per i Tifosi della MAGGGGICA ( lo scrivo alla romana,come è giusto che sia ).
    Ormai voi servi di questa dirigenza siete destinati all’estinzione.

    PENTITEVI,CONVERTITEVI E CREDETE all’Unica Fede,alla Vera Fede,che si chiama :

    ASSOCIAZIONE SPORTIVA ROMA,NATA/ FONDATA Il 22/07/1927 .

    LE BANDIERE NUN MORENO MAI !!!!!

    1. Io ho dato tempo alla società di dimostrare qualcosa. Dopo anni di menzogne e false promesse ne ho preso le distanze.
      Pensavo che pallotta fosse un grande manager, in realtá il suo più grande limite è proprio la gestione manageriale, un dilettante vero

  86. scusate ma ho solo letto l’ intervista di Totti

    sinceramente mi aspettavo questo…. ma questo non è il modo di fare… e purtroppo sono amareggiato per il tutto

    Non è così che si parla .. Non è così che si agisce..

    La porta si deve sbattere..ma ci sono i modi per farlo.. purtroppo questo è il modo peggiore ..

    Dispiace che non abbia compreso che ha innescato solo una polveriera .. o forse voleva questo..

    A questo punto delle due l’ una.. o va tutto a putt..ne o la scelta dell società potrebbe avere dei risvolti positivi

  87. Totti ha sbagliato la scelta Ranieri, una scelta da 60 ml. Direi che può bastare. Torni quando avrà studiato, e imparato a fare il lavoro che dice di voler fare.

    Per il resto ha dato in pasto alla gente quello che voleva sentire, populismo ignorante, niente di utile, mi è sembrato un comizio del capitano. Quell’altro padano.

    1. ranieri ha una media punti superiore a difra contando le ultime 12 partite, il tecnico testaccino ha aggiustato la difesa…cosa doveva fare con una squadra non costruita per lui(costruita nemmeno per difra)? ma se ti fa sentir mejo pensare che totti ha sbagliato allora pensalo…ora si è dimesso, vediamo i grandi imprenditori e testa grigia che squadra fara

      1. Daniel Cash,

        più che vedere che squadra faranno ,dobbiamo vedere chi venderanno : il 30 giugno sta arrivando…

  88. ermi totti come dirigente non puo essere giudicabile, puo essere un fenomeno come una capra ma io mi fido di piu di uno che sa come toccare la palla nella valutazione tecnica di un calciatore rispetto a chi non sa cosa è il calcio.
    ora totti non ce piu, vediamo cosa accadra ma è inquietante cio che ha detto….come fa un allenatore a fare il suo calcio se non je dai i calciatori che vuole? un dt o un ds come fa a lavorare se l ultima parola è sempre di un tizio che non è un tesserato?
    bruno conti ha dimostrato di saper fare il suo lavoro ma è stato messo ai margini

  89. La radio ufficiale di Regime NON HA IRRADIATO LA CONFERENZA STAMPA DER CAPITANO !!!!

    Hanno irradiato musica leggera !!!!

    Mentre ER NOSTRO CAPITANO PARLAVA,la radio di REGime faceva ascoltare musica

    leggera !!!!!!!!!!!!!!!!!

    VE RENDETE CONTO che hanno fatto ???????????????

    LI [email protected]@@@@@@@@IIIIIIIII Vostri !!!!!

      1. Spero nessuno. Ma è incomprensibile che non sia stato irradiato un evento mediatico sportivo di caratura mondiale

  90. Nel lavoro bisogna imporsi come hai fatto da autentico fuoriclasse. Torna presto Capitano. Forza Magica Roma

  91. Totti:mister difra ha chiesto 4-5 giocatori ma nn gli hanno preso nessuno! CApito lory tu che hai sempre detto che questi erano i giocatori che difra voleva.

  92. erminio ma perche il milan ha maldini e boban,la juve nedved,l inter zanetti e la roma non puo avere uomini di calcio nel suo staff dirigenziale…totti se capito che te sta sul cazzo ma balzaretti se ne andato, bruno conti con l americani nn gestisce piu il settore giovanile….qua il problema non è totti o non totti ma piu amplio

    1. Perfetto bravissimo. Hanno depotenziato anche conti che ha fatto un lavoro esemplare nel settore giovanile della roma

      1. l ultimo anno di rossella sensi la primavera vinceva il campionato primavera

    2. Lo ha appena detto caressa, nessuno di quelli che hai citato ha il peso di Totti, solo Antognoni è paragonabile per i viola. E nessuno di questi prende decisioni su allenatori, giocatori ecc.. forse iniziano a farlo quest’anno la coppia maldini-boban al Milan. Rientrati al Milan dopo anni di formazione! Per meritocrazia!! Non mischiano cose completamente diverse tra loro.

  93. Grande capitano!!!!!
    “il presidente si contorna di persone sbagliate, se dopo 8 anni sbagliano, una domanda se la deve fare?

    Erminio é stato stuprato da un vecchio 80 enne coatto romano anni fa, Lorysan usa prozac forte, vive in un’allucinazione.

    Pallotta maiale fuori da Trigoria e quella troia di baldini

    1. Avete lo stesso Q.I. tu e Totti mi sa. Nonostante tu ne anni sempre parlato male ora sembri viaggiare sulla sua stessa lunghezza d’onda.

      8 anni di cui 5 ai vertici della serie A. Non capisco dove sia precisamente l’errore. Migliaia di post a dire che abbiamo disperso squadroni che facevano record di punti, giocavano semifinali di Champions, in due anni. Ma poi in 8 anni si è sbagliato tutto. Mi sa i danni che dimostri non sono giustificabili ne con psicofarmaci, ne con sevizie. Sarà successo qualcosa di più grave..

  94. L’unico allenatore che ho chiamato è Conte. Mihajlovic, De Zerbi, Gattuso e Gasperini mai sentiti.

    Capito caro lorysan tu che sai tutto? E pure down under dicevq che tott8 voleva mihajlovic ma era ovviamente unq bu6ffala.

  95. Ho letto le prime dichiarazioni di Francesco:
    È esattamente come pensavo.
    Una proprietà assente e dirigenti non all’altezza, tutte le decisioni le prende baldini.
    Maledetti tutti loro che hanno voluto questo: prima o poi il conto arriverà anche per loro.
    Spero solo in una cessione della societàil prima possibile

  96. La mia impressione e’ che Totti voglia tornare con una cordata di 4-5 imprenditori (o prenditori?) romani con le pezze al culo. Se e’ cosi’ meglio non rivederlo piu’ in societa’

  97. Rispondo a Daniel e a tottijo: il totti giocatore non si discute. Ma Totti uomo, Totti dirigente che dire: no grazie. Per chiunque abbia due neuroni in croce. Se per voi bisogna essergli riconoscenti per ciò che ha fatto in campo e permettergli di fare ciò che vuole, a due neuroni non arrivate..

    E non fate a gara a chi è più romanista con me, che non c’è storia, non ho bisogno di dimostrare nulla.

    1. Totti è un uomo di calcio, ce ne sono obiettivamente pochi all’interno della roma a prescindere dal giudizio sulla società.
      Fosse stato coinvolto avrebbe certamente potuto dare il suo contributo tecnico e di visibilità per la società. Invece l’hanno voluto mandare via, così come hanno fatto con de rossi.
      Dimostrano per l’ennesima volta poca conoscenza della piazza e del mondo del calcio.
      Sono infimi personaggi che purtroppo ci stanno trascinando nel baratro

      1. Totti nella Roma potrebbe fare solo il presidente, parliamoci chiaro. Non si limiterebbe mai al semplice consiglio tecnico, tant’è che oggi si è dimesso. Il consiglio glielo chiedevano, parole sue, ma lui voleva contare nelle decisioni.
        È ingombrante come figura la sua e di difficile collocazione. Lo dicono proprio ora a Sky, non sono l’unico pazzo..

    2. Cio erminio nn sto a di che totti come dirigente e un fenomeno xche questo nessuno lo sa ne io ne tu ne pallotta siccome se stai a senti la sua intervista lui nn contava un cazzo siccome tutte le decisioni si prendevano a Londra.ForzaRoma

  98. È la cosa più ridicola che abbia mai visto sta conferenza stampa!! davvero solo noi assistiamo a ste cagate. Ma che avemo fatto de male!

  99. “Leggerai con curiosità delle prime 3 -4 sconfitte di Zorro, stai gufando la Roma per caso? ”

    la roma se gufa da sola, l attuale situazione è:
    -presidente che non capisce un cazzo di calcio e non sa ne parla ne stasse zitto
    -baldini nonostante non è un dipendente della roma comanda piu di chi è tesserato per farlo
    -molti non j hanno dato peso ma ricordo che gandini se ne andato
    -vari ds presi come fenomeni e cacciati come scemi del villaggio dal tuo stesso presidente(che di calcio non capisce un cazzo)
    -hai un ds che non puoi ufficializzare perche non vuoi caccia i soldi pe liberarlo
    -hai preso un allenatore che ha allenato in campionati minori(chi l ha scelto?baldini?petrachi?massara?)
    -i calciatori di maggior esperienza vogliono andar via(io mi domando perchè? la roma non è una sociatà sana?solo per una stagione che non ti qualifichi in champions?)

    la fotografie è questa, l unica certezza è che farai i preliminari di europa legue per il resto non hai nessuna certezza quindi ce poco da gufare….anzi ce da pregare

  100. “Che pagliacciata ma dove sta la romanità? Ma giusto quattro burini possono identificarsi in Totti..”

    Io sono uno di questi pagliacci che nn sn manco italiano ma grazie a totti io e la mia famiglia (vivo in albania) e tanti amici miei siamo romanisti siccome ci rivedevamo in lui solo contro tutti sti (burini rubentini milanesi etc) E so stato allo stadio 7 volte ma tu forse manco sai dove si trova ,per questo vai a leccare il culo a pallotta e tifa in silenzio senza giudicare burino.Forza Roma Baldini merda.

    1. ma ha solo segnato 250 gol in serie A tutti con la roma, cose che fanno tutti insomma…ma forse chi non è grato pe tt le volte che ci ha fatto gode totti avrà a casa il poster di piola

  101. “Che pagliacciata ma dove sta la romanità? Ma giusto quattro burini possono identificarsi in Totti..”
    io me fermo qua a legge…vero totti ha preso molto dalla roma ma ha anche contribuito a falla diventare grande…da un lato mi dispiace che si sia dimesso ma da un lato sono contento per lui, ora vediamo se il grande baldini con il suo pupazzo pallotta riescono a costruire una roma competitiva come ci sono calciatori che si avvicinano al livello di totti. il male della roma erano totti e derossi? bene ora non ci stanno piu…zero alibi

    1. Il prossimo alibi sarà il giardiniere di trigoria che è ancora romano e dovranno mandarlo via perché si vince solo con giardinieri non romani.

      1. nel calcio si vince con un gruppo forte….se non sono capaci di creare ciò con calciatori bravi il resto so chiacchiere da bar; si possono attaccare a simboli, tifoseria(i tifosi so quelli che portano i soldi e guadagnano solo incazzature),giardinieri e media ma so tutte cazzate

        vincere non è importate ma è l unica cosa che conta, parole di boniperti…noi non siamo la juve, siamo la roma ma qui oltre a non vince ce stanno ad ammazza anche la passione…ditemi un calciatore che mette la garra durante le partite? oltre derossi nessuno….fanno tt il compitino

  102. Grande giornata oggi:
    1. 18 anni fa lo scudetto, grazie ad un grande presidente SENSI ed una grande ROMA.
    2. conferenza stampa Totti al CONI!

    1. La scelta della data e della location, di Totti, è stata perfetta.
      Spero in una conferenza stampa con parole chiare, vere, toste, poi ognuno le giudicherà.
      Ad alcuni piaceranno ad altri no, come è giusto.
      Mi paicerebbe, però, che ci fossero notizie importanti, che ci aiutino a capire il delirio societario degli ultimi due anni….

      1. Ciao CUCS ha messo a nudo sta società di incapaci e bugiardi!
        un applauso lungo tutta l’estate di calciomercato inutile.
        Concordo su tutto cio’ che ha detto e alla fine sembrava noi.
        Mi piace piuù DDR ma Totti é stato chiaro e ha rappresentato ogni romanista.

  103. Totti é la Roma! mettetevi l’anima in pace, non sarà certo Ermino (abruzzese) o Lorysan (napoletano) a doverci dare lezioni sulla romanità.
    Loro tanto si sa, sono pallotta boys… che cosa vi aspettate di ascoltare da loro se non le solite frecciatine alla Baldini o le solite leccatine di culo alla società.

    Pallotta merda e merda pure quel piscio di Baldini!

    1. A te basta arrivare sopra la Lazio e sei contento. E se ti sbattono una coppa in faccia fai facile a dimenticare. A chi deve discutere con gli juventini che Totti e De rossi sono di roma non frega niente.

    2. Ho sempre difeso Pallotta… Ma adesso basta, ha superato il limite!Quando verrà a Roma avrà bisogno della scorta…

      1. sarebbe carino fargli sentire tutto l’affetto col metodo craxi-stile: ovvero accoglienza giallorossa all’hotel cn lancio di monetine. sai ke plusvalenza.

      2. Concordo, abebo scritto la stessa cosa giorni fa.
        Il rischio per James è proprio quello.

    3. Abruzzese?? Ahahah

      Tu sei il troll più riuscito di questo sito. E dimostri quanto idioti siano i tifosi di calcio.

      1. Così pare un insulto a Peter, ma non lo è, intendevo idioti gli altri che vengono trollati da 10 anni..

  104. la cosa allucinante nn è tanto la conferenza stampa in cui già sappiamo le punizioni-bomba ke totti titerà.
    ma il fatto è ke tutti da esterni avevano inquadrato la situazione da mesi.
    cmè possibile ke sta società sia così scollegata dalla realtà. il nn contemplare o fregarsene delle conseguenze nefaste di determinate azioni. ma veramente stanno messi male a cervello, urge trapianto.

    1. Chiamasi incompetenza e dilettantismo, sono venditori di fumo che di calcio non sanno nulla e si spacciano per virtuosi imprenditori di un club ma carta canta e dice esattamente il contrario.

      1. i dlla valle hanno avuto la decenza di capire il momento e vendere.
        l’idiota patentato col suo lecchino fedele nn so cosa vojano dimostrare.
        mai visto nl mondo dl calcio in così poco tempo condensare così tanta rabbia!!

      2. È gente a cui della squadra non frega nulla. Pallotta voleva solo costruire per vendere, siccome lo stadio non glielo stanno facendo costruire sta guardando se riesce a vendere lo stesso. Si sta togliendo di mezzo quelli che tengono ai risultati della roma per non avere rotture di palle interne

    1. Non credo sia possibile. Francesco è stato maltrattato da questa società di pezzenti. Invece che coinvolgerlo nel progetto tecnico (avrebbe fatto molto comodo, visto il poco spessore della dirigenza romanista) lo hanno isolato per mandarlo via. Tutto orchestrato da baldini, l’uomo che decide tutto della roma abitando a londra e senza esserne assunto (dunque senza responsabilità dirette).
      Questa è la mia idea, vediamo Francesco cosa dirà quest’oggi.

      1. Certo 600.000 euro l’anno per non fare niente, quella pure è una sofferenza.

  105. Oggi è la ricorrenza dello scudetto del 2001!!

    Grazie Francesco di rovinarci questa giornata!!!

    D’altronde domani parti per le vacanze da te tanto agognate!!!

  106. Che questa società faccia pena non è una novità, ma di Totti mi sono rotto i cojoni.
    Ogni anno un caso Totti.
    Problemi se arrivava un attaccante che poteva prendergli il posto, problemi con allenatori, lo si è fatto giocare fino ai 40 ed ancora che si lamentava, ed ora un’altra sceneggiata.
    E basta dai.
    Non mi sembra che buffone, del pero, abbiano fatto tutto sto casino.
    Molto mejo Ddr

  107. La questione a mio parere è molto più ampia dei casi Totti e DDR. E riguarda l’intera società e dirigenza Roma, soprattutto in questi ultimi anni. Qui non si tratta di essere pro o contro Totti, De Rossi, Malagò, Repubblica e dir si voglia.

    I due figuri di Boston e Londa, che non nominerò più per decenza, credono di aver vinto ma è solo una battaglia. La guerra l’hanno già persa ma ancora non lo sanno. La fine è già scritta per loro. Saranno sepolti dalle macerie che loro stessi hanno innescato e la caduta sarà rovinosa.

    Il tempo dirà, non subito, ma dirà.
    Nell’immediato c’è un Ds che ancora non c’è ad un mese dall’inizio della stagione, le solite cessioni eccellenti d’estate e un futuro che più incerto di così non potrebbe essere. Leggerò con curiosità le reazioni dopo le prime 3-4 sconfitte di Zorro (sia chiaro che non ho preconcetti verso di lui e lo rispetto come allenatore).

    L’esempio della Fiorentina dovrebbe aver insegnato qualcosa ai nostri, ma evidentemente c’è bisogno di discendere ancor più dentro l’abisso, e così sarà con grande pena per tutto il popolo giallorosso..

    Abbastanza ridicola poi la contraddizione megagalattica di chi scrive che la Roma rinascerà ” Senza poteri decentrati ” quando invece è evidente anche ai sassi che l’uomo di maggior potere oggi nella Roma è proprio un personaggio che vive all’estero e non rientra nemmeno nell’organigramma societario e dunque più decentrato di così non potrebbe essere.

    Qui mi fermo e vi auguro una buona estate. Non replicherò, sono certo di quel che penso. Ripeto il concetto: la fine per le due eminenze grigie è già scritta.

    1. Leggerai con curiosità delle prime 3 -4 sconfitte di Zorro, stai gufando la Roma per caso? 🤔

  108. Salve a tutti,
    rispetto a Totti nutro dei sentimenti contrastanti ma devo dire che, sebbene diversi atteggiamenti mi abbiano lasciato profondamente perplesso, la simpatia che nutro per la sua figura è rimasta pressoché intatta.

    Detto questo, non posso non notare come ll capitano per antonomasia della Roma abbia deciso negli ultimi anni di prendersi delle vittorie personali fuori dal campo che, a mio parere, hanno finito per indebolirlo nella possibilità di incidere nella sua carriera successiva al calcio giocato.

    L’enorme e incondizionato amore di una città non è forse stato l’habitat migliore per la sua maturazione umana e professionale.
    L’idolatria nei suoi confronti gli regala spesso delle caratteristiche che non ha. Ho sentito definirlo addirittura un grande scrittore.

    In ossequio a questo stato di cose, anche dentro la Roma, in questi mesi, mentre il suo ruolo rimaneva fumoso, i dirigenti si sperticavano, Monchi in primis, a descriverlo come un aiuto inderogabile per il suo lavoro o come qualcuno in grado di dare la scossa allo spogliatoio, descrizioni molto lontane da quella fornita da De Rossi poche settimane fa.

    Totti ha goduto di un credito eccezionale, ma ha purtroppo deciso di spenderlo per perorare cause personali che erano giustificate solo dal suo essere Totti: quale altro calciatore avrebbe potuto far passare come un sopruso l’essere costretto a terminare la carriera in campo a 40 anni? Quale altro avrebbe potuto fare una guerra aperta a un allenatore in piena corsa per un record importante per la squadra? Quale giocatore potrebbe insultare i propri datori di lavoro senza subire conseguenze? Nedved potrebbe forse dimettersi perché la società non ha deciso di puntare su un allenatore da lui indicato?

    Tutte queste cose non sarebbero giustificabili per nessun altro giocatore. Per Totti lo sono, ma a un prezzo molto alto.

    Se Francesco avesse assunto il ruolo di uomo-immagine che gli era stato dato con studio e caparbietà, migliorando nello studio delle lingue e prendendosi la responsabilità di essere la voce della Roma nelle interviste, il peso che avrebbero le sue parole-spese nei momenti giusti- sarebbe stato diverso. Anche il personaggio più amato può perdere credibilità se cade troppe volte nello stesso vizio.

    Ora rischia di dimettersi dalla Roma con addosso la fama di qualcuno troppo pigro per applicarsi a qualcosa e che fa pubblicamente le bizze quando è scontento. Un biglietto da visita che forse non valeva i sassolini che si è tolto dagli scarpini.

    1. Leggo sempre con molto interessi i tuoi commenti val e anche questa volta non posso far altro che quotare dalla prima all’ultima parola.

  109. Perdonatemi, ma temo si stia facendo confusione.
    Da romano di 7 generazioni, emigrante a Torino, nel giudicare la Roma, la Società, non posso valutare la Romanità.
    Pur apprezzandola, tantissimo in DDR, per nulla in Totti.
    La romanità non va offesa, non va umiliata, ma a vincere non serve; anzi, a volte può essere quasi un limite.
    Il problema della Roma, è che vendiamo i nostri migliori giocatori alle nostre rivali, da sempre, e peggio da due anni.
    Che non teniamo giocatori di personalità (DDR, Radja e kevin), e ci scopriamo squadra senza personalità.
    A me non interessa quanto sia motivato il gesto di Totti, a me interessa che un uomo importante nelle decisioni e nella strategia, non sia NELL’ORGANICO UFFICIALE DI UNA SOCIETA’ QUOTATA IN BORSA, ma sia un esterno e viva a Londra.
    Il nome non è importante, ciò che è importante è la follia organizzativa, unica al mondo.
    Ed i risultati si vedono.
    Io non critico Pallotta perchè va via Totti, ma perchè due anni fa abbiamo fatto 87 punti, 77 lo scorso anno e 66 ora.
    E le potenzialità per costruire su quei 87 punti c’erano.
    Il resto sono chiacchiere.
    Tra i fatti ci aggiungo che Lotito, che non sa neppure parlare in italiano, negli anni in cui Pallotta ha gestito la Roma, ha fatto vincere tre Trofei alla lazio.
    Con una squadra mediocre.
    Nulla di più.
    Con una tifoseria più complicata della nostra, ma ben organizzata a livello societario.
    Un gigante, in termini di risultati concreti, rispetto a Pallotta.
    Che è tutto dire.
    Questa la mia critica a Pallotta.

    1. Ma ci sta, si è capito il motivo del malcontento. Oggi personalmente ho voluto commentare solo la questione Totti nello specifico, usata da giornalisti faziosi, amici, affiliati e tifosi già incazzati per rincarare la dose.

      Per me ci sono i presupposti per rinascere proprio grazie al distacco da Totti e ddr. Figure ingombranti fuori e dentro la Roma, troppo condizionate dai propri tornaconti, legittimi sicuramente, ma malsani proprio per colpa di quel potere accumulato in carriere più che ventennali in giallorosso. Ddr e Totti sono diversi, ma anche Daniele non ha potuto non contestare una decisone societaria che lo riguardava, anche legittimamente, ma è stato lucido nel dire che sia sacrosanto che ci sia una proprietà a decidere quando fargli togliere la maglia giallorossa, è difficile se non impossibile decidere per se stessi e rimanere oggettivi. La stessa cosa vale per Totti, che però dimostra meno intelligenza e maturità usando giornalisti, amici influenti (vedi Malagò) per portare acqua al suo mulino. C’è anche da dire che avrebbe potuto dimostrare di meritare i poteri decisionali che pretende. Ha fatto quasi l’esatto opposto, lasciando ogni corso, facendo qualche partita e qualche vacanza di troppo.

      Spero non esploda l’ambiente come sempre quando gli si tocca il pupone, fomentati dai media amici di totti. Perché questa è una grande occasione per la Roma di rinascere. Senza poteri decentrati che possano destabilizzare chi invece il potere dovrebbe averlo per ruolo, come allenatore e dirigenti.

  110. Che pagliacciata ma dove sta la romanità? Ma giusto quattro burini possono identificarsi in Totti..
    E domani potrà dire quello che vuole, la Roma sopravvivera’ anche senza di lui, anche con i suoi piagnistei da bambino viziato.

    Martedì rilasciamo più forti, le contestazioni, gli ex avvelenati, gli attori, i politici cialtroni possono giusto farci una pippa. A due mani.
    FORZA ROMA SEMPRE!!

  111. Divino Thor che brandisci il martello nei cieli sopra Trigoria, schiaccia le teste di questi nani malefici, buttale nel fiume Mystic di Boston e nel Tamigi. Infine possa la tua urina cadere sulla testa degli stolti seguaci e bruciare le loro membra.
    Lunga vita al romanismo.
    Ave Roma!

  112. Domani valuteremo il romanismo, lo spessore morale e la maturità di Totti.
    Il timore che possa esser stato manipolato per affossare quello che resta della Roma è forte.
    Ma spero prevalga il buonsenso.
    Per quanto mi riguarda l’AsRoma viene prima di tutto, prima di Totti, di DDR e di Pallotta.
    Non mi piace per nulla la spettacolarizzazione della diretta. Ci mancava solo che fosse un discorso a reti unificate.
    Ma un dubbio enorme mi tormenta: che dite, a RAI 2 la faranno una pausa con la réclame del detersivo?

  113. e chi lo avrebbe mai detto che il colpo di grazia alla roma lo avrebbe dato francesco totti in mondo visione su RAI DUE in diretta…

    Mi alzo in piedi per questo ambiente, che mai come in questo periodo sta uscendo alla ribalta per DISTRUGGERE LA AS ROMA.

    neanche il papa direbbe il detto… in diretta su rai 2 l’addio alla roma con tanto di frecciatine continue ( immagino sia e sarà questo ).

    Prima ranieri, poi ddr e poi totti… Finalmente si sta capendo chi è con la roma, non con pallotta, MA CON LA AS ROMA, i quali presidenti sono stati viola e sensi che hanno dato tutto per LA MAGLIA, PER LA SOCIETA ROMA E PER IL NOME AS ROMA E PER LA SUA STORIA…

    Domani totti per e sue mire personali ( guarda caso esce allo scoperto solo quando deve curare la sua immagine ) DISTRUGGERA LA ROMA… per quanto pallotta sia avido di sentimenti, la roma non meritava di essere messa in pasto dal suo capitano, da colui che dovrebbe fare da paciere, da colui che dovrebbe unire e che invece dividerà come mai è successo prima.

    Personalmente mi sento colpito nell’animo da quello che sta succedendo, da coloro che dovrebbero creare amore ma che invece creeranno solo odio ulteriore…

    ora capisco molte cose… se avesse fatto la conferenza a trigoria non sarebbe MAI andato su rai 2, invece, facendolo al coni, casa di malagò e amico suo, potra essere trasmesso in mondo visione…

    La madre che sculaccia il figlio per fargli imparare qualcosa, ma poi il figlio la mette in ridicolo davanti a tutti… Totti ha mangiato tutta la vita con la roma, giocava titolare nella roma fino a 40 anni, prendendo un laudo contratto… quasi 1mln di euro annui da dirigente per non fare quasi nulla, voltare le spalle e massacrare la squadra… la dirigenza che ti ha fatto mamgiare per 10 anni…

    Oggi capisco di essere piu romanista di tanti, di guardare prima la maglia, di pensare alla squadra, al nome AS ROMA come avrebbero fatto sensi e viola.

    Oggi è l’ultimo giorno che commenterò su questo sito fino all’inizio del campionato a meno che domani non accada un colpo di scena insperato…

    Alla fine coloro che si credevano laziali avevano ragione su ddr e totti ( dove sta la denuncia promessa a quelli di repubblica? ) … anche su ranieri… non dimentico il veleno e la cattiveria di certe parole…

    FORZA ROMA CONTRO TUTTI E CONTRO TUTTO, PERCHE CIO NON CI AFFLIGGE, MA CI ESALTA!!!

  114. È in atto un massacro mediatico senza precedenti trainato dai soliti noti, perfino gente come Gasparri dà dell’”Attila”, poi Verdone Amendola e tutta una serie di personaggi parassiti del mondo As Roma che cercano consensi popolari in maniera disgustosa, e l’ignoranza dilaga. Andate a leggere le parole di Pallotta su Totti che ha pensato bene di non presentarsi a Londra, o le reazioni certificate di De Rossi sull’arrivo di N’Zonzi a Roma. Pallotta mi sta pure antipatico, ma che piaccia o no è il presidente e il proprietario della Roma, il nostro presidente e come tale va sostenuto così come ogni membro (giocatore, allenatore, dirigente). Qui invece siamo schiavi dell’egocentrismo dei singoli (a partire da monchi, passando perfino per Ranieri) e intanto ci siamo fatti fregare la champions senza colpo ferire per 3 maledettissimi punti persi qua e la in modo assurdo. Perderemo Manolas Dzeko e forse Zaniolo, ne usciremo verosimilmente ridimensionati senza chempions e senza tournee estiva. Ci vorrà un miracolo per assorbire il colpo e la gente si indigna per Totti e insulta Pallotta… ma sti cazzi

    1. sostienilo te paperino, la colpa dllo sfascio è sua e dl suo compare testa-grigia.
      xme è e sarà sempre il non-presidente.
      hai mai visto la scena dl film d’animazione alice nl mondo dlle meraviglie?
      ecco in qlla scena seduto al tavolo ci sta lui e i suoi amici.

  115. qua, nll’urbe e fuori dai confini nn si contesta l’azzeramento dlla romanità o il nn vincere trofei dall’era di vespasiano. se totti e ddr si sno comportati diciamo “nn professionalmente” è giusto ke in qlke maniera vengano messi da parte. ma qua o xlomeno io, critico aspramente la gestione di 8 anni da psikiatria.
    qndo si sno insediati col progetto (?!) giovani il primo anno e cn la scelta luigino, già avevo capito ke di pallone nn ci capivano un cazzo!! e levate alcune stagioni ma sempre infarcite di figure di merda o situazioni da trikke e ballakke nn hanno mai imparato dai propri errori!!
    in qsta stagione poi si sno superati.
    ci vuole del talento a mettersi contro una città intera!!

  116. Ciao a tutti
    viene continuamente tirato in ballo il “Romanismo” quindi vorrei capire cosa si intende con questo termine….
    Vuol dire accettare qualsiasi cosa facciano Totti e De Rossi ????
    A me sembra che molti intendano questo e per me non esiste….
    Bisogna far finta di niente quando DDR minaccia di farci arrivare decimi perché la società ha acquistato un giocatore nel suo stesso ruolo ??? (Circostanza mai smentita neanche dal diretto interessato….)
    Bisogna accettare che lo stesso “condottiero della città” arrivi a scadenza di contratto per poi prendere per il collo la società al fine di ottenere l’ingaggio più alto della serie A ???
    Bisogna accettare tutte le bambinate di Totti che pretende di continuare a giocare anche dopo i 40 anni ?
    E poi frigna pure perché lo hanno fatto smettere ???
    Potrei continuare ancora per molto,ma credo di aver reso l’idea….
    Vorrei capire veramente,perché per “romanismo” io intendo tutt’altro…..

    1. Significa partire con un profilo basso e vedere che succede…. Io voglio una squadra come l Atletico Madrid, che non si ritiene inferiore a nessuno. 25punti buttati con le piccole e questi a dire che non siamo all’ altezza. Paulo Fonseca benvenuto. Affanculo chi non è voluto venire. Non hanno uno straccio di una emerita ragione del cazzo…

  117. MI SEMBRA DOVEROSO fare un ragionamento: COSA PUO FARE TOTTI FUORI DALLA ROMA?

    Si dice che potrebbe lavorare in FIGC. Per fare cosa? senza titoli o studi approfonditi, potrebbe fare solo l’uomo immagine da mettere qua e la per sponsorizzare il calcio italiano, stop.

    Commentatore sky? quindi rifiuta il ruolo di direttore tecnico per andare a fare il commentatore con adani? o caressa? Mi sembra giusto, vuoi piu poteri e vai a dire due parole a settimana.

    Voi non avete capito una cosa ragazzi: maldini, boban, nedved, javier zanetti hanno studiato per stare la, hanno studiato 2-3 lingue per stare la, hanno una certa cultura per stare la, un carattere, un carisma da leader assoluti. Voi vedete i sopracitati, anche quando erano in apprendistato fare partitelle a calcetto, paddle, fare pubblicità, libri, sit com e cose varie? NO.

    La gente si riempie la bocca di cose che non sa solo per danneggiare la roma e portare a paladino della giustizia un ragazzo che non ha la voglia ( forse il pigro di baldini trova il suo senso ) di rimboccarsi le maniche.

    Se dovesse comunicare un suo ruolo piu importante nella roma pronto a rimangiarmi tutto, in caso contrario si avvalora la tesi che lui rifiuta non per baldini ( non posso credere che faccia il ragazzino ) ma perche a tempo pieno lui non potrebbe piu curare la sua vita da fancazzista ( perche questo sta facendo da due anni a questa parte ) fuori dalla società.

    QUANDO CRESCERA TOTTI? Quando deciderà che il lavoro viene prima del gioco? Questa situazione non la ha MAI creata la roma, ma lui stesso con questa confusione che ha sempre messo e trasmesso.

  118. Pensavo che sta cosa daa romanità fosse roba di 8 anni fa..invece è sempre attuale. Ma quando ci evolviamo? Senza Totti e ddr la Roma perde romanità? La romanità della Roma viene dai propri tifosi, dai romani del settore giovanile, tenere in società un Totti che non ha voglia di studiare ne di fare gavetta, ma solo di comandare (come sempre) non serve a nulla. Faccio volentieri a meno della sua romanità. Un dipendente deve portare dei vantaggi che il pupone non porta da dirigente. Totti poteva portare vantaggi solo in campo, tecnicamente, per imparare a fare altro deve rimboccarsi le maniche. Cosa che evidentemente non vuole fare. Dopo due anni senza aver studiato una mazza pretende poteri, ruoli ecc.. se va via per questo, è giusto così. Solo un pazzo avrebbe dato poteri a qualcuno che come unico titolo ha “la romanità“.
    Meritocrazia ragazzi. La Roma ha bisogno di questo, senza ddr o Totti a voler fare il bello e il cattivo tempo nello spogliatoio o con gli amici giornalisti.
    Non mi permetto di mettere in dubbio la loro buona fede, ma in ogni caso il loro “potere” dentro e fuori trigoria oltre a non essere ammissibile per nessuna squadra, è solo che un danno alla squadra stessa.

    Ora si spera finalmente che nella Roma come in ogni altra squadra ci sia una sana gerarchia piramidale, dopo 8 anni di dirigenti, allenatori, presidenti, che dovevano stare attenti a cosa dire e a come dire determinate cose ad alcuni propri tesserati. Follia.

  119. Per me la Roma ha una buona base soprattutto di giovani.
    Con un mercato fatto bene possiamo recuperare posizioni sulle milanesi (più Milan che Inter) e la Dea.
    La Juve è destinata a ridimensionarsi un po’ alla luce delle sue attuali difficoltà economiche e del cambio allenatore, mentre il Napoli se operasse bene (Manolas è un signor innesto) potrebbe avvicinarsi ai gobbi.
    Mi chiedo, se Petrachi o chi per lui dovesse fare un mercato azzeccato e la Roma ripartisse con slancio ed ambizioni, la squadra verrebbe sostenuta o lo sciopero del tifo proseguirà finché Pallotta sarà al vertice?

    1. La penso come te down, la roma hauna buona base alla quale aggiungere degli innesti intelligenti.

      Ha un allenatore ambizioso e molto abile.

      Il problema sarà l’ambiente ahime.

  120. Lorysan:Down GIUSTAMENTE mi fa ricordare le gesta di totti da dirigente: spalleggiare il duo monchi di francesco ( perche amico suo, quindi pensate quanto è professionale ) e mettere una buona parola in società su di loro al fine di non farli cacciare ( pallotta infatti voleva mandare via l’abruzzese gia dopo un mese di campionato ma totti si oppose ). Per non contare i suggerimenti in società di gattuso e sinisa ( pallotta disse che lui è stato prezioso per i consigli sull’allenatore ) perche ex giocatori e amici suoi

    Commenti cosi fanno sempre irritare lory,sei il primo che dice che nn ascoltate le radio bla bla e me vieni a dire che totti e stato quello che ha difeso monchi??(monchi che e stato scelto da mr nascondino Baldini?) ma dv sn le prove o pure quando dici paredes e andato via perche difra non lo voleva!ma sei sicuro che se ne andato per quel motivo o per plusvalenza come i vari alisson strootman salah etc etc.

    1. Fammi capire: una notizia va a pro della società è falsa, va a pro di totti è vera?

      La verità è che francesco, come ha sempre fatto e dimostrato anche con spalletti, è che parla ed esce allo scoperto solo per curare i suoi interessi.

      Totti era schierato con monchi e di francesco nelle cose, è risaputa come cosa, in quanto di francesco è stato anche un suo suggerimento in simbiosi con monchi.

      Come totti propose gattuso e sinisa, amici suoi da sempre.

      Paredes andò via per sua scelta, in quanto voleva giocare titolare ma di francesco gli scelse de rossi come titolare. Secondo te vendere paredes a 20mln è stato un colpo? dai tottijo, totti in questa società è stato protagonista in determinate scelte societarie ed p inutile negarli per dare manforte a totti.

      Monchi ha sempre detto che totti era una sua spalla e da totti MAI smentita questa cosa.

      Se stavi con sinisa oggi lo dovevi a totti, non a baldini che ha scelto fonseca ( per fortuna direi ), quindi pochi cazzi ( fammi passare il francesismo ).

      Totti, in cuor mio, perche dovrebbe avere doti decisionali in società? cosa ha dimostrato per poterle avere? ricordo che baldini faceva parte in maniera determinante della roma del 2001 della vittoria dello scudetto, ma MAI METTERSI CONTRO UN ROMANO.

      A casa mia il lavoro va meritato e se tu non hai voglia e non ti dimostri un valore aggiunto perche dovresti decidere?

  121. A Roma Pallotta sta per commettere un errore enorme. Della roma tocca tutto ma non la romanità. Non puoi slegare da questa caratteristica una tifoseria, un Popolo, che vivono il calcio con una passione unica. Internazionalizzare la roma significa togliergli l’anima. Pallotta, sbarazzandosi di Totti, si sta togliendo di torno il Popolo giallorosso storico, quello appunto della romanità. Sta togliendo alla roma l’odore dei vicoli di Trastevere, il fresco del Ponentino, lo sfrigolare del guanciale sui fornelli. Questo in Italia lo potevi fare quasi ovunque, tranne che a Roma, a Genova ed in pochi altri posti. Se prendi il Mancester City e lo trasferisci nella Città Eterna, non puoi aspettarti di sostituire la roma nel cuore dei tifosi. Ripeto, Sordi provò il cibo a stelle e strisce – in “Un Americano a Roma – ma potè decidere di tornare ai “maccheroni”. Voi no.bellissimo post scritto da un tifoso juventino.

  122. Però io mi aspetto un colpo di scena. Importante.

    Perché non può finire così. Voglio un gesto da capitano. Non un addio. Ne un arrivederci.

    Ma un qualcosa che spiazzi le malelingue che vogliono la Roma in serie C.

  123. Ennesimo articolo del corriere volto alle menti deboli e manovrabili… Totti avrebbe visto per la prima volta conte aprendo una trattativa, poi la seconda volta lo ha visto fienga e conte non ha accettato ed è andato all’Inter…

    Mi pare ovvio che se Francesco gli introduce una cosa e fienga mette nero su bianco le possibilità della Roma facendo capire a conte che non si potrà investire per vincere subito, mi pare Ancor più logico che l’ex Juve rifiuti.

    Ma di cosa stiamo parlando? Si continua UNA VERGOGNOSA campagna denigratoria contro la AS ROMA e i suoi componenti, facendo sembrare agli occhi dei proprio calciatori che stiano in un circo…

    Vogliono distruggere la Roma e chi fomenta tale odio è complice.

    Lo è stato Ranieri prima, DDR poi e oggi Totti.

    Le cose si dicono tra 4 mura non in conferenza stampa al coni dall’amico malago.

  124. Ennesimo scempio di baldini. A voler distruggere una società apposta non si riuscirebbe a fare tutti questi danni.
    Io aspetto solo le parole di francesco per capire cosa ha in testa

  125. qnto a manolàs: se vuole andare, vada.
    cè una clausola e ke i pommarola la paghino tutta fino all’ultimo cent.
    oltre ai disastri compiuti ci manca pure ke gli fanno lo sconto.
    sennò ci danno zielinsky e salutami a sorate.

    1. In passato ho criticato spesso Totti per la sua tendenza ad anteporre gli interessi personali a quelli della società ma se veramente ha caldeggiato i nomi di Miha e Gattuso e i suoi consigli sono stati inascoltati per scegliere Fonseca, si dimostra il più saggio e realista di tutti lì in mezzo.

      Qualcuno conosce Fonseca? Fonseca gioca con la difesa altissima tipo il primo Garcia, gli devi comprare i giusti giocatori, difensori veloci altrimenti incorri in brutte figure, c’è la volontà di accontentarlo? Ce lo ricordiamo come sono finiti i nostri esperimenti con questo tipo di calcio con le difese di serie A? Totti probabilmente invitava a fare una scelta conservativa ma allo stesso tempo razionale e concreta, invece si è scelto ancora di nuovo di reiterare negli errori passati. Chi lo ha scelto questo allenatore?

    2. La clausola è valida dal 1 luglio.
      Manolas si può liberare autonomamente solo da quella data.
      Quindi se Manolas è il sacrificato per il FPF la Roma deve necessariamente imbastire una trattativa col Napoli entro la fine di giugno.

      1. e allora patate. nn l’ho capito, ma noi siamo gli unici cojoni sul globo terracqueo ke rispettano il fpf mentre gli altri club si grattano le palle e spendono e spandano?

  126. qndo paperino e testa grigia si leveranno dal cazzo, allora la società as roma e nn l’azienda as roma farà un salto in avanti. si facesse un esame di coscenza cme i dlla valle e venda.

    1. Se non fosse stato per Sabatini Totti e Derossi sarebbero usciti dieci anni fa … torneresti indietro barattando i zero tituli con la cessione dei Romani. Tu che conosci il galateo del buon presidente dicci come va gestita la Roma dai.

      1. va gestita cn sentimento, ragione e competenza, stop.
        cosa ke manca a qsti buffoni in cravatta se nll’arco di neanke un anno sno stati capaci nn solo di distruggere squadra-spogliatoio-entrate economike-piazza rivitalizzata dopo aver raggiunto una semifinale champions!! ma addirittura di scivolare nll’unica cosa a cui tengono davvero, uno stadio progettato a cazzo di cane e il cui iter è impantanato da 4 anni!! ovviamente i tifosi-zerbini cme te vedono all’orizzonte solo grandi vittorie e quindi va bene così: ke venga sfregiato il logo dlla lupa, ke rilasciano dikiariazioni smentite dopo appena 24ore, ke fanno uscire i file da trigoria xsmerdare i giocatori e quindi giustificare le cessioni, ke fanno operazioni di mercato da psikiatria e contratti onerosi di cui rimangono prigionieri, ke trattano di merda le bandiere ke hanno dato cuore e sangue xqsti colori, ke trattano il tifoso cme un idiota, utile solo a spillargli soldi, ke nn sono capaci di proteggere il mister (ke loro scelgono) alle prime difficoltà, ke da 8 stagioni nn esiste uno straccio di progetto tecnico-sportivo, ke montano e smontano una squadra cme se giocassero a lego! ora mi fermo xò, xkè prima ke registri ste parole passeranno mesi.

      2. Quest’anno io avevo ben altre aspettative da questa squadra che ritengo potenzialmente molto forte nonostante la rinuncia ad un gran portiere… Le vomitevoli prestazioni non ci entrano nulla con Pallotta Baldini Baldissoni e il quadro dirigenziale che vogliono allestire… I pagherò la Roma non li può fare, e tu lo sai. si riparte da Paulo Fonseca e chi vuol giocate nella Roma. Tempo tre mesi e la caciara Totti Derossi finirà e sarà storia.

      3. certo ke c’entra la banda bassotti, xkè se nn sai gestire, risolvere o xlomeno coprire le magagne interne e anzi le alimenti va tutto a scapito dllo spogliatoio e quindi dlla squadra. pensi ke i giocatori nn siano influenzati dai fattori esterni? ma una società normale aspetta marzo xesonerare difra qndo c’era in ballo ancora il passaggio champions? se nn sanno prendere le decisioni giuste e xkè ci sno + teste di cazzo ke mettono bocca e ognuno tira acqua al suo mulino. se totti nn ti andava bene lo promuovevi vice-presidente invece di dare la carica a qllo zombie di baldissoni!! tu sostieni sta banda di incapaci io continuerò ostinato e contrario a kiedere ke paperino venda il club e sparisca xsempre!!

      4. Tu hai la stessa e ostinata voglia di vincere come me, ma non sei razionale nel pensare che la Roma ha limiti economici e l operato societario è comunque lo stesso della Juventus. Ed abbiamo a che fare con giovani calciatori assistiti da avvoltoi che vanno a soldi. Puoi pensarla come vuoi ma starai anche tu aspettando questo cazzo di stadio per vedere se questi avevano ragione. Intanto quest’anno tutti coloro che hanno fallito e che ci hanno fatto incazzare si sono levati dalle palle. Pallotta ci crede nelle vittorie ma noi no. La costruzione dello stadio è in abissale ritardo e tutti coloro che devono tirare la volata a quel futuro la sono con le mani in tasca.

  127. Io non sono per la deromanizzazione.
    Anzi.
    Ma tra le vicende di De Rossi e Totti io vedo profonde differenze.
    La cacciata di Daniele è stata vergognosa.
    La società si è comportata in maniera indegna.
    E su questa vicenda pesa come un macigno anche chi sia stata la “gola profonda” .
    Insomma nessuna indulgenza in questo caso, non tanto per la decisione di troncare il rapporto (legittima) ma per come è stato fatto.
    Su Totti invece io continuo a non vedere tutto questo scandalo.
    Ho sempre trovato bizzarro che Francesco volesse rimanere nella società che l’aveva FATTO SMETTERE, quella del Baldini consigliere …..

  128. questa volta la societa’ l’ha fatta grossa. Lasciamo da parte la passione per la Maggica per un momento. Alla societa’, fatta da (scarsi) investitori, interessa la parte economica. Punto. Di Totti, DDR, ed altri, che rappresentano la maglia, a loro non interessa niente. A loro, dei manifesti di disappunto a Roma, Boston, Australia, non gli interessa niente, gli interessa solo il portafoglio. Interessa che i tifosi facciano l’abbonamento, comprino i biglietti, questo interessa. Quindi noi e’ inutile che ci stiamo a mangia il fegato.

    1. Ora finalmente hanno gettato in modo definitivo la maschera… e pensare che avevo difeso pallotta fino alla scelta di Monchi anche se nella squallida sceneggiata di Spalletti contro Totti e’ stato lui il vero responsabile… bene ora è chiaro che nn comprendono ne’ l’importanza della romanità né il romanismo. Nn siamo la juve né il milan né l’Inter, la ns passione è un’altra cosa e solo noi romanisti la possiamo comprendere. L’addio di Totti è la linea di demarcazione tra questa società è la nostra maglia che viene ammainata il nome di affari ed interessi personali americani. Negli ultimi tre anni hanno distrutto la ns identità non aggiungendo nulla a questa squadra se non bugie e false illusioni. Se ripenso alle bugie relative al fair play e a quanto noi ci siamo nascosti dietro a qsto dito per giustificare il fare e il disfare di questa squadra….. vuole una squadra priva di identità di valori e di passioni, aspetteremo la sua dipartita tanto oramai èuna questione di tempo…e ora i nani antitottiani potranno ballare e rallegrarsi, poveri illusi che pensano di essere romanisti… essere romanisti è una passione e’ una pelle che voi nn avrete mai.

    2. Io mi sto mangiando il fegato da quando ci sono i social e leggo quelli come te. Prima e da quando avevo sei anni tifavo Roma chi c era, c era benvenuti i nuovi arrivi calciomercato… Ora nella più grande dimensione internazionale e nazionale mai avuta, c è da capire chi è diventato stupido oppure intelligente… O seno’ ricompattarci e spingere tutti questa Roma. Questo vortice sta svalutando i giocatori i dirigenti i tifosi e fidatevi nessun altro tifoso di altra squadra in questo momento sta pensando a noi perciò è tutta zappa sui piedi nostri.. e la stampa ci accompagna la mazzata…. E pure gli arbitri che con noi trovano sempre la loro peggior prestazione della carriera. Meno male che c è Baldini, li vedete voi Totti e Derossi adesso parlare con Raiola o Mendez?

      1. Baldini è il male della roma…se ti dà fastidio leggere…’quelli come me’ …salta e vai avanti, nn capisco proprio come ci siano tifosi della roma come te, so solo che la dimensione internazionale a roma l’ha portata totti, che ci invidiano tutti, da solo era un brand da continuare ad esportare. Gandini è la dimostrazione di come la dirigenza nn capisca minimamente come si gestisce una grande squadra.

  129. Magari Totti si compra una squadra, e potete tifare quella..per continuare la tradizione da 25 anni a questa parte.

    1. Prima era colpa di totti giocatore se non si vinceva niente ( a fine carriera anche io sostenevo che pesasse la sua figura da giocatore) , ora è colpa di totti dirigente. Domani ? Del custode di trigoria che è rimasto romano? Deve essere americano pure il custode per vincere qualcosa?

  130. Down GIUSTAMENTE mi fa ricordare le gesta di totti da dirigente: spalleggiare il duo monchi di francesco ( perche amico suo, quindi pensate quanto è professionale ) e mettere una buona parola in società su di loro al fine di non farli cacciare ( pallotta infatti voleva mandare via l’abruzzese gia dopo un mese di campionato ma totti si oppose ).

    Per non contare i suggerimenti in società di gattuso e sinisa ( pallotta disse che lui è stato prezioso per i consigli sull’allenatore ) perche ex giocatori e amici suoi.

    QUalcuno ricorda il totti lontano, la settimana del derby, in montagna con moglie e figli? sempre a giocare a calcetto e paddle ( nn credo sia nel contratto )?

    Addirittura oggi non si presenta a londra per conoscere fonseca ( penso che non lo abbia neanche chiamato ) e ricevere la promozione a ruolo di direttore tecnico con poteri DECISIONALI.

    Non parla dopo l’addio di de rossi.

    Non parla mai se non indotto dalla società contro un arbritraggio scandaloso.

    MA PARLA SEMPRE per curare la propria immagine e posizione, come fu contro spalletti perche faceva panchina e oggi perche non è “titolare”.

    Mi sembra una situazione molto semplice… addirittura fa la conferenza stampa al coni dall’amico malagò e non la fa a trigoria o all’eur sedi della roma.

    Cosa dirà lunedi? che se ne va via dalla roma perche non sposa le sue politiche? non lo sapevi gia due anni fa?

    Va via perche baldini comanda? fai il capriccioso?

    Perche non ha poteri decisionali? uno che ha abbandonato piu volte il patentino per diventare manager e direttore tecnico, che non sa l’inglese, cosa vuol fare? in una società internazionale come quella della roma?

    VA A LAVORARE IN FGIC? A fare che? a fare l’uomo immagine, giusto quello andrai a fare. Finirai a lavorare peggio di come facevi a roma.

    HA FATTO SEMPRE COME GLI PARE, DA GIOCATORE E DA DIRIGENTE, con la differenza che da giocatore era un campione, da dirigente l’esatto opposto.

    Scappi perche nn ha una vita facile? perche devi impegnarti tutti i giorni per conqustarti il posto? scommetto che dietro ci sia anche la moglie o qualcuno che gli ha detto:”meriti di fare il presidente, non il dirigente che non decide nulla”… è contorniato da persone sbagliato che gli hanno fatto credere cose sbagliate.

    LA ROMA è CIRCONDATA, ma io non abbandono la nave come stanno facendo in tanti. Mi dispiace deludervi ma di totti non me ne puo fregare piu nulla, idem di de rossi… C’è SOLO LA ROMA!!

    FORZA ROMA!!!

    1. Lory, tu sei piuttosto severo, forse perché deluso. Io invece che non nutrivo molte speranze in Francesco vedo la fine del suo rapporto con la Roma come una cosa positiva per entrambi i soggetti. Come ho scritto più volte, la fine di un’equivoco.
      Francesco finalmente potrà dire la sua liberamente e coagulare il consenso del suo popolo che mal digeriva la sua presenza in società e Baldini potrà uscire dall’ombra.
      La cosa negativa è che si acuirà la divisione netta tra la società e i simboli del romanismo.
      Il giudizio sul Totti dirigente è negativo per le poche cose fatte, a volte sbagliate.
      Peccato perché poteva riscattare quel fine carriera discutibile nel quale con i suoi atteggiamenti aveva di fatto spinto Spalletti lontano da Roma, tecnico col quale avevamo appena fatto il record di punti.
      E francamente preferisco serbare il dolce ricordo di un giocatore sublime piuttosto che rammaricarmi per atteggiamenti non condivisibili del Totti dirigente.

  131. Il Napoli trova l’accordo con Manolas: sorpassata la Juve

    Per il difensore pronto un quadriennale da 3,5 milioni all’anno. Ma Pallotta chiede di pagare per intero la clausola

    Non ci credo che sta per succedere una roba del genere, spiegherebbe perché Totti vuole andarsene. 😦

    Mi spiegate perché il Napoli che due anni fa non è andato in Champions è riuscita a tenere tutti i più forti o perlomeno l’ossatura della squadra e adesso può permettersi Manolas mentre noi per non averla centrata un anno dobbiamo smantellare tutti e ridurci a svendere alle dirette concorrenti? Ma che modo di gestire una società è questo.

    1. Totti vuole andarsene, ma non per Manolas.
      Peraltro la svendita del greco sta nella sua idiota clausola di monchiana fattura stabilita dall’andaluso quando Totti lavorava al suo fianco.
      La Roma ci può fare ben poco, salvo prendere qualcuno forte quanto il greco.
      Quello che sta succedendo è il risultato di 2 anni in cui i soldi sono stati buttati nel cesso invece di essere investiti adeguatamente.
      Risultato: la Juve ci doppia, il Napoli ci distanzia, Milan, Inter ed Atalanta ci superano di poco.

      1. Giusto Down,
        le tue ultime righe sono sintesi perfetta.
        Specifico solo che la clausola è esercitabile quando un giocatore vuole andare via.
        Se un giocatore ha gli stimoli giusti, e ritiene di giocare in una società seria, con stimoli e prospettive, la clausola non serve a nulla.
        Oggi Рal contrario Р̬ la fortuna di Manolas.
        Come lo è stata per Pianijc, due volte campione d’Italia, e finalista di CL, da quando se ne è andato.
        Resteranno solo James e Baldini (che non ci mette neppure la faccia…..).
        Fino a quando diranno a James che lo Stadio non si farà.
        Mi spiace per Fonseca, ottimo allenatore.
        Ma – vedremo – quello che ha fatto saltare tutto è l’articolo “societario” di Repubblica.
        Un autogoal societario alla Comunardo Niccolai.
        Sono certo che Totti (che non ho amato per come ha lasciato, troppo tardi, il calcio, e che da dirigente ha fato nulla…) collegherà a quell’articolo importanti elementi della sua decisione.
        Punto più basso toccato da una società, a mia memoria, che con una velina affidata ad un giornalista pare “collezionista di fake news” (cit. Travaglio), ha tentato di mettere Totti e De Rossi uno contro l’altro.
        Se anche fosse stato vero che vi erano degli attriti, l’ultima cosa che una Società deve fare è sputtanare lo sposgliatoio.
        Perchè l’articolo serviva solo a “giustificare scelte societarie.
        la manina è societaria.
        E da UNA SOCIETA’ COSI’ SI FUGGE……….

      2. Il sospetto che ho avuto io a caldo è che quella velina provenisse da Boston.
        Poi a mente fredda ho pensato: ma quale proprietario sputtana il proprio asset solo per colpire dei dipendenti?
        E allora la conclusione è stata che o Pallotta ha fatto un clamoroso autogoal oppure è stato vittima della situazione.
        Spero sia la seconda.

      3. Ad oggi solo crunic e di Lorenzo. Siamo ancora secondi e alla grande anche….!!!!

  132. da decenni si diceva che il male della roma erano totti e derossi, con 2 settimane il grandissimo pallotta li ha tolti di mezzo entrambi….ora vediamo cosa riusciranno a fare pallotta, il suo gran consigliere baldini, il gatto e la volpe fiega e baldissoni e in fine petrachi sempre a messo che riesce a liberarsi da cairo…..rendiamoci conto che se stanno a fa tene per le palle da cairo….che pezzenti,che progetto del cazzo…onestamente mi dispiace pe fonseca che sembra uno che mette molto entusiasmo nel suo lavoro ma è arrivato nel posto sbagliato per fare il salto di qualita….ad oggi lo shaktar donects è superiore alla rometta di pallotta

  133. Come sapete io non sono tra quelli che sperano nell’addio di Pallotta ma piuttosto tra quelli che si augurano che migliori la Governance sotto Pallotta.
    Per me quello è il problema n1.
    Pallotta prende decisioni sulla base di pareri espressi da dirigenti.
    Se i dirigenti sono capaci, Pallotta non sbaglia o sbaglia meno.
    A me personalmente piaceva come si stava strutturando la società 1 anno fa.
    Si stavano incasellando nei ruoli giusti elementi con competenze adeguate.
    Una volta strutturatasi con ordine la società avrebbe avuto una sua fisionomia ben definita nella quale poi i vari soggetti potevano essere anche cambiati se non all’altEnza.

    1) Presidente- Pallotta
    2) CEO/amministratore delegato – Gandini
    3) DG/vicepresidente – Baldissoni
    4) COO (chief operating officer)- Fienga
    5) DS – Monchi
    6) DT – Totti
    7) Consigliere d’amm./DG – Baldini
    8) Allenatore – Di Francesco

    Ottimo Gandini. Valido Baldissoni per seguire l’iter stadio. Mi piaceva anche il rientro di Baldini nell’AsRoma, finalmente fuori dall’ombra a prendersi le sue responsabilità, inizialmente nel consiglio d’amministrazione con l’idea di prendere poi il ruolo di DG. Pessimo invece Monchi, come purtroppo abbiamo visto. Totti aveva la possibilità di crescere e studiare al fianco del DS con un ruolo di campo, di mediazione tra allenatore-squadra e DS con l’idea di assumere col tempo sempre maggiori responsabilità.

    Poi il libro di Totti, con le accuse a Baldini ed il passo indietro di Franco. Dopo di che abbiamo visto defilarsi Gandini e successivamente l’esonero di Eusebio.

    Sono rimasti due dirigenti che di calcio non capiscono una mazza come Baldissoni e Fienga. Quest’ultimo peraltro verrà ricordato come quello al quale hanno girato le spalle due bandiere come DDR e Totti.

    Insomma in capo a 12 mesi l’organigramma dello scorso giugno è stato spazzato via e l’addio probabile di Totti è solo l’ultimo abbandono.

    Ma il capitano ha delle responsabilità nel casino che si è generato? Io direi di sì. Per questo sono favorevole all’uscita di scena della sua presenza equivoca. Non si tratta di essere pro-Totti o pro-Pallotta ma di prendere atto che in una società non possono convivere due anime (Totti e Baldini) che non si sopportano.

    Per me le responsabilità maggiori di Francesco sono:
    – è stato il responsabile del passo indietro di Baldini gettando benzina sul fuoco con le frasi su Franco, in un momento nel quale sarebbe stato più indicato il silenzio
    – non ha inciso o ha inciso male nel mercato di Monchi
    – non è stato un’elemento di forza della squadra in questa stagione ma sembrerebbe piuttosto di disgregazione della stessa (vedi inchiesta Repubblica)
    – non so se ha difeso adeguatamente Eusebio di sicuro ha portato a Roma un’allenatore che ha fatto peggio del predecessore
    – voleva portare sulla panca della Roma elementi scarsi o improponibili come Gattuso o Sinisa.
    – lo ricordiamo più per le partite di calcetto, le pubblicità o i viaggi in Qatar che per atti o dichiarazioni pro- Roma
    – nel mancato rinnovo di DDR ha avuto un comportamento ambiguo

    Insomma l’addio di Totti è un gravissimo colpo all’immagine della società, ma concretamente non mi sembra tutta questa gran perdita.
    Fine di un’equivoco.

    1. mah fin ora vedo solo gente di calcio andar via con un consigliere esterno essere piu importante di chi lavora come dipendente…mi piacerebbe sapere chi ha scelto fonseca, non perchè sia scarso o forte ma per capire come si lavora

  134. Aspetto un po’ di calcio giocato. La fuffa e le cose superflue le lascio commentare agli altri.

    Alla Roma solo gente motivata al 100%

  135. si dice che Totti non abbia le qualità né le capacita per fare il DT
    pensa un po’ come sono messi gli altri tra presidente AD DS DG Preparatore spie (che pero’ rimangono al loro posto)..
    Io mi aspettavo una pulizia totale ed invece é sempre la solita merda di società

    1. Non è
      Sempre la solita m…..di Società.
      E’ sempre peggio….
      Única consolazione: ce ne eravamo accorti da tempo e quel che sta succedendo non ci coglie impreparati.
      Ci coglie disgustati.
      Continuo a ripetere ciò che da due anni sostengo come un mantra: senza cambio del
      presidente non se ne esce.
      E questo a prescindere dagli attori che lavorano per lui, come Il nuovo allenatore Fonseca, sicuramente ottimo allenatore, che accolgo con piacere umano e tecnico.
      Ma con James presidente mi sembra avere una missione assimilabile a quella dei kamikaze.
      Il coraggio non gli manca.
      A noi tifosi però è ( quasi) finita la passione .

  136. Prendiamo il caso di Pastore. Giovedì della prossima settimana compirà 30 anni e per lui sarà tempo di bilanci. Il decollo argentino tra Talleres e Huracan, la scoperta dell’Italia grazie al Palermo, poi la consacrazione francese nel Psg che ha rappresentato anche l’inizio del tramonto per via dei troppi infortuni muscolari soprattutto al polpaccio. Infine la Roma. Quell’accoglienza da stella avuta l’estate dello scorso anno è stato all’inizio uno stimolo, poi secondo La Gazzetta dello Sport però una zavorra, perché le prestazioni non sono state all’altezza delle aspettative, gli infortuni hanno rubato la scena alle apparizioni in campo e il rapporto con Eusebio Di Francesco si è logorato per qualche frizione di troppo. Ciò che è avvenuto, però, non si cambia, e così Pastore non può permettersi il lusso di essere una zavorra, anche perché, dopo essere stato pagato oltre 24 milioni, sarebbe impossibile cederlo senza fare minusvalenza. Così, approfittando del fatto che Fonseca nel 4-2-3-1 ama avere un trequartista dai piedi buoni che sappia dialogare col centravanti, dare assist e segnare, potrebbe davvero rivalorizzare l’argentino.

  137. Si però non ha senso che Cairo si impunti per un ds (dimissionario), quì non si tratta di essere incompetenti queste sono bambinate. Pensa se la Roma dovesse cambiare obiettivo, Cairo dovrebbe tenere a libro paga un dirigente “nemico” che farebbe di tutto per vendicarsi e mettergli i bastoni tra le ruote. È lui che vuole imboccare una strada cieca e non il contrario

    1. sì, 6 incompetente. xkè si vanno a ficcare sempre nei guai.
      ora aspettiamoci il bordello su totti.
      paperino si dve levare dalle palle, altre soluzioni (se vojamo crescere) nn ne vedo.

      1. Pensa a Marotta-Juve… Si accorda con l’ Inter e Agnelli accetta le dimissioni… Semplice. L incompetenza è di Cairo…

  138. una cosa: si parla di trattative, dzeko all’inter e si cerca la contrapartita etc.
    ma… se nn abbiamo ds, la banda bassotti sta a londra, massarà è ito, totti sta al mare.
    insomma: ki cazzo le sta facendo le trattative?

  139. Com’era la storia? Ma te pare che la Roma non ha chiuso ancora co Petrachi, se sarebbero mossi su un altro, mica sono così incompetenti.

    Morale: I dirigenti della Roma si fanno cioccare all’aeroporto con Petrachi, Cairo si incazza perché la trattativa non è stata formalizzata e minaccia di trattenerlo. Ora a pochissime settimane dal ritiro e preliminari la Roma valuta solo adesso la possibilità di cercare un altro ds. Ma te pare che so così coglioni? Sì me pare bene ma il peggio è che si spera che uno a forza di coglionate diventi un tantino meno coxglione ( a quest’ora dovevano essere delle cime) mentre su questi le stronxate hanno l’effetto inverso, si rincitrulliscono sempre di più.

  140. Io penso che Totti (concordo, non può certo essere considerato vittima della Società, vi è rimasto come Re per tanti anni……), si sia stufato di capire che le decisioni vengono prese tra Boston e Londra.
    Piuttosto che a Trigoria.
    Che è il primo (tra tanti altri….) motivo per cui siamo in picchiata, in termini di risultati, di affetto dei tifosi, e di considerazione come Società e, di conseguenza, come Squadra.
    E poi che sia disgustato dalla manina societaria (esteroresidente ?……..) che ha passato la velina al “gran collezionista di fake news” (cit. Travaglio) che ha scritto l’articolo per Repubblica.
    immediatamente “silenziato”, dalla Società, e sparito dai giornali, quando si sono accorti che è stato un autogoal alla Niccolai.
    Siamo alla frutta.
    Anzi, ai pomodori.

  141. Lorysan sempre le stesse cose ripeti da anni ma che cazzo va a fa totti a londra se poi decide sempre baldini (quello del duo difra-monchi, ) ormai sempre la stessa storia dobbiamo vendere, il proggetooo lo stadio bla bla bla na noia mortale,.Un saluto a peter aleste down cucs a lory e pure a te apollon che nn era romanista ma antitotti,saluti

  142. Buongiorno a tutti
    sono entrato nell’ordine di idee che 36 milioni per Manolas sono un buon prezzo a patto che poi questa cifra venga reinvestire bene …..
    Quindi no a ultratrentenni con ingaggi pesanti e la pancia piena,
    andiamo su giocatori emergenti,motivati e affamati…. profili sui quali andava Sabatini….
    Vediamo di che pasta è fatto Petrachi ,ma in ogni caso sono sicuro che non potrà fare peggio di Monchi !

    1. 36 mln sono un buon prezzo solo per chi se lo prende, nn certo per noi. ad ogni modo condivido nessun ultratrentenne ma ci serve in attacco un giocatore top ed anche un valido sostituto di manolas ed un centrocapista centrale

  143. Mai come quest’anno non possiamo permetterci di sbagliare acquisti.
    Higuain?
    Non avrebbe senso investire 36 ml su un 31enne e non avrebbe senso pagare 9,5 ml di ingaggio (18 ml lordi).
    Il discorso è semplice e sta in questi numeri.
    Non ce lo possiamo permettere.
    Se poi invece mi dovesse arrivare in prestito e la Juve pagasse parte dell’ingaggio allora sicuramente SÌ.

    1. Si ma poi vendi manolas alla juve?
      Ma davvero non c’è modo che questi decerebrati imparino qualcosa dai propri errori?
      Higuain è un peso per la juve, un giocatore quasi finito che nessuna squadra si sta tenendo.
      Manolas per noi è più che fondamentale

      1. Credo che la volontà del giocatore sia quella di guadagnare di più e cambiare aria. Altrimenti non si spiegherebbe la scelta di Raiola come procuratore a stagione iniziata.
        Il caso sembra simile a quello di Pjanic.
        Il giocatore vuole andarsene ma non vuole “rompere” con la Roma. La Juve vuol mantenere buoni rapporti con noi. Risultato: la cosa si fa comunque al prezzo della clausola e la Roma riceve un bonus: Higuain?

      2. Se la volontà di manolas è andare via vendiamo all’estero. Altrimenti facciamo lo stesso errore che abbiamo fatto con pjanic come giustamente ricordi tu

      3. Siamo d’accordo.
        L’estero è sempre la soluzione migliore.
        Lo stesso vale per Dzeko ora come in passato per Pjanic e Radja.
        Ma nel caso di Kostas avendo la clausola vale la volontà del giocatore.
        Se non ha scelto la destinazione hai ragione tu.
        Se invece lui ha scelto la Juve c’è poco da fare.
        Ora, è meglio non scendere a patti con i gobbi, per una questione di principio e veder partire comunque Manolas direzione Torino per 36 ml oppure è meglio “sporcarsi” le mani e provare a guadagnare qualcosa di più da questa situazione?

  144. È uscita la notizia di uno scambio manolas higuain. Io non ci credo, non possiamo essere così ritardati

      1. Certo,diamo 7/9 milioni di ingaggio ad un trentaduenne chiaramente in fase calante e teniamo Totti ……. a fare cosa ?

  145. Totti sembrerebbe ai saluti.
    Pallotta perderebbe ulteriormente consenso tra i tifosi e ci sarebbe un danno d’immagine ma concretamente l’assenza del capitano non sposta nulla negli equilibri societari.
    Personalmente vedrei l’addio di Totti come la fine di un’equivoco.
    Il ruolo in società gli era quasi dovuto.
    Lui se l’è preso ma se l’è giocato malino.
    Nel senso che non ha saputo mai incidere, non tanto negli ultimi disgraziati mesi, quanto prima durante il mercato estivo e quando poi iniziato il campionato le cose andavano a rotoli.
    Monchi l’ha voluto al suo fianco a far cosa?
    Totti era favorevole o no al neuro-mercato dell’andaluso? Poteva dire la sua?
    E poi quando i senatori si sono ammutinati qual è stato il suo contributo?
    L’impressione è che la narrazione di Repubblica possa essere quella corretta piuttosto di quella di un ex giocatore simbolo che si adopera per rimotivare e sostenere un gruppo.
    La verità è che Totti è tutto tranne che un dirigente.
    La cosa non mi sorprende, anzi sarei stato sorpreso del contrario.
    Totti non si sente nella società ma sopra la società in quanto simbolo del romanismo.
    Si sente ancora giocatore e non perde occasione per indossare gli scarpini.
    Si sente ancora personaggio e come tale presenzia ovunque non in veste di rappresentante dell’AsRoma ma come Totti.
    Continua a scrivere libri nei quali non lesina frecciatine a persone vicine alla proprietà.
    Continua a fare le sue pubblicità, ultima quella dei detersivi (ma avete mai visto Zanetti, Maldini o Nedved fare lo stesso?).
    Insomma Totti, il più grande calciatore della storia della Roma, quando era ancora in attività aveva avuto spesso atteggiamenti discutibili, di chi sembrava fosse più interessato agli affari suoi piuttosto che al bene dell’AsRoma. Da dirigente mi sembra che continui sulla stessa strada.
    Forse è meglio per lui e per la società che le strade si separino e che l’equivoco si risolva.

    1. Io credo che la società lo abbia tenuto per le questioni legate ai tifosi, ma l’abbia subito messo da parte nel suo ruolo. Nessuno gli ha mai chiesto niente probabilmente e se non hai l’appoggio dei tuoi capi nessun lavoratore di questo mondo , che sia totti o il sig rossi, potrà mai fare bene.
      Se tieni nei quadri societari uno come totti devi interpellarlo, non metterlo da parte.
      Pallotta ha fatto partire un’epurazione vera e propria, ma il pesce si sa puzza dalla testa

  146. Sono sconcertato da quello che sta succedendo su Totti… Convocano Totti a Londra per presentargli il nuovo allenatore e renderlo DIRETTORE TECNICO e lui se ne stava in piscina la mattina e a giocare a calcetto il pomeriggio rifiutando l’invito…

    Ma di cosa stiamo parlando?

    Ci si lamentava che la società non volesse dare importanza a Totti, ma lui rifiuta questo ruolo importante e se ne va a giocare a calcetto…

    Abbandona il corso per diventare allenatore, non sa l’inglese, va in vacanza ogni settimana; la settimana del derby se ne va in montagna con la famiglia, non prende mai posizione ( meno quando la società gli disse di andare in TV e parlare dei torti arbitrali ) , non alza mai la voce…

    Cosa vuole fare da grande Totti? Cosa?

    Avrebbe la forza mediatica di spostare montagne ma sta zitto, gioca a paddle con candelá e aquilani…

    Io sono dell’idea che nella vita DEVI COMBATTERE SE VUOI ARRIVARE, ma Francesco sta ricevendo stipendi per non fare nulla.

    Personalmente sono deluso da mi sto convincendo che lui, come DDR ( è talmente competitivo ancora che va in America a svernare ) pensano solo alla loro saccoccia… E ALLA ROMA?

    CHI CI PENSA?

    I baluardi massimi del popolo romanista Totti e DDR gli hanno voltato le spalle ( alla ROMA, non a pallotta, alla ROMA, AS ROMA )…

    Ma Javier Zanetti lo vedete fare le partitelle a paddle o a calcetto? A Maldini? A Leonardo?

    La verità è che Totti non ha la mentalità per fare questo lavoro, perché a questo punto penso sia LOGICO pensarlo.

    PS: pronto a rimangiarmi tutti aspettando Godot.

      1. ale io mi sono nettamente rotto il chicchero di questa situazione… si fanno casini solo per totti e ddr… ma perche i vari dzeko, manolas e altri non fanno mai casini? ma te ce li vedi i del piero c he si ribellano alla società? i javier zanetti? gattuso che dice grazie al milan dopo che lo hanno scaricato.

        Qui addirittura ranieri si ammutina contro la società.

        Basta co sti cori di roma, con questa gente che si permette di essere piu della AS ROMA…

        Devo pure leggere che totti è una vittima? uno che la settimana del derby se ne va in vacanza? qui passa tutto in cavalleria.

        e DDR fa la vittima, totti la farà a me no di sensi di maturità, ranieri si ammutina contro… ma ci fate caso che solo questi signori nella storia della roma hanno sempre fatto come gli pareva?

        Ma voi gente come conti, nela, ancelotti, li avete mai visti comportarsi cosi?

        CHI PENSA ALLA ROMA? ORMAI NON CI PENSA PIU NESSUNO…

      2. Nessuna delle persone da te citate ha fiducia in questa linea della società. Aspetto di sentire che dice totti

    1. a meno ke nn sia skifiato xil caso ddr e abbia capito ke nn conta un cazzo in società.
      cmq io totti dt nn ce lo vedo, qsto ancora nlla testa è giocatore.

    2. Totti deve capire cosa vuole fare nella vita, a sensazione non mi pare che questo percorso professionale lo appassioni, infatti appena può scappa via. Il suo ruolo naturale potrebbe essere quello di talent scout, bisogna vedere se ne ha voglia. Di certo guadagnare senza fare nulla credo che per lui sia mortificante, se si è accorto che quello di dirigente non è il lavoro per lui se ne vada, tanto i soldi per campare e il tempo di decidere cosa fare della sua vita non gli mancano.

  147. Avete visto tutti anche il trattamento ricevuto dal milan per il FPF. Ennesima dimostrazione che la nostra ossessiva ricerca di rispettarlo senza neanche andare a trattare è una cosa stupida.
    Sempre che non sia solo un tentativo di giustificare le cessioni

  148. ISMAILY terzino dello shacktar segue la roma sui social e mette like alle foto della roma.

    Ormai i social sono dei veri e propri contenitori di prove giornalistiche.

    Se tutto va come deve andare, ismaily diverrà della roma.

    gran terzino, grande colpo, 29 anni giocatore maturo ed esperto ma questo significa che kolarov partirà al 100%.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.