L’ultima stagione di Edin Dzeko, a fine anno sarà  addio


Ancora una manciata di partite con la maglia giallorossa, poi Edin Dzeko saluterà  la capitale e si troverà  un’altra squadra in cui chiudere la sua carriera. La Roma non ha intenzione di prolungare il suo contratto e senza la Champions il centravanti bosniaco, 33 anni, sarà  uno dei primi a salutare.

Lo scrivono oggi tutti i principali quotidiani, dalla Gazzetta al Corriere dello Sport. La destinazione di Dzeko sarà  con ogni probabilità  la Premier League: West Ham e Everton sono al momento i due club pi๠interessati al giocatore della Roma, ma non é da escludere l’inserimento di qualche altro top club inglese.

In Italia il bosniaco piace molto all’Inter, alla ricerca di un centravanti che possa colmare il vuoto della partenza di Icardi. La Roma ha fissato il suo prezzo a 30 milioni di euro e da quella cifra non vorrebbe scendere. Dopo quattro anni in giallorosso, Edin Dzeko sta per salutare la Capitale.

Fonti: Gazzetta dello Sport / Corriere dello Sport


54 commenti su “L’ultima stagione di Edin Dzeko, a fine anno sarà  addio”

  1. Non so come mai, ma dopo tanto tempo, sono rientrato, ma sono CUCS….ma appaio come Alessandro.
    Va bene uguale.
    Ancora un saluto a tutti e grazie ad Ave, cjhe mi ha inviato una saluto “personale”…..
    Ci sentiamo presto

    Rispondi
  2. Bentrovati!
    РLa notizia del giorno ̬ la trattativa per Barella. Trattativa difficile visto che il Napoli a gennaio avrebbe voluto chiudere per 50 ml + Rog trovando la resistenza non solo di Giulini ma anche quella del giocatore.
    Per arrivare a quelle cifre gira la notizia (panzana?) circa la possibile cessione dei due Pellegrini.
    Per quanto mi piaccia Barella (tantissimo) non mi priverei dei due Pellegrini.
    Peraltro la cifra di 50 ml da destinare per Barella, potrebbe essere la stessa cifra che potrebbe servire a prendere l’accoppiata Tonali- Naitan Nandez.
    – Interesse del Watford per Olsen. Magari!!
    Ma non mi butterei su Cragno, piuttosto cederei lo svedese e prenderei Mike Maignan.
    – Interesse della Roma per Everton giocatore fortissimo ed efficace anche in fase realizzativa. Ma sarebbe l’ennesima ala sinistra. A noi serve un’ala destra, due se partisse Under. In caso di cessione del turco punterei Antony del San Paolo ed Eggestein del Werder a parametro zero.
    Un saluto a tutti!

    Rispondi
    • io invece investirei tutto su barella. sono 2 anni che spero che la roma lo prenda…ed ora il prezzo è sicuramente più elevato che nel 2017. se ripenso a quell’incapace di Monchi che invece ha dirottato i pochi soldi che avevamo (poi manco tnt pochi) su certe seghe come cristante e ed ex giocatori come il flaco……e pensare che alcuni utenti ancora lo difendono…vabbè. ad ogni modo su tonali ho qlche perplessità, anche se riconosco essere un ottimo prospetto, mentre sto vedendo in crescita locatelli. ad ogni modo luca pellegrini nn dobbiamo mollarlo perchè se migliora la fase difensiva può diventare veramente forte. lorenzo pellegrini invece lo vedo poco costante spero sia solo il momento che sta vivendo la squadra. però a 23 anni mi aspetto da lui il salto di qualità.

      Rispondi
      • Il mio discorso su Barella era legato alle contropartite che il Cagliari potrebbe richiedere, Luca Pellegrini in primis.
        Perché dubito siano interessati a Gonalons o Defrel.
        Comunque per la prossima stagione urgono almeno 2 giocatori di gamba a centrocampo.
        Uno lo possiamo “recomprare” ed è Frattesi.
        L’altro se non arrivasse Barella potrebbe essere Naitan Nandez.

  3. @@@ la Roma ha dovuto cedere per forza di cose al discorso plusvalenze.

    Secondo me in questi anni, ha viaggiato al di sopra delle
    proprie possibilità, per stare al passo della juve.

    Molti soldi incassati, sono stati spesi male
    per l’acquisto di nuovi giocatori
    rivelatosi poi inutili alla causa GialloRossa.

    Ingaggi alti (la metà del fatturato dei gobbi, dai 10/ai 15 ml di differenza
    come uscite stipendi).

    Occorreva una gestione più oculata.

    Occorreva dire al tifoso la verità.
    Avrebbe compreso.
    Abbiamo sempre compreso.

    Prima si ripiana rimettendosi in carreggiata
    e poi si guarda al futuro.

    Tranne rari periodi, siamo sempre stati una squadra da seconda fascia.
    Dovevamo continuare così.

    Nel frattempo, programmare sì con idee competenza e serietà
    per cercare di fare un salto in avanti.

    Abbiamo navigato a vista, a volte improvvisando.

    Quello che abbiamo ottenuto in questi anni,
    è quello che la società voleva.

    Buongiorno a tutti.

    *** Un saluto ad Attilio IV “ultimo baluardo di una Roma che significa ancora
    Passione Amore Sentimento e di un calcio che non vedremo più ***

    @@ Ciao Giemmo 👋

    Rispondi
  4. VOGLIO UNA ROMA DINAMICA E CAZZUTA con esperienza, 4-3-3 con allenatore Sarri.

    Sirigu, Florenzi, manolas, Mancini, Kolarov, sensi, nandez, zaniolo/pellegrini, pavone, under, Higuain.

    – Sirigu sarebbe un po’ un colpo alla de Sanctis del primo anno di Garcia, esperienza e carattere dal rendimento sicuro.

    – Mancini gran talento, personalità, veloce e ottimi piedi.

    – Sensi per cui io impazzisco, del Sassuolo, è molto simile, personalmente, a Pizarro e già si sta imponendo in maniera importante in nazionale.

    – Nandez lo reputo l’erede perfetto di radja Nainggolan, praticamente fotocopia del belga per caratteristiche tecniche ma con una testa COMPLETAMENTE diversa: professionalità e leadership innata.

    – Pavon già nazionale e grande talento ê stato ritenuto il miglior esterno del campionato argentino. Molto simile a Perotti.

    – Higuain a 31 anni con Pavon e under ai lati fa minimo 20 goal e uno con la sua fame ci servirebbe.

    VENDI: Dzeko, n’zonzi, pastore, Olsen, Perotti, Fazio, Jesus, Gonalons, Defrel, gerson, sanabria, ponce, verde e secondo me con i soldi ricavati quelli sopracitati li prendi.

    Rispondi
    • io tutto questo futuro roseo non lo vedo
      hai avuto un vantaggio impressionante sulle milanesi e sulle medio piccole che la mania delle plusvalenze hanno frantumato in un paio di giri di mercato.
      Non c’é da essere sorridenti e fieri se dopo 8 anni si commettono gli stessi errori e ti trovi dietro le milanesi e a lottare con Fiorentina, Atalanta.. per un posto in Europa.

      Rispondi
      • difficoltà ad entrare in europa luege? secondo me è l’inverso: con un allenatore alla sarri, una preparazione fisica adeguata ai tempi, con quella squadra entri in champions facile facile secondo me.

  5. @@@ Campos accostato alla Roma come ds (pare voluto espressamente da Pallotta)

    (ma il campionato è fermo e di qualcosa si deve pur parlare,
    quindi piedi di piombo).

    Ha dichiarato che gli piace l’inno dei ***pippanera***
    e che hanno una curva straordinaria.

    Se così fosse, fuori uno.

    Massara ce lo abbiamo in casa
    ha fatto esperienza con Sabatini.

    Proviamo a farlo lavorare.

    Rispondi
  6. @@@ se parte Dzeko Schick resta.

    Bisogna capitalizzare la spesa fatta (la più onerosa della storia della Roma).
    Inutile spendere in quel ruolo.
    Con più responsabilità, potrebbe far vedere la vera pasta di cui è fatto.
    Titolare.

    Defrel (altra spesa pazza) riserva

    I soldi andranno spesi dove servono.
    Niente super nomi.
    Gente cazzuta (fabbri falegnami muratori minatori spacca-legna asfaltisti)

    Pellegrini deve rientrare a Roma e restarci.
    Kolarov, prima o poi scoppia.

    In questi due anni è stato massacrato di partite.
    Alla sua età avrebbe dovuto rifiatare di più
    ed essere impiegato in quelle importanti dove serve
    esperienza.

    Quindi averlo più fresco e riposato.

    Rebus su alcuni reparti a centrocampo sulle fasce ed in difesa.

    Tutta la “differenziata” che sverna a Trigoria
    che venga data in “beneficenza. @@@

    @@ sensazione di E.L. @@

    @ Sarri-Massara
    DDR se smette subito in società
    Nela a Trigoria
    Totti deve trovare gente con “gli occhi di dietro”. @

    Buonasera a tutti 👋

    Rispondi
  7. I giocatori da te elencati purtroppo non hanno alcun mercato. Gli unico forse sono schick ( non certo alla cifra spesa) e kluivert per l’età.
    Ci si tirano su pochi spicci

    Rispondi
  8. kluivert nn partirà sicuramente , secondo me neanche karsdorp. Ti sei dimenticato i vari ponce, sanabria, verde e altri. Insomma i soldi ci sono ahahha

    Rispondi
  9. La situazione oramai è critica perché eramai è quasi impossibile che si riesca a raggiungere il quarto posto visto il calendario e le squadre davanti. Paghiamo gli errori enormi fatti da Monchi, che ha devastato la squadra, l’inesperienza e incapacità di di Francesco. Ma ormai Questo è un fatto storico acclarato ed è inutile ritornarci sopra, bisogna guardare avanti e sperare nel miracolo dello stadio, perché solo un miracolo ce lo farà realizzare. Ma è l’unica speranza che abbiamo ora con con Pallotta x tornare protagonisti, altrimenti bisogna iniziare a pensare ad un’altra proprietà, ma alla svelta …..altrimenti navigheremo a vista senza un progetto credibile come quest’anno.

    Rispondi
    • Nessuno comprerà mai la roma senza la possibilità di costruire uno stadio. Occorre sperare che lo costruiscano il prima possibile per metterci alle spalle la disastrosa era pallottiana

      Rispondi
  10. Un saluto a tutti
    Bel post i 10 comandamenti di Attilo ed il ritorno di Ave
    Ma gli altri utenti quali derossimancheno, Val e downunder?
    Purtroppo domenica abbiamo i giocatori contati, malgrado i books prevedono partita vera date le quote 3/3.50/2.25
    Dati gli ultimi andazzi pensare al mercato è quasi inevitabile
    Mi piacerebbe il rinnovo di Zaniolo, Manolas, Pellegrini ed Elsha. Così come il cambio portiere, ieri cazzeggiando sul tubo mi sono imbattuto in Dubravka portiere del 89 del Newcastle, anche se i miei preferiti sono Lafont, Perin e Sirigu. Comunque già al ritorno col Porto avrei dato fiducia a Mirante, ieri lo svedese ne ha fatta un’altra… per quanto riguarda il centrocampo, dopo esserci lasciati sfuggire – per di più a due lire – Verratti e Sensi – direi sia il caso di investire su prodotto nostrano, purtroppo Barella appare fuori portata, ma mi tirerei più che soddisfatto con Tonali. Un altro centrocampista che mi fa impazzire – bensì sia più trequartista che play – dotato di una classe paurosa è Soler del Valencia. In difesa oltre a Mancini non mi dispiacerebbe Pezzella, così come De Paul in attacco al posto di Under. I nomi ci sono, speriamo che il nuovo ds riscatti l’obsolescenza vista con lo spagnolo. Malgrado per cause di salute, non vado probabile il ritorno del fumante

    Rispondi
    • @@@ un 👋 saluto a te

      i rinnovi che nomini sono cosa buona e giusta.
      Bisognerà vedere come si arriverà economicamente a giugno.

      Per quello che riguarda il FPF, sembra che Pallotta sia entrato
      in una disputa con l’U.E.F.A.

      Sembrerà strano, ma sto con lui.

      Barano.

      Rispondi
  11. Più che di rivoluzione della rosa, io preferirei parlare di rivoluzione nella gestione delle risorse. Gli errori peggiori non sono stati fatti sul mercato, ma nella gestione fisica e atletica, nonché mentale della squadra. Per me bastano pochi innesti, meno infortuni e un allenatore che faccia dare tutto in campo ai giocatori.
    Non rilassiamoci troppo però che finire bene questa stagione sarebbe già un inizio per la prossima.

    Rispondi
  12. ..cmq nn è xfare il gufo.
    ma io già penso alla proxima stagione e quindi all’ennesima rifondazione.
    qsta squadra nn ha nè la forza mentale nè fisica x arrivare in champions.

    Rispondi
      • nn è un male, è necessaria dopo qsta stagione.
        xò mi sno rotto le palle di rifondare ogni anno, pure cn sabatini abbiamo rifondato dopo la sconfitta in finale vs la formellese. quindi vuol dire ke si ripetono sempre gli stessi errori. spallotta dve cedere la società!!

    • Non c’è mai stato un progetto tecnico serio. Questa è l’unica verità a cui credo.
      Anche con sabatini si andava a braccio… il fumante era probabilmente un ds migliore ma c’era sempre un’assenza di progetto.
      Bisogna stabilire 3-4 giocatori incedibili e costruire attorno a loro la squadra, cosa mai fatta dalla roma con questa proprietà. Anche per gli stessi giocatori risulta importante sapere di essere pubti fermi.
      Questa estate cederanno gli ultimi rimasti con un po’ di mercato (under, zaniolo e pochissimi altri) e saremo al punto zero come il primo anno di americani.
      Questo pezzente spagnolo ci ha distrutto

      Rispondi
  13. PROVOCAZIONE: penso che arrivati a questo punto non si possa non pensare che i giocatori siano scarsi, ma siamo sicuri di questo?

    Leggi un giornali o ascolti radio si legge e si sentono sempre le stesse cose:”MONCHI colpevole, Roma distrutta dallo spagnolo”…

    Ma sicuro sia stato lui il fattore alfa della desolazione di quest’anno?

    Circa 60 infortuni, di cui più di 40 muscolari con 16 polpacci ( il che mi fa pensare che pastore non sia un unicum ), squadra che non regge più di 30 minuti ad alti ritmi, zero schemi offensivi ma soprattutto difensivi.

    Dati che inficiano PESANTEMENTE su una stagione e che minimo ti hanno tolto dai 15 ai 20 punti stagionali.

    Sicuri che con la preparazione del Napoli e i suoi infortunati saremmo stati cmq quinti? Largo che mi tengo, MOLTO largo, saremmo a ridosso del Napoli.

    In definitiva sostengo che con altre situazioni la stagione poteva prendere una piega molto diversa.

    Rispondi
    • Ammesso che gli infortuni abbiano inciso così tanto è stata una sua decisione quella di seguire in toto la linea di di francesco lasciando a lui l’aspetto delle scelte dei preparatori. Quindi è colpevole anche sotto questo punto di vosta

      Rispondi
      • ciao ale, non AMMESSO, ma è un dato di fatto che gli infortuni abbiano inciso in maniera DETERMINANTE sulla stagione.

        Ma infatti mica ho esentato da colpe monchi, anzi, tutto l’inverso: per me la sua piu grande colpa è aver puntato ( vita o morte ) su un allenatore incapace di gestire certe situazione e di aver compromesso la stagione.

        QUALSIASI GIOCATORE senza condizione fisica è penalizzato del 50-60% del suo potenziale e se il problema è di tutti, allora, mi pare abbastanza scontato fare una stagione simile.

        giustamente hanno pagato tutti e due, ma continuo a dire che giudicare in concretezza n giocatore immerso in una squadra che non corre, che non sa difendere e ne attaccare sarebbe difficile anche per sergio ramos.

        Non voglio mettere toppe a nessuno, ma la situazione della roma quest’anno è catastrofica sotto ogni punto di vista, ma esprimersi, per un giocatore, in un contesto cosi è letteralmente impossibile.

    • fattori?
      1) un nn presidente ke di pallone ci capisce zero
      2) dirigenti inadeguati ke portano a scelte inadeguate.. cme gli allenatori
      3) l’operare sul mercato senza logica: mai visto un ds ke sceglie giocatori ke nn c’azzeccano nnt cn la filosofia dl mister
      4) calciatori strapagati ke nn valgono xqnto rendono

      Rispondi
  14. @@@ poteva fare di più.
    Anche che se non ricordo male, ha una bella media gol.

    Pure tantissimi gol sbagliati però.
    Per poca convinzione, cattiveria, concretezza.
    Non è un “Killer”

    E’ nervoso (troppo).
    Forse la squadra ne risente e ne accusa le conseguenze.
    Spogliatoio bollente.

    Sta facendo collezioni di espulsioni.
    Non va.

    Ha fatto il suo tempo.
    Come Florenzi (sopravvalutato perchè Romano).

    p.s. Pallotta non doveva accettare le dimissioni di Monchi.

    “prima metti a posto i guai che hai procurato, magari facendo rientrare
    una parte dei soldi spesi a *cazzo di cane*
    piazzando da qualche parte le @[email protected] che hai comprato,
    poi a giugno ti levi dai cojoni.”

    “Baldini altra rovina della Roma.
    Il “Bostoniano”divoratore di pop-corn”
    si è fatto “ammaliare”

    un saluto👋

    FORZA ROMA SEMPRE.

    Rispondi
    • sempre d’ accordo con chi ama la <roma….qui non se ne esce se non si fa chiarezza su tutto….
      primo: scegliere il prossimo allenatore….
      secondo:parlare chiaro con chi dovrà essere l' addetto al mercato…
      terzo:non tergiversare….chi ha le chiavi del prossimo mercato, abbia anche carta bianca su tutti i fronti.
      quarto:se non si ha un' idea, affidarsi a chi le idee le ha….
      quinto: sfanculare in toto chi non mostra interesse per questa povera società
      sesto: possibile che non c'è almondo qualcuno che che non sappia dire al mondo intero che la Società ROMA è quotata in borsa e che ogni stronzata scritta è soggetta ad esami della CONSOB ?
      settimo: ci piace sempre essere definiti Bostoniani….ma in effetti non sappiamo nemmeno dove sia Boston…..perdonaci, James.
      ottavo: siamo romanisti da una vita—-dacci il modo di poterne essere fieri,….
      nono: guardaci mentre tifiamo la nostra squadra…guardaci davvero…..e cerca di osservare i nostri sguardi verso il nostro amore per lei…
      decimo: ricorda sempre che noi siamo ROMA.!

      Rispondi
      • @@@ Amen su tutto quello che hai
        scritto.
        Oramai conosciamo a memoria il reciproco pensiero.

        Il nostro e di quelli che hanno speso
        una vita al seguito di questa squadra.

        Tifare Roma, è un qualcosa che va oltre
        il discorso sportivo.

        Si tifa per Passione per Amore, fin quando da piccolo giocavi in mezzo alla strada, facendo le porte con i giubbotti
        buttati per terra, sognando di essere
        un giorno Diba Falcao Conti Pruzzo e
        calcare quel magico manto verde.

        Solo chi comprende questo, può capire
        e sentire Questi Colori.

        Purtroppo di gente così non ce n’è.

        Siamo in balia di speculatori incompetenti, dove pure nelle partite più importanti si fanno notare per la loro assenza e vicinanza alla squadra.

        Hanno sempre da fare.

        Dino e Franco erano sempre là.
        Al loro posto.

        Pronti a lottare e difendere quei Colori
        e quel Nome, che rappresentano il sogno di intere generazioni.

        Un 👋 saluto Attilio
        Baluardo di un calcio che non vedremo
        più.

        p.s. colgo l’occasione per salutarne un altro.
        Il grande Giemmolette.

      • caro Ave…ti ringrazio per le belle parole che hai voluto dedicarmi…un caro abbraccio giallorosso a te e a tutti quanti hanno ancora a cuore l’ amore per questi colori.

  15. @@@ dopo giorni ce l’ho fatta!
    Eccomi qua! Mi si era impallato tutto.

    Grazie Francesco 👋😊

    ***Un saluto a tutti 🎉

    FORZA ROMA SEMPRE! 💛💖

    Rispondi
  16. Partendo dal presupposto che l’unica cosa che salverei di questa stagione sia manolas e zaniolo, sono e sarei felice di RICOMINCIARE, perche quest’anno il fondo lo hai toccato grazie a di francesco in primis ( per quanto se ne possa dire ) e poi monchi.

    gente affamata, gente brutta e rognosa che corre e si sbatte. QUESTO SERVE.

    Edin l’ho protetto pure il primo anno di roma, ma con questi atteggiamenti ha veramente rotto le palle; visto che le qualità per vincere le partite da solo le hai, perche non le metti in atto invece di fare il capriccioso? via a fine, basta profili del genere.

    Ve fa schifo belotti? sareste incoerenti con tutto ciò che dite durante l’anno. In 4 anni hanno segnato gli stessi goal in campionato ( media del goal ogni due partite per entrambi ), ma la differenza è che dzeko è tecnciamente sublime, un fenomeno con i piedi, ma per quanto riguarda grinta, garra, corsa e sacrificio belotti è tre volte edin ahime ( dico ahime perche se dzeko avesse anche solo ma metà della grinta di belotti o mandzukic sarebbe zlatan ibraimovic e anche piu forte ).

    Un altra cosa: il prox anno basta con i giganti o gente lenta!!! voglio gente dinamica e di corsa e solo 2-3 giocatori che giocano con il fioretto, il resto voglio tutta gente con i denti sporchi con l’alito che puzza ( scusate gli estremismi ).

    DIFESA DINAMICA, CENTROCAMPO DINAMICO E ATTACCO DINAMICO.

    QUESTIONE STADIO: Penso che oggi non si possa non essere con Pallotta ma con la roma in generale. Roma è una fogna a cielo aperto, una cloaca maxima.

    Addirittura i sotto livelli del sindaco di roma che is permettono di insultare il sindaco stesso e fare impicci all’oscuro della raggi… questo fa capire la pochezza di questo sindaco… di questa giunta.

    Il bene e il male sta in qualsiasi partito, anche nel partito degli “onesti”, pensate un po…

    Ma detto questo, lo stadio della roma si farà, perche ormai ne va della credibilità non solo della raggi ma dei 5 stelle in generale; A roma si pensa solo alla tangente, al favorino, al soldino sotto il cuscino… senza questi elementi a roma non si muove foglia.

    PS: Me ne frego di non entrare in champions… ARIA A FINE ANNO. Manolas e zaniolo gli unici intoccabili, il resto VIA.

    Rispondi
  17. Ranieri manco è arrivato ed ha già distrutto lo spogliatoio con la disparità di trattamento tra dzeko ed elsharawi.
    😁
    Daje claudione!

    Rispondi
  18. se arriviamo 4 cè un programma, sennò un altro. è normale no?
    io xò a prescindere dal piazzamento.. punturei su un tecnico forte,
    dopodiché prendere sì giovani-talenti ita/stranieri, ma qlli cn una spiccata propensione alla corsa e quindi al sacrificio.
    allo stesso tempo cederei molti giocatori dal contratto pesante così da abbassare il monte-ingaggi. tanto se cn qsta società siamo destinati a galleggiare nlla mediocrità (dunque cn zero prospettive di trofei), xkè mai si dovrebbero strapagare i calciatori.
    x assistere alle figu di mierda tipo 7 a 1?

    Rispondi
    • se arriviamo quarti è un miracolo. il problema è che i giocatori dal contratto pesante nel frattempo si sono svalutati, quindi venderli a poco avrebbe un impatto immediato sul bilancio e sugli eventuali acquisti…stiamoin un vicolo cieco, il duo monchi di francesco ci ha portato vicini al baratro, ed ora che , come previsto già 2 anni fa con l’arrivo dei 5s, il progetto stadio naufragherà definitivamente che farà Pallotta ? questa è la vera incognita. sinceramente sono molto preoccupato perchè per fare cassa la roma potrebbe vendere solo i giovani come zaniolo

      Rispondi
      • il primo a salutare dovrebbe essere under e a cme sta la situazione dzeko.
        qnto allo stadio nn si farà mai, quindi è mejo xpallotta vendere ora coi conti buoni. da un lato ci liberiamo di uomo che di pallone nn ne capisce nnt e dall’altro si spera ke arrivino imprenditori stranieri illuminati.
        la piazza di roma è troppo ghiotta xnn trovare compratori.

    • Dzeko, under, perotti, pastore, nzonzi, fazio, jesus ( penso che marcano resti ), santon, defrel, sanabria, ponce, olsen, mirante… insomma, di gente da vendere ce ne è e pure tanta.

      Rispondi
  19. Anche no. Dzeko deve rinnovare e basta… Guadagna poco per quello che vale. Ci vuole un attaccante forte da mettergli vicino. Tipo vendere perotti elsha schik under e klyivert e prendere dybala..

    Rispondi
  20. i pollici intimoriscono gli utenti

    Come siamo messi?

    Pallotta alla fine ha ripetuto cio’ che in molti qui dicevamo da tempo su Monchi
    l’unico rammarico é non aver preso una decisione a novembre
    forse con un nuovo DS qualcosa poteva cambiare
    Continuo a pensare che i soldi lui ce li metti si, ma che vengano senza dubbio spesi malissimo e che lui venga consigliato anche peggio.

    Rispondi
    • a me invece dispiace se se ne va. ha dato tanto alla roma.
      lo capisco, è frustrato xkè in campo è lasciato solo e nn viene aiutato. si incazza xkè lui si sbatte e gli altri nn lo seguono. nll’ultima partita si vede ke kiamava il pressing e klujvert faceva finta di nnt. è xqsto ke la squadra va male. xkè ognuno pensa da singolo e nn da squadra..

      Rispondi
    • Dzeko é un campione ed é triste vederlo cosi nervoso, purtroppo é l’immagine di una squadra che non funziona
      E lui secondo me ne soffre e lo mostra.

      Rispondi

Lascia un commento