Roma: Obiettivo stella d’argento


A Trigoria sembra tornata la serenità dopo il caso Menez. Ranieri infatti spiega come ha cercato di far capire al giovane fuoriclasse giallorosso la sua concezione di calcio fatto di impegno e dedizione.

«Jeremy ha chiesto scusa alla squadra e a me. Io sono contento di avere un giocatore della sua classe; deve capire che il calcio non è solo divertimento ma anche una professione. È il carattere che lo porta a non essere sempre al 100%, Quando non ha voglia, me lo dicesse prima che lo faccio riposare. Io credo fermamente che come ci si allena, si gioca. Spero che il mio messaggio gli entri nella pelle, nel sangue, nelle viscere. Abbiamo bisogno di uno come lui. Pace o solo tregua? Non sono vendicativo, cerco di tirare fuori il meglio. Ho sotterrato l’ascia di guerra, ma sono sempre pronto a ritirarla fuori. Dieci anni fa sarebbe stato più difficile (ricomporre, ndr), ma l’età porta a dei cambiamenti»
.

La Roma però ha una priorità che si chiama Triestina, un impegno sulla carta molto facile ma passaggio comunque obbligato per cercare di appuntarsi sul petto un bella stelletta di argento che significherebbe 10 coppe Italia vinte.
Ranieri sà che partite come queste sono tra le più insidiose, il rischio di una clamorosa eliminazione c’è sempre, per questo stasera schiererà una squadra vera con Baptista e Vucinic davanti, centrocampo robusto e difesa in cui restano a riposo solo Juan e Riise con il chiaro obiettivo di chiudere subito la partita e dare il via ai cambi.

La Juve dopo i tre schiaffi del Milan è sempre più vicina e tra poco c’è lo scontro diretto con la Roma che sembra sicuramente più forte, sopratutto mentalmente: «Noi superiori? Conta ciò che dice la classifica, per ora è superiore la Juve, ma adesso una persona più felice di me non c’è» – ha precisato un sempre prudente Ranieri.»

Sul fronte cessione per Okaka si attende solo la dichiarazione ufficiale, Ranieri sul giocatore ha le idee chiare:
«Gli manca quel quid che anche solo gli allenamenti inglesi possono dargli. Ha i numeri per arrivare, al Fulham farà grandi cose e lo ritroveremo più forte”. Okaka è pronto per la nuova avventura :”Speriamo che domani (oggi, ndr) la cosa vada in porto, la Premier League è un’avventura affascinante. E’ un tipo di calcio che credo adatto alle mie caratteristiche. Sarà un’esperienza che mi darà nuovi stimoli.»


5 commenti su “Roma: Obiettivo stella d’argento”

  1. [quote comment=”128475″]Scusate ragazzi ma NN si vede in tv la partita?[/quote]
    su rai sport…cercalo sui canali del digitale….

    Rispondi
  2. Pretendo come minimo un’ottima prestazione con doppietta dallo sconsolato Baptista,e altrettanto ottima prestazione da Menez.
    Daje Roma

    Rispondi

Lascia un commento