Le pagelle giallorosse di Roma-Chievo


(PAGELLE GIALLOROSSE DI ROMA-CHIEVO di Gianfilippo Bonanno) – La Roma torna grande. In una gara in cui succede di tutto, i giallorossi conducono in porto una vittoria importante quanto mai meritata. Decide De Rossi al primo minuto con un’inzuccata sugli sviluppi del corner procurato da un’azione di Luca Toni. Al minuto 12 Doni in uscita fuori area salva la porta giallorossa ma tocca la sfera con la mano e a termini di regolamento è espulsione. Ranieri sacrifica Vucinic e mette in campo Lobont. La Roma non demorde, il Chievo chiude una Roma un pò sorpresa dall’inferiorità ma non impensierirà mai veementemente la difesa giallorossa. Nella ripresa un assolo di Toni, uno dei migliori in campo, regala a Pizarro la possibilità di chiudere il match su rigore. Il cileno non è perfetto e Sorrentino compie un mezzo prodigio. Mazzoleni in questo caso non applica il regolamento, Mandelli (già ammonito) andava espulso per il fallo da tergo in area di rigore sul centravanti giallorosso. Vittoria finale per la Roma davvero importante, l’amarezza di Cagliari superata alla larga con una prestazione caparbia e davvero convincente.

Le pagelle giallorosse di Roma-Chievo:

DONI: 5,5  alla fine risulterà provvidenziale l’intervento di mano anche se è stato alquanto azzardato. Torna dopo mesi di panchina e tribuna ma non si dà pace per l’espulsione dopo 12 minuti. DISPERATO.

CASSETTI: 6 un solo buco in difesa nella ripresa lasciando spazio a Bentivoglio di infilarsi in area pericolosamente. Il resto è storia conosciuta, il laterale si è conquistato con sudore il posto da titolare. ATTENTO.

RIISE: 6 con Toni in avanti il norvegese dovrà approfittare di più delle doti del suo sinistro terrificante, tante saranno le punizioni dal limite d’ora in avanti. Si propone continuamente ma una sola volta ritarda nel rientro meno male che il Chievo non ne approfitta. CECCHINO.

JUAN: 7 un calciatore davvero esemplare. Dirige malgrado qualche sbavatura di reparto in maniera costante e precisa una difesa che riesce a chiudere i novanta minuti senza prendere goal. PROVVIDENZIALE.
 
BURDISSO: 5,5 la grinta non gli manca mai. Non è elegante come Juan ma si sà che uno come lui in campo in qualche frangente ci vuole. Non è in perfette condizioni e nell’uno contro uno con Abbruscato qualche volta và fuorigiri. Meriterebbe un pò di riposo. MATERIALE.

DE ROSSI: 7,5 primo tempo come i vecchi tempi. Segna, si propone e quando decide di fare il coast to coast è davvero straordinario. Dopo la brutta partita di Cagliari si è ritrovato. Peccato che un guaio alla caviglia lo costringe anzitempo all’uscita. Onora i gradi di capitano portati al braccio. ANIMA.

PIZARRO: 6 lui è il centro del gioco della Roma. Se non fosse stato per quel penalty tirato con un pizzico di precisione in meno, il cileno sarebbe stato di sicuro ancora una volta di una prova maiuscola. Un paio di disimpegni sbagliati, in confronti alle centinaia di palle gestite sono davvero niente. PECCATO.

PERROTTA: 7 Ranieri sacrifica Vucinic a seguito dell’espulsione facendolo uscire ma il vero sacrificio lo porta sulle spalle per tutta la gara Simone Perrotta. A centrocampo non lesina energie ed in avanti si catapulta a fare da spalla a Luca Toni. Chiude la gara con la fascia da capitano. SUDORE.

TADDEI: 6 ha capito di dover essere molto puntuale sulla sua fascia. Con Toni davanti le palle dal fondo adesso sono importanti ed il brasiliano, il lavoro in copertura è discreto, tenta qualche sortita offensiva. Sbaglia il goal del raddoppio. MIGLIORATO.

VUCINIC: S.V.

TONI: 7 lotta come un leone. Ogni palla messa là in fondo è un calcio di punizione per la Roma. Vucinic esce e lui fà reparto da solo senza problemi. Anzi i problemi li crea al Chievo che stenta nel contenerlo. L’azione del rigore vale come un goal realizzato. In verità per essere perfetto gli è mancato il sigillo ma tutto non sempre si può avere. CAPARBIO.
 
LOBONT: 5,5 non è nè Julio Sergio nè Doni e questo si sà. Qualche uscita fà venire i brividi fra i pali è più sicuro. Il reparto gli dà una grossa mano si consiglia di lavorare affondo sulle palle alte e le smanacciate. DA RIVEDERE.

BRIGHI: 5,5 un periodo di appannamento per il centrocampista giallorosso, entra al posto di De Rossi ma il contributo per la sua freschezza non è dei migliori. BLOCCATO.

BAPTISTA: 6 pochi minuti ma un buon lavoro in fase offensiva, capace di proteggere la sfera per far scorrere il cronometro. INTERESSATO.

RANIERI
: 7 con il Cagliari non è stato perfetto. Ieri sera si riprende nonostante l’inferiorità numerica. Con Toni ha la possibilità di avere un ariete che lotta come un dannato. La difesa torna a non subire goal ma l’aver rigenerato gente come Perrotta, Taddei e Cassetti è il segreto della sua Roma. Non si affligge dinanzi all’espulsione di Doni e dispone la Roma in formato 4-1-3-1. Peccato non aver sfruttato l’occasione del raddoppio ma nonostante tutto rimane composto in panchina. LUCIDO.


14 commenti su “Le pagelle giallorosse di Roma-Chievo”

  1. [quote comment=”128275″]MARCO79 me sa che avemo visto due partite diverse e poi se me dici che sto famoso lavoro che ha fatto lui alla Roma non lo fa nessuno, allora te ricordo il titolare de quel posto e’ Francesco Totti mica Fabio Junior e se permetti…… Sul cross (non era un tiro se te ricordi come tira Riise) de Riise e’ arrivato in ritardo e scoordinato e volemo ricorda’ il colpo de testa al 4° min. da solo e annato fuori?[/quote]

    scusa…ma da quando il nostro capitano e bravo nel gestire le palle alte?…perchè lui questo ha fatto…lancioni su lancioni….totti con i piedi non ha rivali…ma quando mai totti e stato uno che va a prendere palle alte 2 metri a centrocampo?????…..
    io non dico che con toni si vince tutto…anzi…e semplicemente quel tipo di giocatore che alla roma manca da anni….il cross come dici tu di riise era un tiro d’esterno che l’esterno nn la preso!!…..nn paragonare totti con toni sono 2 giocatori troppo diversi…il capitano e tutto e immenso nn ce dubbio…ma nn si può di certo dire che totti sia un ariete!!!….se poi ve sta antipatico il giocatore e un altro discorso..io guardo i 90 min…può aver sbagliato un goal?…ok…va bene…ma su di lui se giocato a lancioni….e nn tutti fanno il lavoro che fa lui…e non dico una caZz.ata quando dico che alla roma mancava un giocatore così..ovvero un ariete

    Rispondi
  2. MARCO79 me sa che avemo visto due partite diverse e poi se me dici che sto famoso lavoro che ha fatto lui alla Roma non lo fa nessuno, allora te ricordo il titolare de quel posto e’ Francesco Totti mica Fabio Junior e se permetti…… Sul cross (non era un tiro se te ricordi come tira Riise) de Riise e’ arrivato in ritardo e scoordinato e volemo ricorda’ il colpo de testa al 4° min. da solo e annato fuori?

    Rispondi
  3. Nietzsche era giallorosso – 10 gennaio 2010 alle ore 15:02 Quota commento

    Baptista ha giocato quanto vucinic…perchè lui ha il voto?sei imparziale.
    Toni da 7 è esaggerato,se voleva segnare metteva dentro la palla di riise che era semplicissima.

    Perche’ de Vucinic se ne so accorti che ce stava solo quando e’ uscito.

    Rispondi
  4. Per me i migliori in campo sono stati Juan e Perrotta e Doni mi sembra riduttivo quel 5,5 se non era per lui avrebbero pareggiato sicuramente. Quanto a Toni si e’ mosso benino ma si e’ mangiato almeno due gol fatti e se hai messo 6 a Taddei, lui non doveva essere da meno.

    Rispondi
  5. baptista ha fatto quello che voleva fare . tenere palla e far passare il cronometro . il 6 è meritato . vucinic praticamente non ha giocato

    Rispondi
  6. ah…sul rigore ce stato un errore tecnico dell’arbitro…mandelli (che ha fatto il fallo da rigore)….doveva ricevere il secondo giallo (per trattenuta)….in teoria se l’arbitro fosse stato decente avrebbe espulso mandelli….se per voi tutto questo lavoro non equivale almeno a un 7…..non so cosa dovrebbe fare per prenderlo…..visto che tutto questo per me..vale molto più di un goal!!

    Rispondi
  7. [quote comment=”128244″]Baptista ha giocato quanto vucinic…perchè lui ha il voto?sei imparziale.
    Toni da 7 è esaggerato,se voleva segnare metteva dentro la palla di riise che era semplicissima.[/quote]

    perdonami…ti faccio notare che il cross di riise come definito da te….in realtà era un tiro…la palla era velocissima…se ci metteva il piede magari faceva goal si…oppure si sarebbe alzata….tutto e possibile…personalmente nn lo considero un goal sbagliato…
    ma dico na cosa …toni ha fatto reparto da solo per 70 minuti…e non per 10…ha fatto ammonire un intera difesa…ha dato palloni a perrotta che si inseriva…ha portato punizioni su punizioni a centrocampo…ha portato almeno 4 punizioni dal limite…ha scartato 3 uomini e se conquistato un rigore…ha portato il calcio d’angolo dal quale e nato il goal di daniele…si porta via 2 uomini su ogni palla alta…(vedere il goal di daniele,il goal sbagliato di taddei e quello di cassetti)…..ha tenuto alta la roma anche in 10….ha fatto un lavoro che nessun attaccante della roma sa fare…su tutte le palle alte……se volevate più di così allora nn so cosa dire…

    Rispondi
  8. Il 7 a Toni è un voto perfetto, se davanti non avevamo lui col piffero che prendevamo i tre punti. Praticamente mezza squadra e tutta la stampa hanno detto che è stato il migliore in campo, si è battuto come un leone, ha preso punizioni, si è procurato un rigore e ha permesso alla squadra di risalire… che voto gli volete dare? vi ricordate anche da quanto tempo è arrivato? ha giacoto meglio lui alla prima che Baptista in tutta la stagione. Per criticare Toni continuate a puntare sulle due palle gol sbagliate… embè? conoscete un giocatore che le mette dentro tutte? Non si giudica un prestazione di un’attaccante dal numero di gol che fà ma dalla prestazione e da quanto ha inciso sulla partita.
    Per doni era più giusto un SV in quanto il merito di aver salvato il risultato si annulla con il demerito di essere stato espulso e aver lasciato la squadra in 10 per tutta la partita.

    Rispondi
  9. [quote comment=”128244″]Baptista ha giocato quanto vucinic…perchè lui ha il voto?sei imparziale.
    Toni da 7 è esaggerato,se voleva segnare metteva dentro la palla di riise che era semplicissima.[/quote]
    appunto è quelloke sto dicendo anke io ke Toni nn è da 7 ma loro vedono quello ke vojono vedere e mi prendono x matto
    sekondo me Baptista è stato + presente d Vucinic e si è notata la sua presenza in kampo

    Rispondi
  10. Baptista ha giocato quanto vucinic…perchè lui ha il voto?sei imparziale.
    Toni da 7 è esaggerato,se voleva segnare metteva dentro la palla di riise che era semplicissima.

    Rispondi
  11. si vede proprio ke doni nn ti piace…cerca di essere imparziale magari….xke se nn te ne sei accorto ha salvato il risultato, al massimo se nn gli vuoi dare il 6 potevi mettere un bel SV, come vucinic, visto ke hanno giocato i stessi minuti…

    Rispondi
  12. dai taddei merita qualcosa in più,diamo a rodrigo quel che è di rodrigo,dopo partite orribili sta giocando più che bene.(ho paura però che gli rinnoveranno il contratto XD)

    Rispondi
  13. vbb lo sapete il voto ke darei a Toni xò Doni si merita almeno 6 nn poteva fare altrimenti e si è fatto espellere x salvare la partita
    kmq auguri alla lanzzie ke oggi sn 110 anni ke c fa ridere

    Rispondi

Lascia un commento