Toni Roma: La prima è stata un successo


Roma ToniUn seccesso l’amichevole di ieri, circa 12 mila persone per ammirare il nuovo giocatore, il bomber che tanto abbiamo aspettato.Luca Toni dal primo minuto, punta centrale nel 4-2-3-1 schierato da Ranieri.

Tanta gente ha sfidato il caos della capitale nel giorno dei saldi solo per vedere la Roma, solo poco  tempo fà era inpensabile, file ai botteghini, euforia e tanta voglia di far festa.

Non solo festa comunque, qualcuno ha voluto comunque contestare Rosella Sensi e Daniele Pradè con degli striscioni. Contestatori a loro volta contestati da altri tifosi.

Luca Toni, felice e un pò spaesato dalla nuova avventura ha giocato bene, sfiorando il gol in un paio di occasioni e mandando in gol Menez. Se pensiamo che il giocatore si è allenato con il gruppo due volte non possiamo che sorridere pensando al futuro.

Per Cagliari Toni sarà pronto, ha la testa per entrare i meccanismi di una Roma che, negli elementi fondamentali, gli è amica. Come DeRossi, più di un amico di un compagno, Totti, Perrotta e tutta la combricola dei campioni del mondo. A decidere sarà ovviamente Ranieri ma vista anche la probabile assenza di Totti almeno per una parte della partita l’ex Bayern sarà in campo.
«I miei compagni sono fantastici, li conoscevo quasi tutti, ma anche chi non conoscevo mi ha fatto sentire subito a casa […] Se sarò a Cagliari? Deciderà Ranieri, io sono a disposizione. Novanta o un solo minuto, non ha importanza. Io cercherò di dare il massimo»

Sensazioni più che positive, Roma ha accolto il giocatore nel migliore dei modi, ora stà a lui ricambiare con i gol e con il gioco l’affetto dei tifosi giallorossi ma si sà che chi ben inizia è già a metà dell’opera..


8 commenti su “Toni Roma: La prima è stata un successo”

  1. è triste vedere gente tanto competente da giudicare il valore di un calciatore dopo un'(ripeto, una…) amichevole…e anche dover leggere “tony” (si chiama Toni, cosi, per la cronaca)…provate a usare il cervello prima di scrivere o parlare, il mondo ve ne sarà grato…

    Rispondi
  2. Io invece Toni lo vedo bene altro che calciatore a fine carriera.
    Io dico che farà tre anni alla grande con la Roma :12: :12: :12:

    Rispondi
  3. certo,bisogna valutare almeno 5-6 prestazioni di Toni visto che è nuovo e viene da un periodo pessimo ,ma allo stesso tempo non facciamoci prendere da facili entusiasmi:il Cagliari non è esattamente come la Cisco e secondo me Toni a Cagliari partirà dalla panchina con Vucinic e Menez titolari….
    è positiva l’abbondanza,possiamo fare turnover,ma le formazioni con 4 attaccanti fatele alla playstation….

    Rispondi
  4. e me lo chiamate un successo dove neanche contro una squadretta riesce a segnare??

    figuriamoci in serie A…

    ribadisco che reputo Tony un calciatore mediocre e a fine carriera…. aspettiamo le prime partite poi ne riparleremo…

    sempre e comunque Forza Roma

    Rispondi

Lascia un commento