L’Inter chiede 15 milioni per Handanovic


Rassegna Stampa Forza-Roma.com –  La Gazzetta dello Sport e Tuttosport hanno fatto il punto della situazione su Samir Handanovic, portiere dell’Inter in scadenza di contratto nel 2016. La Roma è la squadra più interessata al calciatore sloveno seguita a ruota dal Barcellona, ma i blaugrana non potranno fare acquisti fino a gennaio 2016.

Intanto il portiere non ha accettato il rinnovo fino al 2018 proposto dall’Inter, una spinta in più per vestire i colori giallorossi sarà sicuramente la possibile partecipazione del club alla prossima Champions League.

Photo Credits | Getty Images


LEGGI ANCHE  Migliori e peggiori in Salernitana-Roma tra i giallorossi: tutti gli occhi su Dybala

65 commenti su “L’Inter chiede 15 milioni per Handanovic”

  1. Secondo me 15 per Handanovic, gran portierone, sono comunque troppi.
    15 ci deve costare Perin. A Livello di Handanovic ma più giovane e non “in tempo di rinnovo”.
    Altrimenti c’è un certo signor Cech a parametro ZERO che è un pelino più forte… ma… giusto un pelino (giusto giusto nella top 10 dei portieri più forti in circolazione) ahahhahahah 😆

    A noi servono in egual misura: 1 portiere. 1 terzino destro e 1 sinistro.
    Dobbiamo, secondo me, inoltre, spendere MILIONI DI EURO, in personale medico, preparatorio atletico e in amuleti della fortuna. E non sto “a giocà’ “, seriamente. 🙄

    Rispondi
  2. Lo staff tecnico della Roma perde un pezzo. L’anticipo, probabilmente, di una rivoluzione da mandare in scena la prossima estate. Da ieri, il preparatore atletico Luigi Febbrari non fa più parte dello staff di Rudi Garcia: ha salutato la squadra e abbracciato i giocatori facendo sapere di aver deciso di seguire all’Atalanta Edy Reja, con cui aveva lavorato già alla Lazio. Un addio consumato in tempi rapidissimi per l’uomo che nella scorsa stagione aveva gestito la preparazione fisica della squadra, ma che in questo campionato era stato di fatto sostituito da Paolo Rongoni, fortemente voluto da Rudi Garcia. Chi pensava che proprio Rongoni, molto discusso nell’ambiente per le condizioni non proprio brillanti della squadra, fosse destinato ad andarsene resterà deluso.

    A fine campionato, però, allenatore e dirigenza dovranno rivedere qualcosa nell’organizzazione dello staff medico sportivo: tra medici e preparatore infatti i rapporti sono da tempo ai minimi termini, logorati da un rimpallo costante sulle responsabilità dei tanti infortuni occorsi alla Roma e su recuperi e ricadute. Fare una scelta a queste condizioni è inevitabile, ma l’addio di Febbrari sembrerebbe rinforzare la posizione del preparatore. Intanto Garcia ha ritrovato la squadra a Trigoria dopo il pareggio con la Juventus. Il tecnico era tranquillo e ha chiesto ai suoi di restare concentrati, proseguendo sulla strada dei piccoli miglioramenti visti, focalizzati sul mantenimento del secondo posto e sugli impegni di Europa League.

    Rispondi
  3. @Oblomov
    A quanto pare va di moda Clasie, lo stesso che era in orbita Sabatini già due anni fa. A quel tempo era no scarparo , ora tutti lo vogliono. Che poi è ordinato ma non me pare sto grandissimo fenomeno.

    Lacazzette va di moda perchè è l’attaccante buggato per antonomasia su fifa15. C’è da dire che quest’anno sta segnando tantissimo , ma in Francia. Quando si parla di giocatori che vengono dalla Russia ci si lamenta del campionato poco competitivo…. poi non si vedono le partite del campionato francese e non ci si accorge che è veramente sconcertante.

    insomma… le solite mode. Chi se lo ricorda Jung?

    Rispondi
    • @Gillu: a scusa se il real ha poi preso benzema dalla Francia… Se ragioniamo cosi, allora prendiamo i giocatori cotti…

      Doumbia non lo puoi giudicare cm giocatore visto che non giocava da 2 mesi.

      Puoi giudicare l’acquisto, ma non il giocatore.

      Lacazette lo seguono i migliori club al mondo… Media di un goal in partita, e svariati assist, più di cavani e ibra… Mha… Vero, il campionato francese é poco competitivo… Chi selo prende a cavani…

      Diego costa stesso esempio.

      Benzema.

      E tanti altri grandi giocatori.

      Le porte sn grandi uguali e si gioca sempre in 11 v 11.

      Clasie cm ha dimostrato contro la Roma, è l’unico del fayenord ad avere talento.

      Dicevo il tipo di giocatore, un regista insomma.

      Rispondi
      • @LorySan:

        Lory non ce l’ho con te e stavo dicendo la stessa cosa…. mi viene da ridere che molti giudichino giocatori dal campionato di provenienza e poi spenderebbero ad occhi chiusi 35 bombe per Lacazzette. E’ innegabile che comunque il campionato francese sia ridicolo e , secondo me , il russo è molto più competitivo.
        L’acquisto di Doumbia io lo ritengo ottimo, sia in termini tecnici che economici.
        Clasie ha dimostrato di essere l’unico ad avere talento… vero, ma niente di che…. non rende quanto ci si aspettava.

  4. Oblomov ha detto:

    @LorySan: ma è il solito nome che gira e poi non se ne fa nulla……..
    anche se di un regista ne abbiamo davvero bisogno

    Logicamente non sto facendo nomi impossibili, ma nomi accessibili alle casse romaniste.

    Sono giocatori molto interessanti.

    In effetti un regista manca tanto.

    Rispondi
  5. Francesco10 ha detto:

    @Francesco10: O altrimenti tieni Pjanic ma giochi con un 4-2-3-1
    Handanovic
    Peres Manolas Castan Kurzawa
    Strootman Naingollan
    Iturbe Pjanic Gervinho
    Luiz Adriano

    Che spettacolo questa Roma!!
    Magari con Eriksen al posto di Miralem

    Rispondi
    • @KS6FORZAROMA:
      bella formazione ma iniziamo a ragionare nei 23/24 elementi.. abbiamo visto già quest’ anno la moria di infortuni e problemi..

      Per avere un topo 11 con 2/3 riserve importanti devi fare solo una competizione e al massimo i turni di coppa italia..

      Rispondi
  6. FORMAZIONE PER IL PROX ANNO:

    ——————handanovic—————–

    B.Peres—-manolas—-castan—-rodriguez

    Strotman———-clasie———-naingollan

    Iturbe————lacazette————gervy

    PANCHINA:

    skorupsky
    torosidis
    Florenzi
    yanga-mbiwa
    Romagnoli
    Holebas
    Keita
    Peredes
    Uçan
    Ljajic
    Verde
    Totti
    Doumbia

    VENDI PJANIC A 35-40mln, de rossi, e risparmi circa 50-55mln, più i 30mln champions, avresti 80-90mln da spendere.

    DOVE SI FORMA??

    Rispondi
      • @Oblomov:

        Clasie è il regista olandese, mi pare, del fayenord, rivelazione in Olanda.

        Gran regista, cattivo, rognoso, preciso e gran visione di gioco, ed ha 22-23 anni.

        Lacazette, molto probabilmente uno dei 5 migliori attaccanti al mondo per media goal, circa un goal ogni 95 minuti, e quasi 10 assist… Ha 23 anni, gli anni di destro.

        SON DUE GIOCATORI CHE FAREBBERO SVOLTARE LA ROMA.

        Mi piace molto pire kondongbia, molto simile a keita per caratteristiche, ma più bravo ad offendere.

      • @LorySan: ma è il solito nome che gira e poi non se ne fa nulla……..

        anche se di un regista ne abbiamo davvero bisogno

      • @KS6FORZAROMA: io a posto di lecazzate ci metterei dustronzate di cui voi sul forum siete specialisti 😆 😆 😆 😆 😮 😮 😮 😮 😮 😮 😆 😆 😆 😆

  7. cech a 0 sarebbe oro, lo ritengo più affidabile di handanovic che un pò di papere le fa ogni tanto anche se è mostruoso sui rigori.

    Rispondi
  8. Sarebbe ora di avere un portiere!!! Viste le cifre spese x giocatorini mediocri handanovic a 15 e’ un affare……..

    Rispondi
    • 31 anni, poi un portiere, non li vale 15mln, per di più tentenna sul rinnovo.

      Massimo 10, senno prendo cech a zero.@dayeroma 81:

      Rispondi
  9. Premesso che sebbene Handanovic abbia 30 anni 15 mln li vale tutti, essendo in scadenza credo si possa trattare.
    Sarebbe un grandissimo acquisto, ma mi starebbero benissimo anche Cech e Mandanda e secondo me arriva il francese.

    Rispondi
  10. Handanovic? 15 milioni sono troppi. E poi non ci credo che interessa anche al Barca. Quando si fregano giocatori a qualche big europea si scopre solo dopo perchè quella big europea non se lo era preso,ovvero perchè era na pippa o perchè la richiesta economica era eccessiva per il valore del giocatore in questione.

    Rispondi
  11. De Rossi a giugno andrà via, e come lui penso anche Pjanic non vestirà più la maglia della Roma.. credo che assisteremo a una specie di “rivoluzione” della rosa!

    Rispondi
    • @Co la roma ner core:

      Noi parliamo di rivoluzione, ma la vera rivoluzione è quando non si punterà più sui vari Totti e de rossi, tirarli fuori dal progetto, o panca fissa o venduti.

      Allora si che cambierebbe tutto, ma se si continua cn il falso 9 o cn il cc difensore aggiunto… Siamo gli unici al mondo in questo.

      Normalizziamoci cm le squadre in Europa, non famo sempre gli alternativi che tanto si è capito, COSÌ NON HAI MAI VINTO, NON VINCI E NON VINCERAI MAI NULLA!!!

      Rispondi
      • @LorySan: Quoto! 😉
        Un’altra cosa che va cambiata e che credo cambierà sicuramente sarà quel preparatore atletico incapace del c*zzo

      • Brutta notizia che ti darò, ma è Garcia che ha fatto la preparazione, perché lui è un preparatore e rongoni è solo un collaboratore :mrgreen: @Co la roma ner core:

  12. La natura insegna che conoscere il proprio habitat, in fondo, è il modo migliore per cercare di sopravvivere. Per questo non siamo rimasti sorpresi quando venimmo a conoscenza che una volta un dirigente della Roma, accogliendo un nuovo acquisto, gli rivelò questa «verità». «Sappi che con questa maglia giallorossa è come se giocassi con cinquanta chili in più addosso». Il riferimento era all’ambiente, alla pressione, all’informazione spesso drogata (sia quella pro che quella contro) con cui ogni membro dello spogliatoio si deve inevitabilmente confrontare. Come dire, il vecchio motto «la Roma non si discute, si ama», sembra davvero diventato un reperto di modernariato che fa persino tenerezza rispolverare.

    Ecco, per oltre un anno e mezzo Rudi Garcia ha creduto di essere al riparo da questa realtà ansiogena (anche in senso bello) che a volte ha consumato le migliori energie di allenatori pur molto esperti. Ricordiamo infatti quando, il 2 gennaio scorso, in una conferenza dedicata solo alla carta stampata, il tecnico ci disse come lui di quella «pressione» non si fosse mai davvero accorto.

    Probabilmente gli dei hanno preso questa affermazione come un peccato di superbia, perché da quel momento i problemi in casa giallorossa si sono affastellati così in fretta da non farlo neppure rendere conto della valanga di critiche piovutegli addosso negli ultimi due mesi, e che hanno finito per travolgere anche due totem come Totti e De Rossi. A chi lo conosce bene comunque Garcia, un po’ stupito, ripete questa che ci pare qualcosa di più di una semplice difesa d’ufficio: «Sotto la mia guida la Roma non è mai scesa sotto la seconda posizione». Tutto vero. Non è un caso che la sua media punti sia al livello del gotha tecnico dei tempi moderni.

    Certo, la Roma era partita con l’obiettivo di vincere lo scudetto, e ritrovarsi a 9 punti dal vertice e fuori dalla Coppa Italia ha senz’altro evidenziato degli errori da parte di chi traccia la rotta che non abbiamo mai evitato di sottolineare. Ma se il criterio di «fallimento» fosse quello di cui molti a Roma parlano, giudicando in un’ottica complessiva, come dovremmo valutare finora la stagione di Milan, Inter o dello stesso Napoli? Viene perciò da pensare che quei cinquanta chili di surplus esistano davvero e che quindi, da adesso in poi, la zavorra mediatica possa far persino correre il rischio di far deragliare un treno tutto sommato in corsa verso un gran futuro. Per chi avrà pazienza, all’orizzonte si stagliano stagioni di concorrenza limitata, un nuovo stadio e ricavi internazionali che la proprietà Usa sembra in grado di canalizzare. Considerare un fallimento un secondo posto (da blindare), significherebbe in fondo andare contro il senso stesso dello sport. E questo rappresenterebbe davvero la sconfitta peggiore possibile. Per tutti. SOTTOSCRIVOOOOO

    Rispondi
  13. Ma un buon portiere dalle giovanili mai? Sono passati secoli dall’ esordio di Peruzzi.

    A mio avviso il settore giovanile dovrebbe poter dare molti piu’ giocatori alla prima squadra, poi in una citta’ grande come Roma possibile che scarseggino i talenti?

    Rispondi
    • Questa volta i portieri della Primavera sono buoni, mica come l’anno scorso corso che c’era l’inguardabile Proietti gaffi e l’anno prima il mediocre svedkauskas.
      Solo che Marhegiani e Pop Ionut hanno risoettivamente 18 e 17 anni, per cui devono crescere e molto prima di arrivare alla prima squadra.
      i@Er Catalano:

      Rispondi
      • @derossimaancheno: Svedkauskas invece non lo insulterei più di tanto… aveva lasciato intravedere cose fantastiche! Mi ricordo con la fiorentina fece parate impossibili! Secondo me ha pagato il fatto che a Roma siamo proprio restii a far esordire i giovani… a prescindere…

  14. Ma un bell’attacco a due?
    Skorupski
    Florenzi-Manolas-Yanga-Holebas
    Naingollan-Keita-De Rossi (Paredes)
    Pjanic(Ljaijc)
    Iturbe-Doumbia (Totti).
    Tanto i cross dal fondo comunque non li facciamo e non ci servono.
    Oppure Iturbe-Doumbia e esterni Gervinho e Ljaijc con un 4-4-2 (togli De Rossi). Penso che fino a fine stagione uno può provarci, magari due attaccanti dentro l’area e senza movimenti strani qualche goal in più si fa.

    Rispondi
  15. Handanovic

    Peres Manolas Castan Kurzawa

    Strootman Clasie Naingollan

    Iturbe Luiz Adriano Gervinho

    Cessioni…

    Pjanic e De Rossi

    Rispondi
    • @Francesco10: O altrimenti tieni Pjanic ma giochi con un 4-2-3-1

      Handanovic

      Peres Manolas Castan Kurzawa

      Strootman Naingollan

      Iturbe Pjanic Gervinho

      Luiz Adriano

      Rispondi
      • @Pi314: Si è quella che piace di più anche a me… Oltretutto Ljajic può prendere tranquillamente il posto di Pjanic come trequartista, mentre sugli esterni con Verde e un altro innesto (anche se abbiamo già Florenzi e lo stesso Adem) siamo davvero apposto!

  16. Certo che i giornali e i giocatori (Naingollan e Keita) parlano già di mercato. Pericolo calo di tensione in vista del finale di campionato.

    Rispondi
  17. Handanovic peres kondogbia rodriguez e dybala ma chi ci crede…servono 100 ml per prenderli tutti…però forse lotteremo per il titolo rimpiazzando maicon cole keita de sanctis…e a malincuore il capitano…secondo voi invece…

    Rispondi
      • No ma e’ molto bravo pero’ x me il portiere e’ un ruolo in cui devi essere un guascone un po’ folle.Pero’ il valore non si discute.

  18. O.T.
    La campagna che sta facendo quella cloaca di immondizia chiamata “Il Tempo” , del noto malaffarista Caltagirone, contro lo Stadio è sconcertante….

    Rispondi
    • @TrajanAge: si 15.000.000 sono troppi dobbiamo comprare i terzini, due a centrocampo (1 per sostituire DDR + 1 riserva per quando ci sono squalificati e infortuni)

      e un portiere

      Rispondi

Lascia un commento