Tifosi giallorossi scesi a Rotterdam, tutti schedati e perquisiti


I tifosi giallorossi sono appena sbarcati a Rotterdam, per bocca dell’avvocato Fabrizio Grassetti, presidente dell’Utr (Unione tifosi romanisti), tutti i sostenitori della Roma sono stati schedati e perquisiti appena sbarcati in città. Ecco le sue parole a Retesport:

“L’atteggiamento dei poliziotti olandesi non ci ha tutelato, anzi è stato punitivo anche perché non siamo stati noi a compiere reati. Così è troppo. Appena scesi dall’aereo ci hanno fatto salire su alcuni bus che ci aspettavano che successivamente si sono fermati in aperta campagna. Ci hanno fatto scendere uno ad uno, ci hanno fotografato col documento in mano e perquisito in maniera minuziosa. Eravamo passati già sotto i metal detector in aereo, queste situazioni comportano tempi lunghissimi di attesa ed ovviamente situazioni molto sgradevoli“.

Photo Credits | Getty Images


LEGGI ANCHE  Il punto sulle cessioni della Roma: da monitorare non solo Kluivert

Lascia un commento