Hellas Verona-Roma, i convocati: ancora tanti assenti


Portieri: Curci, De Sanctis, Skorupski;
Difensori: Astori, Cholevas, Cole, Manolas, Mapou, Spolli, Torosidis;
Centrocampisti: De Rossi, Florenzi, Keita, Nainggolan, Paredes, Pjanic, Uçan;
Attaccanti: Doumbia, Gervinho, Ljajic, Sanabria, Totti, Verde.

Photo Credits | Getty Images


LEGGI ANCHE  Il punto sulle cessioni della Roma: da monitorare non solo Kluivert

73 commenti su “Hellas Verona-Roma, i convocati: ancora tanti assenti”

  1. @ Pessoa,

    condivido gran parte di quello che scrivi ma secondo me non è un problema solo di testa.
    Giocare soltanto 40 minuti a partita non puo’ essere solo un problema mentale ma anche fisico. Ddr ha fatto una partita scandalosa l’altro giorno. Nemmeno in serie c hanno una condizione fisica simile.

    Poi dici che non bisogna prendersela con tizio o caio.
    Ma sono quei due tre giocatori che ogni anno vengono rimpiazzati che ti fanno fare il salto di qualità.

    Rispondi
  2. Il_Cannibale ha detto:

    @Sampei: Sarà bello, immagino, finalmente, rispondere alla domanda “Oh ma quello striscione?”.
    Il desiderio di una vita guarda, dover giustificare uno striscione che urla alla vergogna.
    Una squadra 2^ in campionato si deve vergognare perchè non riesce a vincerlo.
    Cioè, renditi conto.

    Non ci arrivi.

    Non devi giustificare lo striscione, quello è solo il mezzo che esprime il sentimento del tifoso, devi giustificare l’atteggiamento in campo, irritante da 3-4 mesi a questa parte, non 2 partite.

    Tifo Roma, figurati te se pretendo lo scudetto e un secondo posto mi scandalizza, ormai c’ho fatto il callo, i proclami neanche li ascolto.

    Un conto però è un secondo posto con la rosa di pippe che aveva Spalletti ma che metteva il cuore, un altro è un secondo posto con questa, frutto di milanesi in crisi e con Napoli e Fiorentina che sono cintura nera in suicidi.

    In Europa l’altro giorno hai fatto una figura barbina, hai fatto fare melina al Feyenoord in casa tua arroccandoti in difesa, AL FEYENOORD, e parliamoci chiaro gli olandesi sono semi-scandalosi e rischierebbero nel campionato italiano di retrocedere.

    Poi oh, se per te sono esenti da responsabilità solo perchè secondi in campionato, contento tu.

    Rispondi
  3. down under ha detto:

    Il fallimento del Parma (quasi certo), porterà in dote alle squadre che lo devono incontrare (Juve e Napoli tra queste) un doppio vantaggio.
    Oltre ai 3 punti anche la possibilità di far riposare i giocatori.
    Mentre abbiamo lasciato sul campo dell’olimpico 2 sanguinosissimi punti che non ci verranno restituiti.
    Trovo la regola assolutamente iniqua, di più, una regola del cazzo!
    Sarebbe stato più logico tenere per buoni solo i risultati del girone d’andata per non creare squilibri.

    per non scontentare nessuno, sarebbero da cancellare tutti i risultati. cioè fare come se il Parma non avesse preso parte al campionato.
    E sarebbe stato così se fossero falliti prima della 19a giornata, invece ora ce la pigliamo (giustamente, visto in nostro ridicolo 0-0) nel didietro

    Per limitare il danno possiamo solo vincere in quelle giornate in cui Juve e Napoli avrebbero giocato (entrambe in trasferta credo) a Parma
    11a Torino – Roma
    16a Milan – Roma
    🙄

    Rispondi
    • @amarcord:
      Esatto Amarcord.
      A chi dice che tanto non cambiava nulla perche’ comunque la Juve e il Napoli avrebbero sommerso di goals il Parma rispondo:
      – il Parma che ha giocato all’Olimpico poteva anche togliere qualche punto al Napoli discontinuo che conosciamo e pure alla Juve che ha pareggiato col Cesena e vinto in casa con l’Atalanta con qualche patema
      – non giocare significa riposarsi ed avere piu’ energie per le partite successive, evitare infortuni, recuperare infortunati, evitare cartellini e squalifiche
      – noi dalla partita col Parma abbiamo rimediato solo sventure: punti persi, contestazione, infortunio a Lijaic che non ha potuto dare il suo contributo poi in coppa, cartellini pesanti

      Di fatto se il Parma fallira’ sara’ un campionato falsato

      Rispondi
  4. down under ha detto:

    Un saluto all’amico CUCS, che sfidando le intemperie, cantera’ anche per noi in quel di Verona. Copriti, che non sei piu’ un giovincello!

    mi associo 🙂

    un nome, una garanzia 😉

    Rispondi
  5. Per me qualche reazione, vedasi striscione, è un bene.

    Non ha funzionato con i vinceremo il tricolor dopo i 7-1, serve una scossa, serve il pepe ar culo.

    E’ tutta questione di testa.
    E lo devono capire.

    Garcia me lo tengo sempre stretto.

    Ma serve uno shock.
    E le proteste, finchè civili, anche forti, mi vanno benissimo.

    I vinceremo il tricolor ci hanno luisenriquizzato nuovamente, i mai schiavi del risultato.
    Ci hanno fatto buttare un campionato in cui anche facendo pena per mesi potevi stare alla pari con una Juve tutt’altro che irresistibile, che perde punti in ogni dove e rischia con l’Atalanta come con l’Empoli e Palermo, dove non li ha persi per una giocata estemporanea.

    Sto campionato lo tenevi aperto a spasso.
    La Juve si sta cacando le partite persino ora, figurarsi con una Roma convinta che gli stava appiccicata.

    Le giustificazioni ci sono per qualche risultato.
    Le assenze, gli arbitri, la Juve, ci sta che perdi terreno.
    Per TUTTI questi risultati non c’è giustificazione.
    E l’aria che tira è che così continuerà.

    Come ha detto Sabatini, io ho visto sprazzi, i primi sprazzi, della Roma che fu nel primo tempo in EL: molte palle gol, verticalizzazioni, meno melina.
    Sprazzi morti nell’intervallo e ho paura che il risultato li abbia già cancellati nella testa dei giocatori.

    Una causa non c’è.
    Ci sono concause che si rincorrono e si alimentano vicendevolmente.
    Più fai schifo e più nella testa dei giocatori farai schifo, oggi questo è.
    Cause nate nella notte dei tempi col Bayern e autoalimentatesi partita dopo partita.

    Oggi tutto fa schifo.
    Ma si sa come vanno queste annate, è pericoloso giudicare i singoli, tutti sono coinvolti nel dramma e tutti rendono meno rendendo evidenti le proprie pecche.
    Dal primo all’ultimo.
    Come nell’anno dei 5 allenatori in cui si rischiò la retrocessione: quella squadra faceva schifo? Era la stessa squadra, la stessa ossatura che ci fece impazzire con Spalletti.
    Non è che Totti, De Rossi, Mexes, Mancini e soci erano delle pippe per una stagione e poi una bacchetta magica li ha resi fenomeni. Erano gli stessi giocatori, coinvolti in una stagione di merda in cui gira tutto male.

    Questo per i geni del “questo è scarso, quello è inadeguato, quest’altro me lo cacci”.
    Non dipende dal singolo.
    E, per il solito fenomeno della memoria breve, sono gli stessi giocatori che a Ottobre osannavamo e che torneremo ad osannare (o osanneranno altri in altre squadre) in un altro momento.

    Fa anche riflettere che si fa caciara, ed è crisi nera, al secondo posto.
    Mi rivedo Totti che, sotto la curva del Curi, mentre i romanisti fischiavano Antonioli, urlava “Ma siamo primi, siamo primi”.
    Insomma, lo standard è altino per farci bestemmiare (io in primis, sono avvelenato e, mentre fino a un mese fa refreshavo tutte le pagine romaniste cento volte al giorno in attesa di news, mi sono anche un po’ distaccato) al secondo posto.

    Al 99% non vinceremo nulla pure quest’anno.
    Solita amarezza, solito mainagioia.

    Ma resto convinto, alla faccia dei soliti cazzari, della grandiosità di questo progetto che si va delineando.
    Il progetto societario che sta determinando, anche oggi, una svolta storica nella storia della Roma.
    Esisterà un prima e un dopo.
    Una Roma che lavora per stare ogni singolo cazzo di anno fino all’apocalisse lassù a lottare per il titolo, in raffronto alla solita rometta che lottava per una stagione e nelle successive dieci stazionava a metà classifica.
    E se stai lì ogni anno, prima o poi ti dice bene, prima o poi c’è chi floppa, e tu stai lì.
    Io non ho mai visto la Roma spendere più di chiunque altro sul mercato (prima italiana negli ultimi 5 anni), io non ho mai visto la Roma prendere sistematicamente tutti gli obiettivi delle strisciate. Tutti.
    C’è già un nuovo concetto di Roma.
    Che deve essere ovviamente supportato dal campo.
    E oggi ancora non è così. O non lo è in pieno.

    Chi non capisce la svolta che si sta verificando che inciderà un tassello nella storia della Roma, o è un ragazzino ansioso (come molti che in buona fede bazzicano qua dentro e si infervorano, non essendo ben consci di quale sia la storia della squadra), o è in malafede, o spesso ha il qi di un bonobo.

    Detto questo, ora la Roma è morta, va male.
    E spero si continui a contestare per dare una scossa potente, perchè questa roba ingiustificata non può passare liscia.
    Dalla dirigenza ai giocatori.
    Non passa.

    Tenendo presente che chi strepita a vanvera come uno scimpanzè contro Tizio o Caio, non sa veramente di cosa parla.

    Rispondi
    • @Pessoa: Magari fosse solo una questione di testa. Io penso ci siano problemi piu’ strutturali che si potranno correggere solo il prossimo anno

      Rispondi
  6. Un saluto all’amico CUCS, che sfidando le intemperie, cantera’ anche per noi in quel di Verona. Copriti, che non sei piu’ un giovincello! :mrgreen:

    Rispondi
  7. ricordiamoci tutti che oggi c’e’ la partita , una partita della ROMA.
    SE TIFA E BASTA ,
    poi magari dopo si torna a sparare ognuno la sua …idea…
    FORZA ROMA!

    Rispondi
  8. io non faccio parte di nessun schieramento.
    Nè dei prosciutto davanti agli occhi team nè dei spalatori alla pio d’aceto.

    Dico soltanto che sarà grande Roma.
    Doveva esserla già da quest’anno ma per tanta sfiga e qualche errore non lo è stato.
    Sono stati fatti degli errori, nella preparazione, nell’acquisto / cessione di 1-2 giocatori, nel voler schierare certi giocatori, modulo monotono, ma voler distruggere tutto, volere le dimissioni di Garcia è da coglioni.
    Poi, la critica i fischi ci stanno. Sta gente viene pagata per fare il proprio lavoro. E vedere a centrocampo Ddr che cammina fa davvero schifo.

    Rispondi
    • @Oblomov:
      Ciao Oblo io credo che noi in questo forum non siamo un campione rappresentativo degli umori del tifo romanista. Comunque anch’io appartengo alla tua categoria. Non sono spalatore o disfattista ma nemmeno uno del gruppo San Daniele. Pensare che la luna di miele tra tifosi e squadra/allenatore si sarebbe protratta dopo le ultime penose prestazioni era da illusi. Anzi visti i precedenti direi che i nostri tifosi all’Olimpico sono stati anche piuttosto pazienti. Mi riferisco ai fischi dopo le partite perche’ lo striscione di cui qualcuno ha parlato non l’ho visto. La reazione e’ quella tipica dell’amante tradita. Prima un amplesso di prestazioni e bel gioco, poi coccolati, quindi illusi con qualche promessa, adesso traditi nelle aspettative con traguardi oggettivamente difficili da raggiungere.
      Penso pero’ che quella tra tifo e squadra non sia una rottura. Basterebbe passare il turno il EL e vincere con le merde e sarebbe ancora grande amore.

      Rispondi
      • @down under: concordo.

        per me comunque non-vincere lo scudetto non sarebbe una sconfitta……ma almeno togliersi lo sfizio di battere le merde, i napoletami, e i piccioni…..

    • Seee…campa cavallo che l’erba cresce Oblomov, sono tre anni che sentiamo sta favoletta che sarà grande Roma ma quando ma de che!!!
      Se Pallotta non prenderà il toro per le corna ( Totti e DeSanctis in pensione, DDR a svernare altrove, uno come Capello sulla panchina, giocatori giusti dove serve costi quel che costi, calci nelle palle a chi non rispetta le regole della società alla lettera) una volta per tutte a voglia ad aspettare un treno che non passerà mai!

      Rispondi
  9. Le previsioni su verona danno pioggia debole al mattino è nuvoloso senza precipitazioni al pomeriggio.
    Speriamo che il campo non sia un acquitrino.

    Rispondi
  10. Per i critici. Non pensate che la Roma attuale possa permettersi persone migliori di Sabatini e Garcia. Non siamo un grande club europeo, non ancora

    Rispondi
    • @AsRomaUK:
      Appunto. Stiamo parlando di due professionisti stimati in Italia e all’estero,
      Ci sara’ la fila per accaparrarseli il giorno in cui decideremo di privarcene.

      Rispondi
  11. Da quel che hanno giustamente scritto rebel e mimmo si evince chiaramente che il Sab in tanti anni non è stato capace di creare un progetto di squadra,ma nimmanco una parvenza di progetto.Ottimo braccio nelle operazioni di compravendita,aveva deciso di affrontare campionato e Champions con due terzini prossimi ai 40 anni.Come se dice…Ah sabatì,a quale cinema l’hai visto ‘sto film?Colpa anche di Garcia,che dopo l’ultimo campionato aveva in mano un potere enorme,avrebbe potuto e dovuto imporre altre scelte alla Società.In questo,quel verme di Capello era molto più bravo.Comunque,a parte gli infortuni di Stroot e Iturbe,ci mancano i sei punti di Torino

    Rispondi
      • A Giugno smammerei tutti i galopponi che abbiamomin rosa tanto per iniziare, non si può continuare a pianificare stagioni contando su questi ultimi è ormai terribilmente evidente!

    • @supergattotwo: Eh già. Io a tutt’oggi non capisco da dove e perchè nasca la nomea di grande DS che tanti tifosi della Roma attribuiscono a Sabatini.Sono 4 stagioni che Sabatini fà il DS alla Roma. Finora ZERO titoli. Manco na coppetta Italia. E’ vero ha realizzato una grande plusvalenza con Marquinhos e Lamela. Ha venduto bene Osvaldo. E quindi? Ricordo però anche na gran massa de pippe portate a Roma,o di giocatori mediocri spacciati per talenti. La lista sarebbe lunga. Ma non voglio rivangare troppo. Quest’anno comunque ha toppato praticamente tutto. E lo ribadisco. Mercato estivo e invernale. Disastro totale su ambo le sessioni. E ci metto pure lo scandalo di aver rinnovato Maicon e Toro. Non capisco bene però se prima di acquistare si consulta bene con Garcià o se fà proprio di testa sua. Perchè altrimenti davvero non mi spiego tutti i soldi spesi per Ucan,Sanabria e Paredes. E perchè è stato acquistato Destro lo scorso anno.

      Rispondi
      • @asr rebel: Nessuno ha le risposte, tranne Sabatini e Garcia. Di certo Sabatini non avremmo mai rinnovato il contratto di un oltre trentenne. Questo e’ sicuro

  12. —————-de santis—————–
    Toro—–manolas—-yanga—–holenas
    ——–peredes—Keita —radja——–
    Verde———–ljajic———–gervinho

    Rispondi
  13. io giocherei cosi
    ds
    toro manolas spolli holebas
    naingolan ddr paredes
    florenzi doumbia gervinho

    ballottaggi: ddr-keita; gervinho-ljajc; florenzi-verde

    Rispondi
  14. Sampei ha detto:

    Perchè è il loro lavoro e vengono pagamente profutamente per farlo.
    Essere tifoso non vuol dire avere l’anello al naso, la contestazione è lecita finchè non sfocia ovviamente in atti di vandalismo o barbarie, lanci di oggetti o minacce con scritte sotto casa, vedi Osvaldo.
    I tifosi sono gli stessi che spendono i soldi per andare all’Olimpico a vedere lo scempio contro il Parma, gli stessi che pagano l’abbonamento Sky o Mediaset Premium, gli stessi che si intossicano il giorno dopo commentando gli articoli.
    Al momento facciamo schifo ed è giusto che persone che lavorano e hanno chiesto permessi per andare allo stadio con ore d’anticipo sbrocchino quando vengono ripagate con prestazioni simili, ci mancherebbe altro.
    Non criticare la squadra solo perchè seconda è ridicolo, mi verrebbe da dire che non guardi le partite.

    Il_Cannibale ha detto:

    @Sampei: E’ stato valicato il confine.
    Quando mostri a tutte italia uno striscione che li sprona a vergognarsi hai esagerato, stop.
    Vergognarsi di che? Come se a loro faccia piacere non vincere.
    Per cortesia eh.

    la contestazione non serve a niente, da quel che si vede è un problema atletico e di gestione del gruppo….in alcune partite andavano inseriti i giovani(tipo nel 3 a 0 con il torino) ma sono stati schierati sempre gli stessi 🙄 ora come ora puoi critica alcune scelte di garcia ma cio non ti cambia granche le partite, i giocatori chiave so spremuti(maicon, nainggolan, gervinho e totti) e altri non si so persi(yanga, derossi e pjanic) 😥 certo che pero mi fa gira un po le palle vedere paredes in panca con pjanic e totti in condizioni inaccettabili 👿

    Rispondi
    • @Victor Ibarbo19:

      Senza entrare nel dettaglio del perchè la squadra non gira, i motivi come in molte altre cose sono molteplici, dalla preparazione alle scelte del coach, è un mix di tutto, come quando le cose vanno bene.

      Io non vedo cosa ci sia di male in quello striscione che riformulato vuol dire “fate pena, ci stiamo vergognando di tifare Roma”.

      Personalmente anch’io sono arrivato a provare quel sentimento, poi che non vada a Trigoria ad appendere uno striscione è un altro discorso.

      Rispondi
  15. Lo striscione esposto è esagerato! Addirittura vergognarsi ma mica stiamo lottando per la salvezza! Ci tiriamo la zappa sui piedi così, dubito pure che dei veri romanisti l’abbiano appeso..

    Rispondi
  16. oregon1 ha detto:

    Squadra di sopravalutati, allenatore in confusione , DS cantastorie, presidente fantasma.

    ovvio la colpa è del presidente se i risultati sportivi non vengono 🙄 cmq il ds cantastorie è lo stesso della plusvalenza di marcos e lamela e ke ha venduto osvaldo a 18 mln quando ora vale zero 😐 l anno scorso che ha trasformato una rosa da 7 posto a una che lottava per il titolo con un saldo attivo era un fenomeno ora è un cantastorie con giocatori presi che non hanno visto il campo e non si sa se so buoni o meno 🙄 pallotta e sabatini per me non centrano una mazza con la crisi della roma ❗

    Rispondi
  17. Il_Cannibale ha detto:

    @Gillu: Bravo.
    Anzi, tolgo anche qualcosa da quei 30 minuti.
    La Roma ha smesso di giocare dopo il gol di Gervinho, continuando a giochicchiare fino all’ennesima occasione bruciata dallo stesso.
    Questi geni mi devono spiegare perchè ora, i giocatori, alla luce di quel bel regalo fatto dai tifosi in un momento di crisi nera, dovrebbero ripagarli con la prestazione.
    Per paura?
    Loro le garze se le riempiono lo stesso, loro possono andare via da Roma in qualsiasi momento, e farlo per andare a vincere altrove?
    Perchè devono dare rose a chi gli sputa addoso? Perchè dovrebbero?
    Per paura?
    Loro possono riderci in faccia da dietro i loro vetri anti proiettile, figurati se per un pò di ghiaia si spaventano.
    Non è bastata la reazione di Pjanic, un ragazzo che è rimasto dopo l’accoglienza, che tutti sappiamo, ricevuta all’indomani sportivo del derby di coppa italia.
    E’ rimasto, poteva andar via, è rimasto per far ricredere tutti.
    Riuscendoci ampiamente, direi.
    Ed ora che di nuovo in flessione gli si ripropone la stessa zuppa di merda sotto il muso?
    No, è inaccettabile.
    Una vergogna.
    Queste sono le cose che mi sconfortano, che mi fanno capire che non andremo mai da nessuna parte.
    Ci vorrebbe una bomba adomica selettiva, che spazzi via tutti questi tumori dalla Roma.
    Utopia.
    Chiuso il sipario.
    Oggi siamo morti di nuovo, speriamo di risorgere di nuovo.
    Fino alla prossima morte, s’ìintende.

    Perchè è il loro lavoro e vengono pagamente profutamente per farlo.

    Essere tifoso non vuol dire avere l’anello al naso, la contestazione è lecita finchè non sfocia ovviamente in atti di vandalismo o barbarie, lanci di oggetti o minacce con scritte sotto casa, vedi Osvaldo.

    I tifosi sono gli stessi che spendono i soldi per andare all’Olimpico a vedere lo scempio contro il Parma, gli stessi che pagano l’abbonamento Sky o Mediaset Premium, gli stessi che si intossicano il giorno dopo commentando gli articoli.

    Al momento facciamo schifo ed è giusto che persone che lavorano e hanno chiesto permessi per andare allo stadio con ore d’anticipo sbrocchino quando vengono ripagate con prestazioni simili, ci mancherebbe altro.

    Non criticare la squadra solo perchè seconda è ridicolo, mi verrebbe da dire che non guardi le partite.

    Rispondi
    • @Sampei: E’ stato valicato il confine.
      Quando mostri a tutte italia uno striscione che li sprona a vergognarsi hai esagerato, stop.
      Vergognarsi di che? Come se a loro faccia piacere non vincere.

      Per cortesia eh.

      Rispondi
      • @Il_Cannibale:

        Di quale confine parli?

        Perchè se parliamo di decoro il confine è stato già valicato dalla squadra, parecchio tempo fa.

        “Vergognatevi ” è una constatazione, mi verrebbe da dire un dato di fatto alla luce delle “ultime” prestazioni.

        Lo sprone è a reagire e tirare fuori le palle, vergogna è ciò che provano i tifosi il giorno dopo la partita a colazione alla classica domanda da bar “ma insomma questa Roma?” rispondono “lascia stare che mi deprimo”. Perchè è a questo punto che siamo arrivati.

        Giocassero con la foga agonistica del Sassuolo, per fare un esempio, anche fossimo decimi, nessuno avrebbe nulla da dire.

        A me l’altro giorno tra streaming e partita mi era quasi venuta voglia di vedere il Torino, per dire.

      • @Sampei: Sarà bello, immagino, finalmente, rispondere alla domanda “Oh ma quello striscione?”.

        Il desiderio di una vita guarda, dover giustificare uno striscione che urla alla vergogna.
        Una squadra 2^ in campionato si deve vergognare perchè non riesce a vincerlo.
        Cioè, renditi conto.

  18. Il fallimento del Parma (quasi certo), porterà in dote alle squadre che lo devono incontrare (Juve e Napoli tra queste) un doppio vantaggio.
    Oltre ai 3 punti anche la possibilità di far riposare i giocatori.
    Mentre abbiamo lasciato sul campo dell’olimpico 2 sanguinosissimi punti che non ci verranno restituiti.
    Trovo la regola assolutamente iniqua, di più, una regola del cazzo!
    Sarebbe stato più logico tenere per buoni solo i risultati del girone d’andata per non creare squilibri.

    Rispondi
  19. Verona rimane un campo ostico..sempre che non piova,altrimenti diventa proibitivo…con un po’ di fortuna,ritorniamo a -7 dalla Juve, non aspettiamici il bel gioco, in questo periodo latita, magari un po’ di grinta in piu’,gli siamo superiori sotto tutti gli aspetti..mandiamo via la paura e auguriamoci che qualcuno dei nostri BIG ritrovi l’armonia

    Rispondi
  20. —————————————-skorupski—————————— — florenzi———— manolas—————– astori——————— cholevas—————– —————————— paredes —————– er ninja————————————– gervinho ——————————- pjanic————————ljaljic———————————————————– sanabria/ doumbia

    Rispondi
  21. Bhooo me sembra di vedere la nostra Italia “”politicamente parlando “”governata da pensionati ricoperti d’oro e coi giovani a grattarsi le palle in panchina!!!! Che amarezza

    Rispondi
  22. Domani non so che succederà ma spero comunque in una vittoria, anche striminzita ma i tre punti almeno terranno a distanza le merde monnezzare dal secondo posto.
    Non sopporterei la monnezza al secondo posto al posto nostro, no questo proprio no!

    Rispondi
  23. mamma mia certi nomi in formazione allucinanti….. Curci, De Sanctis,maicon, Astori,Cole, Spolli,De Rossi, per me dovrebbero andarsene……con totti ke deve appende i scarpini al kiodo oramai e con l incognita pjanic…….insomma abbiamo una rosa ampia ma con una decina di giocatori ormai co le pezze ar culo…..cioe giocatori ormai decrepiti e sopravalutati….il reparto ke nn tokkerei e il centrocampo se strootman ritorna quello di prima e keita un altro anno buono te lo fa…poi non tokkerei l attacco tranne di nn vedere piu totti per 70 min in campo e da valutare sto doumbia…..per il resto i giocatori da mandare via li ho scritti

    Rispondi
    • @mimmoasroma ex stekythebest: Cole,Mbiwa,Maicon,Skorupski,Torosidis,Pjanic da mandare via sicuri. DDR pare abbia 40 anni e becca 6 milioni di euro all’anno. Doumbia e Ibarbo ancora tutti da vedere. Anzi Doumbià un paio di partite le ha fatte: media voto 4. Spero davvero non sia questo quello che sabatini sbandierava come grande acquisto. Insomma una squadra a cui mancano molti tasselli per diventare davvero competitiva.

      Rispondi
  24. La sensazione è che per molti giocatori in rosa la stagione sia già finita. Il prox anno serviranno molti innesti. 1 portiere,2 terzini,1 centrale difensivo,1 attaccante con i controcazzi. Se poi partirà Pjanic (o meglio il fantasma di Pjanic) allora ci vorrà qualcuno che lo sostituisca. Insomma tanta roba e tanti soldi.

    Rispondi

Lascia un commento