Ranieri fà il pompiere: “Ancora non è la Roma che voglio io”


 

Ranieri fà il pompiere e getta acqua sul fuoco del facile entusiasmo. Le parole del tecnico della Roma a margine della vittoria importante rimediata dai giallorossi in quel di Bergamo.

"Dobbiamo lavorare tanto, andiamo avanti così, ma ci sono dei meccanismi che non sono an­cora ben registrati. Ancora incon­triamo difficoltà nella fase difen­siva e continuiamo a concedere gol che sono evitabilissimi. Visto che prendia­mo sempre gol non è difficile indi­viduare il nostro punto debole, non ci vuole la palla di cristallo" .

Ranieri conferma che sarebbe un guaio volare troppo in alto: 
"Non possiamo sognare perchè non sento ancora la squadra che vo­glio io. Non mi piace illudere i ti­fosi, solo lavorando possiamo ri­portare la Roma nelle posizioni che le competono. Con il mio ar­rivo è cambiata la mentalità. L’ho detto ai giocatori, mi interessa lo spirito, prima del risultato. E ho aggiunto che contro l’Atalanta se abbiamo più tecnica dobbiamo sfruttarla solo dopo aver lottato. Ho cercato di dare autostima ai giocatori e di farli lottare. Perchè questa è la prima cosa che chie­de il tifoso " .


1 commento su “Ranieri fà il pompiere: “Ancora non è la Roma che voglio io””

Lascia un commento