Costa d’Avorio campione d’Africa!


Doumbia ha segnato il suo rigore, Gervinho è stato sostituito al 120′ per Tallo (che poi ha sbagliato il rigore) ed ha assistito ai rigori di spalle, senza guardare. La Costa d’Avorio ha avuto la meglio ai calci di rigore, dopo una partita tirata ed emozionante. Decisivi i rigori dei due portieri: Razak ha sbagliato, Boubacar Barry ha segnato il suo rigore dopo aver parato quello del suo “collega”. Le lacrime di Andrè Ayew, abbracciato e consolato da Yaya Toure, capitano della Costa d’Avorio. Una finale emozionante, fino alla fine. Giocatore migliore della competizione, Atsu del Ghana. Giocatore del match, Acquah.

E ora Garcia aspetta Gervinho e Doumbia…

Photo Credits | Getty Images


LEGGI ANCHE  Il punto sulle cessioni della Roma: da monitorare non solo Kluivert

16 commenti su “Costa d’Avorio campione d’Africa!”

  1. Erminio ha detto:

    Ottima analisi come sempre, ci rialzeremo alla faccia dei tifoselli che hanno voltato le spalle alla prima vera crisi dell’era Garcia.

    Guarda caso sono tutti spariti i disfattisti

    Rispondi
    • A me le opinioni diverse dalla mia non dispiacciono, servono ad animare il dibattito.
      Solo che in questo caso preferirei non leggere più i commenti degli “spalatori”, perchè vorrebbe dire che stiamo continuando a vincere. 😉
      @KS6FORZAROMA:

      Rispondi
  2. Complimenti ai nostri ragazzi per la vittoria
    però è giusto celebrare anche Tallo che seppur in prestito al Bastia è pur sempre un nostro giocatore, che credo sia da monitorare per due condizioni:
    1. E’ giovane ed ha fatto il settore giovanile con la Roma e potrebbe rientrare nei parametri delle liste Uefa
    2. E’ una prima punta di movimento con un discreto fisico, chissà che non possa fare bene nei movimenti di attacco che abbiamo noi (sia chiaro è da considerarsi pur sempre una riserva)

    Rispondi
  3. Contento x Gervi e Doumbia, ora spero che non esagerino troppo coi festeggiamenti e tornino a Roma il prima possibile.
    C’è di buono che la prossima la giochiamo in casa contro un Parma alla frutta, cosa che dovrebbe consentirci di farli rientrare senza troppe pressioni. Idem x Ddr.
    Anche la rube la prossima ha un turno sulla carta agevole con il Cesena penultimo in classifica.
    Il Napoli invece va a Palermo e potrebbe essere l’occasione x ristabilire le distanze.
    Dajeee…….

    Rispondi
    • Ottima analisi come sempre, ci rialzeremo alla faccia dei tifoselli che hanno voltato le spalle alla prima vera crisi dell’era Garcia.

      Rispondi
  4. regà mi sono comprato l’autobiografia di garcia, sto scoprendo molte cose interessanti

    per ora vi confemo che mazzarri e allegri erano le prime scelte, che allegri si era accordato con la roma ma poi ci ha ripensato e che sabatini stava per firmare con blanc, poi però ha fatto un colloquio prima con garcia e poi con blanc, il primo l’ha folgorato, il secondo a detta di rudi ha spinto il saba a uscire dalla sala per una pausa sigaretta dopo soli 10 minuti :mrgreen:

    sia luis enrique che zeman inoltre li ha scelti sabatini, non baldini

    Rispondi
    • @22.07.1927:

      compratevelo, perchè è ricco di aneddoti che vi aiutano a capire meglio la personalità del nostro staff e ve li faranno amare ancora di più.

      Rispondi

Lascia un commento