Moggi contro Zeman: “E’ complessato”


 

 

 

Luciano Moggi non si smentisce, anche nella veste di conduttore televisivo, e nel corso della trasmissione ‘Studio Stadio’ in onda sull’emittente romana Gold Sport, ha rilasciato commenti a 360° sulla 13esima giornata di campionato, il prossimo turno di Champions League ed sul processo di Calciopoli che lo vede coinvolto a Napoli.

Le parole di Moggi contro Zeman.
"Ma l’avete ascoltata la testimonianza di Zeman al processo? E’ evidente che è un bugiardo che soffre di complessi. Dice che gli ho rovinato la carriera facendolo ingaggiare dal Napoli? Se tutti i miei nemici potessero avere 2 miliardi e mezzo netti di vecchie lire per poco più di un mese di lavoro credo che non avrei più amici…. La verità è che ormai non è più sereno nel parlare.  Ma vi rendete conto che ha detto che era il miglior tecnico di Europa pur non avendo mai vinto nulla e che per colpa mia non ha più allenato?
E gli esoneri in Turchia e Serbia, allora. C’era il mio sistema anche lì?".

Moggi su Francesco Totti.
"Le sorti della Roma dipendono da Totti e forse non solo quelle della squadra giallorossa. Se Totti rientra in piena forma e decide di tornare in Nazionale, Lippi lo convocherà ai mondiali. Per Del Piero invece la vedo difficile, quasi impossibile e nel caso di un ballottaggio tra loro due per un posto in attacco, il CT della Nazionale sceglierà il romanista".


6 commenti su “Moggi contro Zeman: “E’ complessato””

  1. Zeman anche se non ha vinto niente in carriera, e’ stato l’artefice di un calcio spettacolo (anche qui’ a Roma)tra i piu belli mai visti prima. Io mi domando solo come fa un’emittente televisiva che tratta il calcio a invitare un mafioso come Moggi che e’ stata la rovina di questo sport. VERGONA

    Rispondi
  2. Moggi sarà quel che è ma io non capisco perché siamo sempre a difendere Zeman come allenatore ha fatto ridere, e non ci piove, ha fatto bene solo al Foggia poi ha raccolto solo esoneri e figuraccie,non capisco perché lo difendete….se fosse ancora a Roma eravamo già tra i dilettanti..

    Rispondi
  3. In un paese come l’Italia caro Amleto il tuo dilemma e’ presto risolto: e’ peggio essere complessati, la gente si suicida per i complessi che ha o diventa anoressica, guarda invece il mafioso… Chiaramente e’ una amara considerazione, uno come Moggi neanche dovrebbe piu’ parlare di calcio, in un mondo “normale”.

    Rispondi
  4. MOGGI, magari M.O.R.I. oggi !! :12:
    M.O.R.I. = M=mortacc..itua;
    O= olimortacc…itua;
    R= rimortacc…itua n’antra vorta;
    I= imortacc..itua :12:

    Rispondi
  5. Zeman dice la verità.
    Stai ancora li’ a tessere le fila dei tuoi burattini.
    Come in politica anche nel calcio gli interessi e i soldi in ballo sono molti.
    Ci sono persone spregevoli come Moggi che ha avuto il merito di partire dal basso per diventare un personaggio di grande spessore! (anche se in negativo)

    Rispondi

Lascia un commento