Allenatore Dnipro su Konoplyanka-Roma: “Accordo tra i due club: non sono felice che vada via”


Myron Markevych, allenatore del Dnipro, ha rilasciato importanti dichiarazioni al sito ucraino ua.tribuna.
Si sta ancora trattando, ma per quanto ne so i club hanno un accordo tra di loro. Non so bene quello che accadrà, è il nostro giocatore più forte, sarà un duro colpo per noi se partirà. Il campionato adatto ad Evgen è la Spagna, dove il calcio è più divertente. L’Italia non è più quella di 10 anni fa, prima erano i numero uno in Europa, ora non più. Onestamente, io non sono felice che vada lì“.

In sostanza, secondo il tecnico di Kono, mancherebbe l’accordo con il ragazzo.

Photo Credits | Getty Images


LEGGI ANCHE  Dybala e Zaniolo subito protagonisti in Roma-Shakhtar

106 commenti su “Allenatore Dnipro su Konoplyanka-Roma: “Accordo tra i due club: non sono felice che vada via””

  1. derossimaancheno ha detto:

    Buon giorno a tutti.
    Ho letto l’articolo su forzaroma.info circa la possibilità di tesserare gli ucraini come extracomunitari e purtroppo non mi convince x niente.
    Se fosse sufficiente a tal fine l’accordo di cooperazione tra Europa e paese extra il discorso varrebbe per una moltitudine di altri paesi e così non è.
    Ricordo che la Croazia che era molto più avanti di così nel processo di integrazione con la comunità europea è stata considerata comunitaria ai fini “calcistici” solo quando lo è divenuta davvero, cioè quando si è completata l’integrazione ed è decorsa la data ufficiale di estensione dei trattati, compreso quello di shengen.
    La norma del trattato bilaterale che viene citata riguarda il divieto di discriminazione nei confronti dei lavoratori che è cosa diversa dalla libertà di circolazione e stabilimento degli stessi e dai flussi migratori.
    Però vengono citati una serie di casi, non solo ucraini come Shevcenko, dove anche nel passato non recente è stato riconosciuto lo status di comunitario ad alcuni giocatori, ma sembra trattarsi di deroghe specifiche, non so da cosa motivate.
    Tutta sta pappardella x dire che secondo me può arrivarne solo uno tra Luiz e Kono e se dovesse arrivare l’ucraino sarei molto contento perché il giocatore mi piace molto ma vista la partenza di Destro rimarrebbe un vuoto al centro dell’attacco, a meno che la società pensi di colmarlo fino a giugno con Borriello e Sanabria x poi prendere Luiz quest’estate, quando costerà ancora meno.
    Boh, spero di sbagliarmi perché all’idea che possano arrivare entrambi mi ero galvanizzato, ma mi sembra un’invenzione giornalistica.

    In verità il caso Shevchenko avvenne nel tardo 2001 e fu più che altro un’elaborazione giurisprudenziale della sentenza Bosman. Successivamente il combinato disposto della sentenza Bosman e della legge Bossi-Fini costrinse la FIGC a rivedere tutta la normativa sul tesseramento dei giocatori comunitari ed extracomunitari. Secondo le norme della FIGC, in vigore nel 2014, possono essere tesserati giocatori come comunitari solo se facenti parte della U.E. (quindi l’Ucraina è esclusa in quanto non ha ancora ottenuto lo status di paese aderente, ma semplicemente di candidato), e della E.E.E. (spazio economico europeo (organizzazione europea nata nel 2007 alla quale aderiscono tutti i paese della U.E. + Norvegia, Islanda, Liechtenstein, Svizzera (quindi l’Ucraina è esclusa)).
    Da dire che anche la Turchia è nello status di candidato all’adesione… Eppure Ucan è stato tesserato come Extra. In soldoni: Konoplyanka o Luiz Adriano (o entrambi) devono avere il passaporto di uno dei paesi facenti parte della U.E. (o della E.E.E.)) altrimenti solo uno potrà approdare alla Roma.
    P.s. il trattato di Cotonou non è ancora stato recepito in ambito di tesseramento di calciatori…

    Rispondi
  2. Il messaggero ha smerdato il nostro futuro prossimo mercato dicendo che stiamo prendendo delle riserve. Però mi pare che tutti stiano lodando il mercato dell’Inter,perché è ovvio che Shaqiri e Podolski sono Robben e C.Ronaldo. Infatti vedo che risultati stanno ottenendo. Per non parlare dei grandi acquisti che stanno facendo gli altri…

    Rispondi
  3. Diggia ha detto:

    Io credo che alla Roma in generale sevano entrambi i ruoli. E prendere come esterno Konyoplanka sarebbe perfetto e centravanti Luiz Adriano ad un prezzo così basso idem (anche se mi aspettavo un colpo maggiore tipo Benteke o Bacca per giugno, però forse Adriano è più funzionale). Però se posso prenderne solo uno ora prenderei senz’altro Adriano proprio in forza della partenza di Destro e del fatto per nulla da sottovalutare che Kono non può giocare in Europa. Poi esterni rientrando anche Gervinho ne hai, considerando anche Ljajic e Florenzi.
    Pertanto spero in Adriano ora (insieme a Chiriches al posto del partente Astori a giugno) e Kono o Salah in estate, insieme a Peres e Cech.

    Mi potevi dire benteke, ma bacca proprio no, Luiz Adriano tutta la vita ahah

    Rispondi
  4. A’ Lorysan ma che fine hai fatto?
    Pronto a stappare la bottiglia? Pensa se in un colpo facciamo fuori sia Destro che Borriello… 🙂 🙂 🙂

    Rispondi
    • Certo mica è fesso. ..pure lui lo capisce che il capitano nn le può giocare tutte da titolare. O gli comprano un centravanti o se tiene il debosciato sperando che resuscita almeno a tratti…

      Rispondi
  5. derossimaancheno ci sono accordi e trattati firmati in antichità di cui noi non conosciamo neppure l’esistenza. Konoplyanka sicuramente è extra,ma magari può avere un avo rientrante nei termini di quel trattato. Magari è proprio così semplice,o almeno spero

    Rispondi
      • @derossimaancheno: Se può tirati su di morale,è già successo svariate volte di poter tesserare questi extra come comunitari. Quindi Konoplyanka non sarebbe il primo ne l’ultimo. La mia speranza si basa sui precedenti

  6. Su Konoplyanka,se veramente non ci fosse la possibilità di tesserarlo come comunitario,non ci sarebbero tutte queste voci di un suo sbarco imminente. Inoltre è evidente come Sabatini abbia mollato Salah proprio perché extracomunitario,per poi scoprire evidentemente la possibilità di Konoplyanka comunitario. Anche perché se parte Destro,forzatamente deve arrivare un centravanti,il quale sarà sicuramente extracomunitario

    Rispondi
  7. Jedvaj ha detto:
    potrebbe essere una notizia reale questa non conoscendo la fonte? mi rivolgo a te che l’ hai postata?
    Il trattato di Cotonou è riconosciuto come nel Basket anche nel calcio da qualche mese…
    Non so ripeto se la notizia è vera ma a queste condizioni prenderli entrambi ci fai un colpo non da novanta ma di più…

    Rispondi
  8. Alcuni rilanciano anche Doumbia come alternativa a Luiz Adriano. Insomma come caschiamo,caschiamo bene. Riuscissimo a tesserare Konoplyanka come comunitario,ci rinforzeremmo enormemente. Senza contare che per la difesa si tratta a oltranza Chiriches,che scarso non è

    Rispondi
  9. Destro ha accettato il Milan da serie B e ha rifiutato il Wolfsburg che gli avrebbe fatto guadagnare 4 milioni all’anno e avrebbe fatto guadagnare alla Roma immediatmente 25-26 milioni di euro. Maledetto cagasotto!!!

    Rispondi
    • Su TMW dicono che il giocatore sta riflettendo sul trasferimento al Milan perché vuole più soldi x trasferirsi.
      Questo facciamo bene a venderlo perché uno che rifiuta una delle società più emergenti del calcio europeo, seconda in bund è piena di giovani talenti, che tra l’altro lo coprirebbe d’oro, per andare nel Milan più disastrato degli ultimi 20 anni che forse non giocherà nemmeno la EL e che lo pagherebbe pire poco è un grandissimo idiota e gli idioti fanno male allo spogliatoio.
      @Diggia:

      Rispondi
  10. Io credo che alla Roma in generale sevano entrambi i ruoli. E prendere come esterno Konyoplanka sarebbe perfetto e centravanti Luiz Adriano ad un prezzo così basso idem (anche se mi aspettavo un colpo maggiore tipo Benteke o Bacca per giugno, però forse Adriano è più funzionale). Però se posso prenderne solo uno ora prenderei senz’altro Adriano proprio in forza della partenza di Destro e del fatto per nulla da sottovalutare che Kono non può giocare in Europa. Poi esterni rientrando anche Gervinho ne hai, considerando anche Ljajic e Florenzi.

    Pertanto spero in Adriano ora (insieme a Chiriches al posto del partente Astori a giugno) e Kono o Salah in estate, insieme a Peres e Cech.

    Rispondi
  11. Clamoroso: Konoplyanka sta per diventare comunitario: arrivano clamorosi retroscena sul probabile, ormai, arrivo di Evgen Konoplyanka alla Roma. Il calciatore ucraino, infatti, avrebbe quasi ottenuto una seconda cittadinanza, non comunitaria sulla carta, ma di fatto per la Lega lo è, sembrerebbe che l’ambasciata di Kiev del Kiribati (nazione d’Oceania) stia per rilasciare la cittadinanza a Konoplyanka, cittadinanza ottenuta grazie ad una nonna proveniente da questa nazione. Il Kiribati, infatti, fa parte della convenzione di Cotonou, ovvero è tra i paesi sottosviluppati, per i quali l’Unione europea riconosce a tutti gli effetti come cittadini comunitari per favorire ai lavoratori di tali nazioni il trasferimento in Europa. Al momento la Lega riconosce il trattato di Cotonou e così Konoplyanka verrebbe alla Roma da comunitario.

    Rispondi
    • Io sapevo che la convenzione di cotonou era stata recepita dalla lega basket, ma non dalla lega calcio. Tra l’altro con a capo quello di optì pobà e le banane la vedo dura.
      Se così fosse anche Gervinho dovrebbe essere considerato comunitario.
      @Jedvaj:

      Rispondi
  12. Buon giorno a tutti.
    Ho letto l’articolo su forzaroma.info circa la possibilità di tesserare gli ucraini come extracomunitari e purtroppo non mi convince x niente.
    Se fosse sufficiente a tal fine l’accordo di cooperazione tra Europa e paese extra il discorso varrebbe per una moltitudine di altri paesi e così non è.
    Ricordo che la Croazia che era molto più avanti di così nel processo di integrazione con la comunità europea è stata considerata comunitaria ai fini “calcistici” solo quando lo è divenuta davvero, cioè quando si è completata l’integrazione ed è decorsa la data ufficiale di estensione dei trattati, compreso quello di shengen.
    La norma del trattato bilaterale che viene citata riguarda il divieto di discriminazione nei confronti dei lavoratori che è cosa diversa dalla libertà di circolazione e stabilimento degli stessi e dai flussi migratori.
    Però vengono citati una serie di casi, non solo ucraini come Shevcenko, dove anche nel passato non recente è stato riconosciuto lo status di comunitario ad alcuni giocatori, ma sembra trattarsi di deroghe specifiche, non so da cosa motivate.
    Tutta sta pappardella x dire che secondo me può arrivarne solo uno tra Luiz e Kono e se dovesse arrivare l’ucraino sarei molto contento perché il giocatore mi piace molto ma vista la partenza di Destro rimarrebbe un vuoto al centro dell’attacco, a meno che la società pensi di colmarlo fino a giugno con Borriello e Sanabria x poi prendere Luiz quest’estate, quando costerà ancora meno.
    Boh, spero di sbagliarmi perché all’idea che possano arrivare entrambi mi ero galvanizzato, ma mi sembra un’invenzione giornalistica.

    Rispondi
    • @derossimaancheno: se costa meno hai meno probabilità di prenderlo! Io prenderei ora Luiz Adriano e Chiriches e a Giugno prenderei Konoplyanka! La punta centrale è la priorità

      Rispondi
      • Concordo, lo è già ora la priorità, figurarsi se parte destro.
        Trovarei davvero strano che cediamo Destro, tra l’altro in prestito con semplice diritto di riscatto, senza sostituirlo con uno nello stesso ruolo.
        Però i giornali ucraini danno l’affare Konoplyanka praticamente concluso, mentre x Luiz si comincia a parlare di rinnovo con lo shaktar.
        @Francesco10

  13. La notte è passata e semo ancora lì…a sentire qst pare che c’è fanno un favore a passare dal campionato ucraino alla serie A. Kono o Luiz Adriano? Tutti e due pare che x ora nn se può… sapete cosa vi dico? Andate a pijavella nel culo voi e tutta l’ Ucraina de’merda!!!!

    Rispondi
  14. Oltre al tecnico del Dnipro, durante il programma televisivo di Footballua è intervenuto anche l’agente FIFA Marco Trabucchi, esperto di calcio ucraino e russo e intermediario con vari club italiani. Ecco le sue parole:

    “A quanto mi risulta, si tratta di un ottimo affare per il Dnipro. La Roma pagherà in modo molto generoso il club ucraino, soprattutto per la mentalità italiana. Bisogna capire questo: la Roma è stata ben consapevole che se non lo avesse preso adesso, non sarebbe mai riuscita a prenderlo quest’estate, a parametro zero.

    Siamo una squadra generosa!!! :mrgreen:

    Rispondi
  15. “Si tratta di un giocatore completamente diverso da Destro. L’italiano fa del senso della posizione il suo punto forte, mentre Luiz Adriano partecipa più coralmente all’azione, anche già dalla trequarti. E’ veloce e spesso mette il piede quel centimetro in più davanti a quello del difensore. Quanto basta per fare goal. Nello Shakhtar Lucescu lo ha fatto giocare spesso col 4-3-3 e al suo fianco nel corso degli anni si sono sempre alternati giocatori di talento e molto veloci, altre volte è stato impiegato come terminale offensivo sia nel 4-2-3-1, sia nel 4-4-1-1 come accadde nella finale di Europa League del 2009. Questa sua versatilità lo aiuterebbe senz’altro ad inserirsi negli schemi di Garcia.”

    Voglio Luiz Adriano!!! 😈

    Rispondi
  16. Kono molto probabile.
    Kono + Luiz non fattibile perche’ entrambi extra.
    Luiz Adriano a questo punto per giugno?
    Borriello al Genoa?
    Destro in direzione Milan.

    Siamo senza prima punta!

    Rispondi
    • @Jedvaj: sicuramente 3 giocatori congeniali a Garcia, ma credo che di questi 2 i prescelti siano Luiz Adriano e Konoplyanka… Tutti e 2 a Gennaio però è impossibile quindi io farei Luiz Adriano subito e Kono a Giugno!

      Rispondi
  17. Come riporta da Di Marzio Konoplyanka è considerato extracomunitario… Ora, visto che molto probabilmente partiranno sia Destro che Borriello, a cosa serve un altro attaccante laterale???

    Rispondi
    • Io c andrei cauto. Dopo lo spettacolo deprimente dl milan qsto resta a Roma. L’ideale sarebbe l’estero xlui ma nn c vuole andare. Cmq se alla fine arriva solo kono +il difensore mi accontento.

      Rispondi
  18. 23.45 – Secondo quanto riportato dall’emittente satellitare, lo Shakhtar Donetsk avrebbe chiesto ulteriori 24 ore di tempo per decidere se accettare la proposta dei giallorossi per Luiz Adriano.

    (sport mediaset)

    Rispondi
  19. hahahahaha bè quantomeno col chino risolveremmo il problema dei nostri calci d’angoli che fanno pietà.
    lui da li’ ci segna direttamente ancora oggi!! 😀

    RomaWolf ha detto:

    @pevek80: E che cazzo, non si capisce più niente
    Non è che poi arriva Recoba?

    Rispondi
  20. Di Marzio ha detto a sky che Konoplyanka non può essere tesserato comunitario quindi forse dobbiamo scegliere, o Adriano o Kono……

    Rispondi
  21. Non solo Luiz Adriano per l’attacco della Roma. Walter Sabatini lavora sottotraccia anche a un altro nome. In queste ultime ore sono forti i contatti tra il club giallorosso e Jean-Bernard Beytrison, agente di Seydou Doumbia, che con la maglia del CSKA Mosca ha affrontato proprio la Roma nella fase a gironi della Champions League. L’attaccante, attualmente impegnato in Coppa D’Africa con la costa D’Avorio, è legato ai russi del CSKA fino a giugno del 2016.

    Rispondi
    • @Area 51: Ehm, oddio… è vero che non è la Playstation, ma calcola che con 50/60 mln in più in cassa potranno investire… vedremo! Io invece spero piuttosto che calino entrambi per 3-4 partite di fila. Mi basta quello.

      Rispondi
  22. Ragà, non nascondiamoci: il doppio colpo Konoplyanka-Luiz Adriano, SE SI POTESSE realizzare, non farebbe dormire sogni tranquilli manco ai cani che attualmente guidano la classifica. Specialmente se noi ricominciamo a vincere già da sabato. Perché quest’anno c’è Allegri e non Conte. E questo conta. Eccome se conta.

    Rispondi
    • @Gugly_89: ahah speriamo!! :mrgreen:

      Mago Sabatini!

      Bhè 1 posto lo abbiamo libero, sappiamo se ne abbiamo un altro magari preso da qualche serie C extracomunitario a parametro zero da dare via!?

      Rispondi
      • @22.07.1927: Si? A me proprio no invece. Molto più deboli in difesa, meno dediti al pressing e, cosa più importante di tutte, ESTREMAMENTE DIPENDENTI dall’ahinoi “fantastico duo”. Ma il dio del calcio è giusto. Se non si spaccheranno, avranno di certo almeno un momento no in due. E lì rosicchieremo punti.

  23. mi piacerebbe vedere un attacco con: konoplyanka, gervinho e iturbe.
    iturbe fisso a sinistra e gervi che si scambia posizione con kono
    se iturbe ingrana li fai impazzire tutti

    Rispondi
  24. Dai su è fatta, preferivo Salah ma son contento uguale.

    Konoplyanka che segue la Roma su Instagram, non è di certo come Messi che segue il Chelsea.

    Rispondi
    • @Sampei:

      secondo me Salah era la prima scelta poi saba ha letto forzaroma e ha ripiegato su kono :mrgreen:

      no scherzo, credo che abbia provato a prendere salah ma il chelsea non voleva darlo in prestito ma venderlo direttamente

      Rispondi
      • @22.07.1927: O forse gli costa meno dato che è in scadenza.
        Ricordiamoci comunque che Konoplyanka a prezzo pieno vale circa 30m, non tre pistacchi 😀

  25. Ragà, sulla questione dell’extracomunitario io non direi ancora l’ultima parola: il Saba sta magia l’ha già fatta in passato… stiamo a vedere!

    Rispondi
  26. Konoplyanka ok, ma dare via Destro (non mi dispiace) che però rimane una punta, con Borriello (una punta) destinato ad andare al Genoa, con un Totti che non fa quasi mai la punta ma una sorta di regista-trequartista, non vedo perché la Roma debba prendere un ulteriore giocatore “inutile”.
    Quando torna Gervinho che facciamo?

    Gervinho(Konoplyanka)-Totti(Nessuno)-Iturbe(Ljajic,Florenzi)

    Mi sembra abbastanza ridicolo.

    Se prendi Luiz Adriano ha piu’ senso perché è una punta.

    Se prendi tutti e due e in qualche modo li “piazzi” allora fai un bel mercato, altrimenti no. 🙄

    Rispondi
    • @Area 51: Florenzi me pare sia spostato a destra terzino definitivamente.
      Credosarà Iturbe la riserva di Gervinho e Ljajic quella di konoplyanka.
      Ma credo molto dipenderà dal modulo.
      Però sì, se da via Destro e Borriello (non credo ai miracoli), possibile che cerchino un prestito di 5mesi finchè non viene Luiz.

      Rispondi
      • @Tommy91 AsRoMa: Gervinho gioca ovunque, parte a destra e sinistra ugualmente. Anche se è di piede destro fidati, gliene frega ben poco, parte spesso a destra anche con noi da due anni ogni volta che gioca Ljajic, che sa giocare solo a sinistra in realtà
        Anche al Lille giocava a sinistra perchè a destra c’era Hazard, ma contava ben poco.
        Iturbe è l’unico mancino che abbiamo, ma anche Florenzi gioca a destra anche se spero di non vederlo più lì.

      • @RomaWolf: Speriamo che vengano entrambi, anche se è impossibile o quasi.
        Florenzi come terzino per me non reggerà a lungo. Maicon non mi convince piu’, ma Torosidis ancora meno di Maicon.

        Credo che a giungo 1 portiere (Neto?) e un terzino destro (Johnson?) verranno a parametro zero per poter acquistare o riscattare i giocatori.

      • @Tommy91 AsRoMa: Sono dell’idea che a sinistra il giovane che verrà, sarà uno che ha fatto parte del vivaio italiano.
        Servono numeri per colmare il vuoto degli italiani di Borriello e Destro a Giugno.
        Peres lo si da per scontato anche perchè quasi non lo paghiamo dando Viviani 😀

  27. Devo dire la verità, avevo un’immagine di questo calciatore un po’ diversa, anche perchè, quando mi è capitato di vederlo in EL mi pare contro l’inter, non mi aveva rubato l’occhio, e provava a fare sempre lo stesso movimento, accentrandosi dalla fascia. Invece vedendo più video mi sembra che cerchi discretamente anche il fondo per crossare (cosa che Ljajic non fa quasi mai), il che è confortante. Il talento c’è, resta il fatto che alla Roma cmq serve più un centravanti. Se l’arrivo di questo ragazzo blocca Luiz Adriano, allora chi sarà il centravanti della Roma? Magari ci sarà una sorpresa positiva?

    Rispondi
  28. …questo subito
    poi a giugno Adriano e visto che ha il contratto in scadenza a novembre, il prezzo non sarebbe alto e risparmiamo soldi da investire in altre operazioni
    ma trovare fin da subito l’accordo con il giocatore
    daje!

    Rispondi
  29. Purtroppo l’immagine che si ha del nostro campionato è questa..ed hanno anche ragione…Da parte nostra il massimo che possiamo fare è dare il massimo e far giocare bene i nostri giocatori! Soltanto cosi possiamo cercare di cambiare le cose!

    Rispondi
    • Sono d’accordo. Può dispiacere, ma non si può dare torto a quest’allenatore. Purtroppo è così, il calcio italiano è molto indietro.

      Rispondi
      • @Il Principe: Quello non c’è dubbio, ma giocando in Spanga o Inghilterra, nessunoa squadra di categoria Champions l’avrebbe mai preso in considerazione.
        Altre scelte tipo cosa? Siviglia? Tottenham?
        Tutte squadre che mai vedranno la CL in vita loro per me.
        Vero che i soldi contano e quindi prediligono squadre con ingaggi alti, ma se vuoi farti notare la CL è d’obbligo, e lui ha già 25-26anni.
        Pensi alle pappine prese dall’inter, poi stia zitto 😀

Lascia un commento