Il braccio di ferro fra Roma e Brasile continua..


(NEWS AS ROMA – BRACCIO DI FERRO PER LE CONVOCAZIONI DI JUAN E DONI – FORZA-ROMA.COM) – Oggi è la giornata decisiva per quanto concernono le posizioni di Juan e Doni che non risponderanno alla chiamata della nazionale brasiliana. La Roma ha deciso di non lasciar partire Doni e Juan per il Qatar. I due brasiliani avrebbero dovuto raggiungere la Seleçao in Medio Oriente, essendo stati convocati per le gare amichevoli contro Inghilterra e Oman, previste per sabato e martedì prossimi. Al contrario, J. Baptista, ufficialmente non infortunato, si aggregherà alla squadra di Dunga. Juan non ha posto particolari problemi, quando i dirigenti della Roma gli hanno comunicato che non sarebbe potuto partire. Doni, invece, non ha gradito l’iniziativa della società. La dirigenza romanista, impugnando un regolamento internazionale, attende ora un fax da parte della Federazione brasiliana che, in sostanza, annulli le due convocazioni. La Roma non ha ancora ricevuto alcuna comunicazione. Ma ha messo i due calciatori a disposizione dei medici verdeoro, qualora questi volessero sottoporre Doni e Juan ad ulteriori accertamenti clinici. Al momento, si rischia una sorta di incidente diplomatico tra la Roma e la Confederazione Brasiliana di Calcio, che continua a confermare le convocazioni del difensore e del portiere. La Roma, però, non molla. E il braccio di ferro continua. Gian Paolo Montali è il dirigente romanista assieme a Bruno Conti impegnato in questo versante.


8 commenti su “Il braccio di ferro fra Roma e Brasile continua..”

  1. corsaro prima invochiamo gli interventi della società e poi abbiamo paura dei nemici ???
    Allora non siamo coerenti, e poi sti C_a_z_z_i dei brasiliani, sono loro che usufruiscono del nostro calcio e fanno come vogliono..piuttosto DONI che cosa caxxo vuole ?
    Si è infortunato si o no ? Se vuole giocare con la nazionale vuol dire che il suo infortunio non è reale..ma che ce pia per kulo ?
    CHE SI METTESSERO LE COSE IN CHIARO, vogliamo e teniamo soltanto gente SERIA e non ragazzini che fanno capricci come CASSANO in passato, lui dice che se n’è andato da ROMA ? a me sembra che sia stato SEGATO piuttosto dalla ROMA e dal REAL…è ridicolo pure lui..grazie

    Rispondi
  2. IL VERSANTE BRASILERO DOVEVA ESSERE CURATO DA CHI SE NE SEMPRE FOTTUTO……PARLO DI EX BRASILERI CHE SE NE STRAFOTTONO DEI LORO CONNAZIONALI AL CONTRARIO DI UN CERTO LEONARDO CHE AL MILAN HA PORTATO GENTE COME KAKA E PATO A 2 LIRE.
    A QUESTO PUNTO VADANO PURE A FARSI FOTTERE LORO E LA LORO SELECAO…….GUERA.

    Rispondi

Lascia un commento