Itakpetroli ricorre contro le ingiunzioni di Unicredit


(CESSIONE AS ROMA – ITALPETROLI RICORRE, CON UNICREDIT IPOTESI ARBITRATO – CORSPORT) – Unicredit vuole il debito saldato e manda le ingiunzioni, Italpetroli ricorre contro le ingiunzioni: l’ipotesi dell’arbitrato è plausibile. Tra Italpetroli e Unicredit la partita è aperta. Dopo aver presenta­to in tribunale tredici ingiunzioni di pagamento per ottenere i pignora­menti su altrettanti asset della hol­ding della famiglia Sensi, la banca di piazza Cordusio si trova di fronte al­la possibilità di dover andare all’ar­bitrato con Italpetroli, che ha dato mandato al professor Gambino, af­fiancato per la parte tec­nica dall’avvocato Conte, di presentare un ricorso avverso la procedura av­viata dalla banca. Secondo una delle nor­me inserite nel patto tra Italpetroli e Unicredit nel luglio 2008, la procedura prevedeva la richiesta di un Collegio arbitrale e non il pas­saggio diretto ai decreti ingiuntivi. Ora il tribunale dovrà esprimersi sul­l’azione dei rappresentanti di Italpe­troli. Ci vorrà un settimana, forse die­ci giorni. Ma se dovesse essere accol­to il ricorso del professor Agostino Gambino e dell’avvocato Antonio Conte si potrebbe ridiscutere tutto il piano di rientro di Italpetroli, anche alla luce del danno arrecato con la ri­chiesta dei decreti in­giuntivi. La famiglia Sensi è convinta di dover appianare il debito nei confronti della banca e ha la disponibilità per farlo, ma intende cedere gli asset alle migliori condizioni di mercato. La questione tra Uni­credit e Italpetroli si è inasprita negli ultimi mesi, dopo un durissimo scon­tro tra Rosella Sensi e Paolo Fiorenti­no (il numero due dell’istituto banca­rio), ma anche a causa del muro con­tro muro al quale erano arrivati l’av­vocato De Giovanni (Italpetroli) e l’avvocato Cappelli (Unicredit). Era diventato un braccio di ferro a livello personale. Per questo Italpetroli ha deciso di affidare la pratica a Gambi­no e Conte, così come potrebbe esse­re Unicredit a sostituire Cappelli. In questo caso la sua uscita dal Consi­glio di amministrazione di Italpetroli (che sarà convocato per fine mese) avrebbe una diversa chiave di lettura. Il fatto che Unicredit abbia messo la pratica nelle mani del professor Francesco Carbonetti, fiduciario sto­rico di Banca di Roma e dell’avvoca­to Elio Ludini, legale di riferimento di Capitalia, è un altro segnale che la questione non sarà più trattata da De Giovanni e Cappelli, ma da Gambino e Conte da una parte e Carbonetti e Ludini dall’altra.


20 commenti su “Itakpetroli ricorre contro le ingiunzioni di Unicredit”

  1. #

    elvica – 2 Novembre 2009 alle ore 14:49 Quota commento

    il discorso che se non paghi un debito la banca solitamente ti lascia in mutande solo se sei un poraccio sarà anche giusto, ma uno come noi non muove il volume di denaro che i potenti muovono, ed è per questo che hanno condizioni migliore delle nostre, anche se a noi può sembrare assurdo. per quanto riguarda il patto che non si sarebbe passati ai decreti ingiuntivi direttamente, immagino, ma non posso avere la certezza non avendo letto il patto di riscadenzamento, si basasse sul presupposto che almeno una delle rate andasse onorata. non avendo onorato un emerito caxxo, se non il suo stomaco e le esigenze sue e della sua famiglia, mi pare inevitabile che si vada all’ingiunzione. per me il guidice non può che dare ragione alla banca, anche considerando l’atteggiamento prepotente di questa sanguisuga
    ————————
    già, ma se le proporzioni son proporzioni…io poveraccio (ovviamente nn farò mai un debito da 400 milioni di euro) andrò in galera se non pagherò un debito in proporzione alla vita che faccio….il movimento che fa la sensi in proporzione sta a 400 milioni di euro ?! quindi io faccio un debito da 30 milioni nn pago e vado in galera in proporzione la sensi fa un debito da 400 milioni (con gli interessi son pure di più) …e va in galera…capita la proporzione lei muove i soldi ma qui stiamo parlando di quattrocento milioni più interessi…non si parla mica di bruscolini…

    Rispondi
  2. [quote comment=”119882″]Era meglio se la corona di fiori invece dei giocatori l’avessero portata a lei,sai che risate[/quote]
    Da morire dal ridere :1:

    Rispondi
  3. [quote comment=”119880″][quote comment=”119876″]I Sensi hanno dato ma hanno anche preso e molto! Ora ci sarebbe (il condizionale è d’obbligo) solo l’affetto per una squadra ed una città che ti porterebbe a fare un passo indietro! Ma stiamoparlando di sentimenti e di lealtà, linguaggio sconosciuto a queste donne![/quote]
    Rosella sta aggrappata alla Roma come l’edera, come si puo’ sradicare?[/quote]
    Rock per favore vieni in chat?

    Rispondi
  4. [quote comment=”119876″]I Sensi hanno dato ma hanno anche preso e molto! Ora ci sarebbe (il condizionale è d’obbligo) solo l’affetto per una squadra ed una città che ti porterebbe a fare un passo indietro! Ma stiamoparlando di sentimenti e di lealtà, linguaggio sconosciuto a queste donne![/quote]
    Rosella sta aggrappata alla Roma come l’edera, come si puo’ sradicare?

    Rispondi
  5. I Sensi hanno dato ma hanno anche preso e molto! Ora ci sarebbe (il condizionale è d’obbligo) solo l’affetto per una squadra ed una città che ti porterebbe a fare un passo indietro! Ma stiamoparlando di sentimenti e di lealtà, linguaggio sconosciuto a queste donne!

    Rispondi
  6. [quote comment=”119869″][quote comment=”119867″][quote comment=”119866″]Charly qui non si parla di scelte se ssuali, ognuno va con chi gli pare, questo è solo gossip e chiacchiericcio da due soldi! Qui si parla che se io, che sono una professionista che lavora ed ho una casa e non pago i debiti, vado in galera[/quote]
    io non parlo di scelte sessuali ma di politici che vanno ha p****a e spero non con i miei soldi invece di cercare di far funzionare il paese che è alla deriva e in questo marasma persone come la sensi ci sguazzano e lei come altre , CAPITO IL CONCETTO[/quote]
    Io la penso come te e lo hai capito, ma faccio un distinguo! Per me è più grave quello che sta facendo la Sensi perchè sbatte in faccia a tutti con arroganza il fatto che le leggi non sono uguali per tutti! Lei peraltro non è un politico od una persona di potere ma solo una arrogante mezza calzetta da due lire…[/quote]
    perfetto ma se invece della Roma avesse il frosinone ( senza offesa per il frosinone) come andrebbe a finire ? e per fortuna che qualcuno dice che i Sensi hanno dato tanto alla Roma e grazie al nome della squadra che sopravvivono E BENE alla faccia mia

    Rispondi
  7. [quote comment=”119867″][quote comment=”119866″]Charly qui non si parla di scelte se ssuali, ognuno va con chi gli pare, questo è solo gossip e chiacchiericcio da due soldi! Qui si parla che se io, che sono una professionista che lavora ed ho una casa e non pago i debiti, vado in galera[/quote]
    io non parlo di scelte sessuali ma di politici che vanno ha p****a e spero non con i miei soldi invece di cercare di far funzionare il paese che è alla deriva e in questo marasma persone come la sensi ci sguazzano e lei come altre , CAPITO IL CONCETTO[/quote]
    Io la penso come te e lo hai capito, ma faccio un distinguo! Per me è più grave quello che sta facendo la Sensi perchè sbatte in faccia a tutti con arroganza il fatto che le leggi non sono uguali per tutti! Lei peraltro non è un politico od una persona di potere ma solo una arrogante mezza calzetta da due lire…

    Rispondi
  8. [quote comment=”119866″]Charly qui non si parla di scelte se ssuali, ognuno va con chi gli pare, questo è solo gossip e chiacchiericcio da due soldi! Qui si parla che se io, che sono una professionista che lavora ed ho una casa e non pago i debiti, vado in galera[/quote]
    io non parlo di scelte sessuali ma di politici che vanno ha p****a e spero non con i miei soldi invece di cercare di far funzionare il paese che è alla deriva e in questo marasma persone come la sensi ci sguazzano e lei come altre , CAPITO IL CONCETTO

    Rispondi
  9. Charly qui non si parla di scelte se ssuali, ognuno va con chi gli pare, questo è solo gossip e chiacchiericcio da due soldi! Qui si parla che se io, che sono una professionista che lavora ed ho una casa e non pago i debiti, vado in galera

    Rispondi
  10. il discorso che se non paghi un debito la banca solitamente ti lascia in mutande solo se sei un poraccio sarà anche giusto, ma uno come noi non muove il volume di denaro che i potenti muovono, ed è per questo che hanno condizioni migliore delle nostre, anche se a noi può sembrare assurdo. per quanto riguarda il patto che non si sarebbe passati ai decreti ingiuntivi direttamente, immagino, ma non posso avere la certezza non avendo letto il patto di riscadenzamento, si basasse sul presupposto che almeno una delle rate andasse onorata. non avendo onorato un emerito caxxo, se non il suo stomaco e le esigenze sue e della sua famiglia, mi pare inevitabile che si vada all’ingiunzione. per me il guidice non può che dare ragione alla banca, anche considerando l’atteggiamento prepotente di questa sanguisuga

    Rispondi
  11. [quote comment=”119863″][quote comment=”119850″][quote comment=”119839″]l’unica cosa che ho capito in questa storia  è che se io avessi avuto un debito da 400 milioni di euro (che probabilmente non vedrò neanche in fotografia in tutta la mia vita) …dicevo, sarei in galera per insolvenza da un bel pezzo !!! Roma o non Roma, che tristezza.[/quote] I ricchi ed i potenti fanno quello che vogliono a dispetto della gente comune che i soldi li guadagna per mangiarci VERGOGNATEVI[/quote] ma vivete in Italia o sulla luna non vedete come siamo ridotti escort , trans processi ecc. ecc e la sensi è solo figlia dell’Italia di ora ma a noi cittadini italiani si vede che sta bene perciò orecchi bracchi e zitti[/quote]
    z i t t i da censurare ?

    Rispondi
  12. [quote comment=”119850″][quote comment=”119839″]l’unica cosa che ho capito in questa storia  è che se io avessi avuto un debito da 400 milioni di euro (che probabilmente non vedrò neanche in fotografia in tutta la mia vita) …dicevo, sarei in galera per insolvenza da un bel pezzo !!! Roma o non Roma, che tristezza.[/quote] I ricchi ed i potenti fanno quello che vogliono a dispetto della gente comune che i soldi li guadagna per mangiarci VERGOGNATEVI[/quote] ma vivete in Italia o sulla luna non vedete come siamo ridotti escort , trans processi ecc. ecc e la sensi è solo figlia dell’Italia di ora ma a noi cittadini italiani si vede che sta bene perciò orecchi bracchi e zitti

    Rispondi
  13. [quote comment=”119857″]Una cosa è sicura a quella serpre della Roma non gòliene può fregare un c.azzo! Gli frega solo utilizzare la Roma per cercare di rimanere il più a lungo a galla lei ed i suoi famili. Se fosse davvero tifosa della Roma, e non l’utiiizzasse per fini personali, sarebbe da mò che avrebbe detto “mi sono rotta i co.glioni, lascio a qualcun altro e vediamo se è davvero più bravo di me”. Non può farlo perché di Roma ci magna, altro che se ci magna…[/quote]
    ce magna e ce beve il dom perignon! Mica è scema che lascia! Senza la Roma sarebbe una mezza calzetta con quattro soldi con la Roma ha la visibilità e la potenza che le sarebbero pregiudicate se fosse una solo “ricca”

    Rispondi
  14. Una cosa è sicura a quella serpre della Roma non gòliene può fregare un c.azzo! Gli frega solo utilizzare la Roma per cercare di rimanere il più a lungo a galla lei ed i suoi famili. Se fosse davvero tifosa della Roma, e non l’utiiizzasse per fini personali, sarebbe da mò che avrebbe detto “mi sono rotta i co.glioni, lascio a qualcun altro e vediamo se è davvero più bravo di me”. Non può farlo perché di Roma ci magna, altro che se ci magna…

    Rispondi
  15. [quote comment=”119839″]l’unica cosa che ho capito in questa storia è che se io avessi avuto un debito da 400 milioni di euro (che probabilmente non vedrò neanche in fotografia in tutta la mia vita) …dicevo, sarei in galera per insolvenza da un bel pezzo !!! Roma o non Roma, che tristezza.[/quote]
    I ricchi ed i potenti fanno quello che vogliono a dispetto della gente comune che i soldi li guadagna per mangiarci VERGOGNATEVI

    Rispondi
  16. l’unica cosa che ho capito in questa storia è che se io avessi avuto un debito da 400 milioni di euro (che probabilmente non vedrò neanche in fotografia in tutta la mia vita) …dicevo, sarei in galera per insolvenza da un bel pezzo !!! Roma o non Roma, che tristezza.

    Rispondi

Lascia un commento