In quello stupido stupido hotel…


(BLOG AS ROMA – IN QUELLO STUPIDO STUPIDO HOTEL – FORZA-ROMA.COM) – Il Napoli ha delle risorse economiche notevolmente superiori rispetto alla Roma; i giocatori del Napoli corrono il triplo rispetto ai giocatori della Roma; il Napoli ha pareggiato col Milan e battuto la Juve, mentre la Roma le ha perse entrambe; il Napoli esibisce un gioco davvero apprezzabile, la Roma deprime. Ma c’è una cosa che possiede il Napoli e che avrebbe potuto essere nostra. Salto nel recente passato. Primo Settembre 2009: secondo alcune fonti giornalistiche, la Roma proietta tutte le sue attenzioni su Claudio Ranieri come sostituto di Luciano Spalletti, ma a fronte di alcune difficoltà nel raggiungimento dell’accordo, il club giallorosso si cautela cercando delle alternative. L’alternativa principale risponde al nome di Walter Mazzarri, il quale, interpellato da alcuni organi d stampa dichiara: "per ora non posso dire nulla. Certo che per me la Roma sarebbe un punto d’arrivo, anche più di Inter o Juve. Ovviamente, la speranza c’è, ma non ho ricevuto alcuna indicazione in merito". Ulteriore passettino indietro. Trentuno Agosto 2009: Walter Mazzarri, allertato da Rosella Sensi per prendere il posto di Luciano Spalletti, arriva a Roma, prende alloggio all’hotel H10 Roma di via Blaserna 101 e si chiude in camera, in attesa di un’ulteriore convocazione da Trigoria o Villa Pacelli.  Intorno alle 21:00, chiama un taxi per andare a cena in un locale del centro. Scende nella hall dell’albergo e trova ad attenderlo il taxi Como 8. “Mi porti al ristorante Maccheroni, in piazza delle Coppelle”. Riconosciuto dal tassista, Mazzarri parla un po’ della Roma, chiede informazioni sulle case dell’Eur: “mi piacerebbe una con il cancelletto sul giardino. Sa, a Genova ne avevo una così…”. Poi, arrivato a destinazione, saluta, paga il conto e stringe la mano al tassista, di purissima fede giallorossa: “alla Roma ci penso io, tranquillo…”.
Se dicessi ora sarebbe stato meglio Mazzarri, sarei colpevolmente ingeneroso nei confronti del nostro attuale tecnico, della cui passione e della cui abnegazione non ho alcun motivo di dubitare. Se dicessi ora che Mazzarri avrebbe fatto meglio, azzarderei un pronostico inattendibile perché privo di alcuna possibilità di riscontro. Certo, avessimo cambiato guida tecnica alla fine della scorsa stagione, il discorso sarebbe diverso; ma, nelle circostanze di tempo in cui è avvenuto l’avvicendamento, le ragioni ambientali, ancor prima di quelle tattiche, hanno imposto alla Roma un allenatore consumato e risoluto, glaciale ed essenziale, “semplice e un po’ banale”. In sintesi, dovendo scegliere tra la certezza Ranieri e la scommessa Mazzarri si è optato per la prima soluzione. Si dice che la fortuna aiuta gli audaci; sarà per questo che ci gira tutto storto?


8 commenti su “In quello stupido stupido hotel…”

  1. Forse non si è capito che il 4o posto è irrangiunbile dite che non ci arriva il parma no
    Ma i 4 posti per la champions sono già occupati Inter Juve Milan Fiorentina/Genoa/Sampdoria..per noi già arrivare in eufa è un miracolo

    Rispondi
  2. concludendo gera’….il napoli e’ piu’ squadra di noi anche se ci abbiamo vinto con donadoni … il milan e’ piu’ forte di noi perche in 15 ci hanno battuti 2 a 1… certo la scelta sbagliata dell’allenatore ha fatto la sua … la dirigenza e’ quella che e’ ma guai a tocca la squadra, rimasta senza allenatore/dirigenza/tifosi) che secondo me e’ ancora la 2a forza del campionato…visti gli ultimi risukltati di juve e fiorentina…perche’ per quello che mi riguarda napoli e milan rimangono ben lontane dall’impensierirci a fine campionato.
    ZDENEK A ROMA CI VIENE A PIEDI…

    Rispondi
  3. [quote comment=”119362″]gerardo hai dimenticato di dire che noi abbiamo incontrato la juve in una partita che difficilmente ripetera’…..e che noi abbiamo strapazzato il napoli …. infine volevo chiederti se sei sicuro che il milan ci ha battuto a milano???[/quote]
    Il riferimento alla juve era fatto per soli fini statistici… Del’resto all’epoca avevamo ancora Spalletti quindi sicuramente il discorso non era propedeutico al confronto Ranieri Mazzarri. Allo stesso modo, tuttavia, devo farti notare che il Napoli che abbiamo strapazzato era quello inconsistente di Donadoni, tra l’altro esonerato proprio all’esito di quella partita. Sul discorso del Milan non mi è chiaro cosa tu voglia dire. Il risultato dice 2 – 1 per loro. Se poi ti riferisci allo svolgimento della gara concordo sul fatto che non è la peggiore che abbiamo disputato, se invece ti riferisci all’arbitro non so fino a che punto possa essere utile in questo momento una scusante di tal genere, avendo poi perso per colpe esclusivamente nostre le due gare successive.

    Rispondi
  4. Dovendo essere onesti, in quel momento anche a me la soluzione Ranieri è sembrata la più ovvia e la più sicura. Mazzarri era effettivamente una scommessa.
    Il problema è, come dicono in molti, la società. Senza una società solida, pronta a spendere e che programma con oculatezza non c’è allenatore che tenga.

    Rispondi
  5. secondo me è che la roma è in mano a gente incompetente ke di calcio ne capisce ben poco……mazzarri sta facendo molto bene (..per adesso….) e ranieri sembra non essere molto seguito dalla squadra…

    Rispondi
  6. gerardo hai dimenticato di dire che noi abbiamo incontrato la juve in una partita che difficilmente ripetera’…..e che noi abbiamo strapazzato il napoli …. infine volevo chiederti se sei sicuro che il milan ci ha battuto a milano???

    Rispondi
  7. No, non è per questo che gira tutto storto.
    Il vero motivo è che si naviga a vista, senza programmazione, senza professionalità, senza guardare al di là del proprio naso, secondo le “sensazioni”..
    Ma nel calcio di oggi non si può improvvisare, e la nostra vicepresidente di Lega lo sa bene.
    Solo che le conviene fare finta di non accorgersene….
    Tanto che le frega.. Chi soffre siamo noi tifosi, mica lei !!!!

    Rispondi

Lascia un commento