Maida (messaggero): “La Sensi si dimetta dalla Lega”


(NEWS A ROMA – MAIDA: ROSELLA DIMETTITI – MESSAGGERO) – Una firma prestigiosa del Messaggero, Maida, dà un consiglio alla Sensi dopo le dichiarazioni del presidente della Roma post Roma-Milan. La prima cosa che Rosella Sensi deve fare a questo punto, è presentare le dimissioni dalla Lega, di cui è vicepresidente vicario. Non può esserci altra conseguenza dopo questa lettera aperta di una durezza sorprendente in rapporto al basso profilo che da sempre accompagna e ispira la giovane dirigente. Non si può infatti occupare una poltrona di potere come quella e lanciare anatemi di questa portata senza irritare tutti gli altri attori di questa grande commedia che è il calcio. E’ un atto di onestà doverosa e anche una mossa politica opportuna per evitare che qualcuno possa tirare in ballo il conflitto di interessi. La seconda osservazione chiama in causa i tempi di un’esternazione che piomba su un campionato ancora in embrione, quindi in largo anticipo sui tempi canonici. Questo non è uno sfogo a caldo, come poteva essere quello di domenica sera. E’ un atto d’accusa freddo e lucido che non è paragonabile alle consuetudini domenicali. E’ come se la notte, invece di portare consiglio, abbia insinuato la convinzione che qualcosa di grave è successo a San Siro. Che Rosetti ha sbagliato sapendo di sbagliare, come evidenzia il riferimento al mancato recupero. Non dinamiche scabrose come anni fa, precisa Rosella, ma situazioni comunque inaccettabili.
Probabilmente non è estranea a questo intervento la attuale debolezza di una società che deve fare i conti con i debiti della famiglia. Un messaggio tanto forte e rumoroso serve anche, forse, a erigere una barricata ideale contro un nemico che può sbucare da tutti gli angoli. Di certo c’è che la Roma da oggi è in trincea.


8 commenti su “Maida (messaggero): “La Sensi si dimetta dalla Lega””

  1. [quote comment=”113451″]Dimettiti dalla Roma..comunque ragazzi ho letto i commenti di 5fabio ecc e sono rimasto sconcertato…difendere una che pensa solo a se e i suoi debiti è autolesionismo…io mah si vede che non è mai stato all’olimpico se ci va e prova a cercare gente che la pensa come lui (sopratutto in curva) fa sera….forse manco lo trova. -_-[/quote]
    … guarda forse è mejo che quer soggetto nun ce viene in Curva,perche nun so se riesce sano. :12:

    Rispondi
  2. [quote comment=”113459″]ma cosa, si dimetta?! è proprio in lega che deve fare casino!!!! Ma chi l’ha detto che non si può occupare quella poltrona e lanciare anatemi? è proprio da lì che lo deve fare, altrimenti conta ancora di meno! per me maida è in malafede.
    A gillu, ma che partite vedi? e poi scusa tutto quello che dici si è verificato anche col padre che di casino ne ha fatto parecchio e anche lui recriminava dopo i torti subiti. Inoltre, da che mi risulta, mai nessun presidente della roma ha avuto peso politico, perchè c’è un certo potere del nord che non lo cede un po’ di peso, tanto meno alla Roma.
    E poi scusate, ognuno ha il diritto di esprimere quello che pensa (addirittura, mamma mia!!!, difendere la sensi se gli pare) senza essere chiamato “quel tifoso” oppure minimo. Si chiama libertà di pensiero e di parola e cioè democrazia. E basta mo’.[/quote]
    apputo…tu rispetti chi nn la pensa come te?Ma quale dimettersi…ma perchè secondo voi Rosella Sensi fa paura all’ interno del palazzo?la guardano e le fanno pure una risata in faccia.Male che vada Berlusconi nn manderà più lettere ad Unicredit chiedendo clemenza per lei….Fosse il cielo

    Rispondi
  3. ma cosa, si dimetta?! è proprio in lega che deve fare casino!!!! Ma chi l’ha detto che non si può occupare quella poltrona e lanciare anatemi? è proprio da lì che lo deve fare, altrimenti conta ancora di meno! per me maida è in malafede.
    A gillu, ma che partite vedi? e poi scusa tutto quello che dici si è verificato anche col padre che di casino ne ha fatto parecchio e anche lui recriminava dopo i torti subiti. Inoltre, da che mi risulta, mai nessun presidente della roma ha avuto peso politico, perchè c’è un certo potere del nord che non lo cede un po’ di peso, tanto meno alla Roma.
    E poi scusate, ognuno ha il diritto di esprimere quello che pensa (addirittura, mamma mia!!!, difendere la sensi se gli pare) senza essere chiamato “quel tifoso” oppure minimo. Si chiama libertà di pensiero e di parola e cioè democrazia. E basta mo’.

    Rispondi
  4. Dimettiti dalla Roma..comunque ragazzi ho letto i commenti di 5fabio ecc e sono rimasto sconcertato…difendere una che pensa solo a se e i suoi debiti è autolesionismo…io mah si vede che non è mai stato all’olimpico se ci va e prova a cercare gente che la pensa come lui (sopratutto in curva) fa sera….forse manco lo trova. -_-

    Rispondi
  5. Ma scusate….per una volta che s’incazza….ma a che pro?Forse dovrebbe rendersi conto che non ha peso politico ed economico all’interno del mondo del calcio,e questo,genera mancanza di rispetto da parte delle istituzioni tutte(calcistiche) e della classe arbitrale.Non dico che questa sia una cosa sana per lo sport ma recriminare,oggi,per torti che abbiamo subito,non può portare a nulla se non inasprire quelli che sono già rapporti logori con le altre parti.Piuttosto a me sembra sia solo una mossa per rendere quieta la tifoseria,insomma,propaganda di basso profilo.Vi ricordo che,seppur l’arbitro in questione di torti ce ne abbia fatti tanti,non è che siamo la squadra più martoriata del campionato.A volte ci hanno anche aiutato(anche se non volontariamente).

    Rispondi
  6. eeeeeh, aspettate tutti che mò di fronte a questo pesante articolo arriverà a difesa della
    Sensi quel gran tifoso de 5fabio minimo . :12:

    Rispondi

Lascia un commento