Triplo conflitto d’interesse telefonico per i giallorossi

In questo sito e in molti siti come questo dei tifosi giallorossi, la notizia è "rimbarzata" subito: Wind è il nuovo sponsor della Roma, che per i prossimi due campionati avrà il marchio della compagnia telefonica del magnate egiziano Naguib Sawiris impresso sulla maglia. Tutti sembrano contenti: i Sensi brindano ai 12 milioni che incasseranno, mentre Sawiris non solo ha rafforzato il legame con la Capitale, ma ha fatto anche un grosso favore al Sindaco di Roma Walter Veltroni, che pur essendo Juventino ha sempre avuto a cuore lo sport capitolino.
Insomma, una grande bella notizia in attesa del fischio di inizio del campionato. Ma il punto è un altro: come faranno a coabitare nello stesso spogliatoio tutti i principali operatori della telefonia mobile italiana? Wind sponsorizza infatti la maglia, Tim la squadra e Vodafone Francesco Totti. Come ciò sia possibile è un mistero: quale sponsor, infatti, può essere disposto a pagare milioni per vedere il proprio marchio associato a quello dei concorrenti? La Roma tace sull’argomento. E anche Tim non commenta. Ma qualcuno sostiene che la partita non sia chiusa affatto e che uno strascico legale si profili all’orizzonte.

Da Il Sole 24ore