Arsene Wenger spiega i motivi della cessione di Gervinho


Arsene Wenger, tecnico dell’Arsenal,  ha spiegato al sito ufficiale del club i motivi per cui ha scelto di cedere Gervinho alla Roma. Ecco le sue parole:

“Sembrava che giocasse con poca fiducia per questo l’ho ceduto, specialmente all’Emirates. Per me è davvero creativo, dribbla con istinto ma  ha bisogno di molta fiducia per essere efficace. Negli ultimi sei mesi è stato difficile per esprimere il suo talento con fiducia. Per questo mi sono chiesto se avesse bisogno di una nuova sfida e non gli ho impedito di avere una nuova occasione“.

Photo Credits | Getty Images


LEGGI ANCHE  Più concreto l'interesse della Roma per Lindelof: difensore in uscita dal Manchester United

10 commenti su “Arsene Wenger spiega i motivi della cessione di Gervinho”

  1. Capirai, a Roma neanche Maradona avrebbe la fiducia dei tifosi, questo appena fa una partita da 5 ce lo siamo bruciato ho capito… Iniziamo a cercare il sostituto per il prossimo anno va, che tanto gervinho non dura molto…

    Rispondi
    • @Jedvaj:

      non è vero…. abbiamo dato 4 anni di fiducia a Okaka e almeno 3 a Rosi.
      in verità aspettiamo solo i giocatori che ce stanno più simpatici, gli altri sono pippe ancora prima di arrivare

      Rispondi
      • @Jedvaj:

        ma scherzi? dopo il quasi gol fatto contro l’Inter (quando era a Siena) Rosi è diventato l’idolo indiscusso e titolare inamovibile… anche perchè l’alternativa era Cicinho…

      • @ecovian: cicinho ha poca professionalta…..a parte questo e di un altro pianeta rispetto a rosi….se alendro con quel fisico avesse avuto la duscreta tecnica del brasiliano sarebbe stato un ottimo terzino offensivo….ovviamente entrambi peccano in fase dif

    • Quest’anno c’e una cosa diversa rispetto agli anni passati che e Garcia che dal punto di vista di gestione dello spogliatoio ha dimostrato grande personalità. Infatti ad oggi io ancora non ho sentito parole fuori posto da giocatori o anche dirigenti. Ricordate l’anno scorso quando tutti parlavano a sproposito

      Rispondi

Lascia un commento