Nicchi: “Totti-Conti lite da evitare, l’arbitro comanda il gioco”

Marcello Nicchi dice la sua sull’episodio di ieri in Cagliari-Roma, quando Totti della Roma e Conti del Cagliari sono venuti "quasi" alle mani dopo il goal del pareggio giallorosso con Cossu apparentemente a terra. "Sono spettacoli che vorremmo evitare di vedere". Il giudizio è di Marcello Nicchi, il presidente dell’Aia che nel corso del suo intervento a ‘La Politica nel Pallonè del Gr Parlamento Rai, ha commentato così la lite di ieri a Cagliari tra Francesco Totti e Daniele Conti. I giocatori della squadra sarda non hanno gradito il fatto che Perrotta abbia segnato il gol del 2-2 mentre c’era un collega del Cagliari a terra, e per questo fra i due capitani, Totti e Conti, si è sfiorata la rissa. "Tutti lo sanno, ha detto Nicchi, ma nessuno lo vuole ammettere: questa è una regola certificata, il potere di interrompere il gioco è demandato solo all’arbitro. Il gioco continua fin quando il direttore di gara non si sente di dover interrompere. Ma devo anche dire che il rapporto con i calciatori è migliorato tantissimo, e ci sono maggiore cooperazione rispetto al passato. Per questo va un plauso ai giocatori"

Condividi l'articolo:

Lascia un commento