Obiettivo Uefa: Udinese pericolosa inseguitrice della Roma

La Roma dovrà stare attenta dalle inseguitrici, Palermo e Cagliari fino a sabato, adesso anche l’Udinese che miete successi su successi. Finale di campionato ‘alla grandè per l’Udinese che ha ritrovato in queste settimane lo smalto che l’aveva caratterizzata nella primissima fase del campionato. La squadra di Marino, dopo cinque vittorie consecutive, ha riaperto la lotta per un posto Uefa. Ora nel mirino c’è la Roma. La squadra di Spalletti, che dovrà giocare con Milan e Torino, è a tre punti e a tre partite dalla fine il distacco non appare incolmabile. Per giunta l’Udinese, dopo l’anticipo di sabato contro il Milan, dovrà andare a Genova contro la Samp e chiuderà al Friuli contro il Cagliari. Quota 60 è l’obiettivo indicato dal direttore generale Pietro Leonardi dopo la bella vittoria contro la Fiorentina che non appare inarrivabile. Anzi la squadra ha dimostrato anche sabato, a Roma, di crederci. Andata sotto di un gol ha saputo reagire alla grande mettendo alle corde una squadra, la Lazio, non certo da retrocessione. L’Udinese però dovrà fare affidamento solo e soltanto sulle sue forze. E sabato a Udine arriverà il Milan. Sarà quella partita lo snodo del campionato e l’ultima spiaggia per i sogni dei friulani. Insomma serviranno i tre punti. Non sarà facile perchè il Milan, che ormai ha abbandonato le velleità di scudetto, è sempre impegnato nella lotta per il secondo posto. In caso di sconfitta e concomitante vittoria della Juve si ritroverebbe inguaiata nella lotta a due partite dal termine. La squadra friulana è comunque su di giri. Marino, che per l’ultima partita potrebbe anche recuperare Totò di Natale, è riuscito a riportare in forma la squadra. L’Udinese corre, segna e in difesa ha ritrovato quella serenità che serve per poter ottenere i risultati sperati. La Roma è avvisata la compagine bianconera è tornata per un finale entusiasmante

Condividi l'articolo:

Lascia un commento