Con il Genio, con la Bestia e il Pupone, rialziamoci e reagiamo

Finalmente, come abbiamo già detto ieri, abbiamo recuperato Mirko Vucinic, il Genio di Niksic. Dopo un lungo infortunio, è tornato…ieri ha anche rassicurato un gruppo di tifosi che l’attendeva fuori: "sto bene, domenica torno". Ora il nostro mister, ha a disposizione quel tridente tanto voluto, ma che non è mai stato usato quest’anno. Solo in poche occasioni, tra cui la vittoria nel derby, abbiamo visto il Genio, la Bestia e il Pupone correre tutti e tre verso la stessa porta. Mancano due giorni alla partita con il Chievo e anche questa è una finale fondamentale. C’è chi non crede più al quarto posto, chi non crede al quinto e anche chi non crede al sesto e domenica non ci saranno nemmeno i sostenitori della Sud, seppur per 15 minuti. Io ero scettico e lo sono tuttora, ma a tifare fino alla fino alla fine, tiferò comunque. Spalletti potrebbe mettere sia il 4-2-3-1, sia il 4-3-1-2…potrebbe essere la volta buona perchè Spalla abbandoni definitivamente quel modulo che ha fatto imbestialire fin troppi tifosi. Potrebbe mettere Baptista dietro Vucinic e Totti, senza problemi. Io, sinceramente, vorrei fare la stessa partita fatta con il Genoa, nel girone di ritorno…il primo gol verso la metà del primo tempo, poi controlliamo, poi facciamo il secondo e poi finiamo il Chievo. Siamo arrivati ad un punto in cui temiamo chiunque, e così sarebbe dovuto essere fin dall’inizio. Serve umiltà a questa Roma. Nel 50% delle partite, i nostri giocatori sono scesi in campo consci di essere più forti, ma sottovalutando le altre squadra. Palermo, Genoa, Udinese, Reggina, Napoli, Fiorentina, Lazio, Lecce e Sampdoria. In campo per vincere, certo…ma la palla non entra da sola in porta. Abbiamo 3 grandi attaccanti. Tra questi 3, quello che ha dovuto giocarle quasi tutte, quello che ha guidato la Roma per tante partite, quello su cui sono cadute le più alte responsabilità ( è mancata solo la fascia di capitano ) è Baptista, a segno nove volte nel campionato. Un nuovo arrivato. Ha giocato interno di centrocampo, trequartsta, seconda punta, esterno e anche punta. Vucinic è mancato per tantissime partite quest’anno e Totti ne ha giocate 17. Nonostante tutto,Vucinic e Totti hanno segnato rispettivamente 9 e 10 gol in campionato. Noi siamo arrabbiati, e tanto. Siamo delusi, e tanto. Vogliamo vincere. Più d’ogni cosa. Vogliamo vincerle tutte. Iniziamo dal Chievo, guidati dal nostro tridente: Il Genio, la Bestia e il Pupone. Non è un film Disney, non è una favola. Noi dobbiamo vincere, rialzarci e reagire. E questa è l’ultima occasione. Daje Roma Daje!

Condividi l'articolo:

16 commenti su “Con il Genio, con la Bestia e il Pupone, rialziamoci e reagiamo”

  1. ho sentito ke Spalletti è stato eskluso l’altro giorno dal konfronto kn i tifosi e ke è rottura definitiva tra lui e la Roma ma nn essendoci offerte x lui potrebbe stare 1 anno a riposo
    nn sn notizie sikure al 3OO% xò alla radio hanno detto kosì attenzione nn alla radio del sito

    Rispondi
  2. NON CREDO CHE LA SITUAZIONE POSSA DIVENTARE PEGGIORE DI COSI’ COMUNQUE PROTESTANDO COSI’ NON SI RISOLVE NIENTE (ALMENO SECONDO ME).

    Rispondi
  3. SI PERO’ CON QUESTI PRESUPPOSTI TU IL CAMPIONATO L’ANNO PROSSIMO LO PUOI VEDERE COL BINOCOLO PERCHE’ LA JUVE IL MILAN L’INTER E ANCHE GENOA TI CI METTO FARANNO CALCIO MERCATO SECONDO I LORO CANONI MENTRE NOI RIMARREMO A PIZZA E FICHI E QUINDI QUALSIASI INTROITO ANCHE MINIMO CHE FOSSE SAREBBE CERTAMENTE BEN GRADITO

    Rispondi
  4. boh, lo stadio disertato solo per 15 minuti non ha molto senso. E’ come dire di fare uno sciopero in fabbrica per 15 minuti: il capo nel frattempo si mangia un panino. Allora meglio forse entrare e fare sentire voci di dissenso fin dall’inizio

    Rispondi
  5. temo che sarebbero pochi gli introiti da coppa UEFA, però non so quantificarli. se anzi qualcuno avesse qualche indicazione in proposito… ad esempio l’Udinese quanto può avere incassato?
    Nel malaugurato caso che non dovessimo accedere alla Champion’s preferirei concentrare tutti gli sforzi sul campionato

    Rispondi
  6. POI ME VOLETE SPIEGARE CHE SIGNIFICA LA CURVA VUOTA PER 15 MINUTI ?
    CHE PROTESTA E’ ?
    GIA’ A QUELLA DE NOI NON GLIENE IMPORTA NIENTE, FIGURATEVI SE SI ENTRA DOPO 15 MINUTI PENSERA’ CHE SONO ARRIVATI IN RITARDO.

    Rispondi
  7. ALLORA PER TE E’ MEGLIO NIENTE
    NON CREDI CHE ANCHE SE MOLTO MENO RISPETTO ALLA CHAMPIONS GLI INTROITI DELLA COPPA UEFA SAREBBERO OTTIMI PER NOI POVERI CHE CI AUTOFINANZIAMO ?

    Rispondi
  8. vincere diventa necessario per recuperare un po’ di serenità (ma sappiamo bene che la questione di fondo riguarda la gestione societaria). Se poi Fiore e Genoa perdessero qualche colpo magari potremmo ancora tenere accese le ultime speranze…è difficile, ma preferisco ambire a un obiettivo importante che non alla coppa degli sfigati, cioè la coppa Uefa.

    Rispondi
  9. DOBBIAMO VINCERE ROMA E LA ROMA NON POSSONO RESTARE FUORI DALL’EUROPA ANCHE SE QUESTA E’ SOLO LA UEFA.
    A ME NON MI FAREBBE SCHIFO TENTARE DI VINCERLA.

    Rispondi

Lascia un commento