Mangiante su panchina Roma, “Scelto già il nuovo allenatore”

Mangiante su panchina Roma, “Scelto già il nuovo allenatore”

Nonostante il ds della Roma Walter Sabatini abbia parlato di possibile conferma di Andreazzoli sulla panchina della Roma anche per la prossima stagione, il giornalista sportivo di Sky Angelo Mangiante, tramite i suo profilo Twitter, afferma che i giallorossi avrebbero già deciso a chi affidare la panchina della Roma:

Ecco il breve messaggio:

Andreazzoli rimane nello staff, ma il management anticipa le mosse. La Roma ha scelto il nuovo allenatore per la prossima stagione“.

Photo Credits | Getty Images

 

 

 

 

LEGGI ANCHE  Tutti gli ultimi aggiornamenti su Cristiano Ronaldo alla Roma ad inizio luglio

61 pensieri su “Mangiante su panchina Roma, “Scelto già il nuovo allenatore”

  1. Area 51 ha detto:

    @Marco79: Le carte non sono in regola, come si fa a dire che a parte il Milan noi possiamo permetterci la Champions. Le vedi le partite? Perdi con le squadrette ultime in classifica, come si fa ad andare in Champions.
    Ecco proprio perché molti sostengono che Lamela sia da solo un fenomeno che si sbaglia. Non dico che sia scarso, ho detto più volte che è forte, ma dire da qui che è un fenomeno è tanto. Un giocatore non solo segna e risolve le partite (poche Lamela con i suoi gol ne ha risolte) e un campione non è forte perché segna, non mi sembra per esempio che Marquinhos sia un goleador, ma anche l’aiuto alla squadra ed il pressing fanno le qualità di un vero campione. Lamela per ora ha dimostrato di essere bravo nella conclusione a tiro, ma come Bojan (che prima tutti lo consideravano addirittura come Messi ma ora gli stessi lo criticano e dicono che è scarso) ha praticamente le stesse qualità, forse Bojan ha qualcosa in più nel dribbling (a cui a Lamela non riesce quasi mai).
    0

    Scusa devo quotarti!..

    Questa e una squadra acerba in molti reparti..E vecchia in alcuni uomini che facevano della forza fisica la loro arma (vedi Burdisso)..

    La Roma e più completa del Milan ?…Ma basterebbe vedere le Rose, il Milan ha un grande attacco, e basta, Ha una difesa che fa ridere, Solo che con un centrocampo ”Pesante” E non come il nostro, son riusciti a contenere gli errori dei loro difensori…

    Limiti difensivi (del milan)..Che si son visti anche contro di noi!

    Discorso Lamela..Lamela non fa solo goal…Maquando la squadra soffre, chi e che fa degli strappi in contropiede per 60 metri palla al piede?….Lui oppure Dzagoev?..No perchè quiu sembra che il russo sia un fenomeno e lo si paragona a un talento che a 21 anni, al secondo anno in italia, ha fatto cose fantastiche..

    E l’unico che si e salvato anche quando facevamo ridere..
    E stato impiegato come terzino, ma ha coisì tanta forza fisica (oltre alla velocità ed oltre alla tecnica)…Da riuscire a rendere anche li…

    Qui nessuno dice che è già un campione, si dice solamente che se fosse un giocatore del Milan staremmo qui a sognarlo!….E che entro breve varrà il doppio lo dicono già i primi rumors del calcio inglese..

    Ma a noi ci piace dare la colpa a chi e uno dei pochi a farsi il culo.

    Nessuno lo paragona a Messi..

    Ma neanche a un Russo che non sa minimamente cos’è il calcio Italiano.

    A questa squadra manca la mentalità il carattere la forza, non di certo acquisti stile Dzagoev….(Poi se lo dovessimo acquistare come uomo in più non mi lamenterei di certo)

    Io mi Ripeto, a questa squadra bastano 4/5 elementi di spessore ed esperienza, ed è uno squadrone…(magari con qualche giovane colpo che potrebbe crescere)

  2. Spalletti rimane il sogno più quotato da noi tutti con Andreazzoli vice…

    il resto sono solo esperimenti dei quali siamo ormai stufi. Vogliamo certezze, no progetti a lungo termine..

  3. Vorrei riproporre questa statistica appena letta su altro sito. La Roma con marcos dall’inizio ha una media di 1,88 punti, senza di 1,08. Tutte le volte (3) che la nostra porta è rimasta inviolata c’era lui dall’inizio. Gli allenatori contano, ma conta ancora di più blindare campioni come questi. O come Lamela già braccato dalle big di Spagna ed Inghilterra. Serve un allenatore capace di sviluppare i fortissimi talenti giovani che abbiamo in squadra. L’ideale sarebbe klopp, andrebbe bene anche Allegri, mentre un’alternativa più abbordabile e sulla carta promettente è Di Francesco. Al contrario gente come Mancini o Mazzarri è capace solo di giocare con giocatori già affermati. I giovani promettenti delle loro rose manco li vedono. Poi, capirei fossero fenomeni, ma pensare a laziesi come Mancini e Di Matteo a Trigoria mi dà allo stomaco, a voi no?

  4. Potrebbe essere una buona mossa questa, ti permette di anticipare tutte le trattative di mercato, di programmare già la prossima stagione. Io penso che un allenatore con le palle serve come il pane. Chiunque sia deve dare un anima alla squadra e dare un vera identità…
    Io preferisco allenatori italiani che conoscono il campionato e la piazza di Roma. Ho 2nomi massimo 3 in ordine di preferenza:
    -Ancelotti
    -Spalletti
    -mancini(?)

    1. @ave2012: E vabbé si fa per dire, ma intanto lui ha vinto la Champions gli altri allenatori che hanno fatto?

  5. Voglio uno tra Spalletti, Klopp, Di Matteo

    Ma può venire pure Mourinho, se non gli dai i giocatori veri non arrivi nemmeno in Europa League.

    Venisse pure Mancini (io voglio che la Roma vinca, con chi è relativo).
    Ma DEVE venire uno che ci metta i soldi sul calciomercato, Pallotta li ha messi si, ma pochi per il mercato (molti messi dalla banca e dalle relative cessioni).

    Prendi 2 da 20 milioni (ma non Destro, Osvaldo, Lamela, ma Dzagoev, Moutinho…)
    altri 4 tra 8 e 13 milioni
    Gli altri i rientri (Viviani, riprendi Bertolacci…) e stai a posto, da Champions.

      1. @Area 51: Però scusa..

        Parli come se la Roma nella sua storia ha avuto presidenti che i primi anni han speso 100mln di euro (200 miliardi)…

        Guardiamo la storia..e la storia ci dice che MAI nessuno ha speso 80 mln (puliti considerando le cessioni)..Nel primi 2 anni..

        In più non capisco come si può paragonare il russo ad Erik che quest’anno e stato uno dei veri valori (e il capocannoniere senza rigori, partendo dall’esterno)….21 anni..Entro breve il suo valore sarà doppio.

        Destro, e andato a tratti, ma i movimenti che fa sono da punta vera, e la tecnica si vede lontana anni luce….Osvaldo apparte una questione di testa lo criticherei poco e niente.

        Permettimi (poi son punti di vista)…Ma Viviani (non so se segui la B)…Fa ridere anche in serie B..

        A questa squadra servono pochi aggiustamenti, di livello e spessore..Magari con un pò di esperienza…Se in champioons ci va il Milan, noi avevamo tutte le carte per andarci.

        Poi un particolare ci sfugge sempre, la rosa della roma più o meno e un under 23..

        Devono maturare..La tecnica non manca.

        Pensa però, neanche il grande Franco i primi 2 anni spese così tanto, ed anche lui trovò 2 quinte posizioni.

        Non sarà mica che noi qui vogliamo tutto e subito?

        (E da tifoso lo vorrei anche io)

      2. @Marco79: Le carte non sono in regola, come si fa a dire che a parte il Milan noi possiamo permetterci la Champions. Le vedi le partite? Perdi con le squadrette ultime in classifica, come si fa ad andare in Champions.

        Ecco proprio perché molti sostengono che Lamela sia da solo un fenomeno che si sbaglia. Non dico che sia scarso, ho detto più volte che è forte, ma dire da qui che è un fenomeno è tanto. Un giocatore non solo segna e risolve le partite (poche Lamela con i suoi gol ne ha risolte) e un campione non è forte perché segna, non mi sembra per esempio che Marquinhos sia un goleador, ma anche l’aiuto alla squadra ed il pressing fanno le qualità di un vero campione. Lamela per ora ha dimostrato di essere bravo nella conclusione a tiro, ma come Bojan (che prima tutti lo consideravano addirittura come Messi ma ora gli stessi lo criticano e dicono che è scarso) ha praticamente le stesse qualità, forse Bojan ha qualcosa in più nel dribbling (a cui a Lamela non riesce quasi mai).

  6. Ma riconfermare Andreazzoli? A me non dispiace per niente, contando anche che con lui c’è l’equilibrio di cui c’era bisogno! Certo perdere col Palermo non è una cosa che si digerisce facilmente però ora tocca pensà a prende a calci quei pecorari lunedì prossimo 😉

  7. giusto scegliere un nuovo allenatore, andreazzoli sta facendo bene xkè ha dato equilibrio alla squadra xkè nn propone ballottaggi assurdi come faceva qualcuno, ha ridato fiducia all’ambiente e appunto equlibrio e sicurezza anche se spesso e volentieri ricadiamo nei soliti errori di approccio gara (vedi figuraccia di palermo) xò si vede che è un traghettatore, nn lo si può definere un allenatore…se gli dai obbiettivi prefissati da ancor prima che la stagione abbia inizio nn credo che possa far bene….è un film già visto nn ricadiamo sempre nel solito errore, è bastato che vincesse un paio di partite e già tutti che lo volevano sulla panchina della roma anche l’anno prossimo, a me pare che x la scelta dell’allenatore e nn la società stia fecendo grande confusione, abbiamo cominciato con luis enrique xkè diciamocelo volevamo fare l’operazione ad immagine, ovvero portare sulla panchina giallorossa un allenatore sconusciuto (nn a livello di giocatore ) che aveva allenato solo la primavera del barca xkè eravamo convinti che questo potesse fare bene quando invece abbiamo fatto solo figuracce in giro x l’italia e l’europa xkè andava cacciato già da inizio anno quando siamo usciti con lo slovan bratislava, qualcuno mi deve spiegare che cosa ci hanno visto in luis enrique…bah….su quali motivazioni tecniche e stato preso…chi lo sa 😯 ….quest’anno abbiamo riportato zeman ed anche li è subentrato il fatto dell’operazione ad immagine ovvero quella del ritorno del maestro quando si sapeva benissimo fin dall’inizio come sarebbe andata con il boemo, incapace di gestire uno spogliatotio di alto spessore come quello della roma e affezionato a certe filosofie di gioco molto discutibili, un conto è allenare pescara, lecce, foggia e un conto è allenare la roma, una piazza dove ci sono grandi campioni e dove le pressioni sono molto più pesanti di piazze come pescara, lecce ecc….si sapeva benissimo che zeman cn i grandi giocatori nn ha feeling, ci sarà un motivo se nn ha mai allenato una grande squadra, ci sarà un motivo se nn ha mai allenato all’estero (ha allenato solo in turchia al fenerbahce e lo hanno cacciato dopo tre partite e stiamo parlando del campionato turco eh), ma soprattutto ci sarà un motivo se nn ha mai vinto nullo, o pensate che nn ha vinto nulla solo x il discorso con moggi e il doping, quello è un motivo senza dubbio ma zeman nn ha mai vinto nulla x il suo gioco che va benissimo x lo spettacolo, xkè ti fa divertire (fino ad un certo punto) ma che nn va bene x i risultati, se vuoi vincere in italia e in europa devi avere equlibrio e lui nn ne ha e nn lo garantisce quindi…provate ad immaginare dove saremmo con le vittorie in casa con il cagliari, con il bologna, con il catania sono 7 punti eh nn sono pochi….un allenatore che ha proposto ballottaggi de rossi-tachsidiis e stekelenburg-goicoechea che hanno dell’assurdo 😯 …nn scherziamo x favore.
    la realtà e che x vincere abbiamo bisogno di allenatori seri, competenti e preparati, si vuole aprire un ciclo ok allora andiamoci a prendere allenatori di spessore, “veri”, andiamoci a fare carte false x riprenderci spalletti, andiamoci a prendere ancelotti, oppure buttiamoci sui vari allegri, mazzarri, prandelli questi sono allenatori che ti possono far vincere e diventare grandi nn i vari luis enrique,zeman e andreazzoli,pioli e quant’altri , è vero costano tanto e chiedono garanzie xò se vuoi vincere è cosi tocca cacciare i soldi altrimenti si rimane cosi “standard”..oppure ancora andiamoci a riprendere montella che ce l’avevamo in casa e che ce lo siamo fatti scappare come se niente fosse!…a me la storia di montella mi è rimasta di traverso guardate!….cerchiamo fi fare più chiarezza sulla scelta dell’allenatore che credetemi ne abbiamo bisogno :wink:……….sempre forza roma 😀

    1. @giuseppe87:
      io penso che cambiare allenatore possa servire ma fino a un certo punto! potrai portare anche mourinho sulla panchina della roma, ma quanto pensi che riesca a fare con questi giocatori? fanc*lo i giocatori mediocri e via agli acquisti pesanti! e comunque, per essere IL tattico, andreazzoli sta facendo fin troppo bene con noi! se dobbiamo cambiare allenatore, voglio il ritorno di lucianone, oppure capello! ancelotti e mazzarri non ce li voglio sulla nostra panchina, in quanto il primo ha fatto molta fatica a dare il via alle vittorie pur avendo una rosa di fenomeni e il secondo ha un gioco che a parere mio è orrendo e che porta a casa i punti solo con cavani lì davanti!

  8. 1) Aurelio
    2) Laurent Blanc
    3) Joachim “Jogi” Löw

    in ordine “probabologico” :mrgreen: fosse per me:

    1) Joachim “Jogi” Löw
    2) Aurelio – Laurent Blanc
    3) vediamo chi lo indovina…

    SempreForzaMagicaRoma 😈 T.F.A.

  9. Comunque volevo dire una cosa su Andreazzoli parto dal presupposto che io ero e in parte sono per la sua riconferma ma se andiamo a vedere si sta dimostrando un integralista come Zeman e Luis perché ha scelto un modulo “3-4-2-1” e pur di non cambiarlo adatta anche lui giocatori in ruoli che non sono i loro:
    Lamela (terzino)
    Piris (centrale difensivo)
    Che comunque non aiutano l’equilibrio della squadra i moduli che la roma puo adottare con la rosa che abbiamo non sono molti…4-3-1-2 4-3-2-1 4-3-3 4-2-3-1….
    Ma moduli con la difesa a 3 assolutamente NO perché non abbiamo i giocatori la difesa a 3 se propio si vuole fare se ne riparlerà il prossimo anno con un calciomercato fatto in base a modulo e allenatore…
    Quindi forse se Andreazzoli vuole la riconferma dovrà rivedere qualche scelta perché la squadra apparte che con il Parma non ha mai brillato e comunque balla sempre in difesa…

  10. E’ un pesce d’aprile di Mangiante se vedete su twitter c’è la sua foto come nuovo allenatore… Ma che se danno le notizie a cazzo pure qui?

  11. mercato: cessioni Osvaldo 20mln
    derossi 35mln
    stek 8mln
    acquisti neymar 50
    lampard 0
    jung 3
    pezzella 10

      1. @Santiago: se ne vale 30 jovetic che è sempre rotto ne vale 20 anche osvaldo. le giocate le ha.

      2. @ivan gamberini: Osvaldo non vale 20 mln, non vale nemmeno i 16,5 mln che la Roma ha speso per prenderlo. Tutto il mondo sa che attualmente osvaldo è un problema alla Roma e che il giocatore vuole andare via. Il prezzo lo fa il momento, non il valore assoluto del giocatore.

    1. @ivan gamberini:
      la cifra di osvaldo l’hai toppata di pochi milioni ma quella di de rossi l’hai toppata per più della metà di quanto hai scritto! adesso come adesso penso sia un miracolo riuscire a vendere osvaldo a 16 milioni e de rossi per una cifra vicina ai 20! stek può rimanere 😉

    1. @ivan gamberini:

      Si ma non pensare che farebbe il gioco come lo fa in Romania! Allo Sharkar e 7 anni che che lavora quindi, facendo lo stesso gioco, si sono imparato a memoria, ma gli si deve fare lavorare con calma

      1. @Tachtsidis: il tiki taka l’abbiamo,fatto. 123 e tiro l’abbiamo fatto, per me è l’ideale per una via di mezzo, e con i giovani ci sa fare. e poi servono comunque tre giocatori forti

      2. @ivan gamberini:

        Lucescu se fatto lavorare bene.. Ci fa’ djventare una delle squadre più forti! ❗

        Come giocatore sogno: Mario Gomez

  12. La penso esattamente come Santiago,per me è Blanc! Avrà modo di lavorare sulla squadra sin dalla preparazione, in questi mesi avrà guardato le partite della Roma e si sarà reso conto di chi può far parte del progetto e chi invece deve andarsene e oltretutto si possono programmare gli acquisti con mesi di anticipo! 😉

  13. A me per esempio come allenatori piacciono e che secondo me farebbero bene a Roma:
    Pellegrini
    Pioli
    Colantuono
    Pellegrini sarebbe perfetto lo vedo un allenatore che conosce bene sia fase difensiva che fase offensiva poi è un allenatore espertissimo che ha allenato in tanti campionati e poi è molto bravo a formare le squadre e non a guidare squadre gia fatte…poi è uno che sa gestire bene giocatori e ambiente sta riuscendo a guidare il Malaga dove i giocatori non venivano pagati con tifosi infuriati e dopo che gli anno smantellato completamente una squadra è ai quarti di champions e 4 in campionato…MAGARI VENISSE A ROMA

  14. Ma che notizia è? Di almeno un nome, quantomeno come ipotesi……giornalaio…. 👿
    L ‘ipotesi che faccio io è Blanc, nome che non mi fa impazzire ( men che meno mi fanno impazzire i nomi che circolano tipo Mazzarri e Mancini, che Dio c’è ne scampi). Io vorrei Di Francesco, anche se forse, vista l’esperienza di quest’anno, serve uno più carismatico e che non guardi in faccia a nessuno per decidere chi resta e chi parte, chi gioca e dove è chi no. Mazzarri non mi piace, ma a parte questo mi sembra del tutto inadatto ad una rosa di ventenni.

    1. @derossimaancheno: Secondo me la parola d’ordine deve essere: “Equilibrio”.

      Abbiamo affidato le chiavi della squadra, per due anni consecutivi, a due allenatori che bene o male applicano un calcio molto offensivo, un calcio scriteriato praticamente (anche se concettualmente li trovo entrambi ottimi metodi, anche se irrealizzabili con continuità nell’arco dei 90 minuti, discorso che per il tiki taka di Lucho è un pò diverso visto che il Barça funziona, ma è anche vero che hanno Messi & Co. a farlo funzionare).

      Io credo che alla Roma serva un si esperimento, ma che questo possa diventare l’arma a sorpresa.
      Un allenatore che non ti aspetti, tipo come fu Conte con la Juve.

      Ventura per esempio…

      1. @Il_Cannibale: Di Francesco ha portato il Sassuolo in A con 8 giornate d’anticipo. Fa un calcio offensivo ma non “radicale” ed a parte Bokaye ha una rosa mediocre, niente di paragonabile al Pescara dell’anno scorso con Immobile,Insigne e Verratti. Come Conte verrebbe dalla B con le credenziali dell’ex già allenatore in campo. A me piace un sacco.

      1. @Il_Cannibale:

        Purtroppo amico mio alternative non ci stanno e toccherà sorbirci lui…

  15. La stagione non è ancora finita e, quindi, tutte le panchine sono sogtgette a ribaltoni dell’ultimo minuto e, la Roma, avrebbe già scelto a chi affidare la propria panchina, in barba ai contratti che legano i suddetti ai loro club di appartenenza e così via.

    Non c’è niente di male nel dire certe cose, si fa giornalismo e comunque si da l’idea al tifoso che qualcosa cambierà, ma che almeno si cerchi di essere verosimili.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.