Grande Fratello: in finalissima Ferdi, Marcello, Gianluca e Cristina

Siria, Alberto e Francesca fuori, Cristina, Ferdi, Marcello e Gianluca a concorrere per ila vittoria finale, è questo il verdetto del Gf di ieri sera. Nel giorno di Pasquetta il Grande Fratello emette i suoi ultimi verdetti, in finale di lunedì prossimo andranno Ferdi, Marcello, Gianluca e Cristina. La Marcuzzi inizia la seratona con delle sorprese per alcuni concorrenti del Grande Fratello, Ferdi rivede sua sorella dopo 10 anni, Alberto invece incontrerà più tardi la sua mamma che lo incoraggia a non mollare, niente sapendo che poco dopo Alberto sarà eliminato ed in semifinale è costretto ad abbandonare la casa ed il montepremi. Siria è la prima eliminata, poi tocca ad Alberto, infine lascerà la casa Francesca ed in finale andranno, Gianluca, furbo ad autovotarsi ed in finale anticipatamente, Ferdi, Marcello e Cristina. Gianluca e Francesca hanno litigato, i due napoletani se le sono mandate a dire di tutti i colori, accusandosi di strategie e di trucchetti per andare avanti. Gianluca non è sicuro della sincerità del sentimento tra lei e Ferdi e si domanda  perchè i due si siano baciati  proprio un giorno prima della diretta. La napoletana ci rimane malissimo e appena Gianluca esce dal confessionale lo attacca. Ma lui non fa un plissé e l’ accusa di aver strumentalizzato la sua relazione e di aver fatto vivere cinquanta giorni d’inferno al montenegrino. La discussione tra Francesca e Gianluca continua fino a quando non viene comunicato ai ragazzi che la terza ad abbandonare la dimora romana è proprio Francesca. A questo punto i conti sono facili: in finale ci sono Cristina, Ferdi, Gianluca e Marcello. Semifinale al fulmicotone: tre ad uscire e quattro che volano verso il traguardo finale. Siria, Alberto e Francesca salutano i compagni di viaggio. Gianluca, Cristina, Ferdi e Marcello puntano a vincere i 300 mila euro. Battibecco tra il napoletano e Francesca: lui l’ha accusata di essersi baciata con Ferdi  per conquistare il pubblico.

Condividi l'articolo:

Lascia un commento