Lippi a Cassano preferisce il Pazzo


Neanche l’infortunio di Di Natale ha fatto sì che Lippi chiamasse Cassano. Lippi soddisfatto, della prova con tanto di goal di Pazzo Pazzini, compagno di squadra di Antonio Cassano, ha scelto in Pazzini, l’uomo goal del momento per battere mercoledì a Bari l’Irlanda di Trapattoni. Lippi confida nella buona lena realizzativa di Pazzini, tanto importante che Marcello Lippi non ci ha pensato sù due volte a non convocare, dopo lo stop di Di Natale, Antonio Cassano. Il ct dell’Italia ha parlato di Pazzini, andato in gol anche senza gli assist di Cassano. Ma al solo sentir nominare il barese, Lippi non vuole aggiungere commenti. «Parliamo di altro, non voglio parlare di questa cosa nè in termini scherzosi nè in termini drammatici». Per quanto riguarda il debuttante Pazzini, Lippi dice che «l’importante è far parte di questo gruppo, ora sta a lui scalare le posizioni». «Mercoledì ci sarà qualche cambiamento di formazione, l’Irlanda ha caratteristiche diverse dal Montenegro». Così Marcello Lippi parla della formazione azzurra che affronterà la nazionale allenata da Trapattoni nel secondo impegno delle qualificazioni ai Mondiali in Sudafrica del prossimo anno. L’infortunio di Di Natale crea un problema in attacco, ma il ct non ha in mente altri nomi. «Non chiamerò nessuno al posto di Di Natale- dice Lippi- Con l’Irlanda è un’occasione importante, ma non unica. La vittoria di ieri è stata un’iniezione di fiducia e proveremo con tutte le nostre forze a vincere».


Lascia un commento